parte 134
Lunedì 14 Ottobre 2002


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags

1345) Ciao Michele
ho ascoltato gli MP3 di "Brown Sugar" e di "Accidentally like a martyr".
Dylan canta benissimo, specialmente il brano di Warren Zevon che è una dolce ballata. Non lo sentivo cantare così convinto ed appassionato da anni.

Anche Brown Sugar,  il brano dei Rolling Stones, è cantato bene, anche se mi sembrano una qualunque cover band che trovi al bar sotto casa...

Le tastiere, nel brano di Zevon, sono completamente per i fatti loro, ma c'era da aspettarselo...

Comunque l'impressione è buona
Paolo Vites

Ciao Paolo
dopo aver ricevuto questa tua mail ed alcune segnalazioni (grazie Elio!) mi sono messo anche io in caccia degli mp3 dei recenti brani "nuovi! (le covers degli Stones e di Zevon). Purtroppo sono arrivato tardi ed ho scaricato solo "Accidentally like a martyr" e concordo con te che Dylan la canta benissimo ed è una canzone che mi piace davvero. Una cosa ho notato, non so se capita anche ad altri. Quando Dylan canta una cover sembra sempre che sia una sua canzone, che l'abbia scritta lui... Ad esempio se mi avessero detto che questa ALAM era un suo brano non mi sarebbe sembrato inverosimile. E proprio di recente ho letto una cosa che mi ha confermato la sensazione. Una dichiarazione di Robbie Robertson che dice: "Quando eravamo nel seminterrato di Big Pink e Dylan si metteva a cantare non capivo se Royal Canal l'avesse scritta lui o se fosse una vecchia canzone folk. Non riuscivo a distinguere i pezzi che aveva scritto lui da quelli scritti da altri".
Robertson va anche oltre aggiungendo una frase che mette in luce un ulteriore aspetto relativo a questa capacità di Bob di far sue le canzoni di altri, di personalizzarle, di far sembrare che ne fosse lui l'autore. Robertson dice infatti: "Non mi piaceva molto quella roba che Dylan mi faceva ascoltare (le covers dei Basement Tapes). Ma quando a cantarle era lui, quelle canzoni mi piacevano davvero".
Potenza di Bob!
Ora io non ho mai ascoltato la versione di Zevon di ALAM ma sarei pronto a scommettere che mi piacerebbe meno di quella di Dylan...
Tornando agli mp3 se qualcuno mi segnala qualche sito in cui sono ancora scaricabili quella degli Stones e le altre di Zevon che non ho mi fa un grosso piacere...
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"
ps: Ricordo a chi non lo avesse ancora letto che Paolo mi ha inoltre gentilmente inviato un suo articolo su Bob a Newport ultimo scorso.
Lo trovate cliccando qui di seguito AMERICAN TROUBADOR DYLAN TORNA A NEWPORT


1346) Ciao Michele,
volevo ringraziarti per aver definito splendidi i miei disegni.
Troppo buono, in realtà sono solo due cose fatte in fretta, spero di riuscire a fare di meglio.
Devo però segnalarti che la divertente caricatura "Bob Dylan (Only a Hobo)",
pur facendo riferimento ad una canzone che adoro, non è mia.

E ora qualche domanda sulle traduzioni (noi dylaniani non inglesizzati non ti ringrazieremo mai
abbastanza):

Hai intenzione di tradurre tutte le canzoni dei Traveling Wilburys, o solo quelle direttamente attribuibili a
Dylan?
Ehm, quando conti di pubblicare i quattro testi ancora  mancanti dei Bootleg Series (dalla serie: noi
dylaniani non inglesizzati saremo anche grati, ma anche maleducatamente impazienti)?
Tommaso

Ciao Tommaso
ho corretto la pagina Draw a picture of me... attribuendoti giustamente solo i due disegni di cui rivendichi la paternità. Però a questo punto resta il mistero su chi mi abbia inviato il terzo, Only a hobo. L'autore, qualora legga queste righe, mi faccia sapere così sarà dato a Cesare quel che è di Cesare.
Per quanto riguarda i testi dei Traveling Wilburys naturalmente li tradurrò tutti indipendentemente dall'apporto dato da Dylan alla composizione dei brani. Anzi a questo proposito non è chiara la faccenda (almeno a quanto ne so io). Cioè non è chiarissimo su quali canzoni Bob abbia lavorato maggiormente, tranne Tweeter... che è interamente sua, come Dirty World e qualche altra che adesso mi sfugge. Se qualcuno ne sa di più, cioè se è in grado di scrivere qualcosa sulle canzoni dei Traveling citando gli autori per ogni singola canzone (almeno quelli principali) mi mandi pure quello che sa così aggiorneremo la paginona dei Traveling a suo tempo realizzata da Salvatore "Eagle". OK?
Per quanto riguarda quelli di Bootleg series a me risulta che non ne manchino più. Cè solo Suze (the cough song) che però è strumentale, a meno di non tradurre il parlato alla fine del brano. A te quale risulta che manchino? Fammi sapere...
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags" 


1347) ciao,
dopo tutto quel parlare di ossificazione degli shows del nostro (ricordi qualche mese fa?) ho visto, come
credo abbiano fatto molti aficionados del sito, le scalette di questi ultimi shows, diavolo di un
zimmerman! sono contento che mi abbia di nuovo stupito, finalmente gli show stanno diventando meno
"predicable" e se molla la chitarra (specialmente quella solista terrificante) mi sa che il sound migliora
enormemente....speriamo solo che al prossimo round qui da noi non ci riservi di nuovo il solito piatto di
hits riscaldati.....incrociamo le dita
ciao
francesco
ps ho un video di dylan &dead 1987 e dylan a milano 2000, non ho tempo per duplicarli ma se qualcuno
ne ha voglia li posso mettere a disposizione per un tree. la qualità è buona x milano,
amatoriale/abborracciata x i dead, zimmy è sbronzo assai e non si sa mai dove va a parare quando inizia
o finisce un pezzo.......a volte è esilarante

Ciao Francesco
eccome se me la ricordo la discussione sulla ossificazione che si sviluppò sulle pagine di Talkin' Bob Dylan Blues qualche tempo fa. E sono altrettanto sicuro che di tutti coloro che all'epoca speravano in una diversificazione delle scalette (me compreso) nessuno avrebbe mai immaginato che Dylan avrebbe fatto quello che sta facendo con brani suoi o di altri assolutamente imprevedibili (addirittura "The end of innocence"!!! per cui Paolo Vites mi ha scritto un sorpreso: "Bob Dylan che canta "The end of the innocence" di Don Henley?? Jesus, gli è andato in pappa il cervello o cosa?!).
A questo punto non sarei più tanto sicuro che non riascolteremo mai canzoni come "Hurricane" o - chessò? - "Ballad in plain D" :-)
Insomma parafrasando De Gregori canterei: Caro Dylan, ti ringrazio per avermi stupito...
Comunque - non so perchè - ma temo che la tua previsione relativa al "solito piatto di hits riscaldati" che eventualmente Zimbo ci propinerebbe sul suolo patrio potrebbe verosimilmente avverarsi perchè - non saprei spiegarlo - ma Bob mi dà tanto l'idea di considerare l'Italia un paese da "hits"... Che ne so, magari pensa: "Beh, in Italia non sono sulla cresta dell'onda. Qui vanno al primo posto in classifica gente come i Gazosa quindi se in concerto faccio le covers di Zevon o Quinn the Eskimo mi tirano i pomodori... No, no... Meglio stare sul sicuro e fare anche l'anno prossimo Like a rolling stone, Blowin' in the wind etc.".
Spero come te di essere smentito naturalmente.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: per chi si chiedesse perchè ho chiamato Bob "Zimbo" sappia che l'ho letto sulla biografia di Sounes. Sembra fosse il nomignolo del giovane Bobby. 


1348) Caro Michele,

volevo segnalarti che in rete si possono ascoltare (con Real Player) varie trasmissioni su Dylan che ho realizzato con la Radio della Svizzera Italiana, curate da Renato Giovannoli con la collaborazione di Corrado Antonini. Sono venute piuttosto bene, anche per merito dei missaggi di Renato (appena cito il verso di una canzone si sente Dylan che lo canta). Magari puoi segnalare i links su MF. Questi sono i riferimenti:

http://www.rtsi.ch/prog/Rete2/welcome.cfm?mpg=4717

La pagina è pure accessibile direttamente dalla home page di Rete Due
(http://www.rtsi.ch/rete2) cliccando sul link "Bob Dylan" nella sezione speciale.

A presto,
Alessandro Carrera

Ciao Alessandro.
Tutto fatto. Corriamo a sentirti.
Michele "Napoleon in rags"


1349) Ciao Michele
tanto per contrastare la foto da arresto cardiocircolatorio della cover del nuovo album live '75 (sono
sicura che sono d'accordo con me tutte le donne dai 3 agli 80 anni...), eccoti altre foto tra cui un'altra foto recentissima (concerto di Huston) inviatemi da Matteo. Non la trovi esilarante?! ... a me fa morire dal ridere quell'espressione gigionesca... Bob è unico e impareggiabile, anche nelle foto...
Un saluto affettuoso
Anna

Ciao Paperotta,
ecco le foto.



A me poi piacerebbe sapere perchè Matteo manda le foto a TE invece che a ME che sono il capo incontrastato ed indiscusso di MF... Anzi, ora che ci penso meglio, un sospetto mi viene... A Mattè... Nun ce provà... Nun famo scherzi... Lassa perde la papera... Che, me voi fà ingelosì, mannaggia li pescetti?... Non desiderare la papera d'altri... :-)
Michele "Napoleon in rags"
ps: inoltre cara Anna oggi in negozio ero connesso sulla pagina di MF con la foto della copertina di cui parli e mi sono entrate nel locale una mamma ed un papà con una bimba di 6 mesi nel carrozzino. La bimba guardando lo schermo ha esclamato : "Figoooo. Lo amo!". Quindi la tua teoria "dai 3 agli 80 anni" non regge (anche perchè al seguito dei coniugi c'era l'anziana madre di lei - 103 anni - che quando ha visto la foto di Bob ha detto in un largo sorriso: "Posso morire tranquilla allora! Dio Esiste!").


1350) Ciao Michele
forse non sai che è stato messo all'asta su Ebay un 78 giri del '56 con le prime incisioni in assoluto di Dylan; non conosco i dettagli ma pare che Dylan parlò una volta di questa cosa a Carl Perkins...
Carlo Pig

Ciao Carlo
in effetti non lo sapevo. Grazie per  la notizia. Mi sembra di aver letto sulla biografia di Sounes che effettivamente Dylan aveva inciso qualche brano per un 78 giri e credo si tratti di quello.
Cito da Sounes: "Noi Jokers (la band di Dylan dell'epoca con cui suonò dal '56 al '58) eravamo molto ambiziosi e volevamo davvero combinare qualcosa" - ricorda Howard Rutman. Nell'estate del 1956, Bob, Rutman e Kegan pagarono cinque dollari per realizzare un 78 giri. Bob suonava il piano armonizzando con i suoi amici un medley che comprendeva Be-Bop-A-Lula e Earth Angel. Era il primo disco realizzato da Bob, ma la sua voce era già inconfondibile".

A questo punto, caro Carlo, mi chiedo se salteranno mai fuori anche quei nastri che la distratta Bonnie Beecher (all'epoca la ragazza di Bob) dice di aver perduto e che aveva avuto in regalo dal suo boyfriend nell'estate del 1960 (Bonnie aveva utilizzato un mangianastri Webcor di proprietà della sua coinquilina per registrare Bob che suonava e cantava i suoi primi pezzi alla Guthrie...). Sembra che Bob glieli avesse poi dati e le avesse detto:
"Bonnie, se mai la Library of Congress venisse a chiederti queste canzoni, devi venderle per duecento dollari. Promettilo."
Si trattava di una serie di nastri che comprendeva tradizionali del folk come House Carpenter.
Bonnie era stupefatta. "Mi sono detta 'Che ego spropositato!' Pensare che la Library of Congress venga da Bonnie Beecher a chiederle le registrazioni di Bobby Dylan!". Ma Bob la costrinse a prometterglielo. "D'accordo, hai la mia parola", disse lei, quando smise di ridere.

Comunque, Carlo, secondo me il 78 giri su E-bay se lo è aggiudicato Beni "Hamster" (vedi strip di Zimmy dal titolo "Ubi maior minor cessat"...).
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


1351) Ciao Michele.
Quello che ci riproponevamo sta succedendo, Brown sugar - Accidentally Like a Martyr - Mutineer le ho scaricate (expecting / dylan.pool), credo anche tu altrimenti fallo subito, sono straordinariamente belle!!!
Elio Rooster

Ciao Elio,
come dicevo sopra, tranne che per ALAM non ho fatto in tempo (i links non mi funzionano più).
Fammi sapere se le ritrovi da qualche altra parte...
Ciao e grazie,
Michele "Napoleon in rags"


1352) Ciao Napoleon! Avete letto l'esegesi di Jokerman sul sito che vi ho dato? Molto interessante, Bob è veramente l'uomo dalle mille profondità!
In allegato ti metto la gif per la mia amica Nadia She-Albatros che in "man gave the name.." non
compare.
Su audiogalazy qualcuno sa dirmi qualcosa?
Ho contattato la Signorina De Paperis come da te consigliato...spero esaudisca ogni mio desiderio....
:))ppp

PS: Grazie per aver inserito la foto, sarebbe bella cosa che oltre le foto nella sezione degli "animaletti" ci
fossero (per chi lo desidera) gli indirizzi e mail per un contatto più diretto fra gli animali ops gli ospiti
della fattoria :)))
Diego Dolphin

Ciao Diego
letto Jokerman e tradotto qui.
Ok per la gif, l'ho già inserita nella pagina della Fattoria.
Nessuno sembra sapere nulla di Audiogalaxy... Possibile?
Quanto alla signorina De Paperis vale quanto detto sopra a Matteo... Eppppppoi, signorina!!! La papera ha 122 anni (portati bene, bisogna dirlo!). Ieri l'altro a casa sua mi ha mostrato un dagherrotipo della sua prima comunione con a fianco Cesare Battisti. E mi ha anche fatto vedere un incunabolo con la sua tesi universitaria (la papera è laureata in fisica) dal titolo "Commento ai recenti studi atti a dimostrare la teoria della sfericità della Terra".
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


1353) Ciao Michele ho letto la pagina di MF con le Italian Versions, le possibili versioni cantabili in italiano delle canzoni di Bob. Devo fare i complimenti a tutti. Ho provato a fare una italian version di Farewell Angelina (non è all'altezza dei tuoi adattamenti che sono davvero superbi, detto senza volontà arruffianatoria...). Spero ti piaccia.
Ciao
Valentino

STAMMI BENE, ANGELINA

Stammi bene Angelina
le campane lo sai
le han rubate i banditi
devo seguirli ormai
Il triangolo suona
e la tromba con lui
Stammi bene Angelina
il cielo è di fuoco
devo andare lo sai

Non serve la rabbia
o accusar chissà chi
Nè bisogno di prove
Tutto resta così
Una tavola vuota
sul mare laggiù
Stammi bene Angelina
Il cielo già trema
Io qui non ci sto più

Han lasciato il cortile
i fanti ed i re
e le zingare in marcia
sono cinquantatre
nello spazio con l'asso
che rincorreva il due
Stammi bene Angelina
Ci vediamo tra poco
lì dalle parti tue

I pirati seduti
sotto il sole del Sud
sparano alle lattine
alte nel cielo blu
E i vicini plaudenti
gli gridano "hurrà"
Stammi bene Angelina
il cielo cambia colore
devo scappare già

King Kong e i folletti
"Il bel Danubio blu"
stan ballando sui tetti
in alto lassù
Chiudi gli occhi ai defunti
Nessuno si offenderà
Stammi bene Angelina
C'è il cielo che erutta
Devo andare oramai

Diavoli e burattini
coi mitra spianati
inchiodano bombe
a strumenti scordati
Dammi il nome che vuoi
Non lo negherò mai
Stammi bene Angelina
Vado dove c'è pace
Non so se mi rivedrai

Ciao Valentino
grazie per i complimenti. In effetti quei miei testi sono molto belli. Li ho spediti a De Gregori per farne delle versioni (magari per un suo futuro album di covers dylaniane) e non so perchè non me li pubblica (inspiegabilmente). Tra l'altro avevo chiesto delle modeste royalties (il 78 per cento sugli incassi).
Chi non li ha ancora letti vada nella sezione apposita cliccando qui di seguito ITALIAN VERSION
Comunque la tua versione di Farewell Angelina mi piace molto molto molto. L'ho cantata tre volte cercando gli accenti giusti ed è perfetta (quello "Stammi bene" poi è superazzeccatissimo) e l'ho già inserita nella apposita sezione prima citata.
Ciao,
Michele


1354) Paolo Vites mi invia:
da un'intervista pubblicata su Goldmine negli anni Ottanta:
 

Goldmine: Was Dylan much of an influence on you when
you were starting out professionally?

Warren Zevon: The greatest. He was the greatest
influence on every singer/songwriter. On everyone with
any job remotely like this. Anyone who denies it is
lying. There is only Dylan.

Goldmine: So, you were heavily into his first few
albums, the first four or five?

Warren Zevon: Certainly. I'm still into his albums.
Dylan can do no wrong. Dylan doesn't have to make
Blonde On Blonde every time. I had a dear friend who
once complained about what Dylan was doing, in
whatever decade it was. And I said, "You're only mad
'cause you worshipped him, you love him so much. Stop
pretending you dont! He's the greatest."

Goldmine: Dylan è stata una grande influenza per te quando hai iniziato a cantare professionalmente?

Warren Zevon: La più grande. Dylan è stato la più grande influenza per ogni cantante/autore. Per ognuno con un qualche lavoro anche solo lontanamente simile a questo. Chiunque neghi ciò è un bugiardo. Esiste solo Dylan.

Goldmine: Dunque tu amavi i suoi primi album, i primi quattro o cinque?

Warren Zevon: Senza dubbio. E così è ancora adesso. Dylan non può fare niente di sbagliato. Dylan non deve realizzare Blonde on Blonde ogni volta. Avevo un caro amico che una volta si lamentava di quello che Dylan stava facendo, in qualsiasi decade avvenisse. Ed io gli dissi: "Tu sei solo arrabbiato perchè lo hai adorato, lo ami troppo. Smetti di far finta di no! E' il più grande".


1355) Ciao Michele
mi potresti dire cosa dice Joan Baez prima di attaccare Blowin' in the Wind nel duetto del video di Hard Rain?... "Well...."
Eleonora "Magpie"

Ciao Eleonora cercherò di decifrare la frase. Qualcuno bravissimo a capire l'americano mi può aiutare? Fatemi sapere...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: chi mi aiuta a trovare una gif animata di una gazza per Eleonora'...



 

1356) Per quei pochi che ancora non l'avessero letta ecco la scaletta ufficiale del nuovo disco di Bob, "The Bootleg Series, vol. 5--Bob Dylan Live 1975: The Rolling Thunder Revue" arrivatami in una e-mail della Columbia Records che mi ha fatto ricordare la frase storica di Antonio "Cat" nella strip da lui ideata qulache tempo fa (e che vedete riprodotta qui sotto)
Napoleon


"The Bootleg Series, vol. 5--Bob Dylan Live 1975: The Rolling Thunder Revue"

DISC 1

1.  TONIGHT I'LL BE STAYING HERE WITH YOU
      recorded at the Forum de Montreal, Montreal, CAN; 12/4/75

2.  IT AIN'T ME, BABE
      recorded at the Harvard Square Theatre, Cambridge, MA; 11/20/75

3.  A HARD RAIN'S A-GONNA FALL
      recorded at the Forum de Montreal, Montreal, CAN; 12/4/75

4.  THE LONESOME DEATH OF HATTIE CARROLL
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

5.  ROMANCE IN DURANGO
      recorded at the Harvard Square Theatre, Cambridge, MA; 11/20/75

6.  ISIS
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

7.  MR. TAMBOURINE MAN
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (first show)

8.  SIMPLE TWIST OF FATE
      recorded at the Harvard Square Theatre, Cambridge, MA; 11/20/75

9.  MAMA, YOU BEEN ON MY MIND
      recorded at the Harvard Square Theatre, Cambridge, MA; 11/20/75

10.  BLOWIN' IN THE WIND
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

11. I SHALL BE RELEASED
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (first show)

DISC 2

1.  IT'S ALL OVER NOW, BABY BLUE
      recorded at the Forum de Montreal, Montreal, CAN; 12/4/75

2.  LOVE MINUS ZERO/NO LIMIT
      recorded at the Forum de Montreal, Montreal, CAN; 12/4/75

3.  TANGLED UP IN BLUE
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)
4.  THE WATER IS WIDE
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

5.  IT TAKES A LOT TO LAUGH, IT TAKES A TRAIN TO CRY
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

6.  OH, SISTER
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

7.  HURRICANE
      recorded at the Memorial Auditorium, Worcester, MA; 11/19/75

8.  ONE MORE CUP OF COFFEE (VALLEY BELOW)
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

9.  SARA
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

10. JUST LIKE A WOMAN
      recorded at the Boston Music Hall, Boston, MA; 11/21/75 (second show)

11. KNOCKIN' ON HEAVEN'S DOOR
      recorded at the Harvard Square Theatre, Cambridge, MA; 11/20/75





1357) Mi farebbe piacere poterVi inserire nell'elenco dei links sul nostro sito

http://www.al-diesan.it

Ci farebbe piacere inoltre poter avere un link sul Vs sito, in quanto
riteniamo che la cooperazione non possa che essere fruttuosa per entrambi.
In attesa di una Vs cortese risposta, si porgono i più cordiali saluti

staff Al Diesan' site

Ciao amici dello staff di Al Diesan.
Vi ho già linkato. Complimenti per il sito che invito i mfarmiani a visitare. Si tratta di un sito dylaniano, naturalmente.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"



 

1358) Ed ora un laconico messaggio di Emanuele:

www.thebeards.too.it

ciao Emanuele

Correte a vedere...


1359) Concerto alla "Folkosteria"
 

Giovedì 17 Ottobre 2002 ore 21.30

 "Vicolo De' Musici - Folkosteria", nell'ambito del ciclo "Anime salve - Canzone d'autore" (tutti i giovedì del mese) presenta:

Luigi Grechi in concerto

L'autore de "Il bandito e il campione" - giudicata al Premio "L. Tenco" miglior canzone del 1997 - in un repertorio di sue canzoni vecchie e nuove.

"Vicolo De' Musici - Folkosteria"
Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma)
Tel. 066786188
Internet: www.vicolodemusici.it
Ingresso libero



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui




 

MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------