parte 160
Lunedì 14 Aprile 2003


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

1741) Rispondo ad un ragazzo (nell'ultima Talkin') che accennava alla versione italiana di "I Shall Be Released" cantata dal grande De Gregori. Dunque, la canzone viene eseguita saltuariamente nei concerti a partire da giugno/luglio 2002, quindi è una novità. So che il testo più recente (risale a meno di un mese fa) ha qualche (minima) modifica rispetto a quello che hai pubblicato tu (io lo pubblico qua sotto). Tra l'altro pare che il titolo in italiano non sia ancora definito. Ciccio De Gregori la presenta dicendo: "la prossima è una canzone di Dylan, si chiama I shall be released, un giorno sarò libero", quindi è probabile che il titolo italiano sia "Un Giorno Sarò Libero".

Per completezza, ricordo che De Gregori ha tradotto da Dylan:
"I Shall Be Released" - "Un Giorno Sarò Libero"
"If You See Her, Say Hello" - "Non Dirle Che Non E' Così"
"A Series Of Dreams" - "Una Serie Di Sogni"
"Desolation Row" - "Via della povertà" (quest'ultima in multiple versioni, con De Andrè)

Probabilmente ce n'è qualche altra, rimasta nei suoi cassetti o nei suoi ricordi...

Simone

Ciao Simone
grazie di tutto però non so se per un mio errore o per altro non ho trovato il testo modificato di cui parli... Me lo puoi rimandare?... Grazie.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags" 


1742) Ho scoperto che Dylan ha cantato e suonato parecchie canzoni in un live, con Paul Simon. Sapresti dirmi in che cd sono contenute e se qui in Italia è possibile acquistarlo?

Potresti inoltre pubblicare il testo e (soprattutto) la traduzione di "The Sound Of Silence" di Simon e
Garfunkel?
 

Grazie e ciao,
Simone.

Ciao Simone
le canzoni fatte da Bob con Paul Simon sono apparse su bootleg. Mettiti in contatto con Anna "Duck" della nostra sezione del Porcile di Maggie's Farm se ti interessa... Bob e Paul Simon hanno cantato insieme se la mia memoria non mi inganna: I walk the line, Knockin' on Heaven's door, The sound of silence, The boxer, The wanderer, That'l be the day, Friend of the devil e Blue moon of Kentucky.
Per quanto riguarda la traduzione di The Sound of Silence eccola qui sotto:

IL SUONO DEL SILENZIO
parole e musica Paul Simon

Ciao tenebra, mia vecchia amica,
Sono venuto di nuovo a parlare con te
Perchè una visione dolcemente si è insinuata
ed ha lasciato i suoi semi mentre dormivo
E la visione che si è fissata nel mio cervello
Ancora rimane
Nel suono del silenzio

In sogni inquieti camminavo da solo
Strette vie di ciottoli
Sotto un alone di un lampione stradale
alzavo il mio bavero per il freddo e l'umidità
mentre i miei occhi venivano trafitti dal lampo di una luce al neon
che fendeva la notte
e toccava il suono del silenzio

E nella nuda luce vidi
diecimila pesone, forse di più
Persone che parlavano senza proferire parola
Persone che sentivano senza ascoltare
Persone che scrivevano canzoni che mai voci avrebbero condiviso
E nessuno osava
turbare il suono del silenzio

"Sciocchi" dissi, "Non sapete
che il silenzio cresce come un cancro?
Ascoltate le parole che potrei insegnarvi
Afferrate le braccia che potrei tendervi".
Ma le mie parole caddero nel vuoto come silenziose gocce di pioggia
ed echeggiarono
nel pozzo del silenzio

E la gente si inginocchiava e pregava
Il dio al neon che loro stessi avevano costruito
E l’insegna lampeggiò il suo avvertimento
Nelle parole che essa stava formando
E l’insegna diceva: "Le parole dei profeti
Sono scritte sui muri della metropolitana
E negli androni dei palazzi
E sussurrate nel suono del silenzio"


traduzione di Michele Murino
 

THE SOUND OF SILENCE
words and music Paul Simon

Hello darkness, my old friend,
I've come to talk with you again,
Because a vision softly creeping,
Left its seeds while I was sleeping,
And the vision that was planted in my brain
Still remains
Within the sound of silence.

In restless dreams I walked alone
Narrow streets of cobblestone,
'Neath the halo of a street lamp,
I turned my collar to the cold and damp
When my eyes were stabbed by the flash of a neon light
That split the night
And touched the sound of silence.

And in the naked light I saw
Ten thousand people, maybe more.
People talking without speaking,
People hearing without listening,
People writing songs that voices never share
And no one dare
Disturb the sound of silence.

"Fools" said I, "You do not know
Silence like a cancer grows.
Hear my words that I might teach you,
Take my arms that I might reach you."
But my words like silent raindrops fell,
And echoed
In the wells of silence

And the people bowed and prayed
To the neon god they made.
And the sign flashed out its warning,
In the words that it was forming.
And the sign said, "The words of the prophets
are written on the subway walls
And tenement halls."
And whisper'd in the sounds of silence. 


1743) Ciao Michele,
:(
che tristezza....
il tanto atteso tour europeo è andato....
e io che già mi vedevo a bolzano a cantare blowin'
tipo jodel....
che tu sappia è mai successo che poi abbiano
ripristinato tours cancellati?
..sai ..la speranza.....
ciao
GI rabbit
ps
per i 10 migliori album e per la copertina più bella
ci sto ancora pensando...
..scelta difficilissima!!!

Ciao GIulia
anche io naturalmente spero... Non mi ricordo di tour cancellati e poi riconfermati in passato ma sicuramente ce ne sono stati di cancellati e rimandati a periodi successivi. Speriamo che sia questo il caso. Ieri abbiamo festeggiato il compleanno della "papera" Anna a Milano e con Beni e Liaty si ipotizzava anche che magari il tour è stato cancellato per motivi legati al rischio del supervirus... Chissa?...
Comunque sperèm...
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


1744) Ciao Michele
tempo fa parlasti di una possibile riedizione de "La voce di Bob Dylan" di Alessandro Carrera con aggiunte ed "aggiornamenti"... Ci sono novità?...
Luca

Ciao Luca ho chiesto direttamente all'autore che ci fa sapere: 


1745) Caro Michele
per la nuova edizione de "La voce di Bob Dylan" e' ancora presto. Prima devo finire la traduzione
annotata dei testi di Dylan, poi magari verra' l'autobiografia "Chronicles" e poi vedremo.
A presto,
Alessandro Carrera

Nota di Michele: la traduzione annotata dei testi di cui parla Alessandro uscirà per Feltrinelli nell'ambito della pubblicazione dell'attesta autobiografia di Bob prevista in cinque volumi (di cui appunto uno dedicato ai testi).
A proposito di "Chronicles" ricordo quanto riportato su MF di recente quale aggiornamento della situazione.
Chronicles - L'autobiografia di Bob Dylan: Preoccupanti notizie a proposito dell'autobiografia di Bob Dylan, "Chronicles", e della raccolta dei testi di tutte le sue canzoni (entrambe da tempo annunciate). Il website degli editori Simon & Schuster (che detengono i diritti dell'opera) ha tolto Dylan dall'elenco degli autori in via di pubblicazione, e amazon.com da' come uscita per le Collected Lyrics (la raccolta di tutti i testi) l'aprile 2004, mentre da' per l'autobiografia l'aprile del 2003, ma se la data non e' confermata da Simon & Schuster, vuol dire che difficilmente sara' rispettata. In altre parole, Dylan sta facendo quello che aveva fatto con "Tarantula". Evidentemente pubblicare libri lo spaventa molto di piu' che pubblicare dischi o film. Chi ha letto le prime pagine dell'autobiografia ha detto che si tratta di una narrazione molto lineare nello stile e con molti flashback nella struttura, ma niente di immaginifico o tarantolesco (con riferimento alla contorta prosa utilizzata da Dylan per "Tarantula", il suo romanzo degli anni '60, uscito poi nel 1971). Questo è quanto si sa a tutt'oggi e comunque appare chiaro che stando così le cose bisognerà avere MOLTA pazienza prima di avere i primi due libri disponibili. Per quanto riguarda l'edizione italiana questa sarà curata da Feltrinelli.


1746) Caro Michele, ho appena visto il mio pezzo su Maggie's farm (nota di Napoleon: il racconto di Avignone 1981) ed è stata una bella sensazione, che non avevo avvertito la settimana scorsa quando, finalmente, ero riuscito a farlo.
Grazie dei complimenti, adoro scrivere, il mio sogno da piccolo era fare il giornalista e seguire le orme di mio nonno, che lo era de Il Mattino, ma mi sono ritrovato bancario, sigh, e principalmente mi ritrovo con poco tempo a disposizione per tutte le cose che mi piacerebbe fare, anche perchè parecchio del tempo che il lavoro non mi sottrae sono i due gallottini che se lo acquisiscono, giustamente.
Comunque, ci riproverò.....
Grazieeeeee......... e a presto
Elio "Rooster"

Ciao Elio,
mandami senz'altro nuovi racconti e per chi non ha letto quello di Avignone che Elio cita ricordo che lo trovate QUI. E' il racconto dal Neverending tour più vecchio apparso su MF ed ha anche diverse foto inedite.
Per quanto riguarda le modifiche che mi chiedevi nella parte della mail che ho tagliato ho già provveduto, Elio... ed ho aggiunto anche il biglietto di Avignone (anche questo il più vecchio apparso su MF)...

Chi ne ha conservati di più vecchi? Me li mandi per la nostra sezione (Don't) throw my ticket out the window...
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 

Nella scorsa Talkin' Stefano chiedeva lumi su come reperire il libro di Paolo Vites "Bob Dylan 1962/2002, 40 anni di canzoni" dicendo che nella sua zona (Triveneto)  non era trovabile. Ho chiesto anche in questo caso all'autore che telegraficamente mi comunica che:
1747) "...non ne ho idea, sorry, conviene che chiamino gli Editori Riuniti".
Paolo Vites

Il sito di Editori Riuniti è qui

http://www.editoririuniti.it

Cliccare "Contattaci" per scrivere una mail.


1748) Ciao Michele!
A proposito degli album ufficiali che ho te li scrivo (non ti scrivo i bootleg però), me ne mancano abbastanza come potrai vedere...così mi dici quali DEVO assolutamente procurarmi in breve (il problema è che a parte qualche cimelio di papà voglio comprarmeli più o meno da sola i cd di Bob quindi devo anche stare un po' dietro alla disponibilità economica del momento!!)...
Gracias.......un bacione
Eleonora
Gli album sono
THE FREEWHEELIN' BD
THE TIMES THEY ARE A-CHANGIN'
ANOTHER SIDE OF BD
BRINGING IT ALL BACK HOME
HIGHWAY 61 REVISITED
BLONDE ON BLONDE
NASHVILLE SKYLINE
PAT GARRETT & BILLY THE KID
BLOOD ON THE TRACKS
DESIRE
HARD RAIN
STREET LEGAL
AT BUDOKAN
SLOW TRAIN COMING
INFIDELS
OH MERCY
TIME OUT OF MIND
"LOVE & THEFT"
THE BOOTLEG SERIES VOL.5
alcuni però, tipo Unplugged o Biograph, li ho sentiti da amici o in altre occasioni.

...a proposito......piccola curiosità....
prima sono andata nel sito e ho visto la scaletta del mega concerto del 1992 in onore di Bob...non ho potuto fare a meno di notare chi c'era ma soprattutto chi NON c'era...mi puoi spiegare
il retroscena ( che son certa che saprai ) che hanno causato la "grande assente"...
non occorre far nomi vero?!?! ;-)) (per chi non lo ha capito Eleo parla della Baez ovviamente).
ci sono rimasta un po' male...in fondo un concerto anche di rievocazione glorie del passato oltre che un augurio per il futuro!!
grazie mille
Eleonora "Magpie"

Ciao Eleonora
sinceramente non so come mai Joan Baez non partecipò al Tributo a Dylan del Madison Square Garden per i 30 anni. Non so se fosse stata invitata e rifiutò di andare o non fu invitata. Mi informo e nel caso rispondo nella prossima Talkin'...
Per quanto riguarda i dischi di Bob che non hai... secondo me dovresti assolutamente entrare in possesso dei seguenti:
John Wesley Harding (che secondo me è bellissimo)
Planet Waves (che è bellissimo pure lui)
The bootleg series 1/3 e 4
e poi direi Good as I been to you e World gone wrong. Questi secondo me non possono mancarti...
Gli altri li puoi aggiungere con calma partendo magari da Shot of love, Empire Burlesque e Basement Tapes.


1749) Ciao Michele,
innanzitutto voto come migliore copertina Blonde on blonde.
Poi ti volevo chiedere se potevi tradurre, naturalmente quando avrai tempo, le seguenti canzoni (in
appendice te ne invio il testo):
New Danville Girl
Sign on the cross (leggermente diversa da quella già pubblicata)
Tangled up in blue (New York Sessions)
Al prof. Carrera volevo invece chiedere se potesse parlare in maniera un po' più approfondita
dell'I-Ching (che non ho ben capito cosa sia e che anche Dylan cita nella prima stesura di Idiot Wind) e
della musica delle sfere, ai quali accenna nel suo libro, "La voce di Bob Dylan".
Ciao.
Francesco Tiger

Ciao Francesco
ok, provvederemo a tutto prossimamente. Intanto partiamo con la versione alternativa di "Tangled up in blue" che citi.
Blonde on blonde passa dunque a 3 punti e raggiunge Bringing It All Back Home nella nostra Classifica Copertine
Ciao
Michele "Napoleon in rags"

AGGROVIGLIATO NELLA TRISTEZZA
parole e musica Bob Dylan

versione originaria da "Blood on the tracks - New York Sessions"

Un mattino presto con il sole che splendeva
lui era disteso a letto
chiedendosi se lei fosse cambiata
se i suoi capelli fossero ancora rossi
I suoi familiari dicevano che le loro vite insieme
sarebbero state sicuramente dure
Non avevano mai amato il vestito di mamma fatto in casa
Il conto in banca di papà non era grosso abbastanza
E lui se ne stava sul bordo della strada
mentre la pioggia gli cadeva sulle scarpe
diretto verso la vecchia East Coast
Dio sa se pagò dei debiti durante il viaggio
aggrovigliato nella tristezza

Lei era sposata quando si incontrarono per la prima volta
dopo poco divorziarono
Lui l'aiutò a tirarsene fuori, credo,
ma usò un pò troppo le maniere brusche
E lui (loro) guidò (guidarono) quell'auto quanto più lontano possibile
L'abbandonarono ad Ovest
E si separarono in una buia e triste notte
entrambi d'accordo che fosse la cosa migliore
E lei si voltò per guardarlo
mentre lui si stava allontanando
E gli disse: "Questa non può essere la fine
Ci incontreremo ancora un giorno (un altro giorno) su un viale alberato",
aggrovigliato nella tristezza

Aveva un lavoro nelle grandi (vecchie) foreste del Nord
fece il cuoco per un breve periodo
ma non gli piacque mai molto
ed un giorno l'ascia cadde giù
Così (quando) si ritrovò alla deriva a Los Angeles
dove contava di tentare la sorte
lavorò per un pò in uno stabilimento aeronautico
caricando merce sui camion
Ma per tutto il tempo era solo
il passato alle sue spalle
Incontrò un sacco di donne
ma lei non gli uscì mai di mente e divenne vecchio
aggrovigliato nella tristezza

Lei lavorava in un topless bar
ed io mi fermai per una birra
Restai a guardare il profilo del suo viso
così nitido nel riflettore
E più tardi mentre la gente sfollava
ed anch'io stavo per fare lo stesso
lei stava lì, dietro la mia sedia
e mi chiese "Come ti chiami?"
Io mormorai qualcosa tra i denti
lei studiò i lineamenti del mio viso
Devo ammettere che mi sentii un pò a disagio
mentre lei si chinava per allacciare i lacci delle mie scarpe
aggrovigliato nella tristezza

Lei accese la stufa e mi offrì una pipa
"Pensavo che non avresti mai detto ciao", disse
"Sembri un tipo taciturno"
Poi aprì un libro di poesie
e me lo porse
Era scritto da un poeta italiano
del Duecento
Ed ognuna di quelle parole suonò vera
e splendente come un carbone ardente
trasudando da ogni pagina
come fosse scritta nella mia anima da me per te
aggrovigliato nella tristezza

Lui era sempre di fretta
troppo impegnato o troppo fatto
E tutto quello che lei aveva progettato
doveva essere per forza rimandato
Lei (lui) pensava che ce l'avevano fatta
Lui (lei) pensava di essere felice
Con oggetti e beni materiali
ma io non ne sono mai stato colpito
E quando tutto cadde a pezzi
io battei in ritirata
La sola cosa che sapevo fare
era tirare a campare come un uccello che vola
aggrovigliato nella tristezza

Così ora sto tornando di nuovo indietro
devo raggiungerla in qualche modo
Tutte le persone che conoscevamo
sono un'illusione per me ora
Alcuni sono matematici
altre sono mogli di dottori
Non so come sia iniziato tutto
non so cosa facciano delle proprie vite
Ma io sono sempre sulla strada
diretto verso un altro locale
Abbiamo sempre provato le stesse cose
solo che  le vedevamo da un punto di vista differente
aggrovigliati nella tristezza 


traduzione di Michele Murino
 

TANGLED UP IN BLUE
words and music Bob Dylan

Early one morning the sun was shinin'
He was layin' in bed
Wonderin' if she changed at all
If her hair was still red
Her folks they said that their lives together
Sure was gonna be rough
They never did like mama's home-made dress
Papa's bank book wasn't big enough
An' he was standin' on the side of the road
Rain fallin' on his shoes
Headin' out for the old east coast
Lord knows he's paid some dues, getting thru
Tangled up in blue.

She was married when they first met
Soon to be divorced
He helped her out of a jam i guess
But he used a little too much force
An' he (they) drove that car as far as  he (they) could
Abandoned it out west
An' (they) split up on a sad dark night
Both agreein' it was best
An' she turned around to look at him
As he was walkin' away
An' she said "This ain't (can't be) the end
We'll meet again some day (on another day) on the avenue
Tangled up in Blue''.

He had a job in the great (old) north woods
Workin' as a cook for a spell
But he never did like it all that  much
An' one day the axe just fell
So (When) he drifted out to L.A.
Where he reckoned he'd tried his luck
Workin' for a while in a airplane plant
Loadin' cargo onto a truck
But all the while he was alone
The past was close behind
He seen a lot of women
But she never escaped his mind an' he just grew
Tangled up in blue.

She was workin' in topless place
An'  i stopped in for a beer
I just kept lookin' at the side of her face
In the spotlight so clear
An' later on when the crowd thinned out
I's just about to do the same
She was standin' there in back of my chair
Said to me, "What's your name?''
I muttered somethin' underneath my breath
She studied the lines on my face
I must admit i felt a little uneasy
When she bent down to tie the laces of my shoes
Tangled up in blue.

She lit a burner on the stove
An' offered me a pipe
"I thought you'd never say hello'', she said
"You look like the silent type''
Then she opened up a book of poems
An' handed it to me
Written by an Italian poet
From the thirteenth century
An' every one of them words rang true
An' glowed like burning coal
Pourin' off of every page
Like it was written in my soul from me to you
Tangled up in blue.

He was always in a hurry
Too busy or too stoned
An' everythin' that she ever planned
Just had to be postponed
She (He) thought they were successful
He (She) thought they were blessed
With objects an' material things
But i never was impressed
An' when it all came crashin' down
I became withdrawn
The only thing i knew how to do
Was keep on keepin' on like a bird that flew
Tangled up in blue.

So now i'm goin' back again
(I) Got to get to her some how
All the people we used to know
They're an illusion to me now
Some are mathematicians
Some are doctors wives
Don't know how it all got started
Don't know what they're doin' with their lives
But me i'm still on the road
Headin' for another joint
We always did feel the same
We just saw it from a different point of view
Tangled up in blue. 


1750) Cari amici dopo 14 concerti quasi tutti bagnati vorrei vedere questa foto scattata front-line nella rubrica "All the way down to italy ". ciao ,presto vi invierò qualcosa dal concerto di ravenna
mitzy

Ciao Mitzy,
fatto. Anche per Ravenna. Chi non ha ancora visto le foto in questione le trova QUI.
Ciao
Michele "Napoleon in rags" 


1751) Ciao Michele.
Ti invito a leggere questo articolo:
http://www.diario.it/immagini/copertine/copertine-2003/pagine/07_210203.htm

"Non hai bisogno di essere un metereologo
per capire che i tempi stanno cambiando".

Caro Michele,
anche a te sembra un titolo altamente dylaniano, meritevole di una citazione?

A presto
Gianni
the lonesome sparrow

Ciao Gianni
ho visto la pagina in questione. Bel titolo. Grazie per la segnalazione. Riporto qui sotto la copertina con la doppia citazione dylaniana.


Giorni fa ho pubblicizzato l'evento dylaniano di Belluno. Ecco una mail di Michele Talo, uno degli organizzatori, con ulteriori dettagli:

1752) ciao Michele
ti accludo alcuni link
il primo è quello del posto dove si svolgerà l'iniziativa

http://www.diocesi.it/centrocongressibelluno/teatro.htm

il prossimo è  lo stesso link per eventuali prenotazioni, c'è un self service interno e le stanze dovrebbero costare 24 la singola e 39 la doppia a questo costo contenuto vi è da dire che si associa un problema che è quello della chiusura alle ore 24.00 si può prenotare anche direttamente a casaferie@diocesi.it

per altre informazioni puoi mettere la  casella  dylan@svg.it
http://www.diocesi.it/centrocongressibelluno/locali.htm

questo è invece il link del nostro sito amatoriale con il quale con la tua introduzione pubbliciziamo
l'avvenimento

http://it.geocities.com/bl_dylan/piloni.html

a presto per altre informazioni

Michele

Ciao Michele
ho aggiunto i dati in questione nella pagina relativa che trovate QUI.
Ciao e grazie
Michele "Napoleon in rags" 


Nella scorsa pagina della Posta Dario aveva proposto un quiz dylaniano. Avete risolto tutti i quesiti?... Allora...

1753) Ecco le risposte:

1) Chi e' "the Girl from the North Country?"
R: Echo Hellstrom, la prima ragazza di Bob ai tempi di Hibbing
2) Quali attrici "faranno crescere il Paese"?
R: Anita Ekberg, Brigitte Bardot, Sophia Loren
3) Quanti anni e quanti figli aveva la povera Hattie Carroll?
R: 51 anni e 10 figli
4) A chi somigliava Rita, la figlia del fattore, in Motorpsycho Nigthmare?
R: All'attore di Psycho, Tony Perkins
5) Su quale barca navigava Bob nel suo 115esimo sogno e chi era il capitano?
R: Sul Mayflower; Achab
6) In quali testi di Bob il Diavolo appare esplicitamente e sotto quale nome?
R: Satana e' citato in Man of Peace e Slow Train Coming; il diavolo e' rappresentato anche come
"Wicked Messenger" nella canzone omonima e come Judas Priest in "The Ballad of Frankie Lee and
Judas Priest"
7) Quale Santo Bob immagina che sia stato ucciso (cosa non vera)?
R: Sant' Agostino
8) Quale immagine di un poeta italiano (e di chi) e' citata in una canzone di Bob, e quale?
R: Il passero solitario di Leopardi in Gates of Eden
9) Chi era Tom Paine e in quale canzone appare?
R: Un eroe della guerra di indipendenza americana; in "As I went out one morning"
10) Chi era l'amico di Dylan la cui testa esplodeva in Days of Locusts?
R: David Crosby
11) Chi e' il Capitano e chi la sua donna in Changing of the Guards?
R: Il Capitano e' Bob (vedi note di copertina nella versione su vinile); la sua donna e' Carolyn Dennis (il
cui viso d'ebano...)
12) Chi rappresenta lo Zingaro che Bob va a trovare?
R: Elvis
13) Quale cantante italiano ha cantato una cover di Mighty Quinn?
R: Bobby Solo
14) Quale canzone di quale artista Bob cantava scherzosamente durante le sessions di Empire
Burlesque?
R: Like a Virgin di Madonna
15) Quanti personaggi realmente esisititi (e quali) appaiono in Desolation Row?
R: 5: Bette Davis; Einstein; Ezra Pound e T.S. Elliot; Casanova;

Un grosso saluto da DARIO -Torino

Ciao Dario
grazie per le risposte. Mandami nuovi quiz se vuoi.  Però hai dimenticato Nerone in Desolation Row...
Ciao,
Michele "Napoleon in rags" 


1754) Giovedì 17 Aprile 2003 ore 21.30

"Vicolo De' Musici - Folkosteria", nell'ambito del ciclo "Anime salve - Canzone d'autore" (tutti i giovedì del mese) presenta:

"Il suonatore Jones e altre storie..."
Viaggio nella canzone d'autore.
 

Jam session con Roberto Petruccio e Marcello Canzoniere.
Sarà messa a disposizione la strumentazione (chitarre, tastiera e amplificazione) a chiunque voglia cantare e suonare.

"Vicolo De' Musici - Folkosteria" - Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma) Tel. 066786188
Internet: www.vicolodemusici.it - Ingresso libero



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui

 
WHEN WE FIRST MET...
La "prima volta" con Dylan
Raccontate il vostro primo "incontro" con Bob ed i vostri racconti appariranno in questa rubrica...
Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it

 
BUONGIORNO
PRINCIPESSA!
sito dedicato a Nicoletta Braschi
clicca qui



MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------