Maggie's Farm intervista
Fernanda Pivano

DYLAN, POETA DI POLEMICA
a cura di Michele Murino

"IL NOBEL A DYLAN? CHI LO MERITA DI PIU'? E' IL POETA PIU' RAPPRESENTATIVO D'AMERICA"

"Dylan ha impersonato un nuovo modo di fare poesia, un nuovo mondo di contenuti da usare in poesia ed un nuovo modo di realizzarla. Se c'è una persona da premiare con questo Nobel è sicuramente Dylan".

Milano, 14 ottobre 2001

Maggie's Farm: Anche quest'anno la Giuria della Swedish Academy di Stoccolma non ha assegnato il Premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, candidato da diversi anni a questo prestigioso riconoscimento... Mai come quest'anno Dylan è sembrato essere vicino al Nobel dal momento che il Presidente della Giuria, caso unico nella storia del Premio, aveva fatto il suo nome lasciando intendere che aveva ottime possibilità di vincerlo. Gli è stato invece preferito lo scrittore britannico, originario di Trinidad, V.S. Naipaul... Qual è il suo pensiero al riguardo?...

Fernanda Pivano: Personalmente è da circa 40 anni (200, 1000, 3000 anni - aggiunge ridendo) che invoco che diano questo Premio Nobel a Bob Dylan perchè penso che sia veramente il poeta più rappresentativo d'America. Non c'è alcun dubbio. Sì, c'è stato Gregory Corso, certo... C'è stato Allen Ginsberg... Ma Ginsberg, ad esempio, è meno
bravo di Dylan come poeta. Dylan ha impersonato un nuovo modo di fare poesia, un nuovo mondo di contenuti da usare in poesia ed un nuovo modo di realizzarla. Se c'è una persona da premiare con questo Nobel è sicuramente Dylan.
Ad ogni modo non è detto che i Nobel premino i migliori, i più meritevoli... Le premiazioni sono sempre legate a dei fattori contingenti... Ad esempio, non è un caso se quest'anno il Premio Nobel lo hanno assegnato ad uno scrittore che ha trattato i temi del fondamentalismo islamico, e pare che sia un caso limite per provare questa cosa, per
accusare questa cosa... Oppure il Premio Nobel viene assegnato perchè l'autore premiato è tradotto da qualcuno che conosce i membri della Giuria. O ancora è dato a qualcuno che è conosciuto nel Paese, come è successo nel caso di Dario Fo, dal momento che le commedie di Dario Fo erano conosciute in Svezia. Altrimenti difficilmente, secondo me, avrebbe ricevuto il Nobel.
Per esempio, un poeta italiano che io ho amato moltissimo e che ritengo sia stato più che giusto che abbia ricevuto il Premio Nobel, sto parlando di Salvatore Quasimodo, non lo avrebbe ricevuto se il suo traduttore non fosse stato
membro della Giuria. Voglio dire che ci sono delle ragioni contingenti che sono inevitabili... Non soltanto per il Premio Nobel ma per i premi di tutti i Paesi e di tutti i generi. Allora cosa si deve fare? Si devono abolire i premi?... Bisogna solo sperare che prima o poi si riesca a farlo assegnare a Bob Dylan... Prima o poi succederà...

Maggie's Farm: In passato Dylan ha un pò "snobbato" il Premio Nobel... Ricordo un'intervista in cui, richiesto di un parere sull'argomento, aveva glissato dichiarando ironicamente, secondo il suo classico stile: "Nobel? Non è quello che ha inventato la dinamite?...". Una sorta di polemica da parte sua?...

Fernanda Pivano: Personalmente ritengo che Dylan sia stato più contento di aver vinto l'Oscar che è un premio dato dal mondo dello spettacolo... E lui E' un uomo di spettacolo... Quanto alla polemica, lui l'ha sempre fatta, l'ha sempre cercata... E' un "poeta di polemica". Tutta la sua poesia, tutta la sua opera è polemica... Una polemica molto tragica ma pur sempre polemica. Io non so fino a che punto a Dylan interessi realmente questo Premio Nobel... Credo che gli importasse di più dell'Oscar... Non so proprio cosa avrebbe fatto se glielo avessero dato...
Comunque sono stati in ogni caso dei "criminali" a non assegnarglielo perchè ritengo che non abbia senso darlo ad un Naipaul per fare un discorso di attualità riferito al fondamentalismo islamico. Secondo me non c'è assolutamente paragone tra i meriti di Dylan e quelli di Naipaul che pure ha vinto il Nobel.

Maggie's Farm: Un eventuale Premio Nobel per la Letteratura dato a Bob Dylan non metterebbe in secondo piano l'aspetto musicale della sua Opera?...

Fernanda Pivano: Ma Dylan E' un poeta... Potrebbe suonare la fisarmonica o il fischietto e sarebbe sempre un poeta, quindi meritevole di un Premio Nobel anche per la Letteratura...

Maggie's Farm: Quindi lei ritiene che, se per assurdo Dylan non avesse mai abbinato la musica alle sue poesie o in generale ai suoi testi, avrebbe avuto comunque l'influenza che ha avuto?...

Fernanda Pivano: Questo non lo so, perchè la sua poesia è molto legata al suo tempo... Dylan fa ed ha fatto una poesia molto giusta per il suo tempo ed è una poesia legata alla musica...
Anche Fabrizio (De Andrè, ndr), ad esempio, ha fatto secondo me la più bella poesia in Italia ma è fondamentale la sua musica. Pensiamo, ad esempio, ad una canzone come "La Guerra di Piero" in cui la musica ha un ruolo importantissimo, imprescindibile.
Prossimamente ritirerò un premio per Fabrizio che consegnerò alla moglie Dori Ghezzi e sto cercando di ottenere che facciano delle gigantografie dei versi che recitano: "E mentre marciavi con l'anima in spalle vedesti un uomo in fondo alla valle che aveva il tuo stesso identico umore ma la divisa di un altro colore", quella che penso sia l'immagine più bella, più drammatica della guerra che mai si possa immaginare. Non so se me lo lasceranno
fare... Forse se chiedessi di utilizzare un immagine riferita alla guerra me lo permetterebbero... Con la pace è più difficile...

Maggie's Farm: In merito al premio Montale che sarà tra breve consegnato a Bob Dylan... E' ufficiale la notizia?...

Fernanda Pivano: Sì, è stato assegnato a Dylan che però non può venire a ritirarlo... Non so se sia vero o se ci sia stato un tentativo di adulazione nei miei confronti, ad ogni modo sembra che in un primo tempo avesse rifiutato il premio, poi, quando gli hanno riferito che lo avrei consegnato io, allora lo ha accettato confermando però la sua impossibilità a venire materialmente a Milano per ritirare la Targa (ma già il fatto che l'abbia accettata è
un gran risultato). Se fosse vero sarebbe un Premio Nobel che hanno consegnato a me, questa volta.

Un sentito grazie a Fernanda Pivano per averci concesso questa intervista ed il sottostante "saluto"
Michele "Napoleon in rags"


 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------