parte 230
Lunedì 27 Settembre 2004





Nella scorsa Talkin' Francesca del club Forever Young di Belluno proponeva una traduzione alternativa per un verso di "'Cross the green mountain" (vedi lettera numero 2812). Ecco un intervento di Stefano C. sulla questione. Fatemi sapere altri giudizi (magari Francesco Tiger che mi sembra in passato abbia fatto analisi del genere con molta attenzione o magari Salvatore "Eagle" che aveva scritto un bel pezzo sulla canzone...). O chiunque altro, ovviamente...
Michele "Napoleon in rags"

2815) Ciao Michele,

a me piu' che la traduzione, che va bene, mi suona diverso il contesto e di rimando la traduzione potrebbe
essere piu' che esatta se si accetta il contesto che ho riportato sotto e cioe':

"Chiudo gli occhi del nostro capitano
possa conoscere la pace, la sua lunga notte e' finita"

La frase secondo me nel suo contesto e' metaforica; dicendo "la sua lunga notte e' finita", e' finita la sua
lunga vita , esistenza terrena intesa come un intero arco di vita senza luce o speranza di per se'
difficoltosa. Chiudendo gli occhi, la morte e' avvenuta, la notte e' finita, il capitano puo' conoscere la pace reale non quella terrena che non esiste.

Stefano C.

Ciao Stefano
naturalmente propendo per la tua tesi, vista la mia scelta nella traduzione.
Aspettiamo altri contributi.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"

DALL'ALTRA PARTE DELLA VERDE MONTAGNA
parole e musica Bob Dylan

Vado al di là della verde montagna, mi siedo vicino alla corrente
Il paradiso arde nella mia testa, ho fatto un sogno mostruoso
E' venuto su qualcosa fuori dal mare
Si è mosso velocemente attraverso la terra dei ricchi e dei liberi

Guardo negli occhi del mio misericordioso amico
E poi mi domando, è questa dunque la fine?
Ricordi indugiano, tristi eppure dolci
E penso alle anime in paradiso che incontreremo

Gli altari stanno bruciando con alte fiamme lontane
I nemici sono passati dall'altro lato
Si toccano i berretti dalla cima della collina
Puoi sentirli arrivare per versare altro sangue di coraggiosi

Lungo il pallido confine atlantico
la terra devastata si estende per miglia indietro
La luce sta avanzando e le strade sono ampie
Tutto deve arrendersi al Dio vendicativo

Il mondo è vecchio, il mondo è grigio
lezioni di vita non possono essere apprese in un sol giorno
Guardo ed aspetto ed ascolto mentre sto in piedi
la musica che arriva da una lontana e migliore terra

Chiudo gli occhi del nostro capitano, possa riposare in pace
la sua lunga notte è finita, il grande capo è stato abbattuto
era pronto a cadere, era pronto a difendere
ucciso al primo colpo dai suoi stessi uomini

E' l'ultima ora dell'ultimo giorno dell'ultimo anno felice
Sento che il mondo sconosciuto è vicino
l'orgoglio svanirà e la gloria marcirà
ma la virtù sopravvive e non può essere dimenticata

Le campane della sera hanno rintoccato
c'è blasfemia su ogni lingua
che dicano che ho camminato nella bella luce della natura
e che fui leale alla verità ed al bene

Servi il Signore e sii lieto, guarda verso l'alto al di là
al di là delle tenebre delle maschere, le meraviglie dell'alba
nell'erba verde e profonda e nel bosco macchiato di sangue
non si sono mai sognati di arrendersi, son caduti sul posto in cui erano

Stelle cadono sull'Alabama, le vedo una per una
stai camminando nei sogni chiunque tu sia
gelidi sono i cieli, pungente il freddo
il suolo gela ed il mattino è perduto

E' giunta una lettera alla madre oggi
ferita di fucile al petto, diceva
ma presto starà meglio, è in un letto d'ospedale
ma non starà mai meglio, è già morto

Sono a dieci miglia dalla città e sono sparito
in una luce antica che non è quella del giorno
erano tranquilli erano schietti, li conoscevamo tutti troppo bene
ci amavamo l'un l'altro più di quanto mai abbiamo osato dire


2816) Caro Michele,
pare che quei Links di Video che Ti avevo inviato alcuni mesi or sono siano tornati
(speriamo per molto) attivi.
Vai su: http://www.tvtalkin.com/content/downloads.htm e goditi il vecchio Bob anche se non sempre si
vede e si sente bene.
Giorgio da Verona

Ciao Giorgio
grazie per la segnalazione. Chi non li ha visti vada a dare un'occhiata. Ci sono diverse chicche interessanti.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


2817) Ciao Michele
ecco una "John Lennon's letter to Bob". Una rarità assoluta.......

Sal "Eagle"

Ciao Sal,
grazie! Eccola qua, una lettera di John Lennon indirizzata a Bob Dylan. Ho provato a decifrarla ed ecco quello che ho ricavato (di seguito anche una mia traduzione).
Ciao
Michele "Napoleon in rags"

John + Yoko
Titenhurst Park
Ascot, Sunning ???
England

Ascot 23022

I told you about the
lake (?), but not about
the 8 track studio
which is now finished.
If you're around your
welcome to use it, it's
right inside the house
and is very easy and
relaxing. - John + Yoko

P.S. I don't think "God"
is very "Donovan",
do you?!

TRADUZIONE:

John + Yoko
Titenhurst Park
Ascot, Sunning ???
Inghilterra

Ascot 23022

Ti ho detto del
lago (?), ma non dello
studio ad 8 piste
che è ora terminato.
Se sei nei dintorni sei
il benvenuto se vuoi usarlo, è
proprio dentro la casa
ed è molto facile e
rilassante. - John + Yoko

P.S. Non credo che "God"
sia molto "Donovan",
non credi?!

Note di Napoleon:
"God" è un pezzo di Lennon, quello in cui - tra le altre cose - canta: "Io non credo in Dylan..."


2818) Ciao a tutti...
Ho letto l'altro giorno sull'Unita' la recensione di un libro chiamato Positively 4th Street e dedicato alla scena folk del Greenwich Village che il nostro frequentava nei primi anni 60'... il libro sarebbe incentrato su 4 figure: Bob, appunto, Joan Baez, la sorella di questa, Mimi ed il marito Richard Farina.
Pare che dal libro tutti e 4, ma soprattutto il Nostro, non ne escano bene.. Dylan sarebbe descritto come un arrivista/opportunista ed egocentrico...
Al di la' della veridicita' del tutto (si sono sparsi fiumi di inchiostro sul caratteraccio di Bob, su come trattasse male la povera Joan, il povero Phil Ochs, il povero Donovan addirittura, che, beh, mi sono anche un po' stufato..) questo libro ha sicuramente un pregio: il titolo.
Eh si, perche' per me Positively 4th Street non e' solo (e ora diro' qualcosa che non tutti condivideranno..) LA CANZONE PIU' BELLA IN ASSOLUTO DI BOB ma e' anche LA PIU' BELLA CANZONE DI ODIO MAI SCRITTA (ebbene si, se ci sono le canzoni di amore devono esserci anche quelle di odio).
Non importa per chi l'abbia scritta (Joan, sua sorella, suo cognato, Phil Ochs, l'intera scena folkie che prima lo idolatrava e poi lo inizio' a tattare come un appestato, "fili tagliati" compresi.. eh, Pete Seeger?.. all'indomani della svolta rock n' roll..) ma il brano per me e' un capolavoro... l'hammond "dispettoso" e saltellante, la progressione degli accordi di chitarra, il non avere ritornello ma solo strofe, la voce
bella, giovane, fiera e "cazzuta" del Nostro che sputa in faccia al mondo l'orgoglio e la solitudine del Genio...scusate, mi sono lasciato un po' andare, ma non sono e non voglio essere imparziale quando si parla di LUI!
Ciao
DARIO (Torino)

Ciao Dario,
il volume lo avevo già letto in inglese anni fa e l'avevo trovato interessante per quanto, come tu sottolinei, un po' di parte (nel senso che era molto filo-baeziano).
Su Positively Fourth Street direi che sono sostanzialmente d'accordo se non che io ci metterei a pari merito "Idiot Wind"... un bell'ex-aequo... che ne dici?
Con la differenza che secondo me musicalmente Idiot Wind è molto più cattiva di PFS.
Sia musicalmente che nell'interpretazione di Bob, almeno in molti casi.
Prendi ad esempio la versione dal video di Hard Rain... Non ti sembra che fuoriescano delle fiamme dagli occhi di Bob mentre la canta? Non ti sembra di vedere del veleno che gli cola dalla bocca? A me sì.
E' vero che frasi di Positively... come: "Hai una bella sfrontatezza a dire che mi sei amico. Quando stavo per terra te ne stavi in piedi a sghignazzare. Hai una bella sfrontatezza a dire che tendi una mano in soccorso, vuoi solamente stare dalla parte del vincitore. Lo sai meglio di me che piuttosto mi vorresti vedere paralizzato..." sono incredibilmente acide così come la strofa capolavoro del brano che secondo me è: "Vorrei che anche solo per una volta potessi metterti nei miei panni ed anche solo per un minuto io potessi essere te. Sì, vorrei che anche solo per una volta tu potessi metterti nei miei panni. Sapresti che tragedia è guardarti". Ma è altrettanto vero che alcuni versi di IW sono davvero più corrosivi dell'acido: "Qualcuno ce l'ha con me, si inventano storie sui giornali. Chiunque sia vorrei che la piantassero ma quando lo faranno posso solo indovinarlo. Dicono che ho sparato ad un uomo chiamato Gray ed ho portato sua moglie in Italia. Lei ha ereditato un milione di dollari e quando è morta è passato a me... Che posso farci se sono fortunato?  La gente mi vede a tutte le ore e proprio non riescono a ricordare come comportarsi. Persino tu, ieri, hai dovuto chiedermi il perchè ed il percome, io non potevo crederci, dopo tutti questi anni non mi conosci meglio di allora.Vento idiota che soffia ogni volta che muovi la bocca. Sei un'idiota, bambina, è un miracolo che tu sappia ancora come respirare... Non riesco più a sentirti, non riesco persino più a toccare i libri che hai letto...". Per non parlare del non plus ultra dell'odio: "Un giorno sarai nel fosso con mosche ronzanti intorno ai tuoi occhi, sangue sulla tua sella..." Anzi a questo punto mi viene in mente che si potrebbe lanciare un sondaggio: qual è la canzone più cattiva di Bob? Vi va l'idea? Fatevi sentire...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: a proposito di "Postively Fourth Street" su Uncut venne definita "the ultimate fuck song"... :o)


2819) Ciao Napoleon sono Gerry, scusa la mia lunga assenza, un po' mancavo non è vero?
Ho appena finito di leggere la tua fanta-intervista a Bob e devo dire che sei stato veramente grande,
avresti potuto continuare così per ore...
Una curiosità, davvero non hai mai in incontrato "Our Bobbiness"?
Altra curiosità, ci sono delle canzoni che Bob non ha mai eseguito dal vivo (a me viene in mente per
esempio "Subterrenean Homesick Blues") e perchè sono state sempre escluse?
Ciao e a presto.
Gerry

Ciao Gerry
mi fa piacere che ti sia piaciuta quella mia antichissima fanta intervista a Bobby.
Se l'ho incontrato? Ma certo che sì, non ti sarai perso il mio racconto dello storico incontro a Bolzano? Vai qui per leggere tutti i dettagli. Peccato che io abbia incontrato lui ma lui non abbia incontrato me :o)
Per quanto riguarda le canzoni scritte da Bob che non ha mai eseguito dal vivo eccole qui (Subterranean però l'ha eseguita).

Alberta
All The Tired Horses
Angelina
Apple Suckling Tree
Ballad In Plain D
Billy
Black Crow Blues
Black Diamond Bay
Call Letter Blues
Cantina Theme (Working For The Law)
Catfish
Clothesline Saga
'Cross the green mountain
Day Of The Locusts
Death Is Not The End
Dirge
Dirt Road Blues
Don't Fall Apart On Me Tonight
Farewell Angelina
Father Of Night
Foot Of Pride
George Jackson
Going To Acapulco
Golden Loom
Handy Dandy
Hard Times In New York Town
I Am A Lonesome Hobo
I Shall Be Free
I Shall Be Free No 10
I Wanna Be Your Lover
I'll Keep It With Mine
In Search Of Little Sadie
It Hurts Me Too
Jet Pilot
John Wesley Harding
Kingsport Town
Lo And Behold
Lord Protect My Child
Maybe Someday
Meet Me In The Morning
Million Dollar Bash
Mixed Up Confusion
Motorpsycho Nitemare
Need A Woman
Neighbourhood Bully
Never Say Goodbye
New Pony
Night After Night
No Time To Think
Nothing Was Delivered
Odds And Ends
On A Night Like This
On The Road Again
One More Weekend
Open The Door, Homer
Outlaw Blues
Paths Of Victory
Peggy Day
Please Mrs Henry
Property Of Jesus
Rambling, Gambling Willie
Sad Eyed Lady Of The Lowlands
Santa Fe
She's Your Lover Now
Sign On The Window
Sitting On A Barbed Wire Fence
Something's Burning Baby
Sweetheart Like You
Talkin' Hava Negeliah Blues
Tell Me
Temporary Like Achilles
Three Angels
Time Passes Slowly
Tiny Montgomery
Too Much Of Nothing
Trouble In Mind
Ugliest Girl In The World
Under Your Spell
Up To Me
Vomit Express
Waiting To Get Beat
Walking Down The Line
Wallflower
Went To See The Gypsy
Winterlude
Ye Shall Be Changed
You Changed My Life

Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2820) Stefano C. invia:

Bob Dylan: ‘Io mito senza volerlo’

“Non ho mai voluto essere identificato come un’icona”. Con queste parole Bob Dylan ha esordito in un’intervista rilasciata al domenicale britannico Sunday Telegraph. Il cantautore di Duluth ha confessato con ironia che tutto ciò che voleva era “un lavoro dalle nove alle cinque, uno steccato bianco e rose rosa in giardino”.
Dylan ha parlato anche del suo rapporto con il successo. “Nei primi anni mi sembrava di volare sul tappeto magico ed improvvisamente tutto è finito”, ha raccontato il musicista. “Negli anni ’80 suonare i vecchi pezzi era come portarsi dietro un fardello di carne andata a male. Avevo seriamente pensato di smettere”. (Fonte: La Repubblica)


2821) Ciao Michele
Ecco le varie copertine di any day now.... vi risparmio la versione americana per amor del bello.... (c'è una foto terribile di Joan in prima copertina!!)
Con la promessa di sentirci presto con calma mando una abbraccio a te e a tutta le fattoria
------------------------------------------------BACIOOOOOONI
-----------------------------------------------------------------------> la Gazza

Bene, chi chiedeva nella scorsa Talkin' queste immagini è accontentato.
Grazie mille Eleonora!
Ricambio l'abbraccio
Michele "Napoleon in rags"


2822) Ciao Michele
sul forum del sito Vcdtree (italiano) è stato lanciato un vine con oggetto due dvd: il primo contiene le riprese dell' intero concerto di Milano 2003, con Dylan di spalle; il secondo quelle di un' ora dello stesso concerto e un' ora di quello di Roma con Dylan di fronte.
Clicca qui
Carlo "Pig"

Ciao Carlo
ok! Grazie per la segnalazione!
Michele "Napoleon in rags"


2823) Ciao Michè !
A proposito di Zimmy... accidenti, stai attraversando un periodo di strepitosa vena creativa... gli episodi con la nuova violinista (Elana Fremerman...) mi hanno fatto sghignazzare per dieci minuti :-)
Un bacione
Anna "Duck"

Grazie Anna, mi fa piacere! Però aspetto sempre la strip 200 che dovevi scrivere tu insieme a Beni ed Eleonora! L'ho congelata nel frattempo... Fatemi sapere...
Michele "Napoleon in rags"


2824) Guardate cosa ha postato il nostro mitico Salvatore sul Dylan Pool:

Bob Dylan: Come back from Naples - MaphiaRecords 2004

this wonderful tribute to Napoletan music will be released only in Forcella (Naples)

1. It's Now Or Never (O'Sole mio)
2. Poggioreale Prison Blues
3. That's Amore
4. Return To Me (Punk Version)
5. Mandolin of Naples (Mandulinata e' Napule)
6. Avventura a Durango (Italian version by Fabrizio De Andrè e Massimo Bubola) With Massimo Bubola
7. Stuck inside of Naples with Pizza in my hands
8. Come back to Sorrento (Torna a Surriento)
9. Pasta & Fasule Song
10. Lonesome Mandolin Blues
11. Battmazz (special version in english)
12. Volturno (italian version Mississippi)
13. Muort e famm' (che c*§@ vuò?) (special version in italian of Floater)

Ghost track
Sex with Napoletan Girl (Rewriting of Whole Lotta Love)

Mixed By Sandokan
Producted By Mario Merola
Special Guest Mandolino e pizza ensamble
Record in Capri during a very drunk night with some napoletan girl

http://pool.dylantree.com/phorum5/read.php?1,55020

Sarebbe uno spunto bellino per una strip di Zimmy.
Sal.

Ciao Sal,
ok, strip di Zimmy sarà... ci ponzo un po' sopra... Intanto ecco una bella copertina per il cd con un Zimmy-Pulcinella ed una particolarissima tracklist che la tua mail mi ha ispirato...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"



clicca qui



Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION