parte 136
Lunedì 28 Ottobre 2002


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

1373) Ciao Michele,
dopo lungo penare da parte mia, ti spedisco il primo disegno ispirato ad un album di Dylan.
L'album in questione è "Bob Dylan".
Il soggetto, un po' stile famiglia Addams, mi è stato ispirato dai molti riferimenti alla morte contenuti nelle canzoni.
Spero che la sempre più grande famiglia della Fattoria gradisca.
ciao, Tommaso.

Ciao Tommaso. Grande. Ho già inserito il tuo disegno e lo sto usando come sfondo desktop del mio pc in attesa di sostituirlo col secondo (e così via). Grazie davvero. Consiglio ai mfarmiani: fate come me che è uno spettacolo. E poi volete mettere avere uno sfondo desktop personalizzato di MF?
Il tema direi che è centratissimo visto che si parla di un album in cui Bob dice di "tenere pulita la sua tomba", di star "fissando la morte", o canta cose tipo "In my time of dying" o "Man of constant sorrow", etc.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags" 


1374) Caro Michele
vi segnalo che sul sito www.emmettillstory.com si puo' vedere il trailer del documentario "The Untold
Story of Emmett Louis Till" che ricostruisce la storia di "The Death of Emmett Till".
A presto,
Alessandro Carrera

Ciao Alessandro e grazie per la segnalazione.
Michele "Napoleon in rags" 


1375) Ciao Michè.....
quanto tempo che non scrivo.....
sono piena di casini  e il tempo non mi basta
però MF lo vedo sempre
e ti volevo dire che stai facendo una cosa sublime per le traduzioni
..che neppure dylan.com ....
addirittura le versioni multiple di carribean wind....wow...
mi sto beando.....
grazie!!!!!!!!!!

visto che cosa combina lo santo?
quella di Zevon, Accidentally.... è da accapponare la pelle
ciao a tutti
GI rab'

Ciao Giulia
in effetti stavo quasi per scriverti (pensavo non trovassi più MF dopo il cambio di indirizzo).
Grazie per i complimenti sempre graditi (per questo li ho riportati in questa sede dando sfogo a tutta la mia nota autoindulgenza...). In effetti "lo santo" (che per chi non lo sapesse è il nomignolo con cui Giulia chiama Bob, andatevi a leggere il suo racconto della nostra trasferta ad Innsbruck nella sezione Racconti dal Neverending Tour) non smette di far miracoli. Concordo su Accidentally. A me piace da matti anche Boom Boom Mancini che finalmente ho sentito...
Ciao e alla prossima,
Michele "Napoleon in rags" 


1376) Ciao Michele,
ai primi di dicembre sarà in italia per concerti  Bob Neuwirth. Inutile che ti dica chi è, vero?
Paolo Vites
ps: hai sentito l'MP3 della recente In The Summertime? Versione splendida, assolutamente più bella dell'originale...

Ciao Paolo,
quando sarà dammi i dettagli che li pubblicizzo sul sito. Intanto dylaniani in ascolto state all'erta.
Grazie per la segnalazione.
Non ho ancora ascoltato In The Summertime...

Paolo mi ha anche inviato una foto che è una primizia e che riporto qui sotto. Insieme a Paolo infatti c'è il figliolo di un certo signor Robert Zimmerman (per l'esattezza Jakob). Paolo mi ha scritto: "E stata scattata lo scorso lunedì dopo che l'ho intervistato... Intervista completa sul prossimo JAM di novembre".
Michele "Napoleon in rags"

Ed ecco Paolo e Dylan Junior


1377) Ciao Napoleon e ciao a tutti!!!
Spinto dalla papera vorrei raccontarvi la mia esperienza straordinaria di quest'anno al concerto del
Filaforum di Assago in cui io e il Maestro ci siamo scambiati 1 battuta , si lo so solo un botta e risposta
ma che pretendete in quella bolgia di 10000 e passa fan scatenati?
Mi diceva Anna che esiste una sezione per i racconti dei concerti se sai dirmi l'indirizzo a cui mandarla
e l'oggetto della mail (per facilitarti il lavoro) e come raggiungere questa sezione all'interno del sito ti
sarei molto grato!! così ti scrivo di Milano (manda tutto sempre a spettral@tin.it. Oggetto: racconti dal Neverending Tour. Le pagine con tali racconti sono accessibili dall'Indice Generale di Maggie's Farm cliccando la tabella gialla della Home Page e poi la voce "Racconti dal Neverending Tour" nella sezione "Parlano i fans").
Grazie :(( per la CENSURA  di una parte della mia lettera precedente :)))ppp A proposito di
moonshiner (vedi hard up e harlot) si è fatto vivo qualche esperto di linguistica? Forse Alessandro
Carrera  saprebbe ben districarsi, è una persona straordinaria ora sto leggendo il suo ultimo libro su
bob e dalle prime pagine si sente subito la grandezza di un uomo che ha una cultura molto ampia e una
capacità romanzesca notevole!!
Lo so lo so che la papera ama molto ...i Delfini....e come si fa a non amar.m...li Ehhhhhh
Riguardo la mia seconda lettera sui supper club integrali (ve li consiglio vivissimamente!!!!!) e gli
outtakes di MTV ti ringrazio per averla definita struggente, ho deciso una astinenza forzata da supper
ed mtv perchè mi sono stufato di emozionarmi così tanto (ma succede solo a me sta cosa??). Potremmo organizzare una specie di fattoria con ambulatorio psichiatrico per le overdose di Dylanite!! Coi supper sono giunto ad ascoltarli per 7 ore di fila per 4 giorni......AIUTOOOOOO ===:o))
Ho cercato il testo alternativo di Man in me (Parigi 78) ma non l'ho trovato, esistono siti internet
specializzati in versioni alternative di Bob? Sarebbe fantastico farne uno nella fattoria. Pensa che
Carrera cita che ci sono solo per Tangled up in blue 32 versioni diverse (di testi!!!). Credo sia un lavoro
epico, però ci farebbe comprendere una figura a tutto tondo come ad esempio la capacità di
trasformare una canzone come "Goin' goin' gone" piuttosto pessimista nell'originale (ad una lettura
superficiale e sterile) trasformata per la tournè in una canzoncina umoristica d'amore veramente molto
carina. Trovo davvero sublime l'immagine del salice piangente che non reclina!! Grande, sembra
veramente un grande poeta del passato!!!
Grazie per aver letto fin in fondo!!!
Salutoni mitici!!!!

The Dolphin

Ciao Diego,
l'idea sarebbe quella per cui prima o poi nella nostra sezione Testi in italiano tradurremo tutti i testi cantati da Bob compresi quelli alternativi. Tempo ne abbiamo :-)
Allora aspetto i tuoi racconti dal Neverending Tour retroattivi.
Per quanto riguarda la faccenda dell "hard up" di Moonshiner spero che Carrera sia in ascolto e risponda alla tua richiesta.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags" 


1378) E a proposito di testi alternativi, questo qui sotto è alternativissimo che più alternativo non si può. Spinto dai recenti invii di italian versions (vedi ultime talkin') mi è tornata la voglia di farne uno di nuovo anche io ed ho trovato una canzone che - ditemi se non è vero - mi sembra perfetta. Così ho trasformato Wanted Man in questa mia "Ricercato". Provate a cantarvela e ditemi se non è la canzone di Bob più italianizzabile (cioè cantabile con testo italiano che fila).
Non pago, ho tradotto ed italianizzato musicalmente perfino le tantissime strofe supplementari che a questo brano di Bob aveva aggiunto il grande Nick Cave per una sua bella versione.
Michele "Napoleon in rags"

RICERCATO
di Michele "Napoleon in rags"

Ricercato in California, anche a Buffalo e in Vermont
ricercato a Kansas City, nell'Ohio e a San Anton,
ricercato in Mississippi e nella vecchia Cheyenne
se ti guardi intorno scopri che tutti cercano me

Posso andare in Colorado e anche in Georgia per via mare
per chi neanche sa chi sono posso andare a lavorare
se mi vedi e mi conosci e sai bene chi io sia
non fiatare con nessuno specie con la polizia

Ricercato da Liz Watson, ricercato da Meg Brown
ricercato da Ethel Johnson nella prossima città
Ma io ho preso un pò di tutto sia nel bene che nel male
ed ho fatto cose giuste ma un pò troppe ne ho sbagliate

Sulla mappa per El Paso ho perduto la mia traccia
Ho deviato per Juarez con Juanita tra le braccia
Fino a Shreveport per un letto, ho visto l'alba ad Abilene
mi son chiesto perchè diavolo nessuno mi vuol bene

Ricercato ad Albuquerque, ricercato a Syracuse
Ricercato a Tallahassee, ricercato a Baton Rouge
C'è qualcuno che mi bracca in qualsiasi posto vada
e dovunque tu ti giri puoi incrociare la mia strada

Ricercato in California, anche a Buffalo e in Vermont
ricercato a Kansas City, nell'Ohio e a San Anton,
ricercato in Mississippi e nella vecchia Cheyenne
se ti guardi intorno scopri che tutti cercano me

Ed ecco le dodici strofe aggiuntive adattate dalla versione di Nick Cave

Ricercato ad Albuquerque, ricercato a Syracuse,
Ricercato a Tallahassee, ricercato a Baton Rouge,
Ricercato in Arizona e anche nella Nuova Spagna
e persino ad El Dorado ho sceriffi alle calcagna

Se mi scovi e ti fa gola
la taglia sulla mia testa
guarda meglio la mia colt
e sappi che ho la mano lesta

Anche le Sorelle Boller
vorrebbero vedermi appeso
e con "Due Pistole" Kid
ho ancora un conto sospeso

Ehi fanciulla non mi dire
che vuoi darmi il benservito
E che non ti vado bene
perchè sono un ricercato

Ricercato a Windy City, ricercato in Tennessee,
ricercato a Broken Arrow, ricercato a Wounded Knee
ricercato a Jackson Town e ad El Paso sul confine
bounty killers nei paesi, una lista senza fine

C'è una donna che raccoglie
margherite in mezzo a un prato
le mette sulla mia tomba
la tomba di un ricercato

Ricercato in Arizona, ricercato a Louisville,
nella Valle della Morte e anche su ad Hollywood Hill
Ricercato a Matamoros, ricercato a Monterrey
Ricercato ad Hermosillo ed anche nella China Bay

Se anche il diavolo mi cerca
ma non sa come mi chiamo
meglio che abbia una sei colpi
al fianco e un'altra nella mano

Se ami questo ricercato
meglio che lo tieni stretto
Puoi svegliarti una mattina
e lui non è più nel tuo letto

Ricercato a New York City, ricercato anche a Lorain
Ricercato in Colorado, ricercato su nel Maine
Ricercato anche nel Texas della stella solitaria
a Tupelo prendo un treno, è ora di cambiare aria

Ricercato nei bordelli
ricercato nei saloons
un fantasma in cento case
e in mille stanze o forse più

Ricercato giù a St. Louis, ricercato a New Orleans
Ricercato a Thunder Bay, ricercato a Cripple Creek
Ricercato a Detroit City, a Sonora e a Pesqueria
C'è un sol posto in cui sono al sicuro e quella è casa mia 


1379) Ciao Michele, da un pò volevo, attraverso Maggie's farm, fare i complimenti a Paolo Vites per il suo bellissimo libro, che ha una struttura nuova, molto gradevole, completa, ricca di tutte le informazioni
necessarie per approfondire, conoscere o semplicemente, come sto spesso facendo io, riascoltare un
vecchio disco di Bob leggendone il relativo capitolo, cosa senza dubbio piacevolissima.
Trovo molto belle anche la prefazione di Murphy e le schede di Cavazzuti, e, nel rispetto di quella regola
che Vites proprio ribadisce, e cioè che ogni fan di Dylan è diverso da un altro, ritengo validissimi tutti i
pareri personali dell'autore, anche quando considera minori, o magari "stucchevoli", aggettivo usato
spesso nel libro, brani che a me piacciono tantissimo, come License to kill, Never gonna be the same
again, Heart of mine, o quando ridimensiona, più o meno totalmente, album per me bellissimi come
Planet waves e Time out of mind.
Paolo (che chissà se ricorda la telefonata che gli feci diversi anni fa per farmi spedire l'introvabile suo
primo libro su Bob) però mi sorprende quando, nelle ultime talkin', parla di un Dylan alla frutta a
proposito di buona parte dei suoi recenti concerti.  Ma non perchè, nelle stesse talkin', io mi esprima,
sullo stesso argomento, in maniera totalmente opposta, definendo addirittura un nuovo "another side"
quello che Bob a inizio ottobre ha iniziato (sottolineo ancora una volta cha la mia faziosità in merito a
Dylan è totale) ma perchè, a 61 anni, 100 concerti l'anno, il film, "Love and theft" e molte, troppe altre
cose che starle qui ad elencare mi sembra veramente superfluo, a me, a molti, Bob appare decisamente
tutt'altro che alla frutta. Dove, tra l'altro, già non so quante volte, nel corso della sua carriera, lo hanno
dato. Dove per me, per molti, Dylan non arriverà mai, dovessero pure davvero salvarsi quattro canzoni,
ma pure una soltanto, pure solo una strofa, su un concerto intero: che se seppure, assolutamente per
pura ipotesi, dovesse davvero succedere, sarebbe veramente il minimo....
Le mie sono solo considerazioni, che però non riesco ad evitare: ho letto critiche su Dylan tante volte,
anche in Maggie's farm, è giusto che sia così, ma questo giudizio di Vites, che di Dylan non è solo un
semplice fan, lo trovo eccessivo.
Elio rooster.

Ciao Elio
naturalmente anche io sono di parte (troppo) e dunque concordo con te. Però bisogna vedere esattamente in che senso Paolo intendeva quella frase e quindi spero risponda nella prossima Talkin'. Ci sei Paolo? Inoltre avete notato come un'espressione come "è alla frutta" sia tutto sommato anche alquanto ambigua? Voglio dire, io adoro la frutta e dunque in teoria se arrivo alla frutta vuol dire che la cosa è positiva perchè arrivo a qualcosa di buono...:-) Ok, va bene è una cretinata, cancellate tutto...
Michele "Napoleon in rags" 


Avete letto "May your song always be sung..." nella sezione "Come writers and critics"?... Il lungo ed interessantissimo pezzo di Salvatore "Eagle" sulle covers delle canzoni di Dylan e sui maggiori interpreti delle stesse? Se non lo avete fatto andate qui. Intanto nella prossima mail Salvatore ce ne parla.

1380) Caro Michele
Il mio ambizioso progetto era quello di stilare un
servizio su tutte le cover più famose di Dylan e quelle più curiose e
strane! Il piano era in sintesi questo:
Artisti in ordine cronologico che hanno eseguito cover di Bob in inglese,e
che hanno in qualche modo avuto contatti diretti con lui, vedi session in
studio, live performance che cito di solito, e collaborazioni varie.
Artisti italiani che hanno proposto cover di Bob in italiano
Artisti stranieri che hanno proposto cover di Bob nella lingua madre
(finora ho trovato Norvegese, Francese, Danese, Tedesco e Portoghese).

Il mio è un lavoro durissimo, perchè questo materiale è introvabile nei
normali circuiti discografici, quindi devo scaricarlo tutto da internet; per
fortuna ho trovato un Canadese, su Win Mx, che mi ha fornito una lista
sterminata di mp3, che io con pazienza e tante ore di connessione (lo lascio
acceso anche la notte questo pc!!) ho scaricato. Poi logicamente ascolto il
tutto, cerco notizie discografiche (è stato utilissimo il sito Ain't Me
Babe che raccoglie quasi tutto lo scibile riguardo le cover ma anche il sito
del mio amico Piero Scaruffi, che è un grandissimo giornalista musicale che
vive negli Usa); alla fine il prodotto è quello che in parte hai, credo che
verrà qualcosa di interessante. Se sarà apprezzato farò un nuovo volume
della serie.
Però insomma prima di continuare, mi piacerebbe sapere da parte
dei vari Maggiesfarmiani se la cosa interessa (io ho letto tutto d'un fiato
quello che ho messo su Maggie's Farm e non vedo l'ora di leggere il seguito. Quindi
se vuoi vai con la seconda parte), e poi come premio per tutti
per aver letto il mio articolone e logicamente apprezzato con lodi massime e
piccola onoreficenza del tuo Sacro Ordine Dilaniano (Logicamente scherzo!!!),
BEH farei un bel tree come mi aveva proposto il caro amico di cui non
ricordo il nome; ho tanto tantissimo materiale, soprattuto quelle cover
italiane del Beat, che nessuno sa dove pescare!!

Visita il sito dove ormai sono diventato una
specie di onnipresente collaboratore, www.casertamusica.com ci sono
recensioni interessanti, credo!

Salvatore aggiungeva poi:

Ciao Michele,
innanzi tutto ti ringrazio per aver pubblicato l'articolo, ora rileggendolo
on line, sembra ancora bisognoso di modifiche, tuttavia ho deciso di
mandartelo, per vedere le reazioni degli animaletti della fattoria, se verrà
apprezzato aggiusterò un po' tutto e in più farò come ti ho detto nella
e.mail che ti ho inviato in settimana un Update altrettanto lungo che ho già
quasi pronto.
Quanto alle cover ne avrei tante altre ancora. Ma ora basta!! Non voglio
annoiare più nessuno con i miei deliri coveristici, le manderò tutte alla
fine come conclusione all'articolo, in modo da unire articolo e listone!

Veniamo ad una domanda che dovevo già farti in precedenza ma che avevo
dimenticato. Ascoltando Knockin' On Heaven's Door eseguita nel 1997 al
Congresso Eucaristico a Bologna, ho notato che Bob stravolse per l'ennesima
volta i vari versi della canzone. Nella seconda strofa mi sembra che canti
qualcosa come:
Mama, look the blood on my face, I can see....it anymore.
I guess I'm Trying get out of This Place -
And I'm Feel like......
(Dove sono i puntini non capisco bene la parola, e il resto mi sembra un po'
tutto molto sgrammaticato.)

Non è esattamente come scrivi, Sal. Il testo esatto alternativo di quel verso di Knockin' di Bologna dovrebbe essere così:

Mama, wipe the blood out of my face,
I can see through it anymore.
I guess I'm (incomprensibile) Trying to get out of This Place
And I'm Feel like I'm knockin' on Heaven's Door

La cosa che mi ha colpito è il Trying get out of this place, perchè se non
ricordo male qualche tempo fa lessi su MF una dichiarazione resa dal
promoter italiano, che praticamente raccontava delle titubanze di Bob a
baciare la mano al Sommo Pontefice e a cantare Blowin' In The Wind, così ho
pensato che Bob avesse manifestato la sua disapprovazione con questo verso
(Pura congettura la mia), tu sai dirmi qualcosa???

Non credo, per quello che ne so. L'atto di riverenza al Papa
era a discrezione di ogni singolo artista.
Non c'era nessun obbligo o nessuna clausola contrattuale.
Chi voleva andava chi non voleva no.
Celentano se non sbaglio non andò. Credo che Dylan ci
sia andato di sua sponte.
Anzi Bob ha dichiarato in seguito che quello davanti al
Papa è il suo miglior concerto come riportammo in questa vecchia notizia
mesi fa su MF


Bob Dylan dichiara che il concerto per il Papa è il suo preferito
"Il leggendario musicista Bob Dylan ha descritto il suo concerto del 1997 davanti al Papa Giovanni Paolo II come la sua "performance preferita di tutti  i tempi".  "Quello show è stato uno dei migliori che io abbia mai eseguito e che più mi ha dato gioia in tutta la mia vita" ha dichiarato all'Irish Sunday Mirror. Il cantante sessantenne ha anche riflettuto sul fatto che il palco è il solo posto dove egli è felice". "A volte nella mia vita il solo posto dove sono felice è quando sono sul palco" ha dichiarato (New York Post)
http://www.cathtelecom.com/news/107/48.asp

Nel sentire gli mp3 del recente tour, ho avuto la sensazione che Bob sia in
forma eccezionale dal punto di vista vocale ma che quando si fissa con una
cosa diventa difficile poterlo seguire. Prendi l'uso del piano... dio, in
alcune canzoni è bellissimo, da brividi, in altre sta come il cavolo a
merenda! Insomma Bob sembra non conoscere le mezze misure? Le performance di
The End Of Innocence e Old Man, secondo me non sono proprio da buttare, però
credo faccia dei mezzi disastri con la voce, soprattutto in Old Man, che
siamo abituati a sentire cantata da Neil!
Beh,
un caro saltuto a tutti e grazie per la sopportazione!

Salvatore"The Eagle"

P.S. Comunicazione da Michela Ladyhawk. Il lavoro di traduzione
dell'articolo riguardo la poetica di Cohen e Dylan, ora procede un po' a
rilento, dati i pesanti impegni scolastici, ma sarà pronto prevedibilmente
per la fine delle vacanze natalizie.
Un saluto a tutti

Ciao Sal, ciao Michela
mandatemi tutto e grazie per i contributi.
Per quanto riguarda il piano non saprei... Io sono ignorantissimo ed a me a volte sembra bello anche qualche assolo di chitarra di Bob di quelli da tutti vituperati. Quindi sono la persona meno indicata a giudicare la bontà di Bob come pianista in queste ultime canzoni dei recenti concerti. Lascio ad altri giudicare. Old man non l'ho ancora sentita ma la sentirò presto.
Michele "Napoleon in rags" 


1381) Caro Michele,
la papera è di solito un animale distratto e sbadato... molte cose le passano davanti al becco senza che
ci faccia troppo caso... però quando si esagera... 122 anni ? dagherrotipi ?? Battisti ??? (se almeno
fosse Lucio, ma Cesare...), e gli incunaboli ????  e poi addirittura "walkin' antique" ????? la presunta
citazione è lusinghiera... ma antique ???????  antique è inquietante...

A questo punto mi sono detta: qui bisogna che tiri fuori l'asso dalla manica... diciamo da sotto l'aluccia...
e così ti mando una cosa che mi pare proprio che manchi su Maggie's Farm (sembra impossibile,
eppure esiste ancora qualcosa che su Maggie's Farm non c'è e che Napoleon non ha ancora
scovato...). Ecco qui. E' una lettera pubblicata nel 1990 da una rivista "femminista" americana, Sister 2
Sister e che Dylan scrisse per congratularsi del secondo anno di pubblicazioni del magazine. Dylan
esprime nel solito modo un po' astruso e poetico il suo concetto di tempo. (Credo che la lettera sia stata
riportata da Jam e tradotta da Paolo Vites. Paolo, confermi?)

"Cara Jamie, la vita sulla strada non è più quella di una volta. Ma ciò che esisteva una volta oggi non
esiste più. L'Europa è diventata un deserto. Ciò che dicono della sabbia che si consuma non è
infondato.
Ogni cosa è regolata dall'orologio. Senza gli orologi non ci sarebbe alcuna idea comune del tempo. La
mia anima è inconsapevole del tempo, solo la mia testa vi presta attenzione. La mia povera testa è così
bombardata da date, calendari e numeri che è stata indotta a credere in una cosa come il tempo: povero
me.
Non succede a tutti, a un certo punto della propria vita, di chiedersi cosa sia il tempo? Non esiste, il
tempo. Il sole sorge e il sole tramonta. Questo è quello che è il tempo. Ecco perché mi ci è voluto così
tanto per scriverti questa lettera.
Comunque, Jamie, noi ci diciamo cose come 'Ehi, è successo un anno fa?' oppure 'Era dieci anni fa?' o
'Guarda quei prati, mi erano così familiari quando ero un bambino, adesso sono solo crateri a cielo
aperto'. Ognuno di noi può raccontare la storia: 'E' stato solo l'altro giorno che mi è successo questo'. E'
solo la nostra mente che parla.
Comunque, andare in giro ti fa pensare a queste cose, inclusi i miei pensieri di scriverti qualche frase.
Pensando a queste cose, il cervello ti spinge a realizzare che questa terra è davvero lo sgabello dei piedi
di Dio, e finché il mondo intero non crederà e obbedirà allo stesso Dio non ci sarà verità o pace o
giustizia per nessuno.
L'anima non muore mai né conosce il tempo.
Ok, Jamie, alla prossima volta. Dio ti benedica, buona fortuna e saluta i ragazzi.
PS: congratulazioni per il tuo secondo anniversario.
Bob Dylan"

Avete capito, ragazzi ? l'anima dylaniana è fuori dal tempo... per l'anima dylaniana il tempo non esiste
nemmeno. Ma non è una novità. Bob aveva già riassunto in pochi grandissimi versi il concetto di
eternità:

...with all memory and fate/driven deep beneath the waves/let me forget about today until tomorrow... .

Tutto ciò premesso, siccome la papera ha un'anima dylaniana, non può essere nè vecchia nè giovane...

Se invece parliamo di Anna... be', qui le cose cambiano... lei un'età ce l'ha, eccome se ce l'ha... ma ha
esattamente dodici anni meno di Bob, e se Bob è un ragazzo (siamo tutti d'accordo su questo, giusto?),
allora Anna è ancora una bambina :-)))

Un saluto affettuoso a tutta la fattoria!

Anna

PS: per i preziosi incunaboli (a gratis!!!!) rivolgersi al Porcile...

Ciao Anna,
allora mi prenoto per una copia, firmata da te con dedica di quelle tipo "Con amore", o "Con passione" o "Al più grande uomo che abbia mai conosciuto"... etc.
Grazie per la bella citazione dylaniana che mi sembrava di aver già letto in passato non mi ricordo dove, forse proprio in quella traduzione di Paolo Vites che citi.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags" 


1382) Ciao a tutti!!!
Domandina!
Sulle note di World Gone Wrong, Bob simpaticamente cita i nomi delle tournè: "quella dei soldi che non se ne vanno", "Quella dell'esplosione della coscienza", etc... Ci sono o no secondo voi delle relazioni fra il modo di cantare, la scelta delle scalette, i testi eventualmente variati e i titoli piuttosto seriotti di queste tourneè?
C'è un tour che Bob chiama "I Princìpi dell'azione". Cosa si intende con i Princìpi dell'azione? Intendo in
linea generale, non oso chiedervi cosa intenda Bob perchè secondo me queste definizioni sono un pò
una presa in giro a noi fans... A parte il tour Europa '92 "Why you look at me so strangely tour"... e te
credo!!! Ubriaco come era a Correggio (la mia prima volta :))) in quel mitico 5 luglio '92 tutti lo
guardavamo veramente in modo piuttosto strano... e deve essersene accorto...
Che senso dello humor che ha quest'uomo; molto divertente anche l'introduzione ai suoi concerti nuova
di pacca di questi ultimi giorni...
Sto cercando disperatamente il video di Milano 2002. Ci tengo tantissimooooooo. Qualcuno ce
l'ha?????????
Help me........please!!!!!!!!!

Salutoni

The Dolphin

Bella domanda. Anche io mi sono sempre chiesto il significato di quelle ironiche frasi di Bob ma non me la sentirei di azzardare una qualche interpretazione o correlazione tra titolo e scaletta. Chi ci si vuol provare? Michele


1383) "THE NEVER-ENDING STUCK IN THE COWSHIT TOUR [started: 1992]"
APPRODA A DAVERIO SABATO SERA!
 

"Yeee-ha" dagli APPLE PIRATES!

Sabato 26 ottobre (alle 22.30)
suoniamo al Bar H
di Daverio (Va), via Garibaldi 1.
Info e prenotazioni al 348/89.01.673.
 

Avremo una manciata di brani nuovi, dei super-special guests e degli strani progetti di registrazione di
cui parlare...
Inoltre, nel corso della serata è prevista una breve ma intensa parentesi targata Cromosonic, con Aldo
Paolini alla voce e Massimiliano Scotti alla chitarra.
 
 

***************************************

Una segnalazione:

Stasera al Teatro Nuovo di Gallarate (via Leopardi, 1), il mitico Carlo Carlini (www.onlyahobo.it)
organizza un doppio concerto con Jay Farrar e il nostro amico Elliott Murphy (che partecipa a varie
canzoni del nostro primo cd "Greatest Hits").
Elliott, che sta girando in trio con Olivier Durand e Danny Montgomery, continua a regalare concerti
intensi e veramente coinvolgenti.
Venerdì scorso è salito sul palco del Palamaguti di Bologna per una infuocata versione di "Born To
Run" insieme a Bruce Springsteen. Le migliaia di mani che si agitavano quella sera probabilmente non
sono ancora riuscite a fermarsi!
 

E ora qualche "Elliott-related link":

www.studio529.ithink.ch
Per ordinare "Lookin' For A Hero", il cd-tributo a Elliott Murphy al quale partecipano anche Lorenzo
"Gogo" Bertocchini con "Something Like Steve McQueen" e Mike Snyder con "Small Room".

www.skylink.it/gogo/elliott.html
Per vedere le foto di alcune nostre collaborazioni live con Elliott.

www.skylink.it/gogo/s-l-t.html
Per sapere e vedere tutto sul concerto/festa di compleanno di Elliott, lo scorso marzo vicino a Parigi:
naturalmente c'era anche una "delegazione" degli Apple Pirates!
 

***************************************

Per iscriverti a Rocking Varese (il Discussion Group per i musicisti e gli amanti della musica) manda
una e-mail vuota a:
RockingVarese-subscribe@yahoogroups.com

Se non desideri più ricevere i nostri messaggi, rispondi a questa e-mail inserendo "Something Like Steve
McQueen" in oggetto. E perdonaci per il disturbo!
 
 

***************************************

Ciao e buon weekend
dagli Apple Pirates (www.applepirates.fsnet.co.uk)!



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui




 

MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------