parte 212
Lunedì 3 Maggio 2004


2557) Ciao animali!!!!!!! Mi serve il vostro aiuto! Nonostante la mia veneranda età sto accingendomi a
preparare l'esame di matura!! All'orale si porta un argomento (nel mio caso ho scelto la felicità =;-0)
che dev'essere sviscerato tramite delle tesine in tutte le materie. Per musica il prof ha deciso che devo
portare Dylan!!!Sì ha deciso lui, mi ha chiesto cosa ascolti che ti rende felice? Mozart? Bach? E no
prof il mitico Bob insieme al latte uno dei miei primi nutrimenti....... E così devo con somma
tristezza... preparare per i primi di giugno questa tesina. Quindi vi chiedo cosa vi rende "felici" nella
musica di Bob? Nel suo modo di essere? Sapete darmi info sulla sua visione della felicità o di qualcuno
che ne ha parlato?? Ho usato il motore di ricerca di bd.com ma questa parola non appare in contesti
apprezzabili (dio come parlo bene oggi.....;)ppp
Oltre tutto il prof vuole che porto una canzone di Bob da far ascoltare alla commissione.. consigli????
Napoleon me lo fai un favore? Metti questo annuncio nei riassunti delle talkin x dargli maggior
visibilità??
GRAZIE ANIMALI siete proprio da proteggere!!!!!
Diego Dolphin

Ciao Diego
ecco fatto. Spero che qualcuno ti aiuti. Per quello che mi riguarda... una canzone di Dylan che parli di felicità... mmm... sicuramente una potrebbe essere New Morning... oppure alcune del periodo cristiano tipo Saved et similia...
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


2558) Ciao ragazzi,
finalmente dovrei essere venuto a capo del trasferimento del concerto di Roma su 2 svcd. Oltre a mandarvelo sarà il B&P tree 15 e vorrei che partisse il primo maggio, a tre anni esatti dalla nascita del porcile. A Michele chiedo la solita copertina, che già avevo sottoposto ad Anna: il titolo del tree è Blonde Non Blonde vol.2 (il volume 3 sarà il video di Milano 2003) e potrebbe essere scritto sulla copertina insieme a "(Video Roma 2003)" o simile sintesi. ma veniamo alla vignetta: è la continuazione di quella di Blonde Non Blonde in cui Meniconi non voleva far sedere Dylan sul suo divanetto perchè non lo aveva riconosciuto; adesso i due stanno seduti uno a fianco all' altro e Dylan prova la sua tastiera, ma Meniconi lo ammonisce: "Aò, a Sciopèn, sede' t'ho fatto séde, ma mo piantala de torturà sta pianola, ché si aritorna Dylan me fai fa' brutta figura".
Carlo "Pig"

Ciao Carlo
grande strip... eccola qui da me prontamente realizzata. Andate nel Porcile (http.//porcile.tk) ed iscrivetevi...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Nella scorsa Talkin' Luca cercava il Bob Simpsons... Ecco qua...

2559) ciao michele, ti mando l'immagine simpsoniana di bob
spero vada tutto bene!
un bacio
ilaria la coccinella

Ciao Ilaria
grazie tremila! Era proprio quella...
Un bacione
Michele "Napoleon in rags"
ps: qui va tutto bene ovviamente... pronta per i prossimi concerti italiani di Bobby? Dopo Morrongiello e Campbell stavolta devi arrivare direttamente a lui medesimo di persona!!! Mi raccomando :o)


2560) Hallo Michele,

I came across your Bob Dylan website at maggiesfarm.it and I thought you might be interested in Michel Montecrossa's Bob Dylan Interpretation and the Festivals in Mirapuri. Further Information you find at http://www.mirapuri-enterprises.com/Michel-BobDylan/index.shtml

Well have fun and enjoy sufin'

Andreas Mascha

Thank you for the tip, Andreas...
Michele "Napoleon in rags" 


2561) Ciao Michele,
solo due righe per rispondere all'appello lanciato da Marco sull'ultima Talkin'. Che a me risulti i Queen
non hanno mai fatto (almeno ufficialmente) alcuna cover di Dylan. Credo che il disco che Marco stia
cercando sia "Strange Frontier" di Roger Taylor, segnalato a suo tempo proprio dal sottoscritto (non ho
questo disco, ma lo conosco perché l'ho sentito una volta da un amico...), che contiene effettivamente
una versione (peraltro molto interessante) di "Masters of War".
Visto che ci sono, e che si parla di covers, approfitto ancora un po' di questo spazio per segnalarti(vi)
alcune "new entries"! Si tratta precisamente di: Dear Landlord (Fairport Convention / Unhalfbricking,
ultima ristampa, 1969), I'll Keep It With Mine (Marianne Faithfull / Strange Weather, '87) e Love Sick
(Duke Robillard / New Blues For Modern Man, '99). Segnalo inoltre dal libro di Paolo Vites "Bob
Dylan, 40 anni di canzoni" le seguenti covers ancora non presenti nel paginone. Si tratta per l'esattezza
di: Ballad of Hollis Brown (Stephen Stills / Stills Alone, '91); To Be Alone With You (Sue Foley / Big
City Blues, '95); Hurricane (Ani Di Franco / Swing, mini CD, '00); Every Grain Of Sand (Emmylou
Harris / Wrecking Ball, '95); Jokerman (Caetano Veloso / Circulado Au Vivo, '97) e Man In The Long
Black Coat (Joan Osborne / Relish, '94). E poi ancora, la ristampa integrale di "Live at Sin-e" (di Jeff
Buckley) contiene Just like a woman, If you see her say hello e I shall be released. Last but not least,
vorrei infine segnalare "Robyn Sings", un disco-tributo di Robyn Hitchcock (uscito nel 2002) all'arte e
alla musica di Bob Dylan. Insomma, dopo Odetta (nel lontano '65), i Byrds (nel '79) e Jimmy La Fave
(nel '99), anche il vecchio Robyn si è cimentato (tributando così il suo personale omaggio al Nostro)
addirittura in un doppio (dal vivo) composto integralmente da canzoni di Bob!
Se interessa, questa è la track list completa. Disc One (set acustico): Visions Of Johanna / Tangled Up
in Blue / Not Dark Yet / 4th Time Around / Desolation Row / It's All Over Now Baby Blue / Dignity /
ancora Visions Of Johanna in reprise elettrica (queste sono esecuzioni risalenti a concerti americani del
'99-00); Disc Two (set elettrico): Tell Me Momma / I Don't Believe You / Baby Let Me Follow You
Down / Just Like Tom Thumb's Blues / Leopard-Skin Pill-Box Hat / One Too Many Mornings / Ballad
Of A Thin Man / Like A Rolling Stone (queste sono invece esecuzioni londinesi risalenti al '96).
Ciao a tutti, e alla prossima...

Stefano "Red Lynx"

PS: ancora due ultime cose. La prima. So per certo (avendolo letto in un libro) che i Joy Division erano
soliti eseguire in concerto "Love Minus Zero". La cover in questione però (risalente al 1980) non è mai
stata pubblicata ufficialmente, e credo circoli solo su bootleg. La seconda (ed ultima) è infine una
precisazione sul brano "If You Gotta Go, Go Now", che risulta attribuito nel paginone delle covers ai
French Convention. Credo si tratti non dei French ma dei Fairport Convention. La cover in questione
(una versione in salsa cajun splendidamente riletta dai Fairport in francese, con il titolo di "Si tu dois
partir"...) risale non al '70 ma al '69, e si trova "in buona compagnia" (cioè insieme a Percy's Song,
Million Dollar Bash, Dear Landlord e The Ballad of Easy Rider) nel già citato "Unhalfbricking".

Ciao Stefano
grazie per tutte le segnalazioni. Aggiornerò quanto prima la nostra paginona.
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


2562) Ciao Michele e ciao a tutti,
rispondo prima a Marco, visto che in questi giorni di meditazione post-book - post-studio - post-brokendownpc - post-primomaggio ho ricordato che io ero l'esperto di cover, da qualche parte c'è anche un mio articolo. Vero Michè? La versione che dice Marco di Masters of War non è dei Queen ma di Roger Taylor ovvero il batterista, che la incise per un suo album solista.
Non è degna del nome Queen e nemmeno di quello di Roger Taylor. Mi rattrista parlare male di loro ma pur avendoli amati tanto in passato oggi non posso sentirli. Sono troppo barocchi mi fanno male. Meglio del sano country rock americano... Joe Ely (thanx to Elio per avermelo fatto scoprire), Tom Russell, Steve Earle... Dunque in proposito vi consiglio Lily, Rose Mary & Jack Of Hearts fatta da Russell nel suo ultimo disco e Frankie Lee & Judas Priest nell'ultimo disco di Jerry Garcia. Sono da lacrime ma lacrime vere di commozione. Masters of War di Roger Taylor è da lacrime di rabbia. Ma si può storpiare così Dylan?
C'è di peggio. Basta vedere cos'ha fatto ieri Mario Venuti con la Guerra di Piero o Bisio con la Canzone del Maggio. Nervi!!! Non parliamo della censura, vabbè siamo nel Fascismo, anzi per dirla come dice quello capellone come si chiama.... siamo nel Tunneeellllll (Caparezza). Primo Maggio compreso.
Fine incazzatura classica contro il mondo, passiamo al mio controverso articolo su The Passion. In gran parte secondo me Gibson ha messo in luce una visione del dolore come mezzo di catarsi per la purificazione dei peccati dell'uomo, questo è secondo me un elemento fondamentale nella visione del film, se a questo si aggiunge la violenza inflitta su Gesù la cosa diventa un mezzo innannzitutto per colpire lo spettatore, poi è un mezzo per raggiungere una verità storica che ci viene da fonti extra-vangelo, quindi ha attinto molto dai vangeli apocrifi, ma anche dalle cronache del tempo una su
tutte, quella di Flavio Giuseppe. Ecco che quindi anche la visione della Madonna molto umanizzata viene colorata di particolari, quale l'incontro con Claudia, non presenti nel Vangelo. Senza dubbio in alcuni punti il film tocca in pieno gl'elementi che ha citato Luca nella sua e.mail ma se penso alla quantità di sangue e alla violenza inflitta a Cristo collego tutto automaticamente ad una visione protestante. E' innegabile che Gibson ha attinto da tutte le fonti per realizzare il suo capolavoro, forse non lo ha condotto alla verità assoluta ma penso si sia avvicinato. Il mio articolo come ho già detto non voleva spiegare The passion con le parole di Bob Dylan ma solo trovare dei contatti. Sarebbe assurdo
pretendere questo... vi pare? Se in alcuni punti sono stato poco chiaro o poco preciso è solo perchè l'intento dell'articolo era un altro come ho detto. Il film ha cento chiavi di lettura o forse più... io
ne ho dato una mia, è ovvio che ce ne saranno altre 99 differenti. Come ho già scritto ho una cultura religiosa particolare, e questo mi ha influenzato. Ovvio che non è verità assoluta. Quello che scrivo su Bob sì... perchè ogni tanto mi chiama... sai le scalette, i commenti, qualche volta si incazza e mi chiama. Per esempio quando leggerà la mia recensione sul brano che ha scritto con Gene dei Kiss prenderà
a calci via telefono. Michè l'hai sentita? Rispondo velocemente anche sui Simpson... Dylan è comparso in una puntata con tutta la band. Non ricordo quale sia, ma da qualche parte in internet ci sono gli Still. Io ne avevo uno ma il mio pc è ko. Tutto il mio lavoro perso. E così anche le foto. Preparatevi ad un nuovo ed emozionante tour con What's Going On In Your Show.... Dylan & Willie Nelson insieme...
lacrime in anticipo e non in differita!!
Sal "Eagle"

Ciao Sal
ok per tutto. Il pezzo di Dylan scritto con Gene Simmons (Waiting for the morning light) non è un capolavoro ma non è neanche così malaccio secondo me, ascoltabile, orecchiabile, molto melodico e poi è una chicca. Mi ricorda un po' le cose che Bob faceva con i Traveling Wilburys... è anche alquanto beatlesiana anzi direi di più mccartneyana...
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


2563) Ciao Michele
a questo link si possono scaricare due videoclip con Jokerman e Dear Landlord  dal concerto di Londra del 23 Novembre 2003. Sono molto carini... la qualità è eccellente sia per il video che per l'audio... guardandolo così da vicino devo dire che Bob è davvero comico mentre suona la tastiera... (ti allego anche un'immagine).
Ciao
Val

http://pool.dylantree.com/phorum/read.php?f=2&i=782945&t=782945

Grazie per la segnalazione Val, corro a scaricarmeli...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2564)...sono sempre io... qui c'è un mp3 di Go away little boy, outtake di "Empire burlesque"...
http://pool.dylantree.com/phorum/read.php?f=2&i=782400&t=782400

Thanx again!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2565) Libreria Odradek di Roma

con il patrocinio della FONDAZIONE FABRIZIO DE ANDRE' ONLUS

presenta:

Mercoledì 5 Maggio ore 18.00

i Servi disobbedienti e Jonathan in

"Il suonatore Jones 2"

Incontro-concerto per Fabrizio De André

Un viaggio parlato e cantato attraverso le canzoni di Fabrizio De André: un concerto intrecciato ad una conferenza per entrare nel cuore della sua poesia e del suo pensiero.

Odradek la Libreria
Via dei Banchi Vecchi, 57 00186 Roma
Tel. 06-6833451 fax 06-6861967
E-mail: odradek@tiscalinet.it
Internet: www.odradek.it 


2566) "VICOLO DE' MUSICI - folkosteria" presenta:

Giovedì 6 Maggio ore 21.00

i Servi disobbedienti in

Carte da decifrare

Cover di Francesco Guccini, Ivano Fossati, Vinicio Capossela e brani originali

VICOLO DE' MUSICI - folkosteria
Via della Madonna dei Monti, 28 (Vicino Metro B fermata Cavour) Roma
Per info e contatti: Tel. 066786188 - 3282874962 (Roberto - Direttore artistico)
Internet: www.servidisobbedienti.net


2567) "Funnel Pub" presenta:

GIOVEDI' 6 MAGGIO ore 22.00

Marco De Annuntiis

in

"It's better to burn out than to fade away"

West Coast varia da Neil Young ai Nirvana

"Funnel Pub"
Via Ostiense, 137 (Metro B San Paolo o Garbatella) Roma
Per info e contatti:
Cell. 347/1739744 Mauro - Cell. 347/3088744 Stefano
Cell. 328/2874962 Roberto (Servi disobbedienti)
Ingresso libero



clicca qui



Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION