parte 131
Lunedì 23 Settembre 2002


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags


1308) Caro Michele,
avevo visto che qualcuno discuteva "Legionnaire's disease" su MF nelle ultime Talkin'.
La legionella e' un'infezione batterica causata da un virus che vive nell'acqua calda e stagnante, ma che puo' anche crescere in vecchi impianti idraulici poco usati o in impianti di aria condizionata dai quali l'acqua non e' stata cambiata per lungo tempo. Il virus si chiama cosi' perche' e' stato scoperto nel 1976 quando ad una riunione della American Legion a Filadelfia molti dei partecipanti sono stati contagiati (e parecchi sono morti) dal virus che si e' diffuso attraverso l'impianto dell'aria condizionata. La canzone e' stata scritta da Dylan in quell'anno, e il fatto che tutte le vittime fossero persone anziane spiega il riferimento ai vecchi che c'e' nella canzone. "L'acido sul microfono" potrebbe far pensare che qualcuno avesse sparso la voce che il microfono nella sala delle riunioni, certamente usato dai membri della American Legion durante il loro raduno, fosse stato contaminato. Una superstizione da "untori", in qualche modo. Anche l'ultimo verso, quello che dice che il batterio "veniva dagli alberi", e' scientificamente sbagliato, ma credo che tutta la canzone vada sentita come se fosse una persona anziana che parla e che non ha capito bene quello che e' successo, oltre al fatto che la natura, come dice giustamente il lettore di MF Salvatore "Eagle", si e' ribellata all'uomo.
Per quanto riguarda invece l'ultimo verso di "Changing of the Guards" si riferisce certamente ai tarocchi, o semplicemente alle carte, perche' il re e la regina di spade non sono arcani maggiori. L'espressione fa il paio con "il principe e la principessa" che discutono alla fine di "Gates of Eden". In quel caso molti hanno pensato a Dylan e alla Baez. Nel caso di "Changing of the Guards" potrebbe riferirsi a una qualunque coppia simbolica. Credo comunque che "Changing of the Guards" sia la prima puntata di una sorta di lungo poema nascosto che Dylan ha composto disseminandolo in varie canzoni tra "Street Legal" e "Empire Burlesque". In un modo o nell'altro, tutte le canzoni di questo poema nascosto, che comprende "Let's Keep It Between Us", "Need a Woman", "Angelina", "Caribbean Wind", "Groom's still Waiting at the Altar", "I and I", "Someone's Got a Hold of My Heart", "Tight Connection to My Heart" e forse anche "When the Night Comes Falling from the Sky", hanno a che fare con una storia d'amore impossibile tra un uomo di razza bianca e una donna afro-americana (o piu' donne). Lo si potrebbe chiamare il poema della Regina di Saba, che infatti e' evocata in "I and I". Sappiamo che questa era anche la situazione di Dylan in quegli anni, ma non restringerei l'interpretazione al fatto autobiografico, perche' ha a che fare con complessi riferimenti biblici e sociali. Prima o poi ho intenzione di scrivere qualcosa su questa corrente nascosta, forse perfino inconscia, di questo periodo dell'attivita' dylaniana.
A presto!
Alessandro Carrera

Ciao Alessandro e grazie per tutte queste note molto intriganti. Correrò a rileggermi i testi delle canzoni che citi. Per quanto riguarda la Regina di Saba qual è il verso a cui ti riferisci? Forse questo?:

In another lifetime she must have owned the world, or been faithfully wed
To some righteous king who wrote psalms beside moonlit streams.

Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Molte segnalazioni sul "mistero" della LARS di cui chiedeva lumi Tino nella pagina della posta ultima scorsa. Le riporto tutte perchè ognuna aggiunge particolari e dettagli (una volta scoperto di che video si trattava l'ho recuperato dai miei archivi ma la qualità non è eccellente, vedi sotto):
 
 
 

1309) Ciao,
nella posta di lunedì scorso, per l'amico che chiede lumi su LARS vista ad Alba: si tratta dell'esibizione di Dylan al Radio City Music Hall di NYC, nel '92, in occasione dei dieci anni del Letterman Show.
Ai cori c'erano Michelle Shocked, Roseanne Cash, Emmylou Harris, Carole King (anche al piano) e Chrissie Hynde.
La band era quella di Paul Shaffer (all'Hammond), la house band del Letterman Show.
Paolo Vites 


1310) Ciao Michele volevo rispondere riguardo la versione strepitosa di Dylan in LARS.
E' stata trasmessa il 6/2/92 al "Late Night with David Letterman"
Filmato al Radio City Music Hall, New York, il 18/01/92, Dylan e' accompagnato da Paul Schaeffer, Jim
Keltner (batteria), Carole King (piano), Chrissie Hynde "The Pretender" & Steve Vai (entrambi alle
chitarre), Edgar Winter, Doc Severinsen (fiati), Backing Vocals: Emmylou Harris, Michelle Shocked, Nancy Griffith, Roseanne Cash, Mavis Staples.

Visto che ci sono dico qualche cosa riguardo il libro appena uscito. Difatti ho appena comprato la nuova bio di Dylan di Sounes, e devo dire che e' una bellissima biografia.
E' diversa da quella di Scaduto, Shelton, Clinton. Queste ultime tre sono belle, ma quella di Sounes ha il
vantaggio di essere arricchita in forma diversa di nuove notizie e strutturata in maniera diversa
completando cosi' le altre tre sopracitate edizioni in italiano.
La sto leggendo con calma per non perdere nessun rigo, la voglia di leggerla tutta e' grande, arrivato
quasi a meta' libro posso dire che ancora una volta si dimostra quanto sia vero l'uomo Dylan e nello stesso tempo quanto sia grande.
Per il momento e' tutto, alla prossima, chissa' che non ne esca qualche cosa per poter commentare assieme il libro, attraverso Maggie's Farm Post, nei suoi coinvolgenti capitoli.
Michele sicuramente la stai leggendo la bio che ne dici?
Un saluto a tutti i Maggiesfarmiani.

Stefano.

Ciao Stefano nella landa desolata in cui vivo non avevano notizie di questo libro poi grazie alla nostra impagabile Anna Duck ne ho avuto una copia proveniente dalla capitale lombarda. L'ho avuta solo pochi giorni fa e siccome sto finendo due tomi sul cinema di Pier Paolo Pasolini per un totale di 3500 pagine ho rimandato la lettura di Sounes a più tardi (perchè i due tomi devo restituirli in Biblioteca entro breve... ehm! :-) ).
Non mancheranno i miei commenti appena lo leggerò. Invito gli altri a seguire l'invito di Stefano e mandare di volta in volta le proprie impressioni...
Ciao,
Michele "Napoleon in rags" 


1311) A proposito di bootleg dei concerti acustici degli ultimi 10 anni, Alessandro Cavazzutti stranamente ha tralasciato 4 concerti, tra l'altro indiscutibilmente tra i migliori di sempre (acustici e non) e completamente acustici dalla prima all'ultima canzone (salvo la slide di Baxter, che comunque c'è anche in tutti gli altri citati come acustici):

New York City

16/11/93     8 pm show
16/11/93   11 pm show
17/11/93    8 pm show
17/11/93   11pm show

Supper Club

Per quanto riguarda la Like a rolling stone che Tino ha visto:

18 Gennaio 1992 New York City

coro gospel: Roseanne Cash, Nancy Griffith, Emmylou Harris, Michelle Shocked
tastierista bionda: Carole King
Hammond: Paul Shaffer
Chitarre: Steve Vai, Chrissie Hynde (... e ovviamente Bob Dylan)
Basso: Will Lee
Sezione fiati: Jim Horn, Doc Severinsen, Edgar Winter and The JB Horns

registrazione televisiva in occasione del 10° anniversario del Dave Letterman show
Trasmesso il 6 febbraio 1992 alla NBC-TV (la canzone è stata registrata 2 volte, quella trasmessa è la seconda)

Ciao Andrea Orlandi

Ciao Andrea e grazie di tutte le segnalazioni.
Michele "Napoleon in rags" 


Con un simpatico oggetto "Fusse che fusse la vorta bbona??" (di manfrediana memoria) Paolo Vites mi segnala:

1312) The Bootleg Series Volume 5: data di uscita 25 Novembre. Registrato al Memorial Auditorium di Worcester, Massachussetts il 19/11/75 ed all'Harvard Square Theater di Cambridge, Massachussetts il 20/11/75. CD doppio. Le prime copie avranno un bonus DVD di estratti musicali dal film "Renaldo and Clara"

Paolo Vites 


ed anche Elio mi invia:

1313) Ciao Michele, mi auguro che quest'ultima sia quella buona per quanto riguarda Bootleg Series Vol.5, perchè non solo si ritorna ai live '75 (come speravamo) ma c'è questa chicca del dvd con le tracce musicali di Renaldo e Clara.......che ne pensi? E a proposito di film, in WinMx ho visto disponibili, tra le tante cose di Bob, anche Eat the document e Hard rain, ma per scaricarli (e poi copiarli su cd) ci vuole un collegamento di quelli velocissimi e molto affidabili. Qualcuno nella Fattoria lo ha già fatto o coglie questo suggerimento per farlo, e magari farmi poi una copia dei cd?
Elio "Rooster"

Ciao Elio
che dire? Speriamo che venga confermato tutto perchè sarebbe una grande  cosa.
Sulla seconda questione chi risponde?
Michele "Napoleon in rags"


ed anche Salvatore "Eagle" rincara la dose:

1314) Caro Michele
Prima della lettera c'è questa segnalazione.

Classica notizia da acquolina in bocca.

The Bootleg Series Volume 5 release date Nov 25: Recorded at The Memorial Auditorium, Worcester, Massachussetts 19/11/75 and Harvard Square Theater, Cambridge, Massachussetts 20/11/75, 2CD set. Initial copies with bonus DVD of musical extracts from Renaldo and Clara.
RISPARMIATE GENTE RISPARMIATE. NOVEMBRE E' VICINO!!!!!!!!!!!!!!
Sono appena tornato da una brevissima vacanza a Firenze. Sono stato lì per un congresso con mio padre e ne ho approfittato per fare rifornimento di cd, questa volta è toccato a "Bob Dylan", il primo disco, a Layla and other love song di Derek and Dominos e a Kids All Right dei Who. Mentre facevo un giro nei negozi che sono sotto la stazione centrale, sono entrato in un negozietto di musica, ho dato un occhiata, e ho intravisto dei boot dei Rolling Stones, allora mi sono chiesto se ci sono gli Stones, ci sarà anche Dylan. Così il mio primo boot ufficiale, era vicino.....e infatti, il proprietario alla mia domanda mi tira fuori tutti i boot di Bob e mi ha fatto scegliere. Insomma i prezzi erano altini, 42 euro per un doppio, 23 per un singolo. Data la mia disponibilità ridotta, ho optato per un cd singolo. La scelta era caduta su Down In The Flood del '95 o su More Sunrises del '90. Così ho chiesto al proprietario di consigliarmi, lui ha detto di chiedere ad un tipo che era lì, che era un dylaniano a sua detta, così ho chiesto e mi ha consigliato quello del '90. L'ho preso senza timore di sbagliare, perchè conoscevo bene quello di Toad's Place e mi piace particolarmente il suono del '90. Durante il viaggio di ritorno mi sono pentito, pensavo di aver fatto una sciocchezza e che quei due mi avevano buggerato. Così appena arrivato a casa, l'ho messo su, e ho controllato sul Tree 1 nella sezione field recording. Beh! Mi avevano consigliato bene. Questo boot è uno dei migliori del '90!!!! L'ascolto è stato subito sublime, da ricordare ci sono minimo 8 canzoni su 15, una splendida Desolation Row, una particolarissima Hard Rain e una magistrale Man In Long Black Coat. Che dire. Sono felicissimo di essermi portato a casa il primo boot non masterizzato di Bob!! Già ho messo da parte i soldi per la prossima spedizione in terra fiorentina, questa volta spero di comprarne qualcuno in più!!!!
Quanto al resto.

Eccoti altre cover!!(Ormai è la questa è la mia paranoia)

Chuck Prophet & The Creatures of Habit - Abandoned Love

Emmylou Harris - When I Paint My Masterpiece

G. Quintana Y J. Batiste - Penjat a Mobile amb el blues de Memphis
(Versione in portoghese di Stuck Inside of Mobile)

Romance In Durango

Hollies -When The Ship Comes In

Jimmy LaFave - Emotionally Yours

Robyn Hitchcock - Just Like Tom Thumb's Blues

Starsailor - Simple Twist Of Fate

Hugues Aufray - N'y pense plus tout est bien
(Versione in francese di Don't Think Twice)

Un caro saluto.
Salvatore tHe EaGlE

Ciao Salvatore,
ho quel boot che citi e mi piace molto, soprattutto I'll remember you con la voce strascicata e Simple Twist of fate con quell'armonica super.
Grazie per le covers.
Michele "Napoleon in rags"


1315) Distorsioni, una nuova collana dalla Selene Edizioni

  C'è qualcosa di nuovo, finalmente, nel campo dell'editoria legata alla
  musica. La Selene Edizioni annuncia infatti una collana dedicata a volumi
  che esplorano territori tra musica e politica. Nella collana, dal titolo
  abbastanza eloquente di Distorsioni, verranno ripubblicati Alias Bob Dylan
  di Marco Denti (alla seconda ristampa) e Dimmi la verità. Il Dossier
  Dell'F.B.I. Su John Lennon. Il Watergate del Rock'n'roll di Jon Wiener
  (duemila copie vendute in poco più di tre mesi). Verrà invece pubblicato a
  metà novembre, U2 a Sarajevo, la storia in profondità del concerto che il
  gruppo irlandese tenne a Sarajevo il 23 settembre 1997, mentre per il
  prossimo anno è sono previsti un volume di inediti di Leo Ferré e un
  importante studio su come gli studi di registrazione hanno cambiato il modo
  di fare musica, La Poetica Del Rock. Creare Canzoni. Costruire Dischi del
  musicologo nonché songwriter Albin J. Zak III. Il motto della collana
  Distorsioni è un frase di Sam Shepard tratta da La Luna Del Falco
  (Feltrinelli): "Il rock'n'roll è più rivoluzionario della rivoluzione". Per
  ulteriori informazioni: selene@micronet.it oppure O2/26681738. 


1316) Giovedì 26 Settembre 2002 ore 21.30

Vicolo De' Musici - Folkosteria, nell'ambito del ciclo "Anime salve-Canzone d'autore" (tutti i giovedì del mese) presenta:
Tra la Via Emilia e il West - Viaggio nella canzone d'autore

Festa per la riapertura della stagione di serate dedicate alla canzone d'autore italiana e non (in programma tutti i giovedì).
Serata di jam session con gli organizzatori Roberto Petruccio (voce e tastiere) e Marcello Canzoniere (voce e chitarre).

Sarà messa a disposizione la strumentazione (chitarre, tastiera e amplificazione)a chiunque voglia cantare e suonare.

Vicolo De' Musici - Folkosteria
Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma) Tel.066786188
Internet: www.vicolodemusici.it
Ingresso libero

Vi aspettiamo!
A presto
Roberto Petruccio e Marcello Canzoniere
 



 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui




 

MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------