parte 166
Lunedì 26 Maggio 2003


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

1826) Per l'incontro di Maggie's Farm a...

Roma - Giovedì 29 maggio
ricordo a tutti i maggiesfarmiani che l'appuntamento è alla Stazione Termini intorno alle ore 15.00.
Poi un secondo appuntamento è per la sera alla Folkosteria alle ore 21.00 circa.
"Vicolo De' Musici - Folkosteria"  Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma) Tel. 066786188
Internet: www.vicolodemusici.it - Ingresso libero.

Per coloro che vengono già al primo appuntamento alla Stazione Termini:
Fate riferimento a questi due numeri telefonici per incontrarci alla Stazione (il primo è il mio cellulare, il secondo è il numero di Carlo "Pig"):
3332417057 - 06 5032932

1827) In attesa di presentare un ampio e ricco servizio sulla bellissima festa in onore di Bob Dylan nel giorno del suo compleanno tenutasi a Belluno il 24 maggio e che ha visto Maggie's Farm tra gli ospiti insieme a Paolo Vites ed Alessandro Cavazzuti, ringrazio quest'ultimo per avermi inviato le foto che riporto qui sotto come anteprima... (prossimamente su MF un reportage ricchissimo di foto compromettenti...).
Intanto voglio ringraziare pubblicamente da queste pagine il bravissimo Michele Talo che ha organizzato una manifestazione perfetta e che insieme agli altri amici bellunesi del Club Forever Young ci ha fatto passare una bellissima giornata...


Bob Dylan 41 anni di canzoni - Belluno
Il Dibattito
A sinistra l'organizzatore Michele Talo.
Al centro gli ospiti d'onore Alessandro Cavazzuti e Paolo Vites.
Chiude l'ospite-onorato (di partecipare) Napoleon in rags
Notare in prima fila una beneaugurante audience under 14 che fa sperare per il futuro...



Bob Dylan 41 anni di canzoni - Belluno
Il concerto
Volti noti riconoscibili nella band durante l'esecuzione di una rovente Like a rolling stone: Alessandro Cavazzuti (alla chitarra sulla sinistra) - Napoleon in rags al centro con braccio teso da consumato entertainer arringa la folla sul ritornello "How does it feeeeel...?".

Bob Dylan 41 anni di canzoni - Belluno
Il gran finale in stile Last Waltz
Dulcis in fundo: una commovente performance finale di I shall be released e Forever Young con i due sopracitati Alessandro Cavazzuti e Napoleon in rags accompagnati (tra gli altri) da Paolo "Roving Gambler" Vites che vedete nella foto qui sopra sulla sinistra impegnato in un intenso virtuosistico vocalizzo frantumabicchieri (!!!!). Imperdibile!!!!
prossimamente su MF ampio reportage sulla manifestazione con molte altre foto e con la trascrizione degli interventi di Vites/Cavazzuti durante la conferenza

1828) Ciao Michele,
ti invio il logo del RIMMELCLUB, se vuoi puoi linkarmi inserendo il logo.
Naturalmente devo ricambiare i complimenti per il sito, in quanto
Maggie's farm è davvero il punto di riferimento per i dylaniani italiani.
Purtroppo ho visto solo una volta Dylan (a Taormina), ma credo che non lo
dimenticherò facilmente!!!
A fine concerto due ragazzi saltarono sul palco e lo abbracciarono, lui
rimase immobile, si diede un colpo con la mano sulla giacca (come se dovesse
togliersi della polvere) e andò via.
Gran bel concerto quella sera...
Ciao.
Daniele


www.rimmelclub.it

Ciao Daniele
ok, grazie; ho provveduto ad aggiungere il logo al link di Rimmelclub nella nostra pagina dell'Indice Generale (e l' ho riprodotto anche qui sopra). Mi fa piacere sentire che apprezzi MF e Dylan. Il mio assunto tra l'altro è da anni ed anni ed anni, ormai, che "Non si può amare Dylan senza amare De Gregori", e viceversa...
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


Taormina

Un grazie da parte mia e di MF alla giornalista Serena Lullia che in questo suo articolo su "La Nuova Sardegna" (lo riporto qui sotto) cita il nostro sito con riferimento al progetto teatrale "Un giorno tutto sarà calmo" (vedi pagina del "Cosa c'è di nuovo" di MF).

1829) Articolo da “La Nuova Sardegna”
Mercoledì 21 maggio 2003
Pagina 23

Sabato il regista parla della sua opera
Teatro, Bob Dylan ispira Salimbeni

Olbia. Hanno deciso di festeggiare il suo compleanno leggendo i testi delle sue canzoni. Bob Dylan, importante figura del panorama musicale del secolo, sabato compie, infatti, 62 anni.
Al “Top Ten Bowling”, a leggere i brani, adattati dal regista Michele Salimbeni, ci
saranno tre attori: Veruschka Deriu, Stanis Ledda e Giampietro Sorrentino. L’occasione per presentare
la nuova opera di Salimbeni “Un giorno tutto sarà calmo”. In concomitanza con l’evento olbiese
(promosso da www.maggiesfarm.it, sito nazionale dedicato a Dylan e linkato nel sito della Casa Discografica), anche le città di Belluno, Roma e Caserta,
hanno organizzato delle manifestazioni dedicate all’artista che vanta 40 anni di carriera. Ed è proprio a
Bob Dylan che si è ispirato il regista Salimbeni per il suo nuovo spettacolo teatrale, scritto in
collaborazione con Michele Murino, Alessandro Carrera (scrittore e docente
universitario a Houston, autore del libro “La voce di Bob Dylan, una spiegazione dell’America”) e
Benedicta Froelich.
“Sono ormai quasi 15 anni – ha detto il regista Michele Salimbeni – che mi occupo di cinema e teatro e
ne sono passati più o meno 20 da quando ascoltai per la prima volta la voce di Bob Dylan in un vecchio
vinile. Sicuramente è un artista che ha fatto parte della mia formazione. Era inevitabile per me, pensare,
prima o poi, di portare in scena uno spettacolo teatrale su Bob Dylan”.
Dopo il successo nazionale della tournèè di “Barbablù”, opera tratta dall’omonimo libro di Andrzej
Zulawski, il regista Salimbeni ritorna a Olbia per presentare il “Un giorno tutto sarà calmo”, questo
sabato alle 18.
Seguirà poi la lettura dei testi del cantante che con l’ultimo album, “Love and Theft” ha scalato i vertici
delle classifiche mondiali raccogliendo unanimi consensi. I tre attori, nella terrazza esterna del locale,
che sarà inaugurata proprio questo sabato, riempiranno l’atmosfera con le parole di Bob Dylan, un po’
note musicali e un po’ versi di poesia.
Serena Lullia 


1830) Ehi, avete sentito quest'ultima FOR-MI-DA-BI-LE versione?

Gonna Change My Way Of Thinking - (rewritten version - recorded March 4th 2002)

Change my way of thinking
Make myself a different set of rules
I'm gonna change my way of thinking
Make myself a different set of rules
Gonna put my best foot forward
Stop bein' influenced by fools

BOB: Why look, someone’s coming up the road, boys

(Knock knock knock)

MAVIS STAPLES: Hey, hey! Hey there, Bobby!

BOB: Hey, it’s Mavis Staples!

MAVIS; Hey fellows! What’s Up? Aw, it’s good to see all of you.

My goodness, Bobby you got a nice place here!

BOB: Well, welcome to Califormia, Mavis!

MAVIS: Thank ya much! Whoa, you got a nice view!

BOB: Yeah, it is. You can sit on this porch,
and look right straight into Hawaii.

MAVIS: Yeah, I was over in them foothills.

BOB: (perplexed) Why?

MAVIS: I was looking for me some fuel. I’m kind of hungry now.
Don't you got anything to eat?

BOB: Well I’m sure we do. (Calls out) Momma, we have anything to eat?

WOMAN’S VOICE: Sure, we got plenty of chicken out there in the yard.

BOB: Well we’re gonna go knock a few of em off and fry em up.

BOB: Well, Mavis, I’ve had the blues.

MAVIS: Aw Bobby, don’t tell me you got them blues!

BOB: Uh hum I’ve been up all night laying in bed, had insomnia, reading Snoozeweek.

MAVIS: Oh, Snoozeweek! That ain’t gonna get rid of no blues.

BOB: Umh umh

MAVIS: We gotta do some singing, let’s do some singing

BOB: Aw well

MAVIS: Sing about it, you know.

Gonna sit at the welcome table
I'm as hungry as a horse
Sitting at the welcome table
I'm so hungry, I could eat a horse
I'm gonna revitalize my thinking
I'm gonna let the law take its course

Jesus is calling
He's coming back to gather His jewels
Jesus is coming
He's coming back to gather His jewels
Well, we live by the Golden Rule
Whoever got the gold, rules

The sun is shining
Ain't but one train on this track
The sun is shining
Ain't but one train on this track
I'm staring out of the dark woods
Trying to jump on a monkey's back

Yes, I'm all dressed up
Goin' to the country dance
I said I'm all dressed up
Goin' to the country dance
Every day you got to pray for guidance
Every day you got to give yourself a chance

There are storms on the ocean
Storms out on the mountain too
Storms on the ocean
Storms out on the mountain too
Oh Lord
You know I have no friend without you

I'll tell you something
Things you never had you'll never miss
I'll tell you something
Things you never had you'll never miss
Tell you something else
A great man will kill you with a sword, a coward with a kiss

....All the best
Roberto

Ciao Roberto
io in effetti - mea culpa - non l'ho ancora sentita ma prometto di cercare il disco quanto prima (The Gospel Songs of Bob Dylan).
Il testo, completamente riscritto rispetto all'originale di "Slow Train Coming", l'avevamo proposto qualche settimana fa comunque chi non l'ha visto allora ha la possibiltà di leggerlo ora (prossimamente la traduzione nella sezione Testi in italiano).
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


1831) Ciao Michele,volevo segnalarti che nel film MONSTER BALL (2001, OSCAR A HALLE BERRY) c'è un pezzo di LICENSE TO KILL del nostro BOB. Guardando velocemente il pezzo dedicato a Dylan e il cinema nella talkin' mi è sembrato che mancasse.Complimenti per tutto quello che fai per il NOSTRO.

Marco

Ciao Marco
in effetti mancava. Grazie per la segnalazione. Ho già provveduto ad inserire il titolo aggiornando la nostra lista nella sezione Le canzoni di Dylan nei film.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


Monster Ball
Marc Forster
2001
"License to kill"

1832) Ho appena scoperto il sito Maggie's Farm, non ho parole!
Mi sembra uno dei migliori e più completi siti di musica in assoluto e considerato che stiamo parlando di
un artista con una produzione vastissima, realizzare un sito del genere é veramente un lavoro
importante.
Cosa dire? Complimenti e continua così; solo un appunto: credo che sia praticamente impossibile
riuscire a leggere tutto!
Un saluto.
Enrico

Ciao Enrico
benvenuto tra noi e grazie per i complimenti. In effetti scoprire oggi MF significa avere 2272 pagine da leggere e 5231 immagini da guardare. Allora visto che sei un neofita ti vengo in soccorso permettendomi di suggerirti di non perdere alcune tra le più interessanti - secondo me - tra queste pagine che sono "Come Writers and Critics...", "Testi in italiano", "Bob Dylan's Odds and Ends", "I said that" e - dal punto di vista dei fans - naturalmente "Racconti dal Neverending Tour", "When we first met..." e tutte le pagine della Posta, Talkin' Bob Dylan Blues. Trovi tutto quello che ho citato nel nostro Indice Generale
Ciao e fammi sapere...
Michele "Napoleon in rags"


Un grazie speciale ad Alessandra "Locust" che mi invia la traduzione della seconda lettera di Bob Dylan a Tami Dean.
Alessandra aveva già tradotto la prima che trovate QUI.
Ecco la seconda che inserirò appena possibile nella nostra apposita sezione dei Testi in italiano (e subito di seguito il testo originale di Bob).
Grazie Alessandra e alla prossima.
Michele "Napoleon in rags"

1833) Quattro lettere a Tami Dean

Seconda lettera

la mia vita, sì, potrebbe essere migliore per te.
e anche martha e i vandella. (sì è vero rispondo a tutte le lettere dei
fan.)
Sì ti concedo che penso che tu sia una vera poetessa.
riguardo ai miei pomeriggi, li passo sulle autostrade sorridenti.
gli isterici angoli di strade.
i pazzi arrossati (russi) sfuggenti incrostati cumuli di neve.
ti piacciono i "major lance"?
oddio (oh dio) ti devono piacere i "major lance".
Sto tamburellando seguendo il ritmo di "Monkey time". Sto picchiettando "you
get yours I'll get
mine" e quindi parte la musica.
e l'eco abbandonata di prepararsi saltellando.
saltellando.
riempie (che tu ci creda o no) tutta questa fottuta stanza.
Sono via nel jersey. new jersey.
New Jersey?
Bazzico nella periferia.
abbiamo invaso la casa di un mio amico scrittore.
i suoi figli e i miei amici e sua moglie e i miei figli (tutti noi) sì siamo
qui
a correre come pazzi con tutte le finestre aperte ballando ballando.
volando intorno a casa sua.
marvin gaye. sai "chi" è marvin gaye?
ora sta cantando.
a proposito di un certo testimone.
vuole prendere un testimone.
prenderà un testimone e io?
io - anch'io prenderò un testimone.
tutti noi sì tutti noi.
tutti noi prenderemo un testimone.
mi chiedi delle mie note.
mi chiedi della MIA notte o delle mie NOTTI
hey, le mie notti non sono niente.
Resto sveglio a volte tutta la notte.
qualche volta vado persino a dormire prima che cali la notte.
prima che la notte cali.
prima del calardellanotte.
vieni presto, tu droga amica angelo.
tu methedrene amica di penna amore. (tu strana sorella ragazzotta) di (di
certo)
piagnucolando piangendo bella di notte ["mounin mournin mornin glory", gioco
di parole tra "mouning" "mourning" (lamentarsi) e "morning glory"("bella di
notte" o "erezione mattutina")] alla ricerca di gesù.
ti piace gesù?
sì, tho, vieni e salva il mio povero (mio povero me) corpo senza vita,
lasciati andare sullo strano letto di joannie.
i miei occhi sono blu.
qualche volta (mi dicono) diventano verdi.
perché scrivi parole così corte?
non ho niente da fare.
non ho proprio niente da fare.
qualche volta non ho persino qualche cosa da fare.
non ho mai niente da fare. (ah ma faccio così tante cose)
tu fai tante cose?
dimmi quante cose fai.
saluti la gente per strada? (come sta oggi la tua anima?)
parli con i vicini? (cosa vuoi dire, cosa vuoi dire con la
parola-anima? cosa vuoi dire cosa voglio dire con questo comunque?)
da qualche parte devi chiedere le sigarette (ok, ok per te. allora non te lo
chiederò
più)
che ci fai in texas?
non so come cazzo trascorro i giorni di pioggia.
Quando posso guardo fuori dalle finestre della cattedrale.
altre volte le guardo dalla strada piovosa.
un'altra volta penso soltanto a loro come le conosco dalla pioggia (memorie
piovose).
ricordi di giorni inzuppati d'acqua.
sì e ricordi di nebbioso girovagare avanti e indietro.
su e giù.
in lungo e in largo.
qui e lì.
ahah vorrei incontrarti.
Vorrei incontrarti quando sparisco.
quando rido per ultimo.
quando sorrido.
e dico addio.
vieni e saltami addosso.
vieni e balza sopra di me da un palazzo alto.
sarà alto quindi non farà niente.
Ti comprerò persino una licenza per l'aereo.
cosa fai per l'amordelcielo amrciel amorc delo qui giù
dove vivi.
la prossima volta scrivimi a bobdylan box 125
fairsfield, bearsville, new york.
sì, vedi, ricevo la maggior parte delle lettere come se tu scrivessi lì.
è il mio indirizzo ufficiale di allen ginsberg. (sì, persino lui mi scrive.
in posta celere.
così mi arriverà velocemente, lì.)
scrivi lì anche tu.
Strapperò la tua lettera nervosamente per aprirla nel vialetto polveroso
dell'ufficio postale 1p10.
apri la busta selvaggiamente e leggila sbavando e sputando.
Ballerò giù nella strada sporca quasi dimenticata
agitando pazzamente la tua lettera.
sì scrivimi ancora.
c'è per te molto da scrivere. (come per me. il mio scrivere è troppo
com'è) Devo correre.
devo correre qui.
devo fermarmi.
Devo scollegare il mio farmi piacere le cose e accarezzare il mio
nervosismo.
Devo pensare ai miei ricordi d'amore.
Devo andare a respirare sull'innocente veranda sul davanti.
Devo andare a respirare innocentemente.
c'è calma qui e lo so sul davanti che c'è calma.
forse è per questo che devo andarci.
in ogni caso, la carta su di me si sta facendo vertiginosa.
e le mie parole (per dire qualsiasi cosa del tutto)
bruciano insieme.

scrivimi e raccontami ancora
Sono nel tuo letto
quindi per favore attenta alla testa
la mattina è un tale abbattimento
allora addio
ci vedremo

rompendo mondi paurosi
facendo stranamente ragazze
(è questo?)

Firmata cinque volte su tre margini, una sesta firma è stata tagliata via.

Bob Dylan


traduzione di Alessandra The Locust
 

Four Letters to Tami Dean

Second letter

my life, yes, could be better by you.
an also martha an the vandellas. (yes it's true I answer all fan mail.)
I shall concede t the fact I think you are a true poet.
as for my afternoons, they are spent on the smilin highways.
the hysterical street corners.
the mad blushin (russian) ever-flowin flacky snowbanks.
do you dig major lance?
oh gawd (oh god) you have t dig major lance.
I am tappin in time t monkey time. I am swirlin in "you get yours I'll get
mine" an then the music begins t play.
an the forsaken echo of gettin ready prancin.
prancin.
it fills (believe it or not) this whole fuckin room.
I am out in jersey. new jersey.
New Jersey?
I am swarmin in the suberbs.
we have invaded the home of a writer friend of mine.
his kids an my friends an his wife an my kids (all of us) yes we are
runnin wild with all windows open dancin dancin.
flyin around this house.
marvin gaye. do you know "who" marvin gaye is?
he's singin' now.
about somewitness.
he's gotta get a witness.
he's gotta get a witness and me?
me - i gotta get a witness too.
all of us ha yes all of us.
we all gotta get witnesses.
you ask of my notes.
are you askin of MY nite or my NITES?
hey, my nites are nothin.
I stay up sometimes all nite.
sometimes I even go t sleep before nite comes.
before nite falls.
before nitefall.
come fast, you dope fiend angel.
you methedrene pen pal lover. (you freaky lad sister) of (of course)
mounin mournin mornin glory seacher of jesus.
do you dig jesus?
yes, tho, come an save my poor (my poor me) lifeless body,
limp on joannie's strange bed.
my eyes are blue.
sometimes they (I'm told) turn green.
why do you write such short words.
I have nothin t do.
I have nothin t do at all.
i dont even have sometimes something t do.
I never have nothin t do. (ah but I do so many things)
do you do alot of things?
tell me how many things you do.
do you greet people on the street? (how's your soul today?)
do you talk t the neighbors? (what do yuh mean, 'what do I mean by the
word-soul?' just what d yuh mean what do I mean by that anyway?)
you must ask for cigarettes someplace (ok, ok for you. then I wont ask
you again)
what are you doing in texas?
I dont know what the fuck I spend my rainfalls like.
I gaze out of cathedral windows when I can.
at other times I gaze up at them from the rainy street.
an at other times I just think of them as I know them from rainly (rainy
memories).
remembrances of water soaked days.
yes an recollections of foggy wanderings to and fro.
up and down.
around an about.
here and there.
ahah i would like t meet you.
I would like t meet you as I fade out.
as I lastly laugh.
as I turn an smile.
an say farewell.
come an jump on me.
come an leep on me from a tall building.
I will be high so it wont matter.
I'll even buy you an airplane permit.
what do you do for christsake crizake crise ache down there
in where you live.
write t me nex time at bobdylan box 125
fairsfield, bearsville, new york.
yes you see, I get most letters like you write directed there.
it is my official allen ginsberg adress. (even he, yes writes t me.
in fast form.
so I'll get it quickly, there.)
you write there too.
I'll madly rip your letter open in the dusty driveway of the
1p10 post-office.
tear it savigely an read it droolin an spittin.
I will dance down the almost forgotten dirtroad
wavin insanely your letter.
yes write t me again.
there is for you much t write. (as for me. my writin is too muchly
as it is) I have t run.
I have t run here.
I have t stop.
I have t jack off my digingness an stroke my uptiteness.
I have t think of my lovin memories.
I have t go breathe on the innocent front porch.
I have t go breathe innocently.
it's quiet there an I know in front that it's quiet.
perhaps that's why I have t go there.
in any case, the paper is growin dizzy on me.
an my words (t say anything at all) are
sting together.

write an tell me more
I am in your bed
so please watch your head
mornin is such a bring down
faretheewell then
I'll see you

breakin feardy worlds
makin wierdy girls
(is that it?)

Signed five times in three margins, a sixth signature has been cut out.

Bob Dylan


1834) Salve a tutti,
mi chiamo Achille e vivo e lavoro a Roma. Ho visto il sito e mi è piaciuto subito.
Sono un appassionato di musica e scrivo su un giornale, Dylan è una delle mie passioni.
Mi piacerebbe sapere se a Roma avete dei luoghi d'incontro o se (come fanno molti fan di altri cantanti) organizzate periodicamente degli incontri o delle serate.
Esiste una mailing list o una newsletter?
Grazie per l'attenzione.
Saluti.

Achille

Ciao Achille
e benvenuto tra noi. La risposta alle ultime due domande è no (ma naturalmente abbiamo la presente pagina della posta ogni lunedì per comunicazioni, annunci e notizie varie) mentre per quanto riguarda incontri dylaniani la risposta è decisamente sì. Su Maggie's Farm diamo regolarmente notizia di tali incontri che si svolgono per quanto riguarda il Nord prevalentemente tra Chiasso (sede ormai pressochè ufficiale di MF) e Milano. Per quanto riguarda Roma proprio questa settimana, giovedì 29, c'è un raduno. Tutti i dettagli in cima a questa stessa pagina. Spero di incontrarti nell'Urbe. Fatti vivo. E non dimenticarti che dopo Roma (il 29) c'è un raduno anche a Caserta (il 31). Per i dettagli vai nella pagina del Cosa c'è di nuovo.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


... e a tal proposito...

1835) Ciao Michele,

ho letto che presto farete un incontro a Roma con i più assidui MFarmiani e siccome - come al solito - non potrò essere presente, ci terrei comunque a salutare tutti quanti tramite te.
Un in bocca al lupo anche per il lavoro teatrale che vi apprestate a realizzare. Con degli autori così non potrà che venirne fuori una pièce degna del nostro Bob!

Ancora tanti cari saluti
Elena "Wallflower"

Ciao Elena
grazie di tutto. Speravo di incontrarti stavolta. Sarà per la prossima. Ti saluterò comunque tutti.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


1837) Giovedì 29 Maggio 2003 ore 21.30

"Vicolo De' Musici - Folkosteria", nell'ambito del ciclo "Anime salve -
Canzone d'autore" (tutti i giovedì del mese) presenta:

I "Servi disobbedienti"

Roberto Petruccio e Marcello Canzoniere

(Voce e tastiere) (Voce e chitarre)

in:

"Anime salve"

Tributo a Fabrizio De André

"Vicolo De' Musici - Folkosteria"
Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma) Tel. 066786188
Internet: www.vicolodemusici.it
Ingresso libero

... e naturalmente ricordatevi che nell'ambito della serata c'è il nostro incontro dylaniano romano... non mancate!!!



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui

 
WHEN WE FIRST MET...
La "prima volta" con Dylan
Raccontate il vostro primo "incontro" con Bob ed i vostri racconti appariranno in questa rubrica...
Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it

 
BUONGIORNO
PRINCIPESSA!
sito dedicato a Nicoletta Braschi
clicca qui



MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------