parte 143
Lunedì 16 Dicembre 2002


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

1453) Ciao michele!
Scusa se è un pò che non mi faccio sentire, ma ho
avuto dei casini col computer ed è tornato a casa da
poco!
Finalmente mi sono deciso a comprare World Gone Wrong e
anche il Volume 1 dei Traveling Wilburys! Devo
ammettere che sono veramente la band più
ganza di tutti i tempi! Una curiosità, ma qual è la
chitarra di Bob nel retro della copertina, ammesso che
siano le loro chitarre!? Anche World Gone Wrong è
veramente molto bello! Inoltre posso dire ke il nostro
Bobby sta mietendo nuove vittime! Infatti sono cadute
nella rete 2 mie compagne di classe, catturate dai
suoni di Blonde on blonde e Bringing it all back home,
e mio cugino! Poi ho preso anche il Bootleg Series vol. 5 e
non riesco a toglierlo dal lettore cd! Purtroppo la
versione con il dvd doveva ancora arrivare e non sono
riuscito a resistere! Comunque è veramente
molto bello, alcune canzoni sono veramente da giù di
testa! Poi è interessante sentire i diversi commenti
degli spettatori (se così si può dire!) tra il bootleg
4 e questo! Da "Judas" a "We love you Bobby"!! Le
esecuzioni di "A hard rain's a-gonna fall", "The
lonesome death of Hattie Caroll", "Romance in Durango"
e tante altre sono vera manna piovuta dal cielo! Molto
belle anche quelle dove duetta con Joan Baez dove
colpisce molto la differenza delle 2 voci.
Infine, mi aveva incuriosito il servizio di Paolo
Vites comparso sul numero di novembre di Jam sui
Wallflowers, così ho deciso di fidarmi del 7.5! Devo
dire che aveva ragione! L'unica cosa è, come affermava
anche Paolo Vites, il drumming computerizzato di When
your on top che mi infastidisce un pò! Infatti appena
l'ho messo su (tra l'altro ero da un mio amico, il
quale aveva i bassi settati male) e ho sentito quel
suono mi sono detto "che cavolo ho preso?!" Poi ci
sono alcune canzoni che non mi piacciono molto (Health
and Happiness), ma in definitiva sono d'accordo con
Vites sul 7.5 (molto bella Everything I need)!! Penso
che comprerò anche Bringing down the horse. Se hai
qualche suggerimento in materia, sarò felice di
riceverlo!
Tra un pò arriveranno le mie foto! Devo finire il
rullino e farle sviluppare!
A risentirci,
Fede "the chick"
ps
Per quanto riguarda il sito, ho perso tutto per quel
problema! Ho riniziato oggi! Cmq conto di finirlo
entro febbraio.

Ciao Fede,
sai che io non l'ho mai avuto "Traveling Wilburys vol. 1"? Ho sempre solo avuto una duplicazione su cassetta e poi su cd di quel disco, quindi non saprei dirti qual è la chitarra di Bob sul retrocopertina... Ho cercato in rete l'immagine ma non l'ho trovata... Chi sa rispondere a Fede? (magari il nostro esperto Massimouse, curatore della pagina "They'll stone you when you're playing your guitar...").
Sono felice di sentire che l'opera di proselitismo continua... Secondo me se presti un pò in giro anche il Bootleg Series 5 potresti riuscire ad "iniziare" a Dylan un bel pò di gente (per quanto mi riguarda l'ho già duplicato ad un paio di miei clienti/amici che mi avevano sempre detto di non amare Bob... Aspetto di sentire il loro parere dopo l'ascolto di quel gioiello ... Certo che se persisteranno nella loro posizione, se cioè non li smuove nemmeno il BS5 allora non so cosa potrà mai riuscirci...).
Non ho mai ascoltato i Wallflowers - mea culpa - ma prima o poi lo farò... Comunque ho raccolto un pò di pareri in giro che sono per lo più positivi sulla band di Jakob Dylan (uno mi ha anche detto: "Quello sì che fa dei bei dischi! Mica come quelle lagne che fa il padre... :-) ").
Ok per le foto!
Ciao e alla prossima,
Michele "Napoleon in rags" 


1454) hi,
allora, due brevi riflessioni sull'evento discografico di questo natale di pre stato di guerra....lo zimmy ha
finalmente tirato fuori un live della mitica rolling thunder, bene, anzi di più....scelta dei brani grandiosa,
suono come non ne sentivo da tempo, performance per lo più da brivido, da avere assolutamente........e
allora di cosa lamentarsi? ma della durata, maledetto taccagno, due cd due da sì e no 50 miseri minuti di
assoluta goduria, e via, perchè accontentarsi di una sveltina? e il dvd? non voglio pensare cosa sarebbe
potuto essere e non è stato...mi ricordo che tom petty da qualche parte ha detto che dylan segue la
filosofia del "mai dare il 100% al pubblico", beh, secondo me c'è riuscito anche stavolta. ammetto di non
avere consultato le setlist del periodo, ma sono quasi sicuro che il tirchio ha lasciato fuori quelle solite
tre o quattro perle che ti fanno sempre incazzare.
vabbè, detto questo se non lo avete ancora fatto (ne dubito) andatelo subito a comprare perchè è
incredibilmente bello
ciao
fra
ps: oh, dopo lo sfogo da vero fan di prima mi è venuta in mente una cosa, ratso sloman, il giornalista che ha seguito il tour e dal quale ha tratto un libro è anche co-protagonista dei romanzi di kinky friedman, (altro bel tipo che partecipò alla RTR), dei gialli niente male di ambiente metropolitano_musicale editi da
feltrinelli...kinky lo descrive infatti come un invasato di dylan e gesù...ma guarda un po' che giri strani..
ciao
fra

kinky "kinkster" friedman

Ciao Fra,
nella scorsa pagina della Posta Paolo Vites ci raccontava che anche secondo Bobby Nuwirth non era stato messo il meglio... Io personalmente rimpiango l'esclusione di "When I paint my masterpiece" e "Never let me go". Ma, come dicevo, proprio non me la sento di criticare la Sony che stavolta secondo me è andata quasi vicino alla perfezione. Certo si poteva fare sempre di meglio. Io non ho capito sinceramente perchè sul dvd ci siano solo due tracce. Non me ne intendo ma ho pensato: "Già che il dvd comunque lo stampate perchè non lo riempite con un pò più di roba? I costi non dovrebbero essere uguali?"... però magari mi sbaglio... Qualcuno ha qualche idea in merito?...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: comunque per me il BS5 non è stato una sveltina ma una sorta di riassunto del kamasutra :-)


Nella scorsa pagina della Posta Carlo "Pig" mi segnalava una versione di Going Going Gone in cui Bob faceva probabilmente un riferimento alla canzone di Joan Baez a lui dedicata dal titolo Diamonds and rust... A tal proposito mi scrive Roberto:

1455) Ciao Michele

Ti copio una versione di Going going gone trascritta da una pubblicazione del secolo scorso (addirittura
in inchiostro su carta).
Non è esattamente 16/05/1976 Fort Worth, bensì 18/05/1976 Oklahoma City, OK .
Suppongo abbiano molto in comune e tu possa quindi ricavare anche l'altra

Ciao
Roberto "terrapin"

PS
Nella presentazione del bootleg "A bird’s nest in your hair" in Maggie's basement viene riportato che il titolo del cd fa riferimento alla bizzarra capigliatura di Dylan. Beh, l'autore della liner notes si sta prendendo gioco di noi:  come in molti altri bootleg la frase è un verso tratto dai testi di Dylan; in questo caso addirittura di DUE canzoni, dai, Michele!

Ciao Roberto
riporto qui sotto il testo di Going Going Gone versione Oklahoma City (grazie) con una mia traduzione. Resta il dubbio se ci sia o meno il riferimento a Joan Baez anche se si sarebbe portati a propendere per il sì (in effetti tutto il testo di questa versione potrebbe anche in qualche modo adattarsi a Joan).
Quanto a "A bird's nest in your hair" non ci avevo mai fatto caso. Se qualcuno vuole provare a risolvere il quiz di Roberto non legga le righe qui sotto in cui do la soluzione...
State ancora leggendo? Allora ecco qua:
Ho provato a ricordarmi ma non mi veniva in mente niente e allora ho spudoratamente bassamente e slealmente fatto ricorso al motore di ricerca di bobdylan.com. Le due canzoni sono ovviamente (ovviamente ora che lo so!!!) Trouble in mind e Dead Man Dead Man. Bravo!
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"

Andando, andando, andato
parole e musica Bob Dylan

(18/5/76 + extra verse)

Ho appena raggiunto un posto
dove il salice non si piega
Non c'è più niente da dire
E' l'inizio della fine
Sto andando, sto andando, sono andato

Ti amo bimba ma credo che forse sia ormai troppo tardi
Perciò sarà meglio che ricominciamo da capo
Sto andando, sto andando, sono andato

Ho camminato sulle nuvole
ho dormito nella polvere
Ora devo proprio andarmene
prima che tutto diventi diamanti e ruggine
Sto andando, sto andando, sono andato

Nonna mi disse: "Figliolo, va e segui il tuo cuore
E alla fine starai bene
E non è tutt'oro quel che luccica
Tu e quel tuo sogno di tutta una vita non dividetevi mai"

Sono innamorato di te bimba, non voglio farti alcun male
ma tu vuoi essere libera, perciò lascia il mio braccio
Sto andando, sto andando, sono andato

Mio padre mi disse: "Figliolo, va e segui il tuo cuore
E alla fine starai bene
E non è tutt'oro quel che luccica
Tu e quel tuo sogno di tutta una vita non dividetevi mai"

Sono innamorato di te bimba, ti prego di capire
che tu devi essere libera, perciò lascia la mia mano
Sto andando, sto andando, sono andato

verso aggiuntivo

Sono stato vicino troppo tempo, e ho sentito quello che hai detto,
Ma sono davvero troppo triste e non riesco a dormire nel mio letto
Sto andando, sto andando, sono andato

Going, Going, Gone
words and music Bob Dylan

I've just reached a place
Where the willow don't bend.
There's no more to be said
It's the beginning of the end.
I'm going, I'm going, I'm gone.

I  love you baby, but I think it might be too late,
So we better start again and get it straight.
I'm going, I'm going, I'm gone.

I been walkin' on the clouds,
Sleeping in the dust,
Now, I've just got to move
Before it’s all diamonds and rust.
I'm going, I'm going, I'm gone.

Grandma said, "Son, go and follow your heart
You'll be fine at the end of the line.
All that's gold wasn't meant to shine.
Don't you and that lifelong dream ever part.

I’m in  love with you baby, I don’t mean any harm,
But you want to be free, so let go of my arm.
I'm going, I'm going, I'm gone.

Well, father said, "Son, go and follow your heart
You'll be fine at the end of the line.
All that's gold wasn't meant to shine.
Don't you and that lifelong dream ever part.

I’m in  love with you baby, please understand,
That you got to be free, so let go of my hand.
I'm going, I'm going, I'm gone.

extra verse

I’ve been near too long, and I’ve heard what you’ve said,
But I just got too low, and I can’t sleep in my bed.
I'm going, I'm going, I'm gone. 


1456) Ciao Michele,
come da proposta ti invio il materiale su I'd have you anytime, a firma
Dylan e Harrison, è un documento prezioso, perchè è corredato da una breve
nota che ti ho riportato in calce alla e-mail riguardo la nascita di questa
bellissima canzone contenuta nello splendido All Thing Must Pass.

Voglio scusarmi per il madornale errore che ho commesso nell'articolo su Pat
Garrett (segnalato da Francesco Tiger nella scorsa posta. Vedi lettera n. 1447 ).
(Più sotto Salvatore tratterà l'argomento in un'altra mail).

Per farmi perdonare però ti invio questo popò di roba, c'è anche una
bellissima foto del Concerto per il Bangladesh...forse inedita? Non l'ho mai
vista....cmq

I'm afraid....

Salvatore "Eagle"

Qui c'è la nota a firma di George riguardo la canzone.

I'd have any time ho iniziato scriverla in America a Woodstock - ero stato
invitato là dalla Band. Era il periodo del Giorno del Ringraziamento, e avevo
appena finito di produrre un album di Jackie Lomax, subito dopo il doppio
album dei Beatles. Bob Dylan era appera uscito da quel periodo in cui si era
rotto l'osso del collo in un incidente in moto ed era dovuto rimanere fuori
dal giro per un bel po'. Si era appena rimesso, e aveva finito il suo album
Nashville Skyline poco prima che arrivassi là. Ero ospite a casa sua:
c'erano lui, Sara e i loro bambini. Bob sembrava piuttosto nervoso, dato
soprattutto che era a casa sua.
In ogni modo, il terzo giorno che stavo da lui tirammo fuori le chitarre e
l'atmosfera si sciolse; gli dicevo "Scrivi qualche testo per me" , e pensavo
a cose del genere "Johnnie's in the basement, mixing up the medicine"
(Johnnie è giù in cantina che prepara la medicina), e lui mi diceva "Fammi
vedere qualche accordo, come fai a scrivere queste melodie"?
Ho cominciato a suonare accordi, come quelli di settima maggiore aumentata e
diminuita, e la canzone è venuta fuori quando ho suonato l'accordo iniziale
(Sol maggiore settima) e poi ho modificato l'accordo muovendo le dita sul
manico della chitarra (Si bemolle maggiore settima). La prima cosa che ho
pensato è stata:

Let me in here
I know I've been here
Let me into your heart
(Lasciami entrare, / so di esserci già stato, / lasciami entrare nel tuo
cuore)

E dicevo a Bob: "Dai, scrivi qualche verso". Lui scrisse il bridge:

All I have is yours
All you see is me
And I'm glad to hold you in my arms
I'd have you anytime

(Tutto ciò che ho è tuo, / tutto ciò che vedi è mio, / E sono contento di
tenerti fra le mie braccia: / ti vorrei sempre mia)

Meraviglioso! E questo è tutto. La calligrafia di Bob è riprodotta in questa
pagina per sua gentile concessione.

George Harrison
I Me Mine
Rizzoli libri illustrati
2002











Ciao Sal e grazie di tutto. Sarebbe carino sapere anche cosa c'era scritto sotto le cancellature... :-)
Michele "Napoleon in rags"
ps: la foto l'avevo vista in rete ma non così grande
ps2: ho inserito il tutto anche nella paginona di MF "I Beatles e Dylan"


1457) Ciao Michele, ciao a tutti,
così di getto, dopo avere letto la lettera di Bruno sulla Talkin' 142
in cui dice che bob interpreta male le canzoni dal vivo.....
...e no....
una per tutte...la prima che mi viene a mente...Idiot wind in hard rain
che ho avuto tra l'altro  l'immenso piacere di rivedere dopo anni grazie al tree
che vale da sola chissà quanti album in studio

..a proposito GRAZIE ragazzi per questo..

e poi anche adesso..diamine...ad es...

ma ve la ricordate I threw it all away a ravenna ad aprile ?????

Infine volevo aggiungere, senza nulla togliere a Lennon, che per me lo santo
canta senz'altro meglio, anche quando canta peggio del solito......

saluti a tutta la farm
gi rab'

Ciao Giulia
io me la ricordo sì I threw it all away di Ravenna e la tua segnalazione farà piacere ad un certo gallo che risponde al nome di Elio che se non ricordo male giudicò quella versione da svenimento (in senso positivo, ovvio) e che ama oltremodo quel brano.
Dunque una prima difesa delle performance live di Bob attuali ad opera di Giulia... La discussione prosegue...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


1458) Ciao Michele,

vorrei farti anch'io (scusa il ritardo!) i complimenti per il tuo articolo apparso su Jam. Sei riuscito a
sintetizzare molto bene, nel breve spazio a disposizione, i temi fondamentali del film, il contesto in cui
deve essere inserita la narrazione, il carattere sperimentale della pellicola, i pregi e i limiti della regia di
Dylan. Naturalmente un elogio va anche a Paolo Vites, di cui ho ammirato in particolare l'astuzia che ha
utilizzato per far parlare di Dylan un reticente Bob Neuwirth, e ad Alessandro Cavazzuti, che a
proposito del recente Bootleg series vol. 5 ha sollevato un problema filologico molto serio, sottolineando
i limiti di un testo musicale costruito come una compilation.

Non è infatti solo il fan di lunga data a preferire un concerto integrale a una pur così nobile congerie di
brani. Qui siamo di fronte a un principio elementare e basilare di estetica che l’industria discografica
continua a ignorare, fornendo così indirettamente argomenti a coloro che non intendono dare credito a
tutto ciò che non rientra nell’alveo della ricerca musicale espressa dai conservatori. Non si può
frammentare un concerto, prenderne alcuni pezzi e montarli insieme ad altri di tutt'altra provenienza, sia
pur tentando di rispettare una certa scaletta. Ogni concerto ha una sua storia e l’esecuzione di ciascun
brano al suo interno acquista un senso proprio in relazione al contesto in cui è inserito. Peraltro questa
ricerca del "bello", della "migliore esecuzione di" mi sembra che vada proprio in direzione opposta
all’estetica dylaniana. Anche una cattiva performance ha un suo significato e a volte è utile per
comprendere meglio la meticolosità e la particolare attenzione con cui viene eseguito un brano
successivo. (Quante volte, anche recentemente, è capitato ai concerti di Dylan di assistere a una
pessima e svogliata performance che viene subito dopo riscattata da qualche brano eseguito con la
profusione di un impegno totale, quasi che l’uomo, più che l’artista volesse dimostrare in primo luogo a
se stesso di essere ancora in grado di fare cose egregie. Ebbene, la sequenza di questi brani non può
essere spezzata, pena la perdita di senso di ognuno di essi.) Mi fermo qua perché il discorso porterebbe
molto lontano. Tutto questo naturalmente non esclude il fatto che questo doppio CD non possa
assolutamente mancare anche nelle case dei dylaniani più brontoloni!

PS

Un ultimo ringraziamento ad Anna "Duck" e a Carlo "Pig", che in questi giorni mi hanno aiutato a uscire
da un impantanamento da Dylan tree, e ad Alessandro Carrera, che con i suoi volumi continua a
risolvere tempestivamente i miei problemi di regali natalizi. "La vita meravigliosa dei laureati in lettere" è
un racconto veramente delizioso nel suo modo di presentare grandi verità in modo delicatamente
surreale (i miei amici laureati in lettere - e non solo - ringraziano anche perché quest’anno ho
risparmiato loro l’ennesima biografia dylaniana!!!)

Buone feste a tutti

"Wallflower" Elena

Ciao Elena
mmm, praticamente Alessandro si fa concorrenza da solo... Infatti ai tuoi amici a proposito di libri su Dylan - magari, chissà? - avresti potuto regalare "La voce di Bob Dylan" invece de "La vita meravigliosa...". Quindi ricapitolando abbiamo un dylaniano che fa vendere un libro in meno su Dylan ma che fa vendere un libro in più a se stesso... Ci sarà conflitto di interessi :-) ?? Comunque niente male come paradosso... Io non l'ho ancora letto il libro perchè qui ad Aosta non è ancora arrivato (o almeno deve arrivare alla libreria presso cui l'ho prenotato) ma sono sicuro che sarò d'accordo con te. Anzi se vuoi un consiglio per restare in tema leggi se lo trovi "A che punto è il Giudizio Universale" (qui sotto la copertina), sempre di Alessandro Carrera (I libri dello Zelig 84 - Ed. Mobydick, 1999)
Michele "Napoleon in rags"
ps: grazie per i complimenti per l'articolo su Jam


1459) EHI! CIAO MICHELE!
DULCIS IN FUNDO, E  ANCHE SE IN VERGOGNOSO RITARDO TI ARRIVANO I MIEI
COMPLIMENTI PER L'ARTICOLO SU JAM.....DA MFARMIANA SONO GONGOLANTE PER IL FATTO DI VEDERE IN FONDO AD UNA PAGINA DI UN ARTICOLO SU BOBBY- E CHE ARTICOLO!!!- LA FIRMA DEL "NOSTRO" NAPOLEON E, GIOIA E GIUBILO, L'INDIRIZZO DI MAGGIE'SFARM!!!!!
CHE DIRE DELLO SPECIAL.......FANTASTICO.....TUFFO AL CUORE QUANDO MAX- il mio
fratellone, io avevo l'influenza e quindi non ho potuto darmi alla caccia al giornale il giorno che ho ricevuto la tua mail!!!- ARRIVA A CASA E MI PRESENTA JAM CON QUELLA COPERTINA CHE, PUR SE VISTA SUL SITO.....UEEE....DAL VIVO L' E' UN' ALTRA COSA!!!!
CARDIOPALMA QUANDO APRO E VEDO QUELLA FOTO COLOR SEPPIA CON TUTTA
LA PAZZA CAROVANA SOTTO LA GUIDA DI CAPITAN BOBBY BARDATO DI CAPPELLO FIORITO  (.....MADOOOONNA QUANT' E' BELLO QUELL'UOMO!!!!!!)
E POI....BEH.....IL NIRVANA ( CON CONSEGUENTE COMPLETA CATALESSI
DYLANOTICA ) QUANDO VEDO, LEGGO, RILEGGO GLI ARTICOLI, CONSUMO LE FOTO A FORZA DI OSSERVARLE QUASI MANGIANDOMELE CON GLI OCCHI........AH...COSA CI FA PASSARE 'STO BOB!!!
NOTA DOLENTE IN TUTTO CIO'....(COME HO GIA' DETTO AD ANNA, CON LA QUALE
MI SON SFOGATA PER QUESTO...!!!)...NON HO ANCORA IL NUOVO MERAVIGLIOSO FANTASTICO STUPENDO SUBLIME NUOVISSIMO ( ecc ecc ad oltranza! ) LIVE 1975.....LE GRAVI - ANZI CATASTROFICHE!!! - CONDIZIONI ECONOMICHE MOMENTANEE MI SEPARANO DA QUEL "GIOIELLINO" (ah, che dura la vita di noi liceali!!!) ...CONFIDO NEL BUON CUORE CHE LO SPIRITO NATALIZIO SPERO ADDOLCIRA' IN PETTO AI MIEI....E CONFIDO IN UN "ROMBANTE" PACCHETTINO SOTTO L'ALBERO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ;-))))
OK....I'M GONNA LEAVE YOU...MI STO' DILUNGANDO DAVVERO TROPPO!
..........ALLA PROSSIMA
ELEONORA "MAGPIE"
PS. AUGURISSIMI SE NON CI SI SENTE PRIMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
PS2. GRAZIE PER AVER MESSO LA PHOTO'S GALLERY DEL CD.....SONO MERAVIGLIOSAMENTISSIMAMENTEMERAVIGLIOSISSSIME! TI SPEDIRO' A
BREVE LA MIA PREFERENZA DELLA FOTO PIU' SEXY DI BOB PER IL SONDAGGIO... DEVO AVERE ANCORA UN PO DI TEMPO PER DECIDERE..... LA SCELTA E' COSI' VASTA!!!!!!!!!!!!!!!

Ciao Eleonora
grazie per i complimenti... aspetto le sexy votazioni.
Sullo speciale Dylan di Jam ricordo ancora per quelli che non hanno letto la scorsa pagina della Posta che se andate qui potete leggere tutto online: http://www.jamonline.it/
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


1460) Ciao Michele,
sono un grande fan di Elvis e Bob Dylan, e leggendo la mail di Diego sulla Talkin' scorsa volevo
integrare la tua lista di canzoni interpretate da entrambi (a proposito: sulla Talkin' 132 c'è un'altra mia
mail sempre sul tema Elvis-Dylan).
Alla tua lista (complimenti per la preparazione!!!) potrei aggiungere solo FRANKIE & ALBERT, che ti
è sfuggita perchè la versione di Elvis si chiamava FRANKIE & JOHNNY, ma il brano è lo stesso (una
canzone popolare ottocentesca); inoltre ovviamente ci sono le canzoni di Dylan interpretate da Elvis che
però non venivano richieste da Diego (la lista è sempre sulla Talkin' 132).
Poi c'è il discorso di molti brani che hanno lo stesso titolo ma non hanno nulla a che fare fra di loro tipo
In the garden, I'll remember you, etc. Per quanto riguarda You don't know me che tu citi, io non
conosco la versione di Dylan (è in un bootleg?) e non so dire se si tratti dello stesso pezzo di Elvis
(quello di Elvis è del '67 autori Walker & Arnold e inizia così: You give your hand to me and then you
say hello... ).
Volevo riproporti questa bellissima foto (che potrebbe essere utilizzata da Diego per la copertina del cd
che intende compilare) e infine segnalare il mio sito su Elvis OLD SHEP
A presto, God bless you
Roberto

Ciao Roberto,
ok dunque Diego devi aggiungere Frankie & Albert alla lista. Ricordo, anche se Diego non li aveva chiesti, i brani di Bob cantati dal grande Elvis e di cui parla Roberto:
- Tomorrow is a long time ('66)
- Blowin' in the wind ('66)
- Don't think twice, it's all right ('71)
- I shall be released  ('71)

Per quanto riguarda You Don't Know Me ti confermo che si tratta della stessa canzone. Quella di Bob la si può trovare sul bootleg omonimo "You don't know me" (dove però viene data come traditional, probabilmente erroneamente... A meno che non sia un traditional rielaborato dagli autori che tu citi).
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


Ed ora la spiegazione di Sal sul discorso Peckinpah/Pat Garrett...

1461) Ciao Michele,
innanzitutto voglio scusarmi pubblicamente per il lapsus "froidiano" (modo
politically correct per dire "la strxxxxta che ho scritto")... in effetti
quell'articolo è nato male e proseguito peggio, ha avuto una genesi lunga e
quando si apportano numerose modifiche spesso si rischia di creare refusi a
bizeffe, mettiamoci poi che è stato scritto per parafrasare Lucrezio "per
intervalla insania" il risultato è stato un po' un flop almeno nei dettagli.
Beh non tutti sono perfetti, anche il nostro Bob ha fatto delle sciocchezze
o meglio delle imperfezioni. Dato che io sono il più severo giudice di me
stesso, non voglio trovare altre scuse e vado subito alla precisazione
dell'amico Francesco Tiger nella precedente Talkin' che segnalava il mio
errore riguardo il film Gangster's Story, in effetti ha ragionissima infatti
nella versione embrionale facevo riferimento a The Wild Bunch (Il Mucchio
Selvaggio) datato 1969 che in effetti ha fatto la fortuna per quanto riguarda
la critica di Peckinpah, poi non so perchè nè come è uscito questo
Gangster's Story, probabilmente si è trattato di un lavoro mal fatto di
copia-incolla visto che quell'articolo è nato proprio da una serie di copia
incolla....(Non è tutta farina del mio sacco!!). Vogliate signori tutti
scusare questa mia svista ma in fondo chi non fa non sfa!
Riguardo al discorso che io e la mia ragazza Michela "Ladyhawk" facevamo
riguardo ad Isis (di cui ti ho accennato al telefono), lei mi ha suggerito di fare
uno studio strettamente letterario di alcune canzoni che secondo lei
meritano un lavoro specifico (Isis, Simple Twist of Fate, Hurricane, Masters
of War, Going Going Gone, Tangled Up In Blue, Seven Days, Lonesome Death Of
Hattie Carroll e A Hard Rain's A-Gonna Fall) qualcosa come Analisi testuale,
partendo dalle figure retoriche alla metrica per giungere ad un commento
strettamente critico-letterario. Lei è molto più addentro alla materia dato
che al liceo si esercitano proprio su questo sia in Inglese sia in Italiano,
io mi affiderò ai miei ricordi del buon liceo classico pescando a piene mani
anche nell' immenso sacco delle mie esperienze di teatro greco classico e di
letteratura latina e greca (per spulciare eventuali parallelismi con i
classici). Beh spero che quella testona della mia ragazza si dia una mossa
anche con la neverending translation dell'articolo su Cohen e Dylan, ma
soprattuto che mi dia una forte mano in questo lavoro!
Allora hai notizie di Fever, canzone eseguita tra l'80 e l'81?? se riesci
potresti trovarmi il testo e farne una traduzione?? Da segnalare ci sarebbe
anche una cover di In The Summertime, mitica canzone di Mungo Jerry che
Dylan ha eseguito in una versione fiume durante le session di Empire
Burlesque, io ho l'mp3, tu sai qualcos'altro?
Infine voglio rivolgere un appello a tutti i lettori parte-nopei e
parte-napoletani e parte-casertani (Caserta è la città dove vivo) (ma anche
tutti gli altri sudisti) di Maggie's Farm:
Perchè non creare un polo dilaniano qui a sud come ha fatto al nord la
storica gang del Prof. Murino e Soci?? Per incontri, concerti insieme,
scambio di materiale, e di tutto di più.
Chi ha voglia di aderire alla mia idea può contattarmi a questo indirizzo
e.mail: lvxues@tin.it. Vi aspetto.
Un caro saltuto a tutti.
Salvatore The Eagle

Ciao Sal
per quanto riguarda Fever io me la ricordavo nella versione di Madonna. Quindi ho spulciato sui siti dedicati alla Ciccone ed ho infatti trovato quanto segue:

Oltre che da Madonna, Fever è stata cantata anche da Elvis Presley, Peggy Lee, Little Willie John, Tom Waits, Nick Cave, The Sex Brothers.
E ancora:
Fever è stata scritta da J. Davenport e E. Cooley, e negli anni è stata adattata da moltissimi artisti, rendendola un classico della musica moderna.
La voce che ha reso famoso questo brano è però quella di Peggy Lee (premiata con un Grammy alla carriera per i suoi 50 anni dedicati alla musica), che la portò al successo negli anni '60. Tra gli altri artisti che hanno cantato 'Fever' figurano: Little Willie John, Madonna, Elvis Presley, Jerry Butler, Rita Coolidge, Joe Cocker, Chaka Khan, The Cramps, Annabella, Tom Verlaine e altri.

FEBBRE
J. Davenport e E. Cooley

Mi dai
Mi dai la febbre

Non sai quanto ti amo
Non sai quanto tengo a te
Quando mi abbracci
Mi sale una febbre che è dura da sopportare
Ascoltami bimba, ascolta ogni mia parola
Nessuno può amarti come me
perchè nessuno sa come amarti alla mia maniera

Mi dai la febbre quando mi baci
Febbre quando mi stringi
Febbre al mattino
Febbre fino alla sera

Il sole illumina il giorno
La luna illumina la notte
I miei occhi si illuminano quando chiami il mio nome
Perchè so che mi tratterai bene
Dio mio, io ti amo, prendi questo cuore
prendi queste braccia che non userò mai
e credi solo a quello che le mie labbra diranno

Tutti hanno la febbre
che è qualcosa che dovresti sapere
La febbre non è poi una novità
E' iniziata tanto tempo fa

Mi dai la febbre, febbre
Mi dai la febbre, mi dai la febbre

Romeo amava Giulietta
Giulietta provava lo stesso sentimento per lui
Quando mise le sue braccia intorno a lei
disse: "Giulietta sei la mia fiamma"
Le diede la febbre

Il sole illumina il giorno
La luna illumina la notte
I miei occhi si illuminano quando chiami il mio nome
Perchè so che mi tratterai bene

Coro
Febbre con i suoi baci
Febbre quando lui mi tiene stretta
Tutti hanno la febbre
Che è qualcosa che dovresti conoscere
La febbre non è poi una novità
E' iniziata tanto tempo fa

Il Capitano Smith e Pocahontas
ebbero una relazione amorosa molto appassionata
Quando il padre di lei tentò di ucciderlo
lei disse: "Papà non osare
Lui mi dà la febbre
con i suoi baci
Febbre quando mi stringe
Febbre, sono la sua ragazza
Papà trattalo bene"

Febbre quando li baci
Febbre se vivi ed impari
Febbre fino a sfrigolare
Che modo meraviglioso di bruciare

FEVER
J. Davenport e E. Cooley

You give me
You give me fever

Never know how much I love you
Never know how much I care
When you put your arms around me
I get a fever that's so hard to bear
Listen to me baby, hear every word I say
No one can love you the way I do
'Cause they don't know how to love you my way

You give me fever, when you kiss me
Fever when you hold me tight
Fever in the morning
Fever all through the night

Sun lights up the daytime
Moon lights up the night
My eyes light up when you call my name
'Cause I know you're gonna treat me right
Bless my soul I love you, take this heart away
Take these arms I'll never use
And just believe in what my lips have to say

Everybody's got the fever
That is something you should know
Fever isn't such a new scene
Fever started long ago

You give me fever, fever

You give me, you give me fever

Romeo loved Juliet
Juliet, she felt the same
When he put his arms around her
He said Julie baby, you're my flame
He gave her fever

Sun lights up the daytime
Moon lights up the night
My eyes light up when you call my name
'Cause I know you're gonna treat me right

Chorus
Fever, with his kisses
Fever when he holds me tight
Everybody's got the fever
That is something you should know
Fever isn't such a new scene
Fever started long ago

Captain Smith and Pocahontas
Had a very mad affair
When her daddy tried to kill him
She said, daddy oh don't you dare
He gives me fever
With his kisses
Fever when he holds me tight
Fever, I'm his Misses

Fever, when you kiss them
Fever, if you live and learn
Fever, 'til you sizzle
What a lovely way to burn
 

Questa è invece In The Summertime:

IN ESTATE
Mungo Jerry

(scritta da Ray Dorset)

In estate quando l'aria è calda
puoi stenderti e toccare il cielo
Quando il tempo è bello
Hai donne, donne nei tuoi pensieri
Bevi un drink, ti fai un giro
esci a vedere quel che puoi trovare

Se suo papà è ricco portala fuori a pranzo
Se suo papà è povero fai solo quel che senti
Guida veloce lungo la corsia
fai cento miglia all'ora o centoventicinque
Quando il sole tramonta
puoi avere successo in una piazzola di sosta

Non siamo pericolosi, gente
Non siamo sporchi, non siamo mascalzoni
Amiamo tutti ma facciamo come ci piace
quando il tempo è bello
andiamo a pescare o a nuotare nel mare
Siamo sempre felici
La vita è fatta per essere vissuta, già, questa è la nostra filosofia

Quando viene l'inverno, è tempo di feste
Porta la tua bottiglia, mettiti abiti vivaci
Prestò sarà estate
e canteremo ancora
Guideremo o forse ci fermeremo in qualche posto
Se lei e ricca, se lei è bella
porta i tuoi amici e ce ne andremo tutti giù in città

In estate quando l'aria è calda
puoi stenderti e toccare il cielo
Quando il tempo è bello
Hai donne, donne nei tuoi pensieri
Bevi un drink, ti fai un giro
esci a vedere quel che puoi trovare

Se suo papà è ricco portala fuori a pranzo
Se suo papà è povero fai solo quel che senti
Guida veloce lungo la corsia
fai cento miglia all'ora o centoventicinque
Quando il sole tramonta
puoi avere successo in una piazzola di sosta

Non siamo pericolosi, gente
Non siamo sporchi, non siamo mascalzoni
Amiamo tutti ma facciamo come ci piace
quando il tempo è bello
andiamo a pescare o a nuotare nel mare
Siamo sempre felici
La vita è fatta per essere vissuta, già, questa è la nostra filosofia


IN THE SUMMERTIME
Mungo Jerry

(written by Ray Dorset)

In the summertime when the weather is hot
You can stretch right up and touch the sky
When the weather's fine
You got women, you got women on your mind
Have a drink, have a drive
Go out and see what you can find

If her daddy's rich take her out for a meal
If her daddy's poor just do what you feel
Speed along the lane
Do a ton or a ton an' twenty-five
When the sun goes down
You can make it, make it good in a lay-by

We're no threat, people
We're not dirty, we're not mean
We love everybody but we do as we please
When the weather's fine
We go fishin' or go swimmin' in the sea
We're always happy
Life's for livin' yeah, that's our philosophy

When the winter's here, yeah it's party time
Bring your bottle, wear your bright clothes
It'll soon be summertime
And we'll sing again
We'll go drivin' or maybe we'll settle down
If she's rich, if she's nice
Bring your friends and we'll all go into town

In the summertime when the weather is hot
You can stretch right up and touch the sky
When the weather's fine
You got women, you got women on your mind
Have a drink, have a drive
Go out and see what you can find

If her daddy's rich take her out for a meal
If her daddy's poor just do what you feel
Speed along the lane
Do a ton or a ton an' twenty-five
When the sun goes down
You can make it, make it good in a lay-by

We're no threat, people
We're not dirty, we're not mean
We love everybody but we do as we please
When the weather's fine
We go fishin' or go swimmin' in the sea
We're always happy
Life's for livin' yeah, that's our philosophy


1462) Ciao Michele..ti ricordi che stavo raccogliendo un bel po’ di cover di Bob ? (oh yes!)
beh..è un lavoro infinito..ne escono sempre di nuove e di belle..
quindi ho deciso di dare uno stop a questa ricerca per il momento e di concretizzare il lavoro fatto fin qui. Ho fatto 6 cd che racchiudo in un cofanetto di cartoncino da me
costruito. Questo sarà il mio regalo di natale per qualche amico (ed io sono tuo amico, no? :-) ). Non mi pare male no? (affatto!) per il momento sto masterizzando tutti i giorni, in modo da poter avere tutti i cofanetti che mi servono per Natale (almeno 7\8)..
poi passate le feste ne metterò uno a disposizione della fattoria e dell’albero in modo che
chi vuole se lo possa duplicare. Posso anche passarvi le copertine delle buste dei singoli cd e dell’esterno
perché essendo in bianco e nero sono riproducibili molto bene con una semplice fotocopia (perfetto!). Siccome ho visto nella posta di Maggie che qualcuno stava facendo un lavoro simile al mio..beh se ci sono brani che io non ho o viceversa mettiamoci in contatto che la nostra raccolta può diventare ancora più ampia.Il titolo del cofanetto è GLI AMICI DI BOB - DYLANIATORI & DYLANIATI.
Un saluto a tutta la fattoria
Matteo "Squirrel"
PS. Ecco la lista dei brani nei cd

CD1
Jimi Hendrix - All along the watchtower
Sinead O' Connor - I believe in you
Ani Di Franco - Hurricane
The rolling stones - like a rolling stone
Norah Jones - I'll be your baby tonight
John Lennon, Ringo Starr - Subterranean Homesick blues
Lou Reed - Foot of pride
Joan Osborne - Man in the long black coat
Pearl Jam - Master of war
Etta James - Gotta serve somebody
Bruce Springsteen - Blowin' in the wind
The Animals -  It's all over now baby blue

CD2
The Byrds -  Mr. tambourine man
Jeff Buckley - Mama you've been on my mind
The Ramones - My back pages
Janis Joplin - Dear Landlord
Caetano Veloso - Jokerman
Elvis Presley - Don't think twice It's alright
Pink Floyd - knockin' on heaven's door
George Harrison - If not for you
Indigo girls - Tangled up in blue
Joan Baez - Farewell Angelina
U2 - All along the watchtower
Rage against the machine - Maggie's farm
Cassandra Wilson - Shelter from the storm
Duran Duran - Lay lady lay
The Pretenders - I shall be released

CD3
Black Crowes - When the night comes falling from the sky
Bryan Ferry - Don't think twice It's alright
The Pogues - When the ship comes in
Nick Cave and the Bad seeds - The death is not the end
Roger Mc Guinn - It's alright ma (I'm only bleeding)
Pearl Jam\Neil Young - I shall be released
U2 - Maggie's farm
PJ Harvey - Shot of love
Van Morrison - Just like a woman
Eddie Brikel & the New Bohemians - A hard rain's a-gonna fall
David Bowie - Trying to get to heaven
Keith Jarret trio - My back pages
Stan Getz - Blowin' in the wind
Phil Collins - The times they are a-changing

CD4
Cowboys Junkeys - If you gotta go, go now
The Band - This wheel's on fire
Robert Plant - One more cup of coffee
Elvis Presley - Tomorrow is a long time
J. Taylor\G. Nash - The times they are a- changing
Beatles - Rainy day woman\I shall be realeased
Neil Young - All along the watchtower
L. Russel\J. Cocker - Girl from the north country
S. Crow\E. Clapton - Tombstone blues
Sonny & Cher - All I really want to do
Willie Nelson - What Was It You Wanted
Grateful Dead - Quinn the Eskimo
Guns and Roses - Knockin' On Heaven's Door
Johnny & Edgar Winter - Highway 61 Revisited
Elvis Costello -  I Threw It All Away

CD5
Red Hot Chili Peppers - Subterranean Homesick Blues
Rod Stewart - Just Like a Woman
Stephen Stills - The ballad of Hollis Brown
Bryan Ferry - It's All Over Now Baby Blue
PJ Harvey - Highway 61 Revisited
Tracy Chapman - The Times They Are A-Changin'
Patty Smith - The wicked messenger
Tom Petty & The Heartbreakers - License To Kill
Marlene Dietrich - Blowin' in the wind
UB40 - I'll be your baby tonight
Jimi Hendrix - Like A Rolling Stone
Eric Clapton - Knockin' on heaven's door
Joe Cocker - Dear Landlord
Pretenders - Forever Young
K. W. Shepherd - Everything Is Broken

CD6
Stevie Wonder - Blowin' in the wind
The Waterboys - Maggie's farm
Indian summer- Po' boy
Kingston Trio - Don't think twice it's all right
The Tragically Hip - Seven days
J. Page\R. Plant - Girl from the north country
O'Jays - Emotionally yours
Tom Petty & The Heartbreakers - Rainy Day Women 12&35
Simon & Garfunkel - The times they are A-changin'
Nina Simone - Just like Tom Thumb's blues
Bruce Springsteen - Chimes of freedom
Stereophonics - Positively 4th street
Them - It's all over now baby blue
Richie Havens - Just like a woman
Bob Dylan & friends*- My Back Pages
* Roger Mc Guinn, Tom petty, Eric Clapton, Neil Young, George Harrison



Ciao Matteo,
ok per tutto. L'altro mfarmiano cui ti riferisci è Salvatore Eagle. Come dissi tempo fa scrivete a Carlo ed Anna che curano la sezione del "Porcile di Maggie's Farm" così da coordinare la cosa...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Per un disguido nella ricezione della mail ho pubblicato una lettera di Simone incompleta nella scorsa pagina della posta. Simone mi ha riinviato la mail che ripubblico nella sua interezza qui sotto.

1463) Ciao Michele,
De Gregori ha messo a punto la sua versione in italiano di "I Shall Be Released" che al momento
conserva il titolo in lingua inglese. Ciccio De Gregori non l'ha pubblicata in nessun album e la canta
soltanto ai concerti, purtroppo. E' davvero una bomba di canzone, sia nella versione degregoriana che in
quella dylaniata. De Gregori la fa un po' più rockeggiante e movimentata, forse.

"I Shall Be Released" (Dylan/De Gregori)

Nel mondo qua di fuori non c'è traccia
E dicono che è meglio che è così
Ma non dimentico la faccia
Di chi mi ha preso e mi ha sbattuto qui.

E ho una luce intorno
Quell'innocenza è verità
Ogni giorno come il giorno
Che uscirò da qua.

Dicono che un uomo può sbagliare
Che certi errori costano parecchio
Ma quando il sole passa lungo il muro
Io mi ci vedo come in uno specchio.

E ha una luce intorno
Quell'innocenza è verità
Ogni giorno come il giorno
Che uscirò da qua.

Un uomo accanto a me
Seduto fra la gente
Ripassa la sua vita e non ci sta
E parla e grida e giura
Che non ha fatto niente
Che non dovrebbe essere qua.

Ed ha una luce intorno
Quell'innocenza è verità
Ogni giorno come il giorno
Che uscirò da qua.

Ciao,
Simone.


1464) Tratto da: Series of dreams

"And the cards are no good that you're holding
Unless they're from another world"

Tratto da: Il VENERDI' di Repubblica (pag.264)

JACK FROST - Canale 5 - Lunedì 16 dicembre
Mentre torna a casa per Natale, Jack perde la vita in un incidente. Ma torna sulla Terra, reincarnandosi
in un pupazzo di neve. Una commedia sul tema della vita dopo la morte, pregevole per gli special
effects. E' piaciuto molto in America.

"Love and Theft" Produttore Jack Frost (alias Bob Dylan)

Visita:
MAIN SITE : http://www.geocities.com/martiansinfiltratedonearth/
(Riporta una lista di marziani infiltrati sulla Terra. Il primo della lista è Bob Dylan. Altri nomi: George Michael, Bjork e Gigliola Cinquetti)

MIRROR SITE (1) : http://www.angelfire.com/bc2/martiansonearth

MIRROR SITE (2) : http://pagina.de/martiansonearth

BOB DYLAN: UFO

Ti faccio i migliori complimenti per la tua passione, e precisione, nel far conoscere l'universo Dylan a
tutti noi!

Ti segnalo "solo" alcune curiose coincidenze, lasciando a tutti la massima libertà d'interpretazione.

Un sincero saluto a te e ai tuoi collaboratori.

Massimo77

Long live Bob!

Ciao Massimo
io l'ho sempre detto che Bob è un alieno. Un giorno Beni "Hamster", Liaty "Lynx" ed io vi racconteremo di alcune nostre recenti indagini che hanno portato ad inquietanti verità...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


1465) Ciao Michele,
volevo segnalare alla Farm che sul sito dei magazzini Nannucci (www.nannucci.it) è possibile acquistare (anche in contrassegno) molti cd dylaniani a prezzi veramente vantaggiosi, tra cui il cd rom di Highway 61 Interactive a soli 3 euro. Sono disponibili anche alcuni lp, come, ad esempio, quello doppio di Blonde on blonde!
Ciao.
Francesco tiger

Ricevuto!
Michele


Non c'entra niente con Bob ma, se siete interessati, andate a guardarvi il mio nuovo sito
E se siete ferrati sulla materia e volete collaborare... l'indirizzo è sempre il solito!


BUONGIORNO
PRINCIPESSA!
clicca qui

 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui




 

MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------