parte 113
Lunedì 20 Maggio 2002


Vuoi discutere di Bob Dylan, della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da raccontare, emozioni da condividere,  sul grande Bob o inerenti la sua  musica e la sua vita? 
Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine ogni lunedì.
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags


Apriamo questa pagina della posta con una mail di Alessandro Carrera che mi comunica i dettagli di una manifestazione dedicata a Dylan che si svolgerà a Roma il 4 Giugno.

1131) La Discoteca di Stato, il Centro Studi Americani e l'Associazione culturale Bombacarta presentano

BOB DYLAN DAY
Quarant’anni di musica e poesia
Roma, 4  giugno 2002,
 in Via Caetani 32 presso la Discoteca di Stato e il Centro Studi  Americani

Ore 10:00 – 12:30
 (Centro Studi Americani) Lezione esemplare di creative writing a partire da testi e altre suggestioni
 tratte dall’opera di Bob Dylan. Stas’ Gawronski (docente di scrittura  creativa), Giancarlo Susanna
 (critico musicale)

Ore 17:00 – 19:00 (Discoteca di Stato)
Talkin’  ‘bout Dylan "A Walk on the Wild Side: Bob Dylan, Don DeLillo e altri". Alessandro Portelli (docente di letteratura americana e autore di saggi sulla canzone popolare americana).

"Dylan e la nuova  canzone d’autore americana". Giancarlo Susanna  (critico musicale).

"Blood on the tracks":  canzoni come pitture. Alessandro Carrera (docente di letteratura italiana alla University of Houston e autore del saggio “La voce di Bob Dylan”, Feltrinelli, 2001).

Nel corso dell’incontro pomeridiano saranno proiettati alcuni filmati rari e inediti di Bob Dylan introdotti da Alessandro Carrera e Giancarlo Susanna.

La giornata si concluderá con un tributo musicale a Bob Dylan presso il Big Mama che ospiterà, a partire dalle ore 22:00 in Vicolo di San Francesco a Ripa 18, il concerto di alcune note cover band di Dylan.
Thank you alla Fondazione Christian Cappelluti per il supporto offerto nella realizzazione di questo evento.

Giocate con noi: indicateci la vostra canzone preferita di Bob Dylan all’indirizzo:g.susanna@tiscalinet.it 


E visto che siamo in tema ricordiamo l'annuncio dell'altro evento dylaniano sempre per il giorno 4 giugno che avevamo pubblicizzato giorni fa su Maggie's Farm:
 
 

1132) Martedì 4 giugno, presso la libreria Feltrinelli di Piazza Piemonte a Milano alle ore 21,00
Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti
presentano il loro libro
BOB DYLAN 1962-2002: 40 ANNI DI CANZONI (Editori Riuniti)

* Sarà presente il cantautore newyorkese Elliott
Murphy che si esibirà in un mini show di canzoni sue e
di Bob Dylan

* Video rari (courtesy of Michele Napoleon Murino)

Bring the family and all the rainy day women...

INGRESSO LIBERO


1133) Ciao Michele sono Tino, ho visto con piacere (ed anche con un po' di orgoglio) le mie foto
 pubblicate sul sito!!!!!!!
 Com'è andato il raduno di sabato 11 con tutti gli animaletti della farm????
 (spero bene.......!!)
 volevo chiederti se hai qualche notizia a riguardo del DVD Last Waltz (uscita prevista in
 commercio per il 7/5/2).

 Sto tampinando tutti i negozianti di Torino ma con scarsi risultati..........(le risposte
 classiche dei commessi sono:...haaa! si ho sentito qual'cosa,....boooh!! non so'!!).

 Ciao a presto!!!!

Ciao Tino,
sul dvd in questione nella landa desolata in cui vivo non se ne sa nulla. Se qualcuno ha qualche dato su dove reperirlo, quanto costa, caratteristiche, dettagli, noccioline, caramelle mi mandi tutto che lo metto nella posta.
Il raduno elvetico di MF è andato naturalmente da sciallarsi. Un grazie speciale a Beni che funge sempre da perfetta padrona di casa (ormai casa sua è una specie di sede permanente di MF).
Per le tue foto grazie ancora e se ne trovi altre in futuro manda pure...
Prossimamente dovrei pubblicare altre immagini dal concerto di Milano. State in linea.
Ciao e fatti vivo,
Michele "Napoleon in rags"


1134) Ciao Michele volevo chiederti un informazione.
 Ieri sera e lunedì ho visto DONT LOOK BACK per la prima volta in
 televisione, un esperienza sconvolgente che mi ha lasciato praticamente
 insonne da 2 giorni. Non credevo che la qualità delle immagini e del suono
 oltre che i contenuti interessantissimi, fosse così alta. Una delle cose che
 più mi ha colpito è stato Grossman (ma che capelli aveva? :D)... una
 presenza quasi inquietante, guardando nei suoi occhi con quel ghigno a volte
 solo accennato, sembrava che si rendesse perfettamente
 conto di cosa stava accadendo, della rivoluzione che stava scatenando il suo
 pupillo.
 La mia domanda riguarda i sottotitoli in italiano.
 Volevo sapere se nella versione in DVD sono presenti oppure è sottotitolato
 in inglese o se non ci sono proprio.
 Ciao e grazie Luca "Spider

Ciao Ragno
anche qui non saprei... Non ho il dvd in questione nè l'ho visto. Chi ce l'ha cosa ci dice? Credo a naso che i sottotitoli non ci siano però non ci metterei la mano sul fuoco. Fateci sapere.
Quanto a Grossman concordo con te. Di una cosa in particolare credo fosse conscio: dei soldi che Dylan gli stava facendo fare...
Quanto alla alta qualità delle immagini e del suono mi conforti. Io l'ho sempre visto in versione originale dell'epoca e probabilmente in qualità molto più scarsa di quella attuale che spero dunque di vedere quanto prima... Fortunatamente riuscirò ad avere una duplicazione della versione sottotitolata mandata in onda qualche giorno fa e che non ho visto perchè non ricevo i canali satellitari e dunque grazie ai sottotitoli finalmente capirò cosa dicono...
Ciao Spidey (a proposito il 7 giugno esce nei cinema italiani il "tuo" film, non mancarlo!!! Regia del grande Sam Raimi)
e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"



1135) Paolo mi segnala questa cosa detta dal grande Tom Waits a proposito di Bob Dylan e dei basement tapes , credo recentissimamente (in questi giorni???).

I Basement Tapes
Su Dylan è stato detto così tanto che è difficile dire qualcosa di lui che non sia già stata detta, e dirla meglio. Basti dire che Dylan è un pianeta da esplorare. Per un autore di canzoni Dylan è indispensabile come martello chiodi e sega per un falegname. Amo la mia musica e le cortecce ed i semi e la polpa che vi è rimasta, così i bootlegs che ho ottenuto negli anni 60 e 70 sono dove il rumore e la sabbia dei nastri è diventata inseparabile dalla musica, sono essenziali per me. Il suo viaggio come songwriter è materia mitologica, perchè egli vive nell'etere delle canzoni. Ave, ave ai Basement Tapes.Ho ascoltato la maggior parte di queste canzoni su bootleg la prima volta. C'è una gioia ed un abbandono in queste registrazioni, è anche una lezione di storia.

 The Basement Tapes
 With Bob Dylan, so much has been said about him, it's  difficult so say anything about him that hasn't
 already been said, and say it better. Suffice it to  say Dylan is a planet to be explored. For a
 songwriter, Dylan is as essential as a hammer and  nails and a saw are to a carpenter. I like my music
 and the rinds and the seeds and pulp left in, so the  bootlegs I obtained in the 60's and 70's are where the noise and grit of the tapes became inseparable from  the music, are essential to me. His journey as a
 songwriter is the stuff of myth, because he lives  within the ether of the songs. Hail, hail The Basement
 Tapes. I heard most of these songs on bootlegs first.  There is a joy and an abandon to this record, it's
 also a history lesson. 


E torniamo alle manifestazioni dylaniane. Mi scrivono Roberto Petruccio e Marcello Canzoniere a proposito di un'altra serata tributo a Dylan.
 
 

1136) Giovedì 23 Maggio 2002 ore 21.30

"Vicolo De' Musici - Folkosteria", nell'ambito del ciclo "Anime salve-Canzone d'autore"
(tutti i giovedì del mese)
presenta:

Marco De Annuntiis   Franco Fosca &   friends
(Voce, chitarra e armonica) (Voce e chitarra)

in:

"Birthday 61 revisited"

Tributo live a Bob Dylan in occasione del suo compleanno

"Vicolo De' Musici - Folkosteria"
Via della Madonna dei Monti, 28 (Roma)
Tel. 066786188
Internet: www.vicolodemusici.it

Vi aspettiamo!

A presto.

Roberto Petruccio e Marcello Canzoniere


1137) Ciao Michele
ho trovato un pezzo cantato da Roger McGuinn che è praticamente copiato da Masters of War... La musica è identica. Le parole invece mi sembrano diverse. Dovrebbe far parte di un cd recente di McGuinn (non conosco il titolo, ho le canzoni su una cassetta senza dati). Può essere che abbia copiato così spudoratamente? (se la senti è identica).
Ciao,
Paolo

Ciao Paolo,
in realtà è Dylan che ha copiato. Nel senso che la canzone che citi è Nottamum Town. Si tratta di un traditional che Roger McGuinn interpreta nel disco che citi ("Treasures from the Folk Den). Ma è stato naturalmente Dylan a "copiarlo" quando ha scritto "Masters of war" riprendendo la musica da quel pezzo e adattandovi il suo testo. In effetti Masters of War più che "testo e musica di Bob Dylan" dovrebbe essere presentato come "Testo: Bob Dylan Musica: rielaborazione dal traditional "Nottamum Town".
Assolto McGuinn e condannato Dylan (che comunque ha copiato molte delle melodie dei suoi primissimi album, come nella tradizione del folk. In realtà non si parla di plagio visto che era comune abitudine tra i folksingers. Anzi alcuni sostenevano che non bisognasse creare nuove musiche ma riproporre esclusivamente quelle tradizionali cambiando le parole).
Altri esempi sono Song to woody (da "1913 Massacre" di Woody Guthrie"), A hard rain's a-gonna fall (Lord Randall) ed ancora Girl From the north country ed altre riprese in parte da traditionals.

1138) E chiudiamo con Lino che mi invia tre bellissime foto di Bob tratte da Uncut di giugno 2002





 
vuoi replicare alle discussioni di questa pagina?
vuoi proporre nuove discussioni ?
vuoi porre domande o parlare di Bob?
scrivi a
spettral@tin.it
vuoi scrivere articoli su Dylan?
Mandali sempre a spettral@tin.it
e saranno pubblicati nella sezione
COME WRITERS AND CRITICS...
clicca qui



 


MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui