Bob Dylan protagonista di un film
diretto da Martin Scorsese





Dylan sotto i riflettori nella prossima serie PBS

Mercoledì 19 Gennaio 2005

di Chris Morris
 
 


Dylan in concerto - Photo by Robert Galbraith/Reuters

LOS ANGELES (Hollywood Reporter) - Più Bob Dylan rivela, più nasconde.

Recentemente, il cantante-scrittore è stato a lungo sotto gli occhi del pubblico. La sua autobiografia "Chronicles Vol. 1" si è posizionata nella lista dei libri più venduti del New York Times per 14 settimane. Alla fine dello scorso anno ha rilasciato un'intervista (cosa non frequente) ad Ed Bradley per la trasmissione "60 Minutes".

A dispetto di questo attuale alto profilo, Dylan resta una figura criptica. Anche se si tratta di una lettura piacevole, "Chronicles" spesso finisce per offuscare i fatti, e Dylan è stato gnomico come non mai nella sua intervista alla CBS.

Ora Martin Scorsese è alle prese con il mito di Dylan. Il film del regista della durata di tre ore dal titolo "No Direction Home" esordirà nella serie della PBS "American Masters", in due parti a settembre.

"Si tratta di un film basato sulla realtà, non di una fiction, forse", ha dichiarato candidamente Scorsese nel corso di una seduta della Television Critics Assn. presso lo Universal Hilton, Sabato. "Con Bob Dylan, non si è mai sicuri".

Il film sarà incentrato sui cinque anni che vanno dall'arrivo di Bob Dylan a New York nel Gennaio del 1961 fino all'incidente motociclistico del Luglio del 1966 che lo vide ritirarsi dalle scene. Durante questo periodo, il versatile musicista subì una traumatica metamorfosi artistica, da seguace di Woody Guthrie ad icona delle canzoni di protesta, da impressionista poeta folk a surrealista dandy rock.

"Si è sempre in uno stato di divenire", dichiara Dylan in un breve filmato tratto da dieci ore di riprese girate dall'aiutante di campo di Dylan, Jeff Rosen, il quale viene accreditato come co-produttore del progetto. (Scorsese ha dichiarato di non aver condotto alcuna intervista personalmente, sebbene questa sia ancora una possibilità). Il film offrirà anche la testimonianza di amici ed amanti di un tempo come Suze Rotolo e Joan Baez, musicisti come Dave Van Ronk e Pete Seeger ed il poeta Allen Ginsberg.

Il produttore esecutivo di "American Masters", Susan Lacy, ha dichiarato che lo show ha inseguito Dylan per 10 anni. A giudicare dal filmato di cinque minuti che è stato proiettato per i critici, il risultato di questa lunga caccia dovrebbe essere "da togliere il fiato".

Il filmato promozionale di "No Direction Home" include quello che può essere considerato il primo filmato di Dylan, girato nel 1962 da John Cohen dei New Lost City Ramblers sul tetto della sua abitazione di New York. Il film presenterà per la prima volta esibizioni di Dylan dai Festival Folk di Newport del  '63 e del '64, e filmati scartati dai film di D.A. Pennebaker "Don't Look Back" e "Eat the Document", girati rispettivamente durante i tour inglesi di Dylan del '65 e del '66. Saranno inseriti nel film anche dei filmati casalinghi girati dallo stesso Dylan.

Il più inaspettato tra i filmati inseriti in "No Direction Home" mostra Dylan sul palco di Manchester, Inghilterra, il 17 Maggio 1966, durante il suo primo tour elettrico, mentre reagisce all'offesa del seguace del folk Keith Butler che gli grida "Judas!" seduto tra il pubblico. E' un momento leggendario della storia del rock, e ora possiamo finalmente vederlo.

In concomitanza con la messa in onda di PBS, la Columbia Legacy pubblicherà un set di due CD di canzoni inedite di Dylan. La Paramount Home Video pubblicherà un DVD, con ulteriori filmati, la prossima estate o ai primi di autunno.

Resta da vedere se Scorsese, il quale filmò un esitante Dylan per il suo documentario del 1978 su The Band, "The Last Waltz", sarà in grado di catturare l'essenza di questo musicista continuamente in trasformazione. Come ha fatto notare il regista: "Dylan è costantemente impegnato nel tentativo di non farsi cristallizzare... Domani potrebbe essere qualcosa di diverso".

http://www.reuters.com/newsArticle.jhtml?type=entertainmentNews&storyID=7374565


traduzione di Michele Murino
 


IMMAGINI DAL TRAILER DI 'NO DIRECTION HOME' - Clicca qui
 


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION