parte 193
Lunedì 22 Dicembre 2003
Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere, sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

Buon Natale a tutti gli amici di
Maggie's Farm


2246) Ciao Michele,
c'è qualche teoria sul significato della canzone "Senor"?...
Spero tu possa rispondermi sulla Talkin'.
Ciao
Marina

Ciao Marina
come molte canzoni di "Street Legal" anche Senor ha un testo che dire ermetico è dire poco. Io non ci provo nemmeno a darne un'interpretazione (c'è chi l'ha letta in chiave religiosa, chi in chiave allegorica, chi addirittura in chiave ufologica... insomma chi più ne ha ne metta...). Quello che posso riportarti è quanto disse Dylan in concerto presentando la canzone. Ecco qua: "Stavo viaggiando su di un treno un giorno. Andavo da Durango, in Messico, a San Diego. Mi addormentai sul treno e mi risvegliai nella città chiamata Monterrey... Erano circa le..., credo che fosse passata mezzanotte, all'incirca. Una famiglia stava salendo sul treno ed un vecchio stava salendo sui gradini per entrare nel treno. Venne verso di me e mi si sedette vicino. In quel momento il treno era ancora in stazione... Comunque, io guardavo tutto attraverso il finestrino... Poi sentii una strana vibrazione che mi spinse a guardare verso l'uomo... Non aveva nient'altro che una coperta addosso... Così lo guardai - aveva gli occhi di fuoco, potei vederlo bene, ed usciva fumo dalle sue narici. Dissi tra me: "Era questo l'uomo con cui dovevo parlare". Così mi voltai guardando fuori dal finestrino e cercando di trovare il coraggio di parlargli.
Quando il treno incominciò a muoversi la nostra conversazione fu una cosa tipo: "Senor, senor, can you tell me where we´re heading ..."
Ogni suggerimento è benvenuto.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Ed ecco un po' di auguri

2247) Auguroni di cuore a tutti voi per un caldo natale e un entusiasmante anno nuovo.

Arduino "fly"

Ciao Arduino
grazie mille. Augurissimi anche a te. Anche da Bob... :o) (visti i Bobbi Natale in cima alla pagina?)
Michele "Napoleon in rags"


Questi vengono invece dal mitico Roberto Mangosi, eccelso disegnatore del mio Zimmy sulle pagine della rivista "The Artist"! Con tanto di disegno!!!

2248) Auguri di buon Natale

da
 

Roberto Mangosi

Messaggio augurale autogestito a norma legge 230054 del 15.1.1809 Articolo 3 comma 4 bis radice quadrata di 78, secondo rigo a destra.

Ciao Roberto
grazie mille! Auguri dylaniani anche a te!
Michele "Napoleon in rags"


Attenzione! Chi non ha visto Masked and anonymous e non vuole anticipazioni non legga!

2249) Ciao Michele
grazie infinite per il tuo bellissimo saggio su Masked and anonymous... Avevo visto il film in inglese ma naturalmente grazie al tuo saggio ho scoperto moltissime cose che non avevo capito, grazie davvero, hai fatto un lavoro perfetto, ancor più dettagliato di quello su Renaldo and Clara che già era straordinario e mi era servito moltissimo quando avevo visto il film (grazie alla copia che mi avevi inviato)...
Secondo me Masked and anonymous non è così male, almeno non come credevo dopo aver letto tutte le stroncature. Le canzoni sono tutte stupende ed in genere i momenti musicali del film sono eccezionali (sia quando canta Bob che quando cantano gli altri). La trama come si capisce da tutto quello che tu hai scritto è basata molto sulle allegorie, sui rimandi, sulle allusioni e credo che come per Renaldo and Clara anche per Masked and Anonymous si sprecheranno le analisi e le congetture sul significato che Dylan ha voluto esprimere con questa o quella scena, con questa o quella frase... ma soprattutto sono convinto che bisognerà guardare il film tre o quattro volte (se non di più) per apprezzarlo a pieno.
Una domanda: secondo te Bobby Cupid è Bobby Neuwirth?
E Uncle Sweetheart potrebbe essere Albert Grossman?
Comunque la sequenza della bambina è straordinaria e, anche se ci fosse stata solo quella nel film, M&A sarebbe stato da vedere... Così come la scena in cui Fate canta I'll remember you (da brividi) e poi vediamo inquadrato suo padre morente. A me piace moltissimo anche la scena di quando vede il fantasma del menestrello comunque, quello con la faccia dipinta di nero... io ci ho visto anche qualche riferimento a Lenny Bruce in quella scena ed in quello che egli dice a Jack...
Ciao e grazie ancora
Giorgio

Ciao Giorgio
grazie per i complimenti. Mi fa piacere che ti sia stato utile il mio lavoro (ho passato una settimana ad analizzare il film fotogramma per fotogramma fino alle tre di notte). Sono d'accordo con te sul fatto che più volte lo si vedrà più lo si apprezzerà e si capiranno certe cose che alla prima visione sfuggono.
Sicuramente un riferimento a Bobby Neuwirth potrebbe esserci con il personaggio di Bobby Cupid ma molto di più secondo me quel personaggio incarna il Bob Dylan giovane. Come ha fatto notare Alessandro Carrera su MF, quando alla fine del film Fate fa scappare Cupid è come se salvasse un po' anche se stesso, cioè salvasse il se stesso giovane e quindi si garantisse un futuro. Questa cosa mi ha fatto pensare a quella frase sibillina che disse tantissimi anni fa Bob: "Bob Dylan esisteva prima di me, ed esisterà anche dopo...".
Sì, credo anche io che US possa in qualche modo essere un personaggio che allude a Grossman soprattutto se, come ha fatto notare qualcuno (ho letto molti saggi in inglese sul film) M&A è anche un'allegoria della musica americana. Non a caso la chitarra di Blind Lemon che Cupid porta in regalo a Fate è un oggetto centrale nel film visto che sarà quella con cui Cupid uccide il giornalista Tom Friend nel tragico finale (non sembra casuale la scelta di uno strumento musicale per uccidere un critico musicale). La chitarra che, tra l'altro, "ha dato origine a tutto" come dice Cupid rivolto a Fate ed US quando la tira fuori dalla custodia.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


2250) Ciao Michele,
grazie mille a te e a Carrera per la precisazione su quel verso di Need a woman.
Rispondendo alla tua domanda dell'ultima Talkin', a me risulta che la prima apparizione di Rosa rosae di Francesco De Gregori sia proprio nell'album Prendere e lasciare.
A presto.
Francesco "Tiger"

P.S. Potresti tradurre anche Lunatic princess revisited e Does she need me? Eccone il testo:

Ciao Francesco
grazie, anche io ero sicuro di Rosa Rosae. Grazie per la conferma. Per le due canzoni che citi ok. Qui sotto ho tradotto Lunatic Princess. Tra qualche giorno inserirò anche Does she need me.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"

PRINCIPESSA LUNATICA RIVISITATA
parole e musica Bob Dylan

Perchè sei così furibonda?
Hai sempre voluto vivere nel passato
Ora perchè dovresti essere così atlantica
Alla fine hai esaudito il tuo desiderio finalmente

Eri solita essere cavoli! così modesta
Con il braccio attorno alla tua macchina delle sigarette
Ora ti sei persa e tutto quel che vedo e tutto quel che hai
è il tuo biglietto da due dollari ed il tuo cappello pieno di gasolina

Beh, non conoscevi (?), e li hai visti arrivare tutti insieme
Dopo tutto, le cose potrebbero essere molto peggio
Hai una gamba traballante, e non sai di chi è
Potrebbe essere molto più di una semplice maledizione vudù

LUNATIC PRINCESS RIVISITATA
words and music Bob Dylan

Why should you have to, be so frantic
You always wanted to, live in the past
Now why you should be so atlantic
You finally got your wish at last

You used to be wow so modest
With your arm around your cigarette machine
Now you're lost and all I see and all you got is
Your two dollar bill and your hat full of gasoline

Well you didn't know house shoulder, and you all saw them come
After all things could, be much worse
You got a crank leg, and you don't know who it's from
Could be much more than, just a voodoo curse


2251) http://www.sharingthegroove.org/msgboard/showthread.php?s=&threadid=26777.

Ciao Michele. all'indirizzo qui sopra è possibile scaricare il concerto a Le Zenith di Parigi tenuto da Dylan il 13/11/2003.

Ciao,
Nicola the woodpecker

Ciao Nicola
grazie per la segnalazione. Avevo linkato il thread già qualche giorno fa quando me lo avevi inviato.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags" 


2252) Caro Michele,
vorrei chiederti se conosci siti internet in cui sia disponibile il video (in qualsiasi formato),
del breve concerto tenuto da Bob e Joan Baez nel 1963 a Washington in occasione del
famoso discorso : "I have a dream..." di Martin Luther King; se conosci siti in cui siano disponibili
altri video di Bob e Joan, ti prego segnalamelo.

Grazie infinite.o

Ciao,
sul sito TV Talkin' (linkato su Expecting Rain) c'è qualche spezzone di video e se non sbaglio anche un pezzetto di quello che citi relativo alla Marcia di Washington. Poi sul sito del leone della Fattoria, il nostro Leonardo Mazzei, c'è l'esibizione di Dylan davanti al Presidente Clinton, quando esegue Chimes of Freedom... Non saprei se ci sono altri siti dove poter scaricare video di Bob. Qualcuno ne conosce? Fateci sapere. In ogni caso ti consiglio di fare riferimento al Porcile di Maggie's Farm (http://porcile.tk) se vuoi avere vcd con molto materiale raro.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"

Elio mi comunica quanto segue:

2253) Bob Dylan in Europa a Luglio. In Spagna per il Forum Barcelona 2004! Tra gli altri artisti ospiti Phil Collins e Norah Jones.
Ecco la notizia per intero:

19/12/2003
Forum Barcelona 2004 music program to include Bob Dylan, Norah Jones and Phill Collins
Concerts to be held in June and July. Organizers of the Universal Forum of Cultures – Barcelona 2004 have confirmed that performances will be offered by three international music stars—Bob Dylan, Phil Collins and Norah Jones.
Concerts by Bob Dylan, Norah Jones and Phil Collins are a notable addition to the list of singers and musicians who will be appearing on stage as part of Forum Barcelona 2004. The singer-songwriter from Minnesota will perform in July at Poble Espanyol; in June, 24-year-old Jones will demonstrate once again her jazz talents at L’Auditori in Barcelona, and Phil Collins will present his latest show at the Palau Sant Jordi in July. The concerts will be offered within the framework of the Forum Barcelona 2004’s City Performances programming.
Dylan was born in 1941 in Minnesota, USA, and began to teach himself to play the piano and the guitar at the age of 10. It was not until he traveled to New York in 1961, though, that he began to gain wider recognition and first signed a contract with Columbia Records to release the songs that were eventually included on the album called simply “Bob Dylan”. Since then, Dylan has released more than 40 albums.
The path followed by Norah Jones parallels Dylan's in many ways. The young American performer also felt an early passion for jazz, soul, country and pop-folk, and took up singing and piano as a teenager. Her album “Come Away With Me” earned her eight Grammys and swept her to fame.
Phil Collins was born in England in 1951. At the age of five he sold his electric train to buy himself a drum, and his musical career has not stopped since. Collins was the drummer for Genesis and has since pursued a solo career.
Dylan, Jones and Collins join the list of Spanish and international groups and performers who have confirmed that they will be taking part in Forum Barcelona 2004. The lineup for the event includes Youssou N’Dour, Carlinhos Brown, Gilberto Gil, Manu Dibango, Naab, Natasha Atlas, Orchestra Baobab, Femi Kuti, Luis Eduardo Aute, Kiko Veneno and Victor Manuel, among others.


2254) Maggiesfarmiani di tutto il mondo sono jerry, come va ?
scusate l'ignoranza in fatto di storia, ma mi sono sempre fatto una domanda.
Bob Dylan disertò durante la guerra in Vietnam?
Grazie per la risposta e a presto, jerry.

Ciao Jerry
immagino che semplicemente non rientrasse nelle liste di coloro che potevano essere richiamati alle armi...
o insufficienza toracica? :o)
Chi lo sa?
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2255) Ciao Michele
volevo dire la mia sulla questione Dylan/Cantautori italiani sollevata sull'ultima Talkin'. Secondo me un fattore determinante a favore di Dylan e penalizzante per i vari De Andrè o De Gregori etc. è quello della lingua. Al di là del talento, dell'ispirazione, del genio, la lingua secondo me è determinante in un campo come quello della canzone d'autore (parlo della musica leggera nei suoi filoni rock/folk/blues etc.). Una volta De andrè, nel riconoscere la grandezza assoluta di Dylan, disse anche che la lingua lo aveva aiutato molto e si chiedeva se Bob avrebbe mai raggiunto i traguardi che ha raggiunto se fosse nato in Italia ed avesse cantato in Italiano. Secondo me assolutamente no! Eppure sarebbe stato lo stesso Dylan, lo stesso genio che conosciamo. Secondo me insomma non è un luogo comune quello che si sente ogni tanto quando si dice magari a proposito di un artista o un attore o un cantante etc. italiano: "Se fosse nato in America, a quest'ora...". Almeno in questo campo secondo me la lingua è fondamentale.
Ad ogni modo secondo me De Andrè, o De Gregori o gli altri tipo Guccini, Bennato, o Battiato, sono dei grandi autori che se pur non possono essere paragonati a Dylan hanno scritto cose di grande valore (il fatto è che nessuno o quasi in questo campo può essere paragonato a Dylan).
Ciao
Vincenzo

Ciao Vincenzo
grazie per la tua "testimonianza". Il "processo" continua... :o) Altri testi vogliono deporre?...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2256) Anzitutto auguroni di buon Natale e felice anno nuovo a Michele e a tutto lo staff. La mia domanda verte sui tre concerti romani consecutivi di Dylan a Roma nell' 84: dove si svolsero? Dylan era in tour con Santana? Che successo di pubblico ebbero? Qualcuno li seguì tutti e tre? Certo avere Dylan tre giorni di fila nella propria città credo sia stata un' occasione irripetibile, ma allora ero giovane e ignaro e me li lasciai sfuggire. Di nuovo auguri e un grazie, siete favolosi!-----MARCO "groundhog"

Ciao Marco
io non ero presente a quei concerti dunque ho chiesto aiuto al nostro romano acquisito, Elio "Rooster" che ci racconta quanto segue... Auguri di Buon Natale anche a te!


2257) Ciao Michele
rispondo a Marco di Roma sui concerti nella Capitale...
I concerti si svolsero al Palaeur il 19, 20 e 21 giugno, il tour europeo con
Carlos Santana era partito il 28 maggio da Verona (dove Bob suonò anche il
29) e si concluse l'8 luglio in Irlanda dopo 27 concerti. In Italia il
successo di pubblico fu buono, l'attesa per la prima volta di Dylan nel
nostro paese c'era e Verona e Roma furono i soli posti dove Bob fece più di
un concerto (solo il 24 giugno invece per Milano San Siro).
Io ero al magnifico concerto del giorno 20, e qualcosa la riporto nella
seconda parte del mio "When we first met..." che ho appena inviato a Michele.
(di prossima pubblicazione su Maggie's Farm - Napoleon)
Di sicuro qualcuno seguì più di una data di Roma, speriamo che scriva a
Maggie's farm!
Occasione irripetibile? E' vero, ma mai dire mai con Bob: magari in futuro
farà delle settimane nei teatri in tutto il mondo, solo con chitarra e
armonica!
Testimonianza eccellente il bootleg "Live at Palaeur", mentre del tour,
oltre che l'ufficiale "Real live", imperdibile è il video cd di Barcellona, con delle
splendide versioni di Don't think twice e Mr. Tambourine e la famosa Blowin' cantata
in alternanza con il pubblico!
Elio rooster

Grazie per la testimonianza Elio.
Confermo per quanto riguarda il video di Barcellona che è uno dei miei preferiti con Bob che attacca : "The answer my..." poi sente che il pubblico canta in coro e si ferma e fa cantare alla gente il resto della strofa limitandosi ad un "Oh Yeah" tra un verso e l'altro. E la cosa si ripete ad ogni ritornello. Imperdibile! Con degli assoli di Santana da paura!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2258) Ciao Michele
sono Stefano ("Red Lynx"...) approfitto ancora un po' della tua pazienza...per chiederti se ci sono "novità" su quella (mia) proposta (fatta non mi ricordo più in quale Talkin') di traduzione della (bellissima) monografia dylaniana - segnalata a suo tempo dal "Gallo de' Roma" - "Uncut Legends # 1". Mai visto niente di simile...in lingua italiana, intendo! Se si riuscisse, prima o poi, a tradurla in italiano...magari a puntate...sarebbe fantastico!
Well, I'm waiting for your news...adios por ahora!
Stefano "Red Lynx"
PS > ehi Michele...visto che ormai "nel nome di Maggie's Farm" stanno nascendo numerose iniziative "collaterali", tipo - solo per fare un esempio - la "Maggie's Farm Southern Band", volevo chiederti se hai mai pensato all'idea di realizzare una T-shirt della Farm! So che ci sono parecchi bravi disegnatori tra di voi...magari si potrebbe indire un concorso per la realizzazione del disegno della T-shirt...e chiamare "alle urne" il popolo della Farm! Che ne pensi? Io credo che la cosa sia realizzabile...e che sia - oltretutto - un ottimo sistema per aumentare, se possibile, il senso di appartenenza alla Fattoria di tutti quanti noi! Let me know as soon as you can your opinion about! See you...

Ciao Stefano
avevo lanciato l'idea di tradurre quella monografia come tu auspicavi ma tutti si sono squagliati (l'impresa è titanica). Finirà che la tradurrò io un anno o l'altro :o)
Per la maglietta l'idea non è male ed era stata lanciata qualche tempo fa dal nostro Antonio Genovese della MFSB. Però io non mi ci metto con i miei sgorbietti a rovinarla. Se qualche Artista con la A maiuscola realizza il disegno possiamo sicuramente stamparle.
Chi si offre?
Comunque la proposta è ottima ed anche secondo me darebbe quel senso di appartenenza che citi...
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


2259) Ciao Michele,
aiuto volentieri Luca, che nella tua posta al n°2231 chiede dove poter
scaricare una recente versione europea di Girl From The North Country. Qui è a
Dusseldorf, in una performance da brivido!

Marco

Ciao Marco
grazie infinite per avermi inviato la canzone. Allora Luca fatti vivo che te la invio via e mail, se vuoi.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


2260) Ciao Michele
volevo farti i complimenti e ringraziarti per il bellissimo ed approfondito articolo su The Band che in effetti meritava un posto d'onore su MF. Ho molto apprezzato il fatto che hai trattato anche l'argomento extra Dylan, cioè la nascita del gruppo e l'evoluzione della loro musica e hai tracciato un quadro storico preciso con molti riferimenti che non conoscevo. Ho sempre amato i dischi della Band e sono d'accordo con chi sostiene che il periodo di collaborazione Dylan/Band sia stato uno dei più proficui per Bob (e per loro naturalmente). Music from Big Pink è uno dei miei dischi preferiti di sempre così come il sucessivo, quello marrone per capirci... Ne approfitto anche per farti i complimenti per l'intervista al mitico Massimo Bubola che ho iniziato a leggere e mi sembra molto interessante (a proposito io ero un fan degli Squallor :o))))... mi riferisco al tuo bellissimo pezzo su "Rimini"...). A proposito di Bubola segnalo che su Winmx si trova una grandissima versione live che ha fatto di Avventura a Durango. Se non l'avete mai sentita scaricatevela perchè è grandiosa (cercatela come Romance in Durango perchè erroneamente è chiamata così su Winmx).
Oltre a Romance in Durango Bubola ha mai cantato o tradotto altri pezzi di Dylan che tu sappia?
Ciao
Toni

Ciao Toni
grazie per i complimenti. Concordo su Music From Big Pink ma ancor di più su The Band (il secondo disco).
Leggi attentamente l'intervista al grande Massimo Bubola perchè secondo me dice delle cose estremamente interessanti (non solo su Dylan). Cercherò quella versione di Romance in Durango che citi. Non l'ho mai sentita e la conosco solo nella versione di De Andrè.
Per quanto riguarda l'ultima domanda: tradotte non credo oltre a Romance in Durango (che siano state pubblicate almeno). Cantate certo che sì, It's all right mà su May your song always be sung Vol. 3 insieme ad Eric Andersen. Qualcuno ne conosce altre (suppongo che dal vivo gli sarà capitato di farne, magari...)?
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Grazie a Sal che mi segnala questi link con mp3 dylaniani imperdibili!!!

2261) Shepherds Bush
http://cpuid.starthotel.dk/dylan/

Concord 88
http://www.gopherstick.com/mp3%20htm

Selezione Mp3 dai Concerti Israeliani
http://webhome.idirect.com/~emmike/soj.html

Mp3 vari e 2 parodie del mitico Cavazzuti
http://www.btinternet.com/~pcvincent/Leven/

Sal


2262) Ciao Michele
ho appena finito di leggere l'intervista al grande Lee Ranaldo. Complimenti davvero, è stato un gran colpo per MF, concordo... Sono super d'accordo con lui quando dice che Dylan è stato molto più utile per la formazione dei giovani della metà dei libri che si studiano a scuola... L'ho sempre pensato anche io, per me è stato così. Che aspettano ad inserire la sua opera tra i libri di testo da studiare a scuola?
Forse che ci vorrà davvero il Nobel perchè tutto il mondo accademico si convinca del valore della sua opera (per i fans naturalmente non ce n'è bisogno...)?
Un'altra cosa con cui concordo pienamente con Ranaldo è il fatto che fa notare come gran parte del materiale inedito di Dylan sia di un valore talmente alto da superare talvolta quello pubblicato e l'esempio che fa dei Basement Tapes è perfetto. Secondo me dovrebbero organizzare pellegrinaggi negli scantinati di Big Pink visto quel che è venuto fuori da lì (esisterà ancora?).
Ciao
Andrea

Ciao Andrea
grazie per i complimenti. Quella di Lee Ranaldo è stata secondo me una grande intervista e c'è una mezza idea di coinvolgerlo nel nostro progetto teatrale su Dylan, dal punto di vista musicale naturalmente. Per ora è solo una vaga idea ma se dovesse andare in porto... Non so se Big Pink esiste ancora... In effetti me lo sono chiesto anch'io... Qualcuno lo sa? Sempre a proposito di Big Pink, quando ho corredato di immagini l'articolo su The Band che ho messo on line ieri cercavo appunto una foto di quella casa con la classica facciata rosa. Non sono riuscito a trovarla da nessuna parte sul web. Possibile? Ho dovuto accontentarmi di una foto in bianco e nero. Qualcuno sa dove posso trovarne una a colori? Fatemi sapere che eventualmente la sostituisco... Anche perchè mi ricordo che in passato l'avevo vista da qualche parte ma non la trovo più...
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


Mentre resto in attesa di conoscere il giudizio dell'autore (Carlo Pig) sulla strip di cui parlavamo nella scorsa Talkin' ecco il giudizio di Eleo, una delle co-disegnatrici!...

2263) Ciao Michele
la strip è scandalosa ma simpatica in fondo...
Ciao
Eleo Magpie

...e a proposito di strip e argomenti scandalosi Sal mi invia questa divertente vignetta di Tandberg...

Il personaggio accanto al Papa: "La offende la canzone di Bob Dylan "Lay Lady Lay"?"
Papa: "Solo se non fossero sposati o usassero contraccettivi"
Didascalia: Top of the Pope's
Il Papa sarebbe ancora innamorato di Bob Dylan se avesse ascoltato anche la offensiva (per le donne) "Stenditi, signora, stenditi, sul mio grosso letto d'ottone" ?

2264) Ciao Michele, sono riuscito ad avere le 12 immagini della versione in bianco e nero del calendario 2004 di Bob Dylan!
Manca ancora la versione a colori, che hanno garantito di spedirmi in questi giorni..... pare però che ci sia qualche difficoltà e qualche dubbio sulla validità dell'operazione da un punto di vista commerciale! Il 2004 è ormai alle porte, e entro la prossima settimana speriamo di sapere come andrà a finire.....
Profitto per augurare Buon Natale a te e a tutti gli amici di Maggie's farm!
Elio rooster

Ciao Elio
benissimo. Resto in attesa. Fiasco commerciale? Secondo me sarà un successssone!
Augurissimi anche a te e alla tua famiglia!!!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
 
 


2265) Ciao Michele!
Come va? Pronto per il natale? Volevo mandare un messaggio di auguri
natalizi per la posta dei Mfarmiani:

Ciao a tutti! Volevo semplicemente fare a tutti voi i miei migliori auguroni
per un bianco e dylaniano Natale, e un magnifico anno nuovo pieno di cose
belle... May your Christmas be filled with His Bobness' tunes! mi
raccomando, statemi bene e preparatevi a un nuovo anno fantastico, perché
sento che anche questa volta il Nostro ci preparerà delle sorprese mica
male... Tanto per fare un esempio dei grandi eventi che ci attendono,
l'arrivo di Masked & Anonymous in Europa, o il magnifico Maggie's Farm Folk
Fest che avrà luogo a Milano prima di quanto crediate e che vedrà
avvicendarsi sul palco talentuosissimi giovani folksngers.... E molto altro
ancora! E, lo confesso in anteprima, anche il ritorno delle deliranti
avventure di Mummy & Zimmy, per coloro tra voi che aspettavano con ansia il
seguito (se non sono già stati rinchiusi in un istituto dalle autorità
competenti, ehm...). Sto terminando la strip che sancisce l'arrivo di Tommino.
Qualunque siano i vostri progetti per le vacanze, ricordate che questi
giorni sono un'ottima occasione per tutte quelle cose FONDAMENTALI che non
si ha mai il tempo di fare, ad esempio riascoltare la discografia completa
approfittando del tempo libero... ;)))))
Salutissimi a tutti, sia coloro che conosco che agli altri, che spero di
conoscere durante quest'anno in arrivo!,
A presto e buone vacanze a tutti!
E ricordate: "In Zim We Trust" (questa dovrebbe essere la scritta sul retro
delle monete da 50 centesimi della banca della Repubblica di Maggie's Farm,
stato libero ed indipendente di cui si auspica presto la dichiarazione
d'Indipendenza e l'istituzione della prima città, su una remota lingua di
terra irlandese che si affaccia sull'oceano... Che ne dici, Napoleon?)

Beni "Hamster"

Ciao Beni,
magari se l'anno prossimo ci facciamo un'altra capatina in Irlanda la fondiamo io e te la Repubblica di Maggie's Farm e facciamo Van Morrison Sindaco e Bono Presidente della Giunta.
Grande notizia quella del ritorno di Mummy and Zimmy che latitavano in effetti da questi lidi... Per chi non lo avesse capito il "Tommino" cui si riferisce Benedicta è Tom Petty, of course...
Sull'arrivo di Masked and anonymous in Europa sperèm, ma più che altro in Italia direi...
Per quanto riguarda la Maggie's Farm Folk Fest ribadisco l'invito alla Maggie's Farm Southern Band di Antonio e Leo...
Mi associo agli auguri di Buon Natale a todos e per quel che mi riguarda io ho già iniziato a riascoltare la discografia completa di Bob (sono ad Another side...).
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


E a proposito della Maggie's Farm Southern Band la volta scorsa auspicavo un Dylan Tree del Porcile di MF con la registrazione del concerto di Napoli... Carlo mi scrive quanto segue:

2266) Ciao Michele
sono venuto in possesso del bootleg della serata "Lontano da dove".
Parto stroncando la tua proposta di un Dylan Tree: la registrazione è pessima e non è
riversabile decentemente in digitale per farne un tree... nonostante la
generosità tecnologica degli strumenti messi a disposizione da Elio e con
maestria maneggiati dal tecnico del suono Mattia; a proposito: a un certo
punto Mattia urla "e basta!"... immagino fosse costretto dal padre in una
comodissima posizione che simulasse la "giraffa" e volesse finalmente
sedersi un po' :-)
Veniamo al concerto. La cattiva qualità della registrazione vale anche a
parziale giustificazione del mio bassissimo approccio musicale; il resto è
dovuto alla scarsità del mio orecchio e della mia cultura musicale: tutto
quello di cui mi accorgo è il cantato e l'effetto d'insieme della band in
relazione ad esso. Il mio pensiero è stato da subito "porca puttana! non me
l'aspettavo!": ho iniziato ad ascoltare il nastro per caso dalle due
canzoni che anche al secondo ascolto mi sono piaciute di più, One More Cup
Of Coffee e Desolation Row. Nonostante la mancanza del violino sulla prima,
avvertita da Elio che mi ha confidato di aver sentito la necessità di salire
come special guest sul palco nei panni di Rooster Rivera, One More Cup m' è
sembrata perfetta, intatta nella sua atmosfera e nella sua forte forza
evocativa. Quello che mi sembra più difficile in un'esperienza come quella della
MFSB è di dover confrontarsi con un monumento come Dylan rimanendo
credibili e la chiave scelta da Antonio e Leo, abbastanza fedele all' originale, deve
aver funzionato. Lo ha fatto con me almeno. La prima strofa di Desolation
Row poi mi ha addirittura scosso: ancora una volta l' interpretazione di
Antonio con "...Desolation Row" che diventa una frusta scagliata che ha
nella propria dinamica il movimento di ritirata finale (il "Row"). Altre canzoni le ho
ascoltate con meno attenzione, ma ad esempio mi sembra che Like A Rolling
Stone sia particolarmente adatta al modo di cantare di Antonio ed abbia
inaugurato una serie di eccellenti 6 "bis" finali.
Insomma, mi rendo conto di non riuscire a dirti granché, ma il concerto che
ho ascoltato mi è davvero piaciuto. Mi è sembrato misurato, mai fuori tono,
crescente nell' approccio alle canzoni (alla platea?). Omogeneo.
Già quando la band era solo allo stato embrionale chiesi a Leo un demo, un
"basement-tape" o un qualche cacchio di documento, ma adesso lo pretendo;
confido che la MFSB voglia affidare nelle mani del Porcile una buona registrazione
della prossima apparizione pubblica; in cambio della distribuzione
Anna pretenderebbe solo che dalla terza performance in poi veniate
introdotti da una voce fuori campo (ma va bene anche quella in campo di Sal)
che reciti "...please welcome Porcile Recording artists..."
Carlo "Pig"

Ciao Carlo
ok! Allora invito ufficialmente la MFSB a seguire le istruzioni del porcello ma naturalmente voglio ugualmente una copia della preziosa performance napoletana, ok? E naturalmente la prossima volta (magari a Milano) ci sarà anche la Rivera nell'interpretazione di Benedicta "Hamster" virtuosa di violino.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


2267) Ciao Michele
ho trovato queste foto che mi sembrano molto interessanti (ce n'è una di Bob con Joan e Sara durante la Rolling Thunder Revue, una con Sara nel '75, una con Madonna ed una con Sheryl Crow)... L'ultima è in Svezia nel '78 per le strade di... boh, forse Stoccolma?
Val

Ciao Val
grandi! Grazie, le inserirò quanto prima nella nostra pagina delle foto...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"



2268) Sal mi invia queste immagini. La prima, bellissima è dall'Infidels Tour, la seconda è un articolo di Gino Castaldo, la terza è un collage di "pass". Thanx!




2269) www.elforo.de/bobdylan

OS ESPERAN NUEVAS NOTICIAS A LOS USUARIOS DE HIGHWAY 61!

El Administrador


2270) "Vicolo De' Musici - Folkosteria" presenta:

GIOVEDÌ 25 Dicembre ore 21.00

"Natale al Vicolo"

I musicisti del Vicolo in una grande Ensemble natalizia

VENERDÌ 26 Dicembre ore 21.00

Nell'ambito della rassegna di musica tradizionale ed etnica "Etnoè"
(a cura di Gianluca Zammarelli):

"PE' NA CANTATA"

i canti spontanei nella cultura popolare

a cura di Gianluca Zammarelli

SABATO 27 Dicembre ore 21.00

Nell'ambito della rassegna "Folk'n'roll":

Franco Fosca e Filippo Lombardo in

"Tra la Via Emilia e il West"

Canzone d'autore italiana e americana

"Vicolo De' Musici-Folkosteria"
Via della Madonna dei Monti, 28 (Vicino Metro B fermata Cavour)
Per info e contatti:
Tel. 066786188
3282874962 (Roberto - Direttore artistico)
Internet:www.servidisobbedienti.net



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui

 
WHEN WE FIRST MET...
La "prima volta" con Dylan
Raccontate il vostro primo "incontro" con Bob ed i vostri racconti appariranno in questa rubrica...

Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it

 
BUONGIORNO
PRINCIPESSA!
sito dedicato a
Nicoletta Braschi
clicca qui



MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------