OLD NEWS

Lunedì 23 Aprile 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 360 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 22 Aprile 2007
DUSSELDORF - Clicca qui
STOCCARDA - Clicca qui

17 STRATOSFERICI mp3 da Brussels!!!!! (dylanpool - scorri le due pagine) - Clicca qui
It ain't me babe strepitosa, Mobile da paura, Rollin' and tumblin' paradisiaca. Qualità elevatissima!!! Imperdibili!!!

Dal Corriere (grazie a Giorgio per la segnalazione):
Bob Dylan . Il mito infinito - Clicca qui
Ci ha fatto vivere una libertà da brivido - Clicca qui
«On the road» sulla Firenze-Mare - Clicca qui


Sabato 21 Aprile 2007
La traduzione di alcune dichiarazioni di Bob Dylan a Jann Wenner dalla recentissima intervista a
ROLLING STONE - Clicca qui

LONDRA 2 - Clicca qui
BIRMINGHAM - Clicca qui

Knock knock knocking on Bob Dylan’s door - Clicca  qui
di Riccardo Bertoncelli (La Stampa)


Venerdì 20 Aprile 2007
Intervista a Bob Dylan su Rolling Stone USA
‘Rolling Stone’ compie 40 anni - L’edizione USA di “Rolling Stone” compie quarant’anni. Lo scorso anno la rivista statunitense aveva festeggiato i suoi primi 1000 numeri, ora il direttore Jann Wenner si accinge a pubblicare il primo dei ben tre numeri che sottolineeranno la ricorrenza. Il primo dei tre è in arrivo nelle rivendite USA in questi giorni, s’intitola “Where we’ve been” e descrive la generazione del cosiddetto baby-boom con interviste a, tra gli altri, Mick Jagger e Bob Dylan; quest’ultimo è stato incontrato da Wenner ad Amsterdam. Il secondo numero sarà consegnato alle rivendite nel prossimo giugno e si concentra sulla “Summer of love” del 1967, quando “Rolling Stone” iniziò da San Francisco il suo lungo percorso. Il terzo uscirà in novembre e sarà un numero dedicato alle previsioni sul futuro. dawww.rockol.it
Quialcuni clip audio

L'appuntamento di Piazza San Giovanni sarà condotto da Rossi, Gerini e dall'ex artista di strada Rivera
Una festa per i 50 anni del rock -  Al Concertone del 1° Maggio i sogni sono Dylan e il Boss - Clicca qui


Giovedì 19 Aprile 2007
SHE BELONGS TO ME - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti da "Renaldo and Clara"

HUCK'S TUNE - Clicca qui
Sampler di trenta secondi del nuovo brano di Bob Dylan dalla colonna sonora del film "Lucky You"

DON'T LOOK BACK - Lo storico documentario su Bob Dylan ora in DVD - Appuntamento da non perdere per i fan di Bob Dylan. Esce questo venerdì (20 aprile) "Don't Look Back", lo storico documentario sul menestrello del rock, arriva in versione doppio DVD, assolutamente imperdibile. Diretto dal noto documentarista D.A. Pennebaker e girato nel corso della tournée di tre settimane in Inghilterra nella primavera 1965 è uno dei profili più intimi di un artista mai messo su pellicola. Con l'intenzione di fare qualcosa di più che non un film su un concerto, Pennebaker cercò di cogliere sia il Bob Dylan privato che quello pubblico. Con un'attrezzatura poco invasiva e la possibilità rarissima di avere accesso a praticamente tutti i movimenti dell'artista, riuscì ad ottenere uno sguardo molto naturale su una delle figure più influenti della musica. Il 20 aprile SonyBmg pubblicherà un'edizione limitata di un box doppio DVD deluxe dal titolo Don't Look Back: 65 tour deluxe edition. Il box contiene il film originale rimasterizzato, più un nuovo film di un'ora con materiale d'archivio inedito e due libri magnifici.. Sarà disponibile anche una versione standard in digipack solo con il film originale. Inoltre: un libro di 168 pagine che accompagna "Don't Look Back" (pubblicato in origine nel 1968), contiene una trascrizione completa del film, oltre 200 foto ed una nuova prefazione di Pennebaker. "Subterranean Homesick Blues" flipbook - un libro con le immagini utilizzate nella famosa sequenza dei cartelli con le parole della canzone in quello che molti considerano il primo videoclip della storia. Da non perdere. (da www.mtv.it)


Mercoledì 18 Aprile 2007
LONDRA 1 - Clicca qui

“Da Carla Bruni al footjob in sette passaggi” - Clicca qui
di Dario "Twist of fate"


Martedì 17 Aprile 2007
SHEFFIELD - Clicca qui


Lunedì 16 Aprile 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 359 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 15 Aprile 2007
40 anni fa moriva il più grande attore italiano - Clicca qui
Sono passati 40 anni dalla sua morte, ma Toto' piace ancora a tutte le classi di eta', a tutti i ceti, al nord e al sud. I suoi film spuntano ascolti elevati in tutte le tv, alla centesima replica; i libri che lo riguardano costituiscono oramai un'ampia biblioteca. Nel Pantheon delle glorie italiane Toto' ha un posto unico. La sua figura ha superato i confini del cinema e del teatro, entrando nel costume, nel lessico corrente, nell'immaginario di tanti spettatori. (da excite.it)


Domenica 15 Aprile 2007
NEWCASTLE - Clicca qui

THEN HE KISSED ME - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan insieme a Queen Esther Marrow agli Universal Studios di Los Angeles, California, il 19 Settembre 1985 durante le prove per il "Farm Aid"
(... e  clicca qui per il video)

AL DIESAN a Cagliari
Nuova serata dylaniana presso l'IGUANA'S, venerdì 20 Aprile (inizio ore 22 e 30) - Clicca qui

Un omaggio a Bob di Renzo Cozzani (cover in italiano)
http://italiancover.divshare.com/
Ed una pagina dedicata alle canzoni di Renzo
http://www.myspace.com/renzocozzani


Sabato 14 Aprile 2007
GLASGOW - Clicca qui

ITALIAN VERSION
L'uomo dall'abito nero - Clicca qui


Venerdì 13 Aprile 2007
Europe Tour 2007 - Prime impressioni - Clicca qui
Michele Talo ci invia (quasi) in diretta le prime impressioni dagli show di Goteborg, Copenaghen, Amburgo, Munster e Amsterdam (2)

AMSTERDAM 2 - Clicca qui


Giovedì 12 Aprile 2007
SABATO 5 MAGGIO 2007 - ORE 21 - "TALKIN' TARANTOLA BLUES" - Clicca qui
Compagnia teatrale della Luna Crescente & Laboratorio Teatro Comunale di Dozza

Video You Tube
Knockin' on heaven's door - Clicca qui
Make you feel my love - Clicca qui
Positively 4th street - Clicca qui
(Bryan Ferry live at the Heineken Music Hall, Amsterdam, 27 Marzo 2007)
If not for you - Clicca qui
(Da Dylanesque - Montaggio)


Mercoledì 11 Aprile 2007
BRUXELLES - Clicca qui
AMSTERDAM - Clicca qui

COME WRITERS AND CRITICS...
Bob Dylan e la canzone di protesta: breve storia di un equivoco - Clicca qui
di Edoardo Tacchi

Vendo biglietto per il concerto di Dylan a Milano al Forum di Assago. Il posto è 1 anello numerato. Lo vendo a 50,00 euro con spese di spedizione incluse via raccomandata. Per contattarmi paolomis@katamail.com


Lunedì 9 Aprile 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 358 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Lunedì 9 Aprile
AMBURGO - Clicca qui
MUNSTER - Clicca qui

Dall'intervista a Christine Vachon che produce "I'm not there":
Todd Haynes deve aver superato il test a pieni voti. Lei ha prodotto 5 suoi film e il sesto, I'm Not There, è in postproduzione.
"Il suo caso è diverso. Ci conosciamo dai tempi dell'università. Todd è un mago del cinema, un regista dal comando assoluto dell'inquadratura. In I'm Not There vedremo vari attori calarsi nelle diverse identità di Bob Dylan. Non abbiamo mai incontrato Bob, il nostro mediatore è stato Jeff Rosen, il suo manager. Mentre era in tour, Dylan ha chiesto di vedere i film di Todd e credo ne abbia apprezzato la complessità. Così ci ha concesso i diritti delle sue canzoni, cosa che non era affatto scontata. Todd ha girato per sette settimane a Montréal con Kate Blachett, Christian Bale, Richard Gere e altri attori di primissimo piano. Ha usato diverse soluzioni visive, tra cui la pellicola in bianco e nero e il 16 millimetri. Il materiale sembra fantastico, il film dovrebbe uscire tra meno d'un anno" - Clicca qui


Sabato 7 Aprile
COPENHAGEN - Clicca qui


Venerdì 6 Aprile
Vi racconto io le vere rockstar - Clicca qui
David Zard parla di Dylan, De Gregori, Zucchero, Madonna, etc. (da "Anna")


Giovedì 5 Aprile
IMPERDIBILI VIDEO DA YOUTUBE
Mirabile - Farewell Angelina - Clicca qui
Sublime - Love is just a four letter word - Clicca qui
Struggente - Diamonds and rust  - Clicca qui
Inarrivabile - Never let me go - Clicca qui
Storica - Blowin' in the wind - Clicca qui

Canzoni degli U2 in chiesa per attirare i giovani fedeli - Clicca qui

Visions of Bob Dylan
Il 18 Aprile, Acoustic Visions of Bob Dylan al Be Bop Music Club di Firenze (Via dei Servi 76r), chitarre e basso acustici, violino etc :) Si inizia verso le 23! Francesco Maggi.

FANTARACCONTI DYLANIANI
Simple twist of fate - Clicca qui

Il 12 aprile a Cosenza al Beat (pub music club - zona Centro Storico) si terrà il concerto di Tolo Marton, che ritorna, dopo quattro anni, nella città brutia!


Mercoledì 4 Aprile
GOTEBORG - Clicca qui

“Elmetti per pacifiche farfalle e solitarie chimere nel mistico giardino” - Clicca qui
di Dario 'Twist of fate'


Lunedì 2 Aprile 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 357 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Sabato 31 Marzo 2007
STOCCOLMA 2 - Clicca qui
OSLO - Clicca qui

I video di Bob alla chitarra su YouTube (grazie ad Andrea Belli per la segnalazione)
It's all right ma...
http://www.youtube.com/watch?v=5DSNQM-mmjY
Most likely...
http://www.youtube.com/watch?v=fJfbN4vjWoQ

PENNEBAKER A BELLARIA E BOLOGNA
Il regista americano Don Allan Pennebaker - che inventò un nuovo modo di "riprendere" la musica con Don't look back (sul tour inglese di Bob Dylan del 1965) e poi con Monterey pop (che nel 1967 aprì l'era dei grandi raduni; Hendrix, Who, Redding, Joplin) e poi con altri titoli - sarà ai festival Bellaria Film e Biograf di Bologna, che gli dedicheranno una retrospettiva. Clicca qui (da FilmFilm.it)


Venerdì 30 Marzo 2007
STOCCOLMA 1 - Clicca qui


Giovedì 29 Marzo 2007
Bob alla chitarra anche nella seconda serata di Stoccolma (Globe) nelle prime cinque canzoni. Ed ecco un commento lampo di Michele Talo che mi riporta un messaggio di un'amica sulla prima serata: "Yesterday bob was very very good on some songs ... Quando ha suonato la chitarra sembrava un palo ... Poi ha iniziato a muoversi un pochettino di piu ... Bob mi fa sempre sorridere ... "

Bob trionfa in Svezia (anche senza Nobel) - Clicca qui
dal Corriere della Sera - 29 Marzo 2007 (grazie ad Andrea Garutti)
Correzioni lampo di Napoleon all'articolo in questione: Dylan ha cantato eccome brani di Modern Times durante il concerto di mercoledì. Ben quattro! Esattamente When The Deal Goes Down, Nettie Moore, Rollin' And Tumblin' e Thunder On The Mountain. Poi il concerto in questione non era il  "primissimo", bensì il secondo dopo quello di martedì. Inoltre la canzone data alla pubblicità delle banche è The times they are a-changin' e non Like a rolling stone (anche perchè quest'ultima sarebbe stata alquanto malaugurante per gli investitori :o) )

Ec(c)o Live Earth
Il 7 luglio le rockstar cantano per l’emergenza clima convocati da Al Gore. Per l’occasione si riuniscono Genesis e Police, ci saranno i rapper alla Snoop Dogg e vecchie glorie come Dylan - Clicca qui


Mercoledì 28 Marzo 2007
BOB E' TORNATO ALLA CHITARRA
Confermata la notizia di ieri: Dylan alla chitarra nel concerto di martedì a Stoccolma, nelle prime SETTE canzoni

Bob Dylan è un cylon - Clicca qui
(grazie a Stefano C. e Massimo per la segnalazione)

Ferry, un omaggio al Menestrello - Clicca qui
Con «Dylanesque» la popstar britannica rivisita una serie di standard di Robert Zimmerman. (grazie a Giorgio per la segnalazione)

Slow Train Band in concerto
Il 3 maggio a Milano c/o Atmosphere Live e il 12 Maggio a Rozzano (MI) c/o Area51
www.myspace.com/slowtrainband


Martedì 27 Marzo 2007
E' iniziato stasera il tour di Bob in Europa
A Stoccolma Dylan alla chitarra durante le prime 7 canzoni

Aggiornata la pagina dei "tickets" dylaniani
22 biglietti 1984/2004 - Clicca qui
Guardate che viaggi si è fatto Michele Talo... :o)


Lunedì 26 Marzo 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 356 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 25 Marzo 2007
THE WEIGHT - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan insieme a Levon Helm al Lone Star Café di New York City, New York, il 29 Maggio 1988
EVERYDAY - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Park Royal Hotel di Wellington, Nuova Zelanda, il 6 Febbraio 1986

Bob Dylan segreto, da scoprire in "Tarantula" - Clicca qui

BIGLIETTO PER MILANO VENDESI
Ciao a tutti! Causa defezione di una persona inaffidabile, ho un biglietto in più per il concerto dello zio Bob a Milano. E' un parterre a 36,80, lo cedo a 36 tondi e spedisco in raccomandata a MIE SPESE. Chi è interessato mi contatti a: skywalker__71@hotmail.com - Mi aiutate a piazzarlo? Già devo viaggiare (aereo... con i costi che ha) da Sassari per il concerto, e 36 euro sono una notte in una pensione....HELP!!! Luca Skywalker

Il menestrello di nuovo in Italia
Bob Dylan torna a calcare un palco milanese - Clicca qui
L'articolista parla erroneamente di un concerto a Genova, invece che Ginevra, occhio!


Venerdì 23 Marzo 2007
D&R CON D.A. PENNEBAKER - Clicca qui
Intervista al regista su 'Don't look back'

E' MORTO ALBERT BAEZ, IL PADRE DI JOAN
Los Angeles, 23 mar. - (Adnkronos) - Lutto per Joan Baez, la regina della musica folk americana. Suo padre, lo scienziato Albert V. Baez, un fisico che fu uno dei pionieri delle ricerche con i raggi X, e' morto, martedi', per cause naturali in una casa di riposo di Redwood City (Los Angeles), in California, all'eta' di 94 anni. ''In tutti gli aspetti della sua vita, Albert V. Baez ha combinato i suoi interessi personali e professionali come scienziato, ecologista, insegnante e benefattore'', si legge in una dichiarazione della famiglia con la quale oggi si annuncia la scomparsa. ''In tutto quello che ha fatto, ha sempre educato e trasmesso al meglio i valori dell'umanita''. (grazie a Vincenzo per la segnalazione)


Giovedì 22 Marzo 2007
SARANNO RIPUBBLICATI GLI ALBUM DEI TRAVELING WILBURYS
Dopo essere stati fuori catalogo per oltre un decennio i due album in studio dei Traveling Wilburys (Bob Dylan, George Harrison, Tom Petty, Jeff Lynne e Roy Orbison) ritorneranno nei negozi in vari formati il 12 giugno pubblicati dalla Wilbury Records/Rhino. "Traveling Wilburys Volume 1" e "Traveling Wilburys Volume 3" saranno disponibili insieme in una confezione unica con alcune bonus tracks ed un DVD di filmati rari, come deluxe edition e come set in vinile. Il DVD consta di un documentario di 24 minuti e cinque videoclip. Fonte: billboard.com

Della serie "De gustibus..." (ovvero: avanti un altro!)
Dylan, il più grande poeta della sua generazione? Macchè! Jim Morrison era più grande e più sincero! - Clicca qui
Io allora corro ad aggiungere la 51ma voce alla lista: "Poeta insincero" - Napoleon

LIMITED EDITION - Clicca qui
Nasce una nuova band dedicata a Bob Dylan


Mercoledì 21 Marzo 2007
L'AIR DE LA LOUISIANE - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Greek Theatre di Berkeley, California, il 3 Settembre 1989

Vecchio inchiostro e nuove pagine dai quaderni del Menestrello amletico
Bob Dylan torna nelle librerie con "Tarantula" (di Valentina De Cosmis) - Che fosse un poeta ne eravamo certi, ma, evidentemente, nel ’63, in quell’autunno che, egli stesso ha riconosciuto il peggiore della sua vita, si sentiva in dovere di far scorrere la penna sul foglio e impregnarlo di sentimenti. Proprio in quell’anno, infatti, Bob Dylan, il più grande menestrello di tutti i tempi, scrisse una "lunga sinfonia per voce sola", tentando di mettere in prosa, attraverso una sorta di elegiaco flusso di pensieri, i suoi sentimenti e dalla commistione di questo sfaccettato personaggio, un po’ Shakespeare, un po’ Eliot, un po’ Joyce, ne derivò un’opera letteraria: Tarantula. Ma, come tutti i grandi geni, anche Robert Zimmerman, inizialmente, non suscitò altro che incomprensione. Del resto, il giovane Dylan, ce l’aveva messa tutta per tirarsi dietro una bufera di imbarazzo e incredulità nei confronti della sua opera. Carrera la commenta così: «una deliberata sfida alla lingua scritta[…]Grammatica, ortografia, sintassi e punteggiatura vengono sottoposte a una torsione continua e a permutazioni di senso che spesso spingono il testo sulla soglia dell'indecifrabile, nonché dell'intraducibile. [...]Era il tentativo di portare la scrittura fino ai limiti estremi dell'ambiguità fonetica e di senso... […]Chiede di esser letto ad alta voce, impone al lettore di trasformarsi in esecutore, vuole trasmettere la stessa meraviglia da apprendista stregone provata dal suo autore nei confronti delle possibilità nascoste della lingua». Tarantula è una prospettiva del mondo onesta; l’angolazione proposta è quella di un uomo che non ha nulla da perdere, se non un po’ di fiato, utile solo a denunciare una società violenta, incline, mai come in quel periodo, alla sessualità, paradossale; una società allucinata, dove il ’68 stava per incombere e si aveva bisogno di profondi mutamenti. Il «principe Amleto dell'esagramma», che compare nell’ultimo capitolo della sua opera, ha ancora voce e il 22 marzo ritorna nelle librerie italiane per Feltrinelli. da www.ilquotidiano.it (grazie a Sandro per la segnalazione)

I PRIMI 30 SONGWRITERS PER "PASTE" (vedi notizia dell'8 marzo in questa pagina)
1. Bob Dylan 2. Neil Young 3. Bruce Springsteen 4. Tom Waits & Kathleen Brennan 5. Paul McCartney  6. Leonard Cohen 7. Brian Wilson  8. Elvis Costello 9. Joni Mitchell 10. Prince 11. Randy Newman 12. Mick Jagger & Keith Richards 13. Paul Simon 14. Stevie Wonder 15. Willie Nelson 16. David Bowie 17. Holland-Dozier-Holland 18. U2 19. Patty Griffin 20. Van Morrison 21. Lou Reed 22. Lucinda Williams 23. Elton John & Bernie Taupin 24. Jeff Tweedy  25. Chuck Berry 26. R.E.M.  27. Radiohead  28. Robbie Robertson  29. Tom Petty 30. John Prine (nota: sono presi in considerazione solo gli autori viventi)


Martedì 20 Marzo 2007
L'ossessione e la furia, Dylan-Amleto 30 anni dopo - di Roberto Brunelli: Bob Dylan era Amleto. Forse lo è ancora, ma sicuramente pensava di esserlo intorno al rabbioso 1965 in cui l'America stava cambiando pelle. Era lui quel «principe Amleto dell'esagramma»... Clicca qui
(articolo su "Tarantula" da L'Unità - grazie a Stefano C. e Antonio G. per la segnalazione)

BOB E JOAN - MONACO 1984 - Clicca qui
INCREDIBILI foto di Bob e Joan Baez (grazie a Michele Talo, autore delle foto, che me le invia)

Aggiornata la pagina dei "tickets" dylaniani
Earls Court 1981 - Clicca qui


Lunedì 19 Marzo 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 355 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Sabato 17 Marzo 2007
DYLAN E I COMICS
22ma puntata: VITTORIO GIARDINO: "SAM PEZZO" (da Il Mago - 1980) - Clicca qui
Guardate il grande fumettista bolognese che razza di strip-tease dylaniano si è inventato... :o)


Venerdì 16 Marzo 2007
Tributo dei Good Old Boys a Bob Dylan, 5 aprile a Bondeno (FE), cinema-teatro Argentina, ore 21.15, ingresso 5 euro. Su www.myspace.com/sconfinando ci sono un po' di info in più.

Cari amici, un piccolo S.O.S. : TRIBUTE BAND "BOB DYLAN" CERCA BATTERISTA ZONA "VENETO" - contattare dylanband@libero.it.

GB: Stasera la prima di “Factory Girl” - Inutili i tentativi di Dylan di bloccare la pellicola - 15-03-2007 - Bob Dylan non è riuscito a fermare la Ragazza della Factory, nonostante abbia fatto causa al produttore Harvey Weinstein, perché secondo lui il personaggio di Billy Quinn sarebbe un suo ritratto in termini poco gentili e addirittura diffamatori. Dylan vuole sgombrare il campo da qualsiasi possibile illazione circa il fatto che fu il suo rifiuto a spingere Edie Sedgwick – musa di Andy Warhol e protagonista del jet set newyorkese degli anni ’60 - alla tossicodipendenza e poi al suicidio nel 1971, a 28 anni. Il regista George Hickenlooper ha detto in proposito che il personaggio di Quinn – interpretato da Hayden Christensen – è più che altro un ibrido tra Bob Dylan, Jim Morrison e Donovan.” Negli Stati Uniti il film non è stato particolarmente apprezzato dalla critica e l’interpretazione di Sienna Miller è stata giudicata superficiale. Molto lodata invece quella di Guy Pearce nelle vesti di Andy Warhol. da www.musiclink.it


Giovedì 15 Marzo 2007
WE HAD IT ALL - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan durante il True Confessions Tour del 1986

Maggie’s Farm Southern Band  - Clicca qui
29 Marzo - Agorà - Frattamaggiore (NA)


Mercoledì 14 Marzo 2007
YOU CAN'T JUDGE A BOOK BY LOOKING AT THE COVER - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il 16 Giugno 1987, durante le sedute di registrazione dell'album "Down In The Groove"

WHEN WE FIRST MET... La prima volta con Bob
La miniera Dylan - di Domenico - Clicca qui

La Chiesa torni al canto gregoriano, esorta il Papa - martedì, 13 marzo 2007 5.29 - Versione per stampa - CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto XVI, che la scorsa settimana aveva detto al mondo di non curarsi molto di Bob Dylan, ha dichiarato oggi che vorrebbe un ritorno del canto gregoriano. Il Pontefice tedesco, 79 anni, ha detto che i fedeli cattolici dovrebbero imparare di più dei canti tradizionali in latino dei monaci del Medioevo. "Le preghiere più conosciute della tradizione della Chiesa dovrebbero essere recitate in latino, se è possibile e si dovrebbero cantare delle selezioni del canto gregoriano", ha affermato in un libretto di 140 pagine sulla messa, lamentando che il latino, linguaggio ufficiale della Chiesa, sia scomparso e chiedendo che i futuri preti studino l'antica lingua. "Nè dovremmo dimenticare che al fedele si dovrebbe insegnare a recitare le più comuni preghiere in latino, ed a cantare parte della liturgia col canto gregoriano" ha scritto Papa Ratzinger. Il Concilio Vaticano Secondo (1962-1965) aveva messo fine alla tradizione della messa in latino in favore delle lingue locali ed alcuni parroci avevano consentito di cantare canzoni durante la messa. In Paesi come gli usa negli anni Sessanta e Settanta non era insolito sentire i fedeli cantare canzoni come "Blowin' in the Wind" di Dylan o "Bridge Over Troubled Water" di Simon & Garfunkel durante la Messa. Il Papa, un appassionato di musica classica e sacra e un apprezzato pianista, si è decisamente opposto a questa tendenza. "Sicuramente per quanto riguarda la liturgia, non possiamo dire che una canzone sia buona quanto un'altra. La generica improvvisazione o l'introduzione dei generi musicali che non rispettano il significato della liturgia dovrebbero essere evitati", ha spiegato il Pontefice. La scorsa settimana il Papa aveva svelato in un nuovo libro che nel 1997 si era opposto alla partecipazione di Bob Dylan a un evento con i giovani con Papa Giovanni Paolo II perché considerava la pop star il tipo sbagliato di "profeta". (grazie a Stefano C. per la segnalazione)
Commento di Michele "Napoleon in rags": io consiglierei invece il canto de-gregoriano, magari iniziando da "Come il giorno"...


Lunedì 12 Marzo 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 354 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Il dandy e il poeta - Bryan Ferry canta i classici di Dylan di Redazione - lunedì 12 marzo 2007, 07:00 da Milano sei mesi da Modern times, il suo ultimo capolavoro, Bob Dylan torna a far parlare di sé, questa volta per interposta persona: quella di Bryan Ferry, ex leader dei Roxy Music, musicista di vena aristocratica e alquanto estetizzante. Che tuttavia canta, arrangia e produce questo Dylanesque, undici brani del cantore di Duluth, con sufficiente autonomia di stile ma anche con rispettosa aderenza concettuale e vigile senso della poesia. Che è poi la scoscesa, acre, funambolica poesia dylaniana, ardua da riprodurre e da restituire al fascino originario. Ferry, artista apparentemente lontano da Dylan, ci riesce splendidamente. Fors’anche perché fa suo il monito di Paolo di Tarso, secondo cui «la lettera uccide, lo spirito vivifica»: e infatti ha l’aria di voler esplorare, più che la lettera, lo spirito del grande maestro, le sue intenzioni riposte, la sua modernità non scalfita dai decenni, il suo mistero ricco d’incognite. E di voler evitare ricalchi che comporterebbero paragoni esiziali: così la sua voce, dolce e carnosa, sostituisce quella aspra, metafisica di Dylan evitando ogni assurda scimmiottatura, ogni mimetismo perdente in partenza. Non solo: Ferry ricrea quel senso fluido e ondoso della melodia che Dylan, nei suoi concerti, suole occultare dietro uno spigoloso recitar cantando, forse in omaggio all’intuizione di Jean Genet, secondo il quale «la musica, anche la più lieve, corrode la poesia», o forse nel tentativo di arginare il proprio mito, minimizzando il proprio genio. L’ex Roxy Music, il genio dylaniano, lo ammette e lo celebra senza ritegno, con una dedizione assoluta e tuttavia con assoluta libertà: ché costringere Dylan nei confini del dandysmo di Ferry, significherebbe tarpargli le ali e ridurre a espressione di un’epoca canzoni che le epoche le scavalcano. Ecco allora Just like Tom thumb’s blues, da Highway 61 revisited, aprire il disco in una versione trasfigurata, eppur fedele al mood originario: col canto che parte quasi esitante, perso nelle brume del subconscio, poi via via si rafforza, si gonfia, esplode in miraggi di luce sobillati da un’armonica visionaria. Ed ecco le chitarre nervose di Simple twist of  fate, quella melodia che striscia come una serpe per poi svettare in impennate improvvise, con grazia da danzatrice. E alla quale Ferry concede perfino una parentesi barocca, agitando fantasmi bachiani nella lunga intrusione del violino. Poi c’è la riflessione sognante di Make you feel my love, la sorniona ironia di All I really wanna do, la rarefazione sospesa di Positively 4th street, il garbo da ninnananna di If note for you esaltato dalla tastiera di Brian Eno. E ancora Baby let me follow, cantata in stile elvisiano ad evocare antiche predilezioni del Dylan adolescente. E tuttavia ci si emoziona soprattutto in The times they are a-changin’, rifatta con la perentorietà, nel ritmo, d’una scoperta definitiva, ma anche, nel gioco flessuoso delle chitarre, con lo stupore inquisitorio d’un dubbio sempre aperto: quasi a sottolineare la perpetua attualità di Dylan e delle sue domande blowin’ in the wind, appese al vento, condannate a restare senza risposta. Ancora? Knockin’ on heaven’s doors reimposta sul piccolo trotto il viaggio dylaniano alle porte del cielo, e riduce a riflesso interiore quel bussare discreto che ricusa ogni sospetto d’epopea, si fa metafisico come il suono della chitarra che simula il canto aurorale di un ottavino. Ci si avvia alla fine con Gates of Eden, mutata in dagherrotipo d’un West remoto, trasfigurato dalla nostalgia e dalla memoria. E si conclude con All along the watchtower: l’unico brano dell’album in cui Bryan Ferry concede qualcosa all’oleografia. da ilgiornale.it

E' MANIA NEGLI USA PER IL BIOPIC MUSICALE (ANSA) - Roma, 11 mar - Dopo il successo di 'Dreamgirls', che ha raccontato con toni molto addolciti la storia delle Supremes, sono sempre più i 'biopic' (biographical picture) di musicisti rock, pop, jazz e rap che il cinema americano sta mettendo in cantiere. Fra i primi ad arrivare (l'uscita è prevista alla fine dell'anno), c'è 'I'm not there' originale ritratto di Bob Dylan firmato da Todd Haynes. Nel film, che sarà distribuito in Italia da Bim, il cantautore ha il volto di cinque diversi attori, Christian Bale, Richard Gere, Heath Ledger, Marcus Carl Franklin, Ben Whishaw, e anche di un'attrice, Cate Blanchett. "Todd ha diviso il percorso musicale di Dylan in sei fasi, e ognuna viene 'umanizzata' - ha spiegato la Blanchett -. Christian Bale lo ritrarrà come predicatore evangelico, Heath Ledger come un attore, io come una rockstar". Jannifer Lopez produce ed è protagonista insieme al marito e collega Marc Anthony di 'El cantante' di Leon Ichaso, dedicato alla vita di una leggenda della musica salsa, il portoricano Hector Lavoe. La pellicola, in cui Anthony interpreta Lavoe e la Lopez sua moglie Puchi, uscirà negli Usa quest'estate. Il re del soul James Brown, morto a dicembre, stava già da tempo collaborando con il produttore Brian Grazer, a un biopic sulla sua vita. Intitolato provvisoriamente 'Superbad', il film verrà diretto da Spike Lee, e sarà basato su una sceneggiatura di Jez e John Butterworth. Per il ruolo del protagonista, il regista ha rifiutato le candidature di Jamie Foxx e Eddie Murphy, e sembra puntare su Samuel L. Jackson. Ben due i progetti musicali a cui sta lavorando la Tribeca Productions di Robert De Niro. Quello più atteso è la biografia di Freddie Mercury, il cantante dei Queen, morto nel 1991. Per il ruolo è in trattative Johnny Depp, come ha confermato il chitarrista dei Queen Brian May. De Niro co-produrrà anche il biopic sulla star dell'hip hop Missy Elliott, che nel film interpreterà se stessa. A 28 anni da 'The Rose' il film con Bette Midler liberamente ispirato alla vita di Janis Joplin, la regista Penelope Spheeris, rievocherà la vicenda della cantante, stroncata da un'overdose nel 1970, in 'The Gospel According to Janis'. La pellicola, le cui riprese inizieranno a Philadelphia alla fine di marzo, doveva avere come protagonista la popstar Pink, che però ha rinunciato ed è stata sostituita dall'attrice 27enne Zooey Deschanel. Courtney Love vuole realizzare un film sul marito, Kurt Cobain, il leader dei Nirvana morto suicida nel 1994. La pellicola sarà basata su 'Heavier than Heaven', la biografia del rocker scritta da Charles Cross. La Love, attualmente in trattative con diversi studi interessati al progetto, vorrebbe come protagonista l'attore scozzese Ewan McGregor. Spazio anche ai miti del jazz: Don Cheadle ('Hotel Rwandà) sarà regista e interprete di un lungometraggio sulla vita di Miles Davis, mentre Josh Hartnett impersonerà il trombettista Chet Baker in 'Deep in a dream The long night of Chet Baker' di Bruce Beresford. Fra i tanti altri progetti in lavorazione, c'é quello di Antoine Fuqua, sulla storia di Notorius B.I.G, il rapper ucciso in circostanze misteriose nel 1997. La breve vita di un altro musicista scomparso nello stesso anno, Jeff Buckley, l'anti-divo del rock affogato a 30 anni, mentre nuotava in un affluente del Mississippi, sarà raccontata da 'Mystery White boy' diretto da Brian Jun e prodotto dalla madre del musicista, Mary Guibert. Il gruppo cult dei Blondie e la sua cantante Debbie Harry verranno celebrati in un film diretto da Michel Gondry con Kirsten Dunst. Infine, come è successo per gli horror, anche i biopic saranno bersaglio di una parodia. Jake Kasdan in 'Walk Hard', nelle sale nel 2008, citando 'classici' del genere come 'Walk the line', 'Ray' e 'Great Balls of Fire', metterà in scena la storia di un musicista descritto come "un incrocio fra Johnny Cash, Roy Orbison e Waylon Jennings". da ansa.it

MUSICA: E' MORTO SPOELSTRA, CANTANTE E CHITARRISTA
Los Angeles, 11 mar. - (Adnkronos) - Il cantante e chitarrista americano Mark Spoelstra, figura di spicco del movimento di rinascita della folk music degli anni Sessanta, e' morto nella sua casa, per un tumore al pancreas, in Sierra Nevada. Aveva 66 anni. Originario di Kansas City, Spoelstra passo' l'infanzia in California e inizio' a suonare la chitarra a 11 anni. Trasferitosi in gioventu' a New York, conobbe Bob Dylan, con il quale nacque un'intensa amicizia poi sfociata in una assidua collaborazione. Spoelstra ha ricordato la loro amicizia nelle sue memorie uscite nel 2004 con il titolo ''Chronicles: Volume One'', mentre Dylan ha citato Spoelstra nel 2005 nel documentario ''No Direction Home''. Mark Spoelstra inizio' la carriera discografica a New York, dove firmo' il suo primo contratto con Moses Asch e poi con Folkways Records, prima di passare a Elektra Records, Columbia Records e Fantasy Records. Il suo primo album, ''Five and Twenty Questions'', usci' nel 1964, dove tutte e dodici le canzoni era accompagnate solo dalla sua chitarra. L'album successivo, ''State of Mind'' del 1966, rifletteva il suo punto di vista pacifista e il suo impegno contro la guerra in Vietnam. Negli anni Settanta non si esibi' piu' e comincio' a fare altri lavori. Nel 2002 incise il cd ''Out of My Hands'' e poi ha riproposto in altri cd gli album del suo debutto. da adnkronos.it


Domenica 11 Marzo 2007
TEARS OF RAGE - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti eseguita da Bob Dylan durante il concerto alla The Grey Hall, Fristaden-Christiania di Copenaghen, Danimarca, il 23 Luglio 1996

Affitta cinema per proiettare proposta di matrimonio -10/03/2007 16:25 - Quasi come in uno spot di diamanti, quasi come in un film di Bob Dylan. Tom Lane, 39 anni, ha girato un cortometraggio e affittato una sala cinematografica del Dorset, in Inghilterra, per chiedere alla fidanzata di sposarlo. Lei, Tina Kilford parrucchiera di 36 anni, ha accettato e ricostruito l'evento:  "All'improvviso ho visto Tom sullo schermo. Era seduto sul nostro divano, con indosso uno smoking. Teneva in mano un cartello con scritto: Ciao Tina! Ho gettato il gelato e ho esclamato Oh mio Dio una decina di volte. Ero completamente scioccata". L'uomo per convincerla ha usato ventidue cartelli con frasi d'amore, per arrivare a quello finale: Vuoi sposarmi? L'idea gli è venuta dal film di Bob Dylan "Don't look back".  I gestori del cinema non si fidavano e hanno voluto vedere il filmato diverse volte, prima di accettare. quomedia.diesis.it


Sabato 10 Marzo 2007
SIDEWALKS, FENCES AND WALLS - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il 5 Marzo 1987 durante le sedute di registrazione dell'album "Down In The Groove"

In questa pagina del Dylan Pool è possibile scaricare gli mp3 del brano in formato .rar (4 takes)


Venerdì 9 Marzo 2007
EVERYTHING IS BROKEN - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti eseguita da Bob Dylan al Den Grå Hal - Fristaden Christiania - Copenhagen, Danimarca, il 23 Luglio 1996

Siamo lieti di comunicarvi che la Maggie’s Farm Southern Band tornerà ad esibirsi in nome di Bob e della Fattoria il 29 marzo p.v. presso il pub: Agorà. Via Mazzini, 129 (angolo via Oberdan, 35) – Frattamaggiore (NA) - Naturalmente attendiamo tutti i fan partenopei di Bob!!!!!!!
Don't you dare miss it!!!!

CD ROCK&SOUL - GRATEFUL DEAD - Postcards of Hanging - Arista - Cartoline dall'impiccagione: un celebre verso di Bob Dylan per questo sontuoso omaggio dei Grateful Dead al poeta americano - Clicca qui  - (grazie a Daniele per la segnalazione)

FANTARACCONTI DYLANIANI
“La gloria dell’indigente”- di Davide "The Saint" Imbrogno - Clicca qui


Giovedì 8 Marzo 2007
Aggiornata la pagina
LE VISITE AI BAMBINI IN OSPEDALE (Argentina '98 e Irlanda del Nord '04) - Clicca qui
con due nuove foto (Belfast) - Thanx to Paolo Vites!

DYLAN E' IL PIU' GRANDE, SIA DA VIVO CHE DA MORTO
Paste Magazine, una rivista rock, ha indetto un sondaggio per stabilire il miglior autore di canzoni vivente, ed il più votato è risultato Bob Dylan. La stessa rivista ha indetto un secondo sondaggio per stabilire il miglior autore di canzoni morto, ed il più votato è risultato... Bob Dylan! "Abbiamo continuato a dire ai nostri lettori che Bob Dylan non è morto - dicono quelli di Paste Magazine - ma loro hanno continuato a votare Bob!"

Da Pearljamonline: "Un supergruppo composto da Ed Vedder - cantante dei Pearl Jam - , Stephen Malkmus (ex singer degli storici Pavement), Lee Ranaldo (dei Sonic Youth) e il chitarrista degli Yeah Yeah Yeahs, Nick Zinner, sta registrando alcune covers di Bob Dylan ('Maggie's farm', 'All along the watchtower' e 'Highway 61 revisited' tra le altre) che verranno incluse nello score della pellicola 'I'm not there' inerente la vita del celebre musicista. Il film, che uscirà nel corso del 2007 (ancora non c'è una data d'uscita ufficiale), sarà diretto dal regista di 'Velvet goldmine', Todd Haynes. " (grazie a "dadaumpa")

Ratzinger si oppose alla presenza di Bob Dylan al concerto con Wojtyla
CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto si oppose alla partecipazione di Bob Dylan al concerto affollato di giovani alla presenza di Giovanni Paolo II in occasione del Congresso eucaristico di Bologna nel 1997, perché considerava la popstar il genere sbagliato di "profeta", scrive lo stesso Ratzinger nel suo nuovo libro uscito oggi. Benedetto - cardinale all'epoca del concerto di Bologna - svela l'episodio in un libro di ricordi su Wojtyla, morto nel 2005: "Giovanni Paolo II . Il mio amato predecessore". "C'era ragione di essere scettici - io lo ero e, in un certo senso, lo sono ancora - di dubitare se davvero fosse giusto far intervenire questo genere di 'profeti'", scrive il Pontefice, menzionando tra le star che presero parte al concerto davanti a 300.000 giovani solo Dylan, che cantò davanti a Giovanni Paolo "Knockin' on Heaven's Door", "A Hard Rain's A-Gonna Fall" contro la guerra e "Forever Young", una canzone sulla speranza e il coraggio. "Ma come improvvisamente apparve invecchiato e povero il loro messaggio, quando il Papa mise da parte il foglio manoscritto che gli stava davanti e cominciò a parlare ai giovani con il cuore, a dire loro cose che, almeno a prima vista, non si ha il coraggio di dire: a parlare del significato dell'insuccesso, della rinuncia, dell'accettazione della sofferenza, della croce", prosegue il libro. (grazie a Giulia "Rabbit" e Teo Lorini per la segnalazione)

DAVID ZARD - Clicca qui
Accenni a Bob

Acoustic Visions of Bob Dylan
Be Bop Music Club, via dei Servi, Firenze - 15 Marzo 2007, inizio ore 22.30


Mercoledì 7 Marzo 2007
BOB DYLAN DOMINA LA CLASSIFICA DI GRADIMENTO DEI LETTORI DI MOJO
Dylan è al primo posto della categoria "Artista dell'anno 2006" e di quella "Album dell'anno 2006", con Modern Times.

WHEN WE FIRST MET... La prima volta con Bob
Approssimativamente... - di Francesco - Clicca qui

'I'm Not There' soundtrack
Nella colonna sonora del prossimo film su Bob Dylan ci saranno tra gli altri: l'ex cantante dei Pavement, Stephen Malkmus (con 'Ballad Of A Thin Man' e 'Maggie's Farm'), The Hold Steady (con 'Can You Please Crawl Out Of Your Window?') ed i Calexico che interpreteranno 'Senor (Tales Of Yankee Power)' insieme a Willie Nelson. Altri artisti di cui si vocifera che faranno parte della soundtrack sono PJ Harvey e Michael Stipe dei REM.


Martedì 6 Marzo 2007
PICTURES UP ON SOMEBODY'S SHELF - Clicca qui
Foto del 1965 sul set del film "Don't look back" - Bob Dylan e Paul McCartney - Los Angeles, Marzo 1977 - Party per i Grammy, 1980 - Festa di compleanno di Liz Taylor, 1987 - 7 Novembre 1988, all'incontro di boxe Lalonde vs Sugar Ray Leonard - Grazie a Paolo Vites per queste stupende rare foto di Bob

IAN WALLACE
... e segnalo dal blog di Paolo questo ricordo di Ian Wallace (terzo articolo della pagina) - Clicca qui

THUNDER ON THE MOUNTAIN - video - Clicca qui

Video di Bryan Ferry
Positively 4th Street
Just Like Tom Thumb's Blues
To Make You Feel My Love

FANTARACCONTI DYLANIANI
“Dystillato di lacrime e guarnizione per dolci” -di Dario "Twist of fate" - Clicca qui


Lunedì 5 Marzo 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 353 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 4 Marzo 2007
DYLANESQUE - Clicca qui
il nuovo album di Bryan Ferry


Venerdì 2 Marzo 2007
CHRISTIAN BOB TALK - Clicca qui

CARLA BRUNI - Clicca qui
Chi l'ha detto che bellezza e intelligenza non vanno mai insieme? A pagina 9 di "Epolis-Roma" Carla Bruni, ottima cantautrice, oltreché splendida modella, mette Bob Dylan tra le sue preferenze in fatto di musica... Avevo già ascoltato i CD di Carla Bruni senza conoscere questa sua predilezione e li avevo trovati molto belli. Proprio come Bob lei ha una voce, magari imperfetta, ma molto personale e piena di emozione. Insomma proprio una bella scoperta... - Bruno Jackass


Giovedì 1 Marzo 2007
JENNY TAKE A RIDE - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan nella sua casa di Hibbing, Minnesota, nel 1958 insieme a John Bucklen

Firmate questa petizione :
http://www.petitiononline.com/compensi/petition.html


Mercoledì 28 Febbraio 2007
TARANTULA - I dati del volume - Clicca qui
Qui c'è la copertina

Aggiornata la bacheca di MF
DO YOU WANNA MAKE A DEAL? - Clicca qui


Martedì 27 Febbraio 2007
SITTING ON A BARBED-WIRE FENCE - Clicca qui
Versione alternativa con testo differente dal bootleg "Strip Tease"

Cercano Sanremo, trovano Dylan - Nei giorni scorsi su emule in molti hanno cercato le canzoni di Sanremo 2007 in anteprima. Moltissimi i files nominati con i titoli delle canzoni della nuova kermesse musicale sanremese,  peccato che una volta scaricati si sono rivelati cover molto bene eseguite da una fantomatica band, tra cui "Knockin' on heaven's door" di Bob Dylan

Intervista ai protagonisti di «Zack e Cody al grand Hotel» - Italia1 lancia il telefilm Disney che ha conquistato gli Stati Uniti. Protagonisti, una mamma single e due gemelli scatenati: anche fuori dal set. Siamo volati a Los Angeles per conoscerli - (...) Con quale celebrità vi piacerebbe rimanere chiuso nell’ascensore dell’Hotel Tipton? Phill Lewis: A me piacerebbe restare chiuso in ascensore con mia moglie. Come dite? Non è qui e non può sentirmi? Beh, in questo caso, mi piacerebbe restare chiuso in ascensore con Bob Dylan. L’ideale sarebbe con tutti e due: mia moglie è una cuoca straordinaria e potrebbe cucinare mentre Bob Dylan canta le sue stupende canzoni. - da sorrisi.com


Lunedì 26 Febbraio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 352 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

WANTED!
"Wanted: DVD copy of the saturday night Dylan Day Roma 2005". Mi basta anche la porzione con il mio set. Grazie, Francesco Lucarelli
(lucarelli.f@gmail.com)


Domenica 25 Febbraio 2007
ROCK AND ROLL RUBY - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il Primo Maggio del 1987 durante le sedute di registrazione dell'album "Down In The Groove"

Torna la voce di Bryan Ferry
"Il mio Dylan è come Picasso" - Clicca qui
Il grande leader dei Roxy Music parla di Dylan in una lunga intervista


Sabato 24 Febbraio 2007
LA NOTTE PORTA CONSIGLIO...
Come scrivevo ieri, ho passato tutta la scorsa notte sveglio pensando a cosa fare di Maggie's Farm dopo le parole di Vincenzo Mollica al TG1 (vedi notizia di ieri 23, qui sotto) quando il celebre giornalista RAI ha avuto finalmente il coraggio di dire al mondo che Bob Dylan è una persona pessima, un uomo da nulla (anche se grande artista, dice Mollica). Ho pensato e ripensato tutta la notte fino alle prime luci dell'alba, tormentandomi al pensiero di tutto il tempo e il denaro che ho perso e perdo per parlare di un uomo indegno come Dylan e devo ringraziare Mollica, grande giornalista da me grandemente stimato, per avermi aperto gli occhi. Alla fine tra dubbi e ripensamenti vari sono arrivato alla irrevocabile decisione, su cui non cambierò idea (non provate dunque a scrivermi in tal senso), e ho quindi maturato una risoluzione finale sul destino del nostro sito ed una risposta definitiva al coraggioso ed intemerato Mollica, risposta che trovate qui... - Michele Murino

Aggiornata la pagina Beatles/Dylan con una bella foto di George Harrison che legge "Don't look back" (è l'ultima della pagina) - Clicca qui

Bryan Ferry: ‘Ho sempre voluto fare un disco su Dylan’ - Sarà pubblicato il prossimo 3 marzo “Dylanesque”, la raccolta di brani di Bob Dylan reinterpretati da Bryan Ferry. “Mi è molto piaciuto cantare dal vivo negli ultimi anni e questo in parte spiega la ragione per la quale ho registrato questo album: ho fatto tutto questo lavoro dal vivo e quindi non c’è stato tempo di preparare un album di canzoni nuove. Come se non bastasse io scrivo piano, terribilmente, dolorosamente piano. E così mi sono detto: ‘In fondo ho sempre voluto fare questo ‘progetto Dylan’, e allora facciamolo’”, ha raccontato Ferry. “Così siamo andati in uno studio di registrazione a Londra e l’abbiamo registrato. Ed è stato piacevole, perché il materiale è bellissimo”. Il tour europeo di Bryan Ferry partirà in concomitanza con l’uscita del disco, ma il cantante sarà impegnato contemporaneamente su un altro fronte, la registrazione del nuovo disco dei Roxy Music. (Fonte: La Repubblica) - da www.rockol.it
Clicca qui per un'intervista con Bryan e corposi estratti dalle versioni di "Dylanesque"


Venerdì 23 Febbraio 2007
BOB DYLAN E' UNA PESSIMA PERSONA!
Vincenzo Mollica, TG1 - Venerdì 23 Febbraio 2007, ore 13.59: (parlando del film "Factory Girl", sulla tragica storia della modella ed attrice Edie Sedgwick, morta per overdose) "Edie era una stella dell'entourage di Andy Warhol, il quale si innamorò di lei... (iniziano a scorrere in sottofondo immagini dell'attore Hayden Christensen, armonica e chitarra, nei panni del "musicista" nel film). Anche Bob Dylan si innamorò di Edie e i due ebbero una storia d'amore. Geloso, Warhol cacciò Edie dalla Factory. Poco dopo anche Dylan cacciò Edie, per altri motivi. Bob Dylan e Andy Warhol: due grandi artisti, due PESSIME persone!"
Sono rimasto profondamente turbato dalle parole di Vincenzo Mollica e voglio riflettere seriamente su questa cosa. Non so più se valga la pena dedicare tutto il mio tempo e molto denaro ad una persona così ignobile. Stanotte rifletterò e domani prenderò una decisione, magari estrema. Non è escluso che da domani Maggie's Farm possa non essere più on line. Michele Murino

SIMPLE TWIST OF FATE - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti eseguita da Bob Dylan al Summit di Houston, Texas, il 12 Novembre 1981 - Reperibile sul bootleg "You Don't Know Me" (Disc Three)

I gesuiti benedicono il rock - ROMA - Bob Dylan, Bruce Springsteen, Lou Reed, Bob Geldof, Tom Waits... Come dire, solo alcune delle più grandi icone rock amate. Ma, nomi che, a sorpresa, stanno per essere "benedetti" anche da una delle più antiche e austere congregazioni religiose, i gesuiti di Sant'Ignazio di Loyola. Per il rock, quasi un ritorno in Paradiso col placet ecclesiastico, dopo che per tanto tempo era stato bollato come musica diabolica. Acqua passata. Dagli inferi della critica ecclesiastica per il rock sta per scoccare l'ora delle redenzione. Il "miracolo" avverrà sabato prossimo, alle 18 nella sede della storica rivista della Compagnia di Gesù, i cui testi sono sempre approvati prima dalla Curia vaticana. Nella sala convegni della redazione, davanti ad un pubblico composto da gesuiti, esponenti del comitato scientifico della rivista, sociologi e musicologi, si svolgerà un confronto-dibattito sul tema "La musica rock e i bisogni dell'anima". Relatore principale, padre Antonio Spadaro (...) Il rock - per il gesuita - è un genere che ha in sé un enorme potere espressivo ed una storia ormai consolidata che ha origine intorno agli anni Cinquanta. (...) Nega, pure, padre Spadaro che papa Wojtyla e papa Ratzinger, siano stati "avversari del rock". "L'idea della musica come possibile luogo di incontro con Dio è stata ben espressa da Giovanni Paolo II al congresso eucaristico di Bologna del 1997 dove, oltre a citare le parole di "Blowin' in the wind", si incontrò con l'autore Bob Dylan - da repubblica.it

Ian Wallace R.I.P.
E' morto il batterista Ian Wallace. Suonò con Dylan nel tour del '78 e nel '91.

Sienna Miller in love -  Sienna Miller sembra aver ormai definitivamente dimenticato Jude Law. Il fortunato però non sarebbe l'attore Hayden Christensen, con cui la Miller ha girato una bollente scena di sesso nel film "Factory Girl", ma un certo Jamie Burk, 21 anni, già noto al gossip per essere stato un ex fidanzato della modella inglese Kate Moss. Insieme a lui la Miller si è concessa una vacanza a Tulum, località esotica del Messico. I due si sarebbero conosciuti a New York, mentre lei promuoveva l'ultimo film dedicato a Edie Sedgwick, la bella regina della factory di Andy Warhol. Proprio in quell'occasione Sienna-Edie, che nel film ha una relazione con Bob Dylan, aveva dichiarato ai giornalisti che Jamie è "il suo Dylan" - da Libero News

Zimmerman’s Garage - In un momento in cui i tributi e le commemorazioni riguardo l’opera di Bob Dylan sembrano spuntare come funghi, giunge gradito questo esordio discografico... - Clicca qui


Giovedì 22 Febbraio 2007
Highway 61 Revisited: Dylan’s Road from Minnesota to the World - Clicca qui
Alessandro Carrera è tra gli ospiti del simposio che si terra' al Weisman Museum di Minneapolis

Pictures up on somebody's shelf - Clicca qui
Aggiornata la pagina 3 con una nuova foto dalla cerimonia per la Laurea Honoris Causa conferita a Dylan dall'Università di Princeton (1970)


Mercoledì 21 Febbraio 2007
GOTTA SERVE SOMEBODY - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti eseguita da Bob Dylan a Berlino il 5 luglio 1990
Qualcuno riesce a capire cosa canta Dylan nei versi mancanti?

JOAN BAEZ, APPELLO A DYLAN
Anche l’icona del pacifismo, Joan Baez, ha ricevuto il Grammy Award alla carriera, in occasione della recente 49ma edizione. “Io sono una cantante politicamente impegnata da quando avevo 10 anni – ha detto Joan – le Dixie Chicks sono state costrette a diventarlo dopo essere state perseguitate in patria per le loro idee. Il loro trionfo mette in crisi le potenti radio Usa, ora devono decidere se trasmettere l’album o se continuare a boicottarlo. Oggi il mio autore preferito è Steve Earle, tuttavia paragonarlo a Bob Dylan è assurdo e pericoloso. Mi dispiace che Dylan con me non si faccia vivo. Bob vive su un altro pianeta e non funziona come il resto di noi, però accontentiamoci”.

WHEN WE FIRST MET... La prima volta con Bob
Strano ma vero, la mia prima volta fu a scuola... - di Maura - Clicca qui


Martedì 20 Febbraio 2007
MAGGIE'S BASEMENT
ROOFTOP SERENADE &
CAN YOU PLEASE TELL ME WHAT I'M DOING HERE? -Clicca qui

Cate Blanchett: essere Bob Dylan... o almeno una delle sue sette parti 19-02-2007 - Un ritratto decostruito in sette spezzoni quello realizzato dal regista Todd Haynes per raccontare Bob Dylan. Intitolato "I'm Not There: Suppositions On A Film Concerning Bob Dylan", utilizza sette attori per interpretare sette diverse versioni di Dylan. Cate Blanchett è l'unica donna a interpretarlo. Non è stato difficile recitare un ruolo maschile - ha detto l'attrice - che a scuola si vestiva sempre da maschio, con camicie, cravatta e completi giacca e pantaloni. "Todd ha diviso il viaggio musicale di Dylan in sei diverse persone - racconta la Blanchett - e ha assegnato un personaggio a ciascuna. Christian Bale è un predicatore evangelico, Heath Ledger è Dylan attore, io faccio una rockstar che passa alla musica elettrica e prende fuoco davanti ai media." L'attrice ha aggiunto con una battuta che forse però non vuole conoscere il vero Bob Dylan di persona, perché "il modo migliore per conoscere qualcuno è andarci a letto o lavorarci insieme e nessuna delle due cose è in progetto tre me e lui, perciò forse è meglio di no." Alla pellicola, in uscita negli Stati Uniti alla fine dell'anno, partecipano anche Richard Gere, Julianne Moore, Adrien Brody e Charlotte Gainsbourg. da www.musiclink.it

FANTARACCONTI DYLANIANI
“Ancestrale squallore” - di Davide "The Saint" Imbrogno - Clicca qui


Lunedì 19 Febbraio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 351 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Festival di Cannes (...) L'apertura se la contenderebbero in tre: il documentario sui rischi del surriscaldamento del clima, "Terra", "Ocean's 13" di Steven Soderbergh e il film sull'Iraq "La valle di Elah" di Paul Haggis. Tra le pellicole più attese, la terza avventura di Johnny Depp, "Pirata dei Carabi", "Spider-Man 3", "Grind House" di Tarantino e Rodriguez, il ritorno di Michael Moore con "Sicko", sul sistema sanitario americano, "L'11/a ora" prodotta da Leonardo DiCaprio e dedicata all'inquinamento, il film dedicato a Bob Dylan e quello di Martin Scorsese sui Rolling Stones. d.disa@iltempo.it


Sabato 17 Febbraio 2007
IT'S ALL OVER NOW, BABY BLUE - Clicca qui
Versione alternativa da Bootleg Series Vol. 7


Venerdì 16 Febbraio 2007
I TV On The Radio accusano il Village Voice di razzismo - La band newyorkese contro la copertina del settimanale 15-02-2007 - The Village Voice, settimanale di arte, cultura, politica, spettacolo e controinformazione americano, ha pubblicato una lettera dai toni molti critici scritta da Martín Perna, sassofonista dei TV On The Radio motivata dalla copertina dell'ultimo numero del settimanale. La cover in questione ritraeva una caricatura di Kyp Malone, cantante del gruppo, investito da un Bob Dylan su uno scooter. Questo perché Dylan ha battuto i TVOTR nella tradizionale classifica annuale stilata dai critici del Village Voice. Perna ha definito l'immagine "razzista, poco divertente, meschina e inaccurata". Nonostante ormai le questioni razziali possono essere affrontate anche in modo non politicamente corretto, sussistono ancora secondo il musicista dei modi scorretti e di pessimo gusto, come nel caso della copertina. Ai lettori neri il disegno non può non ricordare drammatici episodi razzisti che appartengono al recente passato della società americana, come quello di James Byrd, un nero trascinato da razzisti bianchi con un camion fino alla morte avvenuto a Jasper, Texas, nel 1998, o quello di Arthur "J.R." Warren, nero e omosessuale e per questo investito per ben quattro volte in West Virginia nel 2000. Senza contare i linciaggi accaduti prima e dopo di allora negli Stati Uniti. Sono eventi - scrive Perna - ancora vivi nella memoria degli afroamericani e di tutti coloro che pur non essendo vittime dirette di episodi simili, sono messi in pericolo dal razzismo e per questo impegnati a promuovere la giustizia sociale. Perna accusa lo staff del settimanale di razzismo perché nessuno ha messo in discussione la copertina prima della sua pubblicazione. Ciò dimostra il livello di ignoranza e di razzismo che persiste perfino in istituzioni di sinistra e progressiste come Il Voice. Secondo Perna il messaggio che una copertina simile trasmette ai neri è il seguente: "Se fai qualcosa di unico che trascende il ruolo e il posto che ti è stato assegnato (in questo caso riferendosi al particolare genere musicale dei TV on the Radio, un indie rock intriso di noise ed elettronica), e sarai investito da un uomo bianco."

Martedì 13 Marzo al Teatro Comunale di Cervia il trio del pianista americano Jamie Saft è impegnato in un omaggio a Bob Dylane a John Zorn assieme al bassista Greg Cohen e al batterista Ben Perowsky - da www.romagnaoggi.it


Mercoledì 14 Febbraio 2007
I'LL BE YOUR BABY TONIGHT - Clicca qui
Versione alternativa eseguita a Nurnberg il 31 Maggio 1998


Martedì 13 Febbraio 2007
TOUGH MAMA - Clicca qui
Versione eseguita da Bob Dylan il 13 Agosto 1997 a Hershey, Pennsylvania

FANTARACCONTI DYLANIANI
“La strada delle otto automobili”- Terza parte
“Felini in lotta su lamiere ardenti” - di Dario "Twist of fate" - Clicca qui


Lunedì 12 Febbraio 2007
BOB DYLAN VINCE 2 GRAMMY AWARDS!
Best Contemporary Folk/Americana Album con Modern Times (Columbia)
Best Solo Rock Vocal Performance con Someday Baby (da "Modern Times", Columbia)
Congratulazioni, Bob!

TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 350 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Per Luigi Ghirri - Mercoledì 14 febbraio - ore 21.00 - Biblioteca Panizzi - Sala di lettura (1°piano) - via Farini 3 - Reggio Emilia - L'omaggio a un Maestro della fotografia contemporanea a 15 anni dalla sua morte. L'attore Gino Paccagnella legge testi di Ghirri e Bob Dylan; Marcello Zuffa interpreta le musiche di Dylan. Per Luigi Ghirri , è il titolo dell'iniziativa organizzata dall'Assessorato Cultura del Comune di Reggio Emilia e dalla Biblioteca Panizzi in collaborazione con l'Archivio Luigi Ghirri ed i Teatri di Reggio, per ricordare, a 15 anni dalla sua scomparsa (Roncocesi, 14 febbraio 1992), Luigi Ghirri, uno dei Maestri della fotografia contemporanea, autore che dal 1970 ha rinnovato e animato il mondo della fotografia italiana nella ricerca costante di una "rifondazione del guardare", di un'"ecologia propria dello sguardo" e di un'opera aperta che si prestasse a continue e nuove letture, nuove interpretazioni capaci di creare infiniti percorsi percettivi. Mercoledì 14 febbraio, la Sala di lettura della Biblioteca Panizzi, alle ore 21.00 ospiterà un omaggio a Luigi Ghirri che vede alternarsi la lettura di brani di Ghirri tratti da Niente di antico sotto il sole : scritti e immagini per un' autobiografia a canzoni di Dylan . Ingresso libero limitato a 60 posti a sedere. INFO http://panizzi.comune.re.it


Domenica 11 Febbraio 2007
SPANISH IS THE LOVING TONGUE - Clicca qui
Versione con testo differente dal bootleg "Acoustic Thunder" - Eseguita da Bob Dylan al Municipal Auditorium di San Antonio, Texas, il 5/11/1976

Non dimenticate la nuova data milanese di domenica 18 febbraio per
ALL YOU NEED IS ROCK - Clicca qui per tutti i dettagli
Vi aspettiamo numerosi per il nuovo tributo a Bob Dylan e Beatles!


Sabato 10 Febbraio 2007
Was that some kind of joke?... - Clicca qui
E così, secondo gli autori del film,  il personaggio di Hayden Christensen in "Factory Girl" (Billy Quinn, The musician, ocomecavolosichiama) NON sarebbe Dylan? La migliore dell'anno!

I GUSTI DI DYLAN
Hello Michele, ho appena finito di ascoltare lo show di Bob Dylan su BBC 6 music, che è in onda ogni venerdì sera dalle 22 alle 23 sulla sky inglese e ho due informazioni che la maggior parte dei fan probabilmente non sapranno... (neanche io le sapevo!). Dylan ha parlato dell'estate e ha detto al mondo che il suo gelato preferito è il 'Neapolitan', un tipo di gelato fatto 'a blocco' diviso in tre strati ai gusti di vaniglia, cioccolato e fragola. In Italia è poco conosciuto ma è molto popolare in America dove è stato importato agli inizi del secolo dai primi immigranti Napoletani. Ha anche detto che il suo passatempo estivo preferito è... FISHING... PESCARE!!! Pensavo fossero due cosine interessanti per tutti i fans... Bye! Dean

E' uscito ieri un album stupendo, "Il Vuoto", di Franco Battiato


Venerdì 9 Febbraio 2007
LISTEN TO ME - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il Primo Maggio del 1987 durante le sedute di registrazione per l'album "Down In The Groove"

MATTIA DONNA è un giovane cantautore degno erede di De Andrè, Guccini, Conte ed altri. La pubblicazione del suo album avverrà oltre che in Italia anche in 10 paesi Europei. L’album di Mattia inoltre, uscito prima in digitale, è stato in  top nella classifica della world music di Itunes per diverso tempo e ha raggiunto il 20° posto della classifica generale senza alcuna pubblicità a parte un banner. Altra curiosità è che Bob Dylan ha autorizzato personalmente,tramite i suoi avvocati, la versione italiana "Un´altra tazza di caffè" che ha scritto Mattia, concedendogli anche la firma sul bollettino Siae, cosa veramente ardua da avere da artisti stranieri. da www.newsic.it


Giovedì 8 Febbraio 2007
HOOCHIE COOCHIE MAN - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan in concerto nel 1999 e nel 2000

"TARANTULA" ESCE IL 22 MARZO
Il volume con la traduzione del "romanzo" di Bob Dylan del 1970 (ed un ricchissimo apparato di note), a cura di Alessandro Carrera e Santo Pettinato, uscirà il 22 marzo per Feltrinelli

Acoustic visions of Bob Dylan
Nuova serata per Francesco Maggi all'Eskimo Club il 13 Febbraio (via dei Canacci 12, Firenze) in formazione acustica ridotta (senza basso) e sempre a base di Dylan.


Mercoledì 7 Febbraio 2007
Canzone inedita di Bob Dylan su Ebay - Clicca qui
Una rara registrazione di Bob Dylan (“Sidewalks, fences and walls”) è stata messa in vendita su Ebay da un amico del produttore David Briggs. Si pensa che il brano sia stato registrato al Sunset Sound di Los Angeles nel 1987 per essere incluso nell’album “Down in the groove”. La registrazione comprende tre versioni della canzone e un dialogo in studio tra Dylan e Briggs.  (06 Feb 2007) da rockol.it

Il 3 aprile esce la colonna sonora del documentario dedicato a Joe Strummer
"The Future is Unwritten", la colonna sonora dell'omonimo documentario su Joe Strummer diretto da Julien Temple, uscirà il 3 aprile attraverso la Legacy Recordings. Nel disco è presente una versione live inedita di I'm So Bored With The U.S.A. insieme a brani cantati da MC 5, Elvis Presley, Nina Simone, U-Roy, Bob Dylan e Woody Guthrie. Fresco di debutto al Sundance Film Festival, il film uscirà questa estate nei cinema e sarà disponibile su DVD dal prossimo autunno. Fabrizio Biffi - da www.xtm.it

MUSICA: ADDIO A SCHMIDT, ISPIRATORE DI DYLAN E BAEZ
Washington, 5 feb. - (Adnkronos) - Il musicista statunitese Eric Von Schmidt, compositore e folksinger che e' stato mentore e ispiratore di grandi cantautori come Bob Dylan e Joan Baez, e' morto nella sua casa di Fairfield, nel Connecticut, all'eta' di 75 anni. Protagonista esuberante e bizzarro della scena folk americana, agli inizi degli anni Sessanta seppe rilanciare in grande stile il genere delle canzoni dei cowboy unendolo a nuove sonorita' blues. La sua fama di folksinger attrasse molti giovani musicisti che muovevano i primi passi in quel periodo. Eric Von Schmidt incontro' Bob Dylan a Boston nel giugno del 1961 diventandone subito amico e poi ispiratore e collaboratore. Sia Dylan che Joan Baez hanno debiti musicali nei confronti di Von Schmidt. Dylan interpreto' "Baby let me follow you down" nel suo primo album e nell'introduzione parlata dichiara di avere imparato la canzone da Eric: "Ho sentito questa canzone per la prima volta da Eric Von Schmidt, che vive a Cambridge. Eric e' un chitarrista blues. L'ho incontrato un giorno nelle verdi praterie della Harvard University". Dylan suono' poi l'armonica e contribui' alla parte vocale nei brani ''Glory Glory'', ''Overseas Stomp'', ''You Can Always Tell'', ''Xmas Island'', ''Cocaine'' e ''London Waltz'' nell'album del 1963 di Richard Farina e Eric Von Schmidt. Bob Dylan canto' anche la canzone di Von Schmidt dal titolo "Joshua Gone Barbados" insieme a The Band nel bootleg "The Genuine Basement Tapes Volume 5". Tra l'altro sulla copertina di ''Bringing it all back home'' (1965), tra i vari dischi che appaiono intorno a Dylan c'e' anche ''The Folk Blues of Eric Von Schmidt". da www.adnkronos.com


Martedì 6 Febbraio 2007
Il video di "Thunder on the Mountain"
New video from Bob Dylan's "Thunder on the Mountain." - Clicca qui  (Grazie a Stefano C. per la segnalazione)

ARTICOLO SU "FACTORY GIRL" (Il corriere della sera)
Stefano C. mi scrive quanto segue: Domenica 4-02 e' uscito in piena pagina su Spettacoli de Il corriere della sera un articolo su Factory girl, Dylan e Edie Sedgwick molto interessante. Ultime sul film? Il film e' appena uscito nelle sale americane. Dylan? "....Dylan ora sembra tacere,visto che e' comunque riuscito a far togliere dal film ogni allusione al suo nome e il personaggio che lo riguarda e' diventato (the musician). Si dice, con malignita' a Hollywood, che ormai taccia perche' il produttore di Factory Girl, Harvey Weinsten, e' lo stesso che sta portando a termine con la regia di Todd Haynes il film che ha avuto l'approvazione del musicista e che ne propone la sua biografia affidata a 7 attori diversi. Altro passaggio: "....a Dylan deve essere sembrata ridicola la scena, ma e' cronaca, in cui in un week-end con Edie butta in un lago la sua moto per dimostrare che non era legato ad alcun oggetto che non fosse la sua musica"

KIKO VENENO - Clicca qui
di Stefano Red Lynx

FANTARACCONTI DYLANIANI
“La strada delle otto automobili”- Seconda parte
“In equilibrio instabile tra caos e rigidità” - di Dario "Twist of fate" - Clicca qui


Lunedì 5 Febbraio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 349 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

CARLA BRUNI: "Amo Bob Dylan"
Carla Bruni da "Collezione Privata" (Radio DeeJay, Domenica 4 febbraio 2007):(dopo aver fatto passare al dee jay la versione originale di "Lay Lady Lay"): "La mattina mi sveglio con questa splendida canzone di Bob Dylan, "Lay Lady Lay"... Quando ho ascoltato per la prima volta "Lay Lady Lay" mi è sembrato che entrasse la luce nella stanza... Tutto l'album "Nashville Skyline" è meraviglioso. Ma in particolare "Lay Lady Lay" è magica per me. Ancora oggi non ha perso niente del suo fascino rispetto ad un tempo." Il conduttore le chiede: "Come hai scoperto Bob Dylan?" - "L'ho scoperto proprio con "Nashville Skyline", un disco che mi era stato regalato da un mio grande amico musicista... E mi sono innamorata di Dylan tramite "Lay Lady Lay"... Ma poi mi sono subito innamorata di tutto quello che riguarda Dylan... Sono una sua grandissima fan. Amo tutti i suoi dischi... Mi sono innamorata di tutti i suoi libri... Della sua biografia, "Chronicles"... Dei suoi programmi radiofonici... Attualmente sta conducendo una trasmissione che in qualche modo assomiglia a "Collezione Privata"... Dove mette i dischi che ama... Bob è un fantastico conduttore di show... Adoro tutti i suoi dischi... Le sue canzoni sono come dei piccoli gioielli... Adoro Bob Dylan come adoro Lucio Battisti (fa passare al dee jay "Il mio canto libero")... Amo Battisti... Amo tutto anche di lui... Le parole, la musica, la modernità, la stranezza..."


Domenica 4 Febbraio 2007
ANTICIPAZIONE DI 'TARANTULA' SU 'POESIA'
E' in edicola il numero di febbraio di "Poesia" (n. 213). La copertina è dedicata a Dylan e il primo articolo - "Bob Dylan, il morso della tarantola" - è un'anticipazione del volume 'Tarantula' da parte di Alessandro Carrera con una scelta di passi tradotti (ricordiamo che 'Tarantula' uscirà per Feltrinelli. L'intento è quello di rendere il "romanzo" di Dylan leggibile, se non comprensibile, grazie anche all’aiuto di una guida alla lettura che sarà pubblicata in appendice al volume.)
Clicca qui per la copertina di 'Poesia'.

Claudio Baglioni: "Era la metà degli anni settanta... Io e Francesco De Gregori decidemmo di fare una cosa strana... Ci mettemmo in piazza a Roma con le chitarre a tracolla e le custodie ai piedi e cominciammo a suonare e cantare come ambulanti tra la gente che passava, convinti che ci avrebbero presto riconosciuto tutti e che sarebbe dovuta intervenire la polizia, i carabinieri, i vigili del fuoco, etc., per salvarci dall'assalto dei fans... Cominciammo a suonare e cantare il repertorio di Dylan e di Simon e Garfunkel... Niente... Allora passammo a cantare canzoni nostre (avevamo già alle spalle diversi dischi di successo)... Niente... Tranne un gruppetto di giapponesi che ci buttò qualche spicciolo nelle custodie... Nessuno ci riconobbe! Ce ne andammo via scornati e delusi... Io ci rimasi male per un bel po'... Francesco anche di più, almeno una settimana intera, essendo forse anche più vanitoso di me..." (da 'Il senso della vita' di Sabato 3 febbraio, Canale 5)


Sabato 3 Febbraio 2007
CHAIN GANG - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il 27 Marzo 1987, durante le sessioni di registrazione dell'album "Down In The Groove".
BRANDED MAN - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il 23 e 11 Aprile 1987, durante le sessioni di registrazione dell'album "Down In The Groove".
SUGAREE - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California, il 5 Marzo 1987, durante le sessioni di registrazione dell'album Down In The Groove.


Giovedì 1 Febbraio 2007
WHAT A FRIEND I HAVE IN JESUS - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan (insieme a Joan Baez) in una stanza d'albergo del Savoy Hotel di Londra il 3 o 4 Maggio 1965

Amos Lee: «Io, ex maestro ora canto il folk» di Antonio Lodetti - mercoledì 31 gennaio 2007, 07:00 da Milano In America apre i concerti di Bob Dylan, Paul Simon, Norah Jones. Ci sa fare con i suoni acustici, con le ballate concise e iridescenti che combinano romanticismo e sensualità. Parte dal folk il chitarrista-cantante Amos Lee e lo arricchisce con impennate soul, jazz, blues per nulla scontate. È in pista da due anni e da noi ha ancora un pubblico di nicchia, che ama le seduzioni melodiche, il taglio vocale, la disillusione e la rabbia delle canzoni del primo album Amos Lee e di Supply and Demand, il suo recente lavoro che sarà la colonna portante del concerto (l’unico in Italia) che terrà domani alla Salumeria della musica di Milano. «Insegnavo in una scuola elementare di Philadelphia - racconta -; i bambini mi hanno insegnato a comunicare senza paura di esprimere i sentimenti. Così ho cominciato a scrivere canzoni sempre più intense, sempre più mie». E come è arrivato al contratto discografico con una major? «Io pensavo alla mia musica, alla mia band. Suonavamo nei bar, nelle serate a microfono aperto dove ogni volta era una sfida col pubblico. Poi Norah Jones mi ha voluto al suo fianco in tournée». Siete i pionieri della nuova musica acustica. «Si, ma per mettere a punto il mio genere parto da cantautori di culto come John Prine, Townes Van Zandt con un pizzico di Stevie Wonder e del blues di Robert Johnson». Che impressione fa aprire i concerti di gente come Dylan? «Se ci penso mi tremano le gambe, poi la passione mi trascina, vado in una specie di trance e alla fine conquisto il pubblico». Il segreto? «La sincerità artistica e umana. Credo nelle ballate e nei testi che scrivo. Mi sento un menestrello moderno, e a Milano suonerò da solo, senza band, proponendo anche brani nuovi. Guardo già al futuro». da ilgiornale.it

ACQUISTO 45 GIRI E BIGLIETTI DI CONCERTI DI DYLAN DI QUALSIASI PERIODO.
CONTATTATEMI: CONFORTI.BRUNO@GDF.IT


Mercoledì 31 Gennaio 2007
MAGGIE'S BASEMENT
ROVING GAMBLER - Clicca qui

Aggiornata la pagina dell'
OSCAR A BOB DYLAN - Clicca qui
con il discorso di ringraziamento integrale di Bob (inizio pagina)

I'M NOT THERE
(...) Infine si continua a parlare molto di "I'm Not There", il film di Todd Haynes su Bob Dylan, con sei interpreti diversi che raccontano il cantautore, tra cui Christian Bale, Heath Ledger, Richard Gere e Cate Blanchett. Altri interpreti del film sono Julianne Moore, David Cross e Michelle Williams. E' attesa una super colonna sonora, con più di 40 cover version delle canzoni di Dylan. da http://www.musiclink.it

FANTARACCONTI DYLANIANI
“La strada delle otto automobili”-di Dario "Twist of fate" -Clicca qui


Martedì 30 Gennaio 2007
JESUS CHRIST - Clicca qui

I MIGLIORI 50 CD DEL 2006
Bob Dylan - Modern Times - Columbia (#2): A 65 anni, il bardo ha ufficialmente raggiunto il rango dei canuti saggi dello storytelling che egli ha da sempre adorato. Crudo, ingiurioso e misterioso (una lode ad Alicia Keys?), il nuovo capolavoro in una serie senza fine è diventato il suo primo album a raggiungere il primo posto in classifica in trent'anni. (JT) - Clicca qui


Lunedì 29 Gennaio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 348 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 28 Gennaio 2007
Nuove Traduzioni
JUST WHEN I NEEDED YOU MOST - Clicca qui
Registrata da Bob Dylan ai Sunset Sound Studios di Hollywood, Los Angeles, California nel mese di Aprile 1987, nel corso delle sedute di registrazione dell'album "Down in the groove"

FANTARACCONTI DYLANIANI
"Cieli a Sud poveri di stelle" - di Dario "Twist of fate" - Clicca qui


Sabato 27 Gennaio 2007
DYLANESQUE - La copertina - Clicca qui

BOLOGNA 1997: DYLAN INCONTRA IL PAPA - Clicca qui
Aggiornata la pagina "Bob e il Papa" con una nuova foto gigante (in fondo alla pagina)

LUCKY YOU
Rinviata la data di uscita del CD con la colonna sonora di Lucky You - Ora è prevista per il 24 Aprile - amazon.com


Venerdì 26 Gennaio 2007
SWANEE RIVER - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan durante il soundcheck allo Scottish Exhibition And Conference Center di Glasgow, Scozia, il 3 Febbraio 1991

COM'E' FATTO NIKI LAUDA - Clicca qui
Qualcuno è in grado di capire a quale canzone di Lucio Battisti ci si riferisce in riferimento a "Wigwam"? Fatemi sapere, grazie!

SENOR (TALES OF YANKEE POWER)
Per chi vuole scaricare il bel video (o l'audio) della splendida Senor in italiano di Renzo Cozzani qui c'e' il video: http://download.yousendit.com/9FB1844727B540FC
e qui l'audio (mp3)
http://download.yousendit.com/2D88CF2F2CCABD4D

Ricordando un amico aiutiamone tanti...
Sabato 27 gennaio a Sezze (Latina) si svolgerà la 6° Edizione dello spettacolo di solidarietà "Ricordando un amico aiutiamone tanti" - il cui incasso viene interamente devoluto in beneficenza – nato nel 2001 in ricordo di Luciano Colabattista, grande appassionato di musica rock - in particolare Bob Dylan - scomparso tragicamente in un incidente stradale nel 2001... Clicca qui

Was that some kind of joke?...
Secondo i lettori di quotidiano.net al secondo posto tra i dischi peggiori italiani del 2006 c'è Calypsos di Francesco De Gregori!!! Un consiglio spassionato ai suddetti lettori: andate con urgenza a farvi curare. La vostra situazione è molto, ma molto seria (per la cronaca, ossia per chi non l'ha mai ascoltato, Calypsos è un album splendido e chiunque abbia un minimo di orecchio musicale ed anche solo un briciolo di sensibilità poetica se ne rende conto dopo un paio di ascolti e dopo un'attenta lettura delle liriche.)


Giovedì 25 Gennaio 2007
NOBODY'S FAULT BUT MINE - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan all'Acme Recording Studio di Chicago, Illinois, nel mese di Giugno 1992.
Non esistono registrazioni circolanti conosciute.

LUCKY YOU - la tracklist
Amazon ha ora una differente tracklist rispetto a quella annunciata giorni fa: 1. George Jones - I Always Get Lucky With You - 2. Bruce Springsteen - Lucky Town - 3. Madeleine Peyroux - Dance Me to the End of Love - 4. Jackie Edwards - All Shook Up - 5. George Jones - Choices - 6. Kris Kristofferson - Ain't Got 'Em All - 7. Drew Barrymore - Cold Hard Truth - 8. Liza Minelli - Maybe This Time - 9. Bob Dylan - Like A Rolling Stone -  10. Ryan Adams - Let It Ride - 11. Bruce Springsteen - The Fever - 12. Bob Dylan - Huck's Tune

C'E' DEL MAGICO IN... NORVEGIA!
Propongo un premio fedeltà per i dylaniani più dylaniati del mondo, ovvero i norvegesi. Dopo oltre cinque mesi !!! in Norvegia Modern Times è ancora nella Top Ten!!! It's unbelievable... - Clicca qui

"Like a Rolling Stone"
Concerto tributo a Bob Dylan dei Good Old Boys.
5 aprile - Bondeno (FE) - Cinema-teatro Argentina - ore 21e15, nella rassegna musicale Sconfinando 2007 - 2a edizione.
Maggiori informazioni su www.myspace.com/sconfinando.

Immaginate di essere al bar e di sentire l'ultimo album di Bob Dylan... - Clicca qui
(grazie a Giorgio per la segnalazione)


Mercoledì 24 Gennaio 2007
HEY JOE - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan alla Pinede de Juan-les-Pins, Juan-les-Pins, Francia, il 12 Luglio 1992

GREIL MARCUS - Like a Rolling Stone - di Teo Lorini - Clicca qui
Grazie a Teo Lorini per questo articolo

Inedito di Dylan e 2 canzoni di Springsteen in un nuovo film
Colonna sonora di lusso per “Lucky you”. Il nuovo film, che negli USA sarà nelle sale dal prossimo 13 marzo, vanta infatti un soundtrack decisamente interessante: un brano inedito di Bob Dylan, “Huck’s theme”, un pezzo di Kris Kristofferson, “They ain’t got ‘em all”, e due canzoni di Bruce Springsteen, “Lucky town” e “The fever”. Ma non è finita: nella colonna figurano anche canzoni di Ryan Adams, Bonnie Raitt ed altri. La pellicola narra la storia di Huck Cheever e dell’ incontro con suo padre, che fino a quel momento non aveva conosciuto, al campionato mondiale di poker di Las Vegas. Nel cast anche Drew Barrymore e Robert Duvall. Il film dovrebbe arrivare nelle sale italiane, ma una data ufficiale non c’è ancora, il prossimo 9 maggio. (da rockol.it)


Martedì 23 Gennaio 2007
C'ERA UN RAGAZZO CHE COME ME AMAVA DYLAN E I ROLLING STONES... - Clicca qui
Aggiornata la pagina Dylan/Stones con una rara foto di Bob con Mick Jagger (è la seconda della pagina)

Nuove traduzioni
I CAN'T BE SATISFIED - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Van Wezel Performing Arts Center di Sarasota, il 9 Novembre 1992


Lunedì 22 Gennaio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 347 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 21 Gennaio 2007
Ottenebrato dal fanatismo - Clicca qui
di Dario "Twist of fate"

Hat band - Serata Dylan (e figli)
Giovedi 25 gennaio al Coetus Club di Roma Via dei Volsci 126/b (nel cuore di San Lorenzo, a due passi dall'universita' La Sapienza). Serata all'insegna della "luce guida" Bob Dylan (da Blowin' in the wind a Cry aWhile....) e tutti i suoi "figli" (De Gregori, De Andre', D'Urso, Young ecc....). Ore 22.00 Voce, chitarra e armonica: Andrea Del Monte Chitarra: Alessandro Camerinelli Basso: Fabio Testa Batteria: Francesco Chinatti - Per saperne di piu': http://www.hatband.it ed  http://www.coetus.it - Vi aspettiamo!


Sabato 20 Gennaio 2007
Memorabilia
BOB DYLAN -  European Concert Tour 1981 - terza parte - Clicca qui

YOUTUBE VIDEO:
Renzo Cozzani
"Senor" (Tales Of Yankee Power) - Videoclip con versione in italiano - Clicca qui
Beppe Gazerro Live at Big Mama, Rome - May 2004
Covenant Woman - Little Moses - Every Grain Of Sand - Tangled Up In Blue - Clicca qui
Bob Dylan
Yeah Heavy And A Bottle of Bread - 2003 London - Clicca qui


Venerdì 19 Gennaio 2007
Nuove traduzioni
TROUBLE NO MORE - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan a Toad's Place, New Haven, Connecticut, il 12 Gennaio 1990
THAT'LL BE THE DAY - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan allo Starplex Amphitheatre di Dallas, Texas, il 18 Settembre 1999
THE WANDERER - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan allo Starplex Amphitheatre di Dallas, Texas, il 18 Settembre 1999

L'Associazione Culturale Caneandaluso presenta:
MANGIA PAROLE - A cena con il Poeta - Reading
Attori recitano, mentre il pubblico cena, brani da: Charles Baudelaire • Anthony Burgess • Catullo • Dante • Eduardo De Filippo • Bob Dylan • William Golding • Cesare Pavese • Petronio • Plauto • Arthur Rimbaud • Dylan Thomas • Virgilio - Selezione e composizione drammatica: Michele Salimbeni
Un viaggio nel mondo della letteratura alla ricerca di quel legame che unisce il piacere della lettura al piacere del cibo - KKULT, Olbia - Corso Umberto - 26 gennaio 2007

I risultati delle votazioni dei lettori di Rolling Stone USA:
Artista dell'anno: Bob Dylan - Album dell'anno: Modern Times (#2) - Singolo dell'anno: Someday Baby (#2)
I risultati delle votazioni dei lettori di Rolling Stone Germania:
Artista dell'anno: Bob Dylan - Album dell'anno: Modern Times

BOB DYLAN CANDIDATO AI BRIT AWARDS 2007
Le nominations dei Brit Awards 2007 - Tre candidature per i Muse, addirittura quattro per l'esordiente Lily Allen. (...) Bob Dylan è stato rinominato nella categoria miglior artista maschile internazionale a quattro anni dalla sua ultima candidatura, e figura anche nel quartetto candidato al premio per il miglior album internazionale con Modern Times. Beck, Damien Rice, Jack Johnson e Justin Timberlake sono gli sfidanti di Dylan in quest'ultima categoria. Come previsto, gli Oasis riceveranno il premio speciale per l'eccezionale contributo alla musica. Si può votare sul sito ufficiale della manifestazione 'Brits.co.uk'. da news.castlerock.it/


Giovedì 18 Gennaio 2007
Aggiornata la pagina
DYLAN E I COMICS - Clicca qui
Garrett: Bussando alle porte del cielo - Le Mamme di Macaco - Black Diamond Bay - Isis - All along the watchtower

Un classico di Bob Dylan è stato preso in prestito dal componimento di un autore Scozzese. Bob Dylan ha rivelato che la sua celebre canzone di protesta, The Times They Are A-Changin, gli venne ispirata da una canzone folk Scozzese. Subito dopo la sua pubblicazione nel 1964, la canzone divenne rapidamente un inno per il movimento della contro-cultura. 40 anni dopo è emerso che la canzone venne influenzata da Hamish Henderson, ex ufficiale dell'esercito Scozzese che in seguito divenne un poeta oltre che attivista pacifista di sinistra. Dylan, che raramente parla del suo metodo di scrittura, ha ammesso che la canzone proviene dal componimento "The 51st (Highland) Division's Farwell to Sicily" di Henderson. Dylan ha dichiarato: "Si usa quel che ci viene trasmesso per tradizione. The Times They Are A-Changin’ proviene da una vecchia canzone folk Scozzese". "Io prendo una canzone che conosco ed inizio a suonarla nella mia testa. Ad un certo punto alcune parole cambiano ed inizio a scrivere una canzone." Sebbene Dylan abbia riconosciuto l'influenza della musica folk Britannica nei suoi lavori in precedenza, è la prima volta che egli collega direttamente una delle sue canzoni al lavoro di un altro artista. Hamish Henderson è considerato uno dei più importanti poeti della Scozia e per la sua canzone si è basato sull'esperienza avuta durante la Seconda Guerra Mondiale mentre i soldati ritornavano dall'Italia. Il cantante ed autore nonchè produttore Rab Noakes, che ha studiato nel dettaglio le influenze scozzesi in Dylan, ha dichiarato: "Quando ho studiato la canzone ho capito che il fraseggio è identico al pezzo di Henderson e che si potevano cantare le parole di Dylan sull'altro motivo." "Anche se ci sono alcune differenze nella melodia principale, il ritornello che è diventato The Times Are A-Changin’ è quasi identico. Spesso gli autori di canzoni cantano una canzone che stanno scrivendo sulla base di una canzone che già esiste, ed è affascinante studiare l'archeologia di Dylan perchè è così ben informato." Noakes crede che Dylan sia venuto a conoscenza del motivo grazie al musicista e scrittore Richard Farina, un amico di Dylan ai tempi in cui frequentava il Greenwich Village negli anni '60, con le due sorelle Baez. L'esperto di musica folk, il Professor Larry Bethune del Berklee College of Music di Boston ha dichiarato: "Farò uno studio ancor più dettagliato dei collegamenti tra le due canzoni". da www.fife.50megs.com - traduzione di Michele Murino


Mercoledì 17 Gennaio 2007
4 STILL DA I'M NOT THERE - Clicca qui
il film biografico su Bob Dylan di prossima uscita

BOB DYLAN CANDIDATO AI BRIT AWARDS COME
- MIGLIOR ARTISTA INTERNAZIONALE DELL'ANNO
- MIGLIOR ALBUM DELL'ANNO: MODERN TIMES - Clicca qui
Votate, votate, votate!

BOB DYLAN COMPRA CASA DA 3,3 MLN EURO CON VISTA HIGHLAND SCOZIA Londra, 16 gen. (Adnkronos) - Bob Dylan ha acquistato per 2,2 milioni di sterline (circa 3,3 milioni di euro) una dimora di 10 stanze e vista mozzafiato sulle 'highlands', le montagne scozzesi,a Cairngorms, nei pressi di Nethybridge. Costruita a fine secolo XIX, la casa che si chiama 'Aultmore House' e' vicina a un campo da golf e al fiume Spey, famoso per i suoi salmoni; era adibita a 'bed&breakfast' fino a poco tempo fa, quando Dylan e suo fratello David l'hanno acquistata.


Martedì 16 Gennaio 2007
I SHALL BE RELEASED - Clicca qui
Versione completamente riscritta - 1986

DYLAN ACQUISTA UNA PROPRIETA' NELLE HIGHLANDS
La leggenda della musica Bob Dylan ha acquistato al volo un rifugio di lusso nelle Highlands, in Scozia - secondo un'agenzia stampa. Il cantante di Mr. Tambourine Man ha pagato 4 milioni e trecentomila dollari per acquistare la Aultmore House di 25 acri a Cairngorms.

Dal blog di Roger McGuinn...
...un racconto relativo all'ultimo concerto con Dylan e Petty del "Temples in flame Tour" (Wembley '87) - Clicca qui

Esce il 5 marzo il nuovo album di Bryan Ferry, “Dylanesque”, composto esclusivamente da brani di Bob Dylan; tra i pezzi “Simple twist of fate” e “The times they are a-changin’”. Il tour europeo di Ferry inizierà in contemporanea con la pubblicazione dell’album. Il cantante sta anche lavorando sul nuovo album di studio dei Roxy Music, il primo da “Avalon” del 1982. (da rockol.it)


Lunedì 15 Gennaio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 346 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Nuova serata Dylan per Francesco Maggi
Al Be Bop Music Club di Firenze (via dei Servi) giovedì primo Febbraio. La band è acustica, con Gabriele Savarese al violino, e repertorio dylaniano che spazia principalmente sul fronte 60-70, più qualche cosa preso da Infidels. Si inizia alle 23.30!


Domenica 14 Gennaio 2007
TANGLED UP IN BLUE - Clicca qui
Versione alternativa - 1984

Porcile di Maggie's Farm - Nuovo Albero
B&P-tree63: Italia 2006 video - E' disponibile per le iscrizioni un nuovo albero contenente filmati dall'ultimo tour italiano di Bob Dylan, su due dvd in formato dvd-video. Il primo dvd contiene le riprese quasi integrali (un solo breve taglio) del concerto di Pistoia. Il secondo dvd contiene riprese parziali e tagliate dai concerti di Pistoia, Roma e Foggia. L' audio di tutti i filmati deriva dalle migliori registrazioni audio circolanti (già distribuite nel B&P-tree 61). Ringraziamo Luca Tweeter per i filmati di Pistoia e Roma un'assaggio dei quali è visibile su Youtube


Sabato 13 Gennaio 2007
UNA NUOVA CANZONE DI BOB DYLAN APPARIRA' NELLA COLONNA SONORA DEL FILM "LUCKY YOU"
Ven. 12 Gen, 8:08 PM ET -  NEW YORK (Billboard) - La colonna sonora del film di prossima uscita (sul tema del poker) dal titolo "Lucky You" conterrà tra le altre una nuova canzone scritta ed interpretata da Bob Dylan, "Huck's Theme." La colonna sonora di "Lucky You" è prevista in uscita il 6 Marzo (Columbia) ed il film uscirà dieci giorni dopo (Reuters/Billboard) Ecco la tracklist completa: 1. Bruce Springsteen - Lucky Town 2. Ryan Adams & the Cardinals - Let It Ride 3. Bob Dylan – Like A Rolling Stone 4. George Jones – Choices 5. Kris Kristofferson - They Ain’t Got ‘Em All 6. Drew Barrymore - The Cold Hard Truth 7. Bruce Springsteen - The Fever 8. Bonnie Raitt - Bartender’s Blues 9. Johnny Rivers - Positively 4th Street 10. George Jones - I Always Get Lucky With You 11. Bob Dylan - Huck’s Tune 12. Shawn Colvin - Viva Las Vegas

JOAN BAEZ TORNA IN ITALIA!
26 Marzo 07 - Teatro Filarmonico, Verona ; 27 Marzo 07 - Barfly, Ancona ; 28 Marzo 07 - Auditorium, Roma


Venerdì 12 Gennaio 2007
MODERN TIMES E' DISCO DI PLATINO (Billboard.com)
Go, Bobby, go... Go! ;o)

MAGGIE'S BASEMENT
Jackson, Mississippi 2003 -Clicca qui


Giovedì 11 Gennaio 2007
DYLAN DIETRO LA MASCHERA - Clicca qui
da Rolling Stone Speciale n. 2 (grazie a Stefano 'Red Lynx')

FANTARACCONTI DYLANIANI
"Cieli infetti su cuori in quarantena" - di Dario "Twist of fate" - Clicca qui

PATTI SMITH CANTA DYLAN IN UN PROSSIMO ALBUM DI COVER - Dovrebbe uscire a marzo o al massimo aprile un album di Patti Smith completamente composto di cover. Lo ha annunciato la stessa cantautrice a 'Billboard.com'. Nella raccolta Patti dovrebbe eseguire, tra le altre, canzoni di Nirvana, Bob Dylan, Neil Young, Jimi Hendrix, Jefferson Airplane e altre "Di cui rimarrete sorpresi". "Ho sempre voluto fare un album di cover, ma non pensavo di esserne in grado. Ma oggi, credo di essere al massimo delle mie potenzialità", ha detto Patti. Al disco dovrebbero collaborare anche il bassista dei Red Hot Chili Peppers Flea, il chitarrista dei Television Tom Verlaine, e Richard Robinson dei Black Crowes.


Mercoledì 10 Gennaio 2007
Nuove traduzioni
IF YOU SEE HER, SAY HELLO - Clicca qui
Versione alternativa con versi differenti, 2003

He is in a cowboy band - Should I care? - Clicca qui
Un lungo articolo di Paolo Vites su Modern Times (in inglese) dal suo blog

Alicia Keys "lusingata" dalle attenzioni rivoltele da Bob Dylan
Forse non tutti lo sanno, ma la cantante r'n'b Alicia Keys - come usa dire: bella e brava - nella vita fa anche l'attrice, e in questi giorni sta facendo il giro delle sette chiese per promuovere il film "Smoking Aces" (diretto da Joe Carnahan con Ray Liotta, Ben Affleck ed Andy Garcia) a cui ha preso parte recitando il ruolo della prostituta. Nel corso delle varie conferenze stampa il nome di Bob Dylan è saltato fuori spesso e volentieri, a causa delle ormai celebri strofe dedicate (a sorpresa) dal Bardo alla Keys nella prima canzone del recente album "Modern Times", "Thunder On The Mountain" ove Dylan canta: "I was thinking 'bout Alicia Keys, I couldn't keep from crying/ While she was born in Hell's Kitchen, I was livin' down the line..." ("Stavo pensando ad Alicia Keys, non potevo fare a meno di piangere / Mentre lei nasceva ad Hell's Kitchen, io vivevo giù al confine..."). Peraltro Dylan ha anche convintamente dichiarato: "Non c'è nulla di quella ragazza che non mi piace": una palese dichiarazione d'amore. Interpellata sulla bizzarra infatuazione di un uomo che ha quasi il triplo dei suoi anni, la Keys è apparsa compiaciuta e ha così commentato: "Per la verità non l'ho mai incontrato, ma è una cosa sensazionale. E' quasi da non credere. Lui è una persona che ha visto così tante cose ed è stato una parte della musica per così tanto tempo. Essere nei suoi pensieri è una cosa piuttosto eccitante. Mi piace..." A quando un bel duetto? Francesco Donadio - da www.xtm.it - grazie a Stefano C. per la segnalazione


Martedì 9 Gennaio 2007
Youtube video
IT'S ALL RIGHT, MA (I'M ONLY BLEEDING) - Clicca qui
Dylan - Roma 2006

POCAFERA & OSTERIA DEL TEATRO - BANCO PRESENTANO: FOREVER YOUNG A Tribute to Bob Dylan  - Clicca qui


Lunedì 8 Gennaio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 345 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 7 Gennaio 2007
Nuove traduzioni
WALK A MILE IN MY SHOES - Clicca qui
UNCHAIN MY HEART - Clicca qui

BRYAN FERRY: DYLANESQUE
(ANSA) - LONDRA, 5 GEN - Bryan Ferry ha realizzato il suo sogno di incidere un album di canzoni di Bob Dylan, intitolato 'Dylanesque', che sara' nei negozi a marzo. Registrato in una sola settimana a fine 2006, 'Dylanesque' conterra' classici dylaniani come 'The times they are a-changin'' e 'Simple twist of fate'. Ospite delle registrazioni, anche il collega dei Roxy Music Brian Eno. 'Ho sempre pensato che sarebbe stato bello fare un intero album di cover di Dylan', ha dichiarato Ferry. ansa
Bryan Ferry rende omaggio a Bob Dylan con un intero album di cover del grande musicista di Duluth. Intitolato Dylanesque, uscirà il 5 marzo e conterrà le riletture di classici come All Along The Watchtower, If Not For You e Positively 4th Street. Un anno decisamente intenso per il cantante inglese, che entro dicembre sarà protagonista anche dell'album-reunion dei Roxy Music, il primo da 25 anni. www.delrock.it
Bryan Ferry, voce e leader dei Roxy Music, pubblicherà a marzo un album di cover di Bob Dylan. 'Dylanesque' comprenderà 11 nuove interpretazioni di classici tra cui 'Simple Twist Of Fate', 'Just Like Tom Thumb's Blues',  'If Not For You' e la leggendaria 'All Along The Watchtower', molto nota nella versione di Jimi Hendrix. In precedenza Ferry aveva interpretato 'A Hard Rain's A-Gonna Fall' in 'These Foolish Things', l'album di cover del 1973. Nonostante la gente si aspetti un suono raffinato dall'elegante leader dei Roxy, Ferry avverte che la sua voce è diventata più roca e profonda con gli anni e anche l'album possiede una qualità meno raffinata e più inquietante rispetto alle tradizionali produzioni dei Roxy e del Ferry solista. www.musiclink.it

Venditti: "Dylan non sarebbe un grande musicista? Cazzate!"
Ospite nella puntata di oggi del programma di Fabio Fazio, "Che tempo che fa", il cantautore Antonello Venditti, in riferimento alla presunta semplicità delle musiche scritte da Bob Dylan, basate spesso su pochi accordi, ha liquidato chi sostiene che Dylan non sia un grande autore anche dal punto di vista musicale con un lapidario: "Cazzate!", sostenendo che non serve scrivere canzoni dagli accordi complessi per essere un grande musicista (grazie a Luca per la segnalazione)


Sabato 6 Gennaio 2007
STORIES IN THE PRESS
Dylan: portando questa Cruz ho trovato il mio paradiso - Clicca qui
Grazie a Stefano "Red Lynx" per questo articolo da "Oggi" (ed una proposta di premio Nobel da parte del sottoscritto al titolista del giornale per il geniale, acutissimo, ingegnoso, intuitivo, creativo, fantasioso, originale, singolare e brillante titolo :o) )


Venerdì 5 Gennaio 2007
FILM DYLANIATI - Clicca qui
I film che ogni buon dylaniano dovrebbe conoscere

MODERN TIMES E' DISCO DELL'ANNO PER LA RIVISTA "JAM"

Youtube video
MAGI - di Renzo Cozzani - Clicca qui
...è pur vero che l'epifania tutte le feste le porta via, ma gli auguri possono restare... così ho preparato questa video-canzone sul tema (che quiè anche scaricabile in video, e qui solo in audio, in mp3)


Giovedì 4 Gennaio 2007
I fratelli Weinstein per Bob Dylan
03/01/2007 - La Weinstein Company distribuirà in Nord America e in Inghilterra il film biografico su Bob Dylan I’m not There, diretto dal regista di Lontano dal Paradiso Todd Haynes. Lo studio progetta di far uscire la pellicola, la prima che racconta la vita del grande cantautore, se si esclude il documentario di Martin Scorsese, alla fine del 2007. Ricordiamo che fra i protagonista della pellicola ci sono Richard Gere, Heath Ledger, Christian Bale, Cate Blanchett e Adrien Brody, mentre piccoli ruoli sono stati affidati a Michelle Williams, Julianne Moore e Charlotte Gainsbourg. La colonna sonora, ricca di celebri brani di Dylan eseguiti da diversi musicisti, si annuncia magnifica. (da www.comingsoon.it)


Mercoledì 3 Gennaio 2007
Memorabilia
BOB DYLAN -  European Concert Tour 1981 - seconda parte - Clicca qui

Sienna Miller smentisce la causa per diffamazione di Dylan - Il film "Factory Girl" non accusa il cantante della morte di Edie Sedgwick
02-01-2007 - Nelle settimane scorse sono state riportate voci secondo cui Bob Dylan avrebbe cercato di bloccare l'uscita del film "Factory Girl" che racconta la breve vita di Edie Sedgwick, attrice di Andy Warhol e modella. Ma Sienna Miller, l'attrice che interpreta il ruolo di Edie, ha negato che nel film si attribuisca una qualche responsabilità a Bob Dylan per la morte di Edie, avvenuta per overdose. Nella pellicola il personaggio di Billy Quinn, che ha una storia con la Sedgwick, assomiglia molto fisicamente a Dylan. Al settimanale britannico The Observer Sienna Miller ha detto che di essere mortificata della reazione di Dylan perché la responsabilità nel film viene attribuita a Warhol più che a chiunque altro. "Sono una grande fan di Dylan e mi dispiace che sia arrabbiato. Edie aveva bisogno di aiuto e nessuno l'ha aiutata. Non è stato Dylan a farla diventare un'eroinomane." Il film è uscito venerdì nelle sale americane, in tempo per essere candidato agli Oscar. Warhol è interpretato da Guy Pearce, mentre Billy Quinn - un ibrido tra Dylan, Jim Morrison e Donovan - è interpretato da Hayden Christensen (Star Wars). L'avvocato di Dylan ha scritto ai produttori del film che sebbene il nome di Dylan non sia usato, il ritratto risulta comunque diffamatorio. Edie Sedgwick, un'icona di stile negli anni '60, morta a soli 28 anni,, pare abbia ispirato alcune canzoni più amate di Dylan, che però non ha mai parlato della loro presunta relazione. (grazie a Giovanni e a Bob per la segnalazione - da www.musiclink.it - altre notizie qui)
E grazie a Stefano C. per questo ulteriore articolo dal New York Post:
'MY SISTER EDIE LOVED DYLAN' - BOB Dylan and his lawyers - upset that the upcoming "Factory Girl" will blame him for Edie Sedgwick's early death by overdose - might think twice before suing the movie's producers for defamation. The Weinstein Company has evidence - videotaped testimony by her brother, Jonathan Sedgwick - that Edie was madly in love with Dylan, and that she was never the same after she aborted his baby and he broke up with her. Dylan's lawyer, Orin Snyder, sent a threatening letter earlier this month demanding to see the movie before it is released, or even screened, to determine if it defames his client. According to the Edie Sedgwick entry in "The Bob Dylan Encyclopedia" by Michael Gray, "There's no evidence - and no real grounds to suppose - that Dylan and Edie had any personal relationship at all, let alone a significant one. "She comes into the Dylan equation only because people used to believe that she is the girl whispering in Dylan's ear in a photograph on the foldout sleeve of the original 'Blonde on Blonde' double LP and because of a persistent hunch by many people that . . . she was the 'blonde on blonde.' " But that's not what Jonathan Sedgwick told the producers of the picture, which stars Sienna Miller as Edie, Guy Pearce as Andy Warhol and Hayden Christensen as a folk-singer who performs in Dylan's trademark harmonica brace and fishing cap. Jonathan says on the tape: "One day, she called me up, and she said, 'I've met someone.' She didn't tell me who it was, but, 'He's a folk singer. He's fabulously talented, an d he's full of conviction' . . . Later on, Edie explained to me it was Bob Dylan. "She told me she was totally in love with him . . . she also explained . . . she lost a child which she claims was Bob Dylan's child. She had gotten into an insane asylum, and she was so wacked out on drugs that they aborted her because the child would've been just strung out . . . she said that was the saddest moment of her life." Jonathan said, "Her biggest joy was with Bob Dylan, and her saddest time was with Bob Dylan, losing the child. And Edie was changed by that experience, very much so."


Lunedì 1 Gennaio 2007
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 344 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Sabato 30 Dicembre 2006
ITALIAN VERSION
Black Diamond Bay - Clicca qui

FANTARACCONTI DYLANIANI
"Ogni giorno è l’Otto Marzo" - di Dario "Twist of fate" - Clicca qui


Giovedì 28 Dicembre 2006
Nuove traduzioni
TWENTY-FLIGHT ROCK - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Berkeley Community Theatre di Berkeley, il 26 Maggio 1995
IT'S TOO LATE- Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al The Edge di Fort Lauderdale, Florida, il 23 Settembre 1995


Mercoledì 27 Dicembre 2006
BOB DYLAN'S AMERICAN JOURNEY, 1956-1966
The Morgan Library & Museum - Clicca qui
Grazie ad Alexan "Wolf" per queste splendide foto dall'esposizione dedicata a Dylan

Factory girl, la musa di Andy Warhol fa arrabbiare Bob Dylan - "Una volta vestivi così bene, gettavi una moneta ai mendicanti nel fiore dei tuoi anni, non è vero? La gente ti avvisava: "Attenta ragazza! Sei destinata a cadere" (Bob Dylan, 'Like a Rolling Stone') Prima che la teutonica Nico irrompesse nella factory di Andy Warhol, imponendosi con la sua voce rauca ed unica come cantante dei Velvet Underground, un'altra stella illuminò per un breve ma intenso periodo la scena newyorkese. Il suo nome era Edie Sedgwick, giovanissima ereditiera californiana giunta nella grande mela a metà degli anni '60 come modella e subito "carpita" come musa da Warhol, che in lei vide "un pezzo d'arte pop camminante". Bellissima, ricca, elegante e con una terribile storia familiare alle spalle (due fratelli morti giovanissimi - uno suicida, l'altro in un incidente -, un padre molesto e affetto da psicosi maniaco-depressive), Edie incarnava perfettamente l'immagine di quel tempo, nel boom di quella mitologia del "Sogna come se potessi vivere in eterno, vivi come se dovessi morire oggi" nata pochi anni prima con James Dean. Con Edie, Warhol realizzò ben undici film (a partire da "Ciao! Manhattan") che la resero celebre nella New York underground, in quegli anni centro dello scenario artistico-culturale mondiale. Secondo Truman Capote, lo stesso Warhol avrebbe voluto essere Edie: "Bella, aristocratica, talmente assorbita in sé stessa da attirare attenzione e piacere al primo sguardo." Passata dopo qualche tempo dalla factory al "clan" di Bob Dylan, con il quale, sembra, fosse in vista una collaborazione come cantante (mai realizzata), si racconta che Edie si fosse perdutamente innamorata del folk singer, al quale avrebbe ispirato canzoni immortali come 'Like a Rolling Stone', 'Just like a woman' e 'Leopardskin Pillbox Hat". Ma come tante meteore di quel periodo, Edie Sedgwick morì giovanissima a soli 28 anni per un'overdose, dopo essere già da tempo caduta nella rete delle droghe. Figura ideale per diventare protagonista di un film, Edie Sedgwick e il suo "quarto d'ora di celebrità" rivivono ora in 'Factory Girl', film a lei interamente dedicato diretto da George Hickenlooper e scritto da Captain Mauzner ('Wonderland'). Protagonista l'attrice newyorchese Sienna Miller ('Casanova', 'Alfie'), dapprima scartata perché troppo poco famosa, poi scritturata grazie all'improvvisa notorietà giuntale dalla movimentata love story con Jude Law. Accanto a lei, Guy Pearce ('Memento', 'LA Confidential')) nei panni (e nella parrucca) del mentore Andy Warhol, e Hayden Christensen (l'Anakin Skywalker di "Guerre stellari") in quelli di un fascinoso e cinico musicista chiamato Billy Quinn. E proprio questo personaggio, nel quale - malgrado il nome fittizio - chiunque potrebbe riconoscere Bob Dylan, è diventato la pietra dello scandalo di questo film, già al centro di molte polemiche ancor prima di uscire negli Stati Uniti il 29 dicembre (per l'Italia non c'è ancora una data): secondo la sceneggiatura, infatti, la bella e dannata Edie avrebbe ricevuto una decisiva "spinta" verso l'autodistruzione proprio dalla fallita relazione con il folk singer, il quale l'avrebbe sedotta e poi rapidamente abbandonata lasciandola sola nella più nera disperazione. Stando alle cronache dell'epoca sembra che, in effetti, la modella fosse rimasta profondamente sconvolta nell'apprendere la notizia delle nozze segrete di Dylan con Sara Lowndes, proprio nel periodo in cui i due si sarebbero frequentati. E che lo stesso Warhol avrebbe 'abbandonato' la sua ex migliore amica (lui e Edie erano diventati a un certo punto inseparabili) sostituendola senza problemi con la new-entry Nico. Ma Bob Dylan non ci sta e nei giorni scorsi ha chiesto ai suoi avvocati di bloccare l'uscita del film perché "diffamatorio" nei suoi confronti. Secondo il cantautore, la relazione burrascosa che avrebbe portato Edie nel tunnel della droga non fu con lui ma con il suo assistente Bob Neuwirth. Gli autori del film avrebbero quindi romanzato la verità gettando una pesante ombra sul folksinger solo per attirare un maggior numero di spettatori. Un'altra voce contro è quella di Lou Reed, il leader dei Velvet Underground, anche lui di casa nella factory di Warhol: "E' una delle cose più brutte che abbia mai visto - ha dichiarato dopo aver letto la sceneggiatura - "E' scritta da un ritardato analfabeta." Sembra tuttavia che il film vedrà comunque la luce nei prossimi giorni, arrivando nelle sale americane sostenuto anche dall'involontaria 'promozione extra' regalatagli proprio da Dylan & Co. Del resto, come insegnava lo stesso Andy Warhol, quella negativa è spesso la miglior forma di pubblicità. (da kataweb)


Martedì 26 Dicembre 2006
Memorabilia
BOB DYLAN -  European Concert Tour 1981 - Clicca qui
Grazie a Dean!

Warhol, Bob Dylan e Edie
"Factory Girl" è il titolo del film di prossima uscita (il 27 dicembre in Usa) su Edie Sedgwick, la prima superstar di Andy Warhol. Dedichiamo un post al dibattito che questo film ha suscitato negli Stati Uniti, in riferimento in particolare alla posizione del cantautore Bob Dylan, che con la bionda ereditiera e attrice underground ha vissuto in gioventù un'intensa relazione. Bob Dylan si sente diffamato dalla pellicola e chiede che l'uscita del film venga bloccata: nel film i turbamenti della sua storia d'amore con la Sedgwick sono infatti ritratti come uno dei motivi del suicidio di questa nel 1971. A questo proposito siamo andati a ripescare per voi quello che Warhol scrive su Bob ed Edie in "Pop", il libro che raccoglie i suoi diari degli anni Seessanta, recentemente pubblicato in italiano da Meridiano Zero. Nel 1965 l'artista annotava questo ritratto del cantante: "Avevo conosciuto Dylan nel giro di MacDougal Street […] Credo però che Edie avesse conosciuto Dylan tramite Bobby Neuwirth. […] Al party di Sam, Dylan era in blue jeans, stivaletti con il tacco e giacca sportiva, e aveva i capelli piuttosto lunghi. Aveva gli occhi molto cerchiati, e anche quando era in piedi stava tutto curvo. Aveva circa ventiquattro anni e i ragazzi avevano appena cominciato a imitare il suo modo di fare, di parlare, di vestire e darsi un tono. Ma pochi riuscivano a fare il bastian contrario come lui, e non ci riusciva nemmeno lui quando non era dell’umore giusto." Come curiosamente potete leggere, se oggi è Dylan a essere accusato di aver portato Edie alla sua rovina, questa stessa accusa era rivolta ad Andy negli anni Sessanta. Troviamo infatti su "Pop" il seguente appunto: "Dylan mi piaceva perché aveva creato uno stile nuovo e splendido. […] Gli regalai persino uno dei miei quadri argentati di Elvis […]. Poi, però, ogni volta che sentivo dire che aveva usato il quadro come bersaglio per le freccette della sua casa di campagna diventavo paranoico. Quando chiedevo alla gente perché avrebbe dovuto farlo, invariabilmente ricevevo delle risposte vagamente allusive, tipo “Sembra che pensi che tu abbia distrutto Edie". […] Io non piacevo a Dylan. Mi incolpava per la droga che Edie prendeva." da www.queerblog


Lunedì 25 Dicembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 343 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Venerdì 22 Dicembre 2006
WHEN WE FIRST MET...
di Dario "Twist of fate" - Seconda parte - Clicca qui
"L'Artista e il Maniscalco: ero davvero giovane allora, ma adesso lo sono ancora di più!"


Giovedì 21 Dicembre 2006
LIKE A ROLLING STONE - Bob Dylan Tribute - Sonix, Imola - Clicca qui
Sabato 30 Dicembre 2006 - Con The Good Old Boys and Friends


Mercoledì 20 Dicembre 2006
Nuove traduzioni
ALWAYS ON MY MIND - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Beverly Theater di Los Angeles, California, il 23 Maggio 1984
LAWDY, MISS CLAWDY - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan ai Sony Music Studios di New York City, New York, il 30 Settembre 1994


Lunedì 18 Dicembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 342 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

DAVE STEWART ON DYLAN - Clicca qui
grazie a Paolo Vites che ha intervistato il grande Dave e ci invia un paio di dichiarazioni su Bob


Domenica 17 Dicembre 2006
'Modern Times' vince il sondaggio dei critici di Billboard
15 Dicembre 2006, 2:10 PM ET - Jonathan Cohen, N.Y. - L'album di Bob Dylan "Modern Times" (Columbia) ha vinto il sondaggio 2006 dei critici di Billboard in base alle votazioni di 48 scrittori tra freelance e membri dello staff della rivista. "Modern Times" ha fatto conquistare a Dylan il n.1 della classifica di Billboard sin dal disco del 1976 "Desire." Modern times è stato anche l'album di Dylan a debuttare nella posizione più alta della classifica e a registrare le vendite migliori nella prima settimana da quando è stato introdotto il sistema di rilevazione Nielsen SoundScan nel 1991. Ecco la lista dei primi 10 album del 2006:
1. Bob Dylan, "Modern Times" (Columbia) -- 65 punti
2. Bruce Springsteen, "We Shall Overcome -- The Seeger Sessions" (Columbia) -- 58 punti
3. Gnarls Barkley, "St. Elsewhere" (Downtown/Atlantic) -- 53 punti
4. Arctic Monkeys, "Whatever People Say I Am, That's What I'm Not" (Domino) -- 50 punti
5. TV On The Radio, "Return to Cookie Mountain" (Interscope) -- 47 punti
6. Tom Waits, "Orphans: Brawlers, Bawlers and Bastards" (Anti-) -- 39 punti
7. The Hold Steady, "Boys and Girls in America" (Vagrant) -- 38 punti
8. Ex-aequo: Red Hot Chili Peppers, "Stadium Arcadium" (W. Bros.) - Dixie Chicks, "Taking the Long Way" (Columbia) -- 33 punti
9. Ex-aequo: Tool, "10,000 Days" (Tool Dissectional/Volcano) - The Beatles, "Love" (Apple Corps Ltd./Capitol) -- 27 punti
10. Corinne Bailey Rae, "Corinne Bailey Rae" (Capitol) -- 23 punti
L'album di Bob Dylan 'Modern Times' giudicato il miglior album del 2006 da "Rolling Stone"
Venerdì 15 Dicembre, 03:27 PM - Washington, 15 Dic: Il primo album di Bob Dylan da cinque anni a questa parte, 'Modern Times', è stato giudicato il miglior album dell'anno dalla rivista rock Rolling Stone. Ecco i dieci album migliori secondo Rolling Stone:
1. Modern times - Bob Dylan
2. Stadium Arcadium - Red Hot Chili Peppers
3. Rather Ripped - Sonic Youth
4. Return To Cookie Mountain - TV On The Radio
5. Fishscale - Ghostface Killah
6. The Greatest - Cat Power
7. Hell Hath No Fury - Clipse
8. Boys and Girls In America - The Hold Steady
9. Blood Mountain - Mastodon
10. Orphans: Brawlers, Bawlers + Bastards - Tom Waits.
E Thunder On The Mountain di Bob Dylan è al sesto posto della Top Ten dei singoli:
1. Gnarls Barkley, Crazy
2. Raconteurs, Steady As She Goes
3. Chamillionaire, Ridin'
4. TI, What You Know
5. The Pack, Vans
6. Bob Dylan, Thunder on the Mountain
7. Lily Allen, Smile
8. Clipse with Slim Thug, Wamp Wamp (What it Do)
9. Wolfmother, Dimension
10. Goldfrapp, Ooh La La


Sabato 16 Dicembre 2006
Materiali di età neroniana: ovvero ero un chitarrista,  sarò un albergatore! - Clicca qui
di Davide "The Saint"


Giovedì 14 Dicembre 2006
Bob Dylan chiede il blocco di 'Factory girl': 'Mi diffama'
Bob Dylan ha chiesto ai suoi avvocati di bloccare un film su una delle attrici di Andy Warhol che, a suo dire, lo diffama. Il film 'Factory Girl' racconta la tragica storia di Edie Sedgwick, una delle modelle preferite della celebre 'Factory' artistica di Warhol, che dopo un breve momento di fama venne inghiottita dalla spirale della eroina e si suicidò nel 1971 con una overdose. Nel film, con Sienna Miller nel ruolo della protagonista, viene dato ampio spazio alla storia d'amore tra Bob Dylan e la ragazza che, stando alla sceneggiatura, venne lasciata in tronco dal cantante piombando nella depressione più cupa. Nel film il personaggio di Dylan è chiamato con un altro nome, Danny Quinn, ma chiunque veda la pellicola non ha il minimo dubbio sulla identità del cinico amante della modella. I legali di Dylan hanno chiesto che il film non venga proiettato perchè "diffamatorio". 'Factory Girl' dovrebbe uscire sugli schermi americani il 27 dicembre prossimo. Da kataweb.
Ed ecco la notizia che avevo dato qualche giorno fa. Michele "Napoleon in rags"
FACTORY GIRL - Clicca qui
Da youtube il trailer del film basato su un triangolo amoroso tra Bob Dylan, Edie Sedgwick ed Andy Warhol (grazie a Giorgio per la segnalazione)
Nota di Napoleon: ufficialmente il personaggio interpretato nel film da Hayden Christensen non è Bob Dylan, ma tal Billy Quinn. In effetti è però Dylan al duecento per cento, guardare per credere (Bob minacciò di querelare la produzione del film se lo avessero esplicitamente citato).
Clicca qui per notizie su Edie Sedgwick e Bob Dylan. E qui per notizie su Andy Warhol e Bob Dylan


Martedì 12 Dicembre 2006
IN VENDITA I BIGLIETTI PER I CONCERTI ITALIANI DI DYLAN
Cultura e spettacolo - 11 dic 16:25  Musica: due date per Dylan in Italia - ROMA - Bob Dylan riparte per un tour in Europa. Fra le tappe c'e' anche l'Italia. Il folk singer sara' a Torino il 26 aprile, al Palaolimpico, il giorno dopo Dylan si esibira' al Datchforum di Assago, vicino Milano. La prima tappa del tour europeo e' prevista per il 28 marzo, a Stoccolma. I biglietti per i concerti italiani saranno in vendita a partire da domani, alle 10, tramite il call center Ticketone e on line. Sempre domani, alle 11, saranno aperte le prevendite anche presso tutti i punti vendita TicketOne. (Agr)
Bob Dylan - Apertura vendite - Torino e Milano - E' stata avviata la prevendita on line e tramite Call Center dei biglietti per il concerto in programma a Torino (PalaOlimpico) il 26 aprile e ad Assago, Milano (DatchForum) il 27 aprile. Alle ore 11 sarà avviata la prevendita dei biglietti anche presso tutti i Punti Vendita TicketOne.

BOB DYLAN E GNARLS BARKLEY PRIMI NEL 2006 PER ROLLING STONE
LOS ANGELES (Reuters) - Il primo album di Bob Dylan da cinque anni a questa parte "Modern Times", ed il singolo dei Gnarls Barkley "Crazy" sono al numero uno delle classifiche di Rolling Stone per il 2006. Rolling Stone ha salutato l'originalità di "Modern Times" e ha detto che Dylan non suonava così gioioso fin dai tempi del suo sottovalutato album del 1968 "John Wesley Harding". Al numero due della lista degli album di Rolling Stone il disco dei Red Hot Chili Peppers "Stadium Arcadium" seguito da quello dei Sonic Youth "Rather Ripped". In vetta alla lista dei singoli c'è "Crazy" dei Gnarls Barkley e al secondo posto i Raconteurs con "Steady As She Goes" seguito dal brano del rapper Chamillionaire, "Ridin'".


Lunedì 11 Dicembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 341 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 10 Dicembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
New York, New York - New York City Center - 20 Novembre 2006 - Clicca qui
con splendide foto (grazie ad Andrea Orlandi)


Sabato 9 Dicembre 2006
BOB IN ITALIA A TORINO E MILANO AD APRILE!!!
LE DATE DEL TOUR DI BOB DYLAN IN EUROPA FINORA CONFERMATE:
Svezia: 28/3 Stoccolma - Norvegia: 30/3 Oslo - Svezia:1/4 Goteborg - Danimarca: 2/4 Copenhagen - Germania: 4/4 Amburgo, 5/4 Münster - Paesi Bassi: 6/4 Bruxelles, 8/4 Amsterdam, 9/4 Amsterdam - Regno Unito: 11/4 Glasgow, 12/4 Newcastle, 14/4 Sheffield, 15/4 Londra, 17/4 Birmingham - Germania: 19/4 Düsseldorf, 20/4 Stoccarda, 21/4 Francoforte - Francia: 23/4 Parigi - Svizzera: 25/4 Ginevra - Italia: 26/4 Torino, 27/4 Milano - Svizzera: 29/4 Zurigo - Germania: 30/4 Mannheim, 2/5 Lipsia, 3/5 Berlino - Danimarca: 5/5 Herning


Venerdì 8 Dicembre 2006
WHEN WE FIRST MET...
di Dario "Twist of fate" - Clicca qui

Modern Times è candidato a 2 Grammy - Clicca qui

THUNDER ON THE MOUNTAIN - Il video
"Slate" Magazine (www.slate.com) presenta oggi negli USA il nuovo video ufficiale di Bob Dylan per la canzone Thunder on the Mountain. Oltre ad un concorso in cui si inviteranno i lettori e Dylanologi di tutto il mondo ad identificare l'anno in cui sono stati filmati i videoclips inediti. Il vincitore riceverà in premio una chitarra autografata da Bob Dylan. Andate su Slate.com per vedere il video e partecipare al concorso.


Giovedì 7 Dicembre 2006
BOB TORNA IN EUROPA!
Prime date confermate ad Aprile e Maggio in Germania e Regno Unito (grazie a Stefano C. e Elio "Rooster" per la segnalazione)
http://www.rnz.de/zusammen5/00_20061207094206_Bob_Dylan_im_Fruehjahr_auf_Deutschlandtour.html
http://www.necgroup.co.uk/visitor/whatson/SearchWhatsOn.asp?m=4


Mercoledì 6 Dicembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Philadelphia, Pennsylvania - Wachovia Spectrum - 18 Novembre 2006 - Clicca qui

DYLAN SONGTEST -Clicca qui
By Dean


Martedì 5 Dicembre 2006
LAST TIME - Clicca qui
Aggiornata la pagina al 20 nov 2006

Premio della critica di Musica & Dischi: Dylan vince con Modern Times
Il mensile Musica & Dischi ha diramato la lista dei vincitori dei suoi annuali Premi della Critica, giunti quest’anno alla loro ventisettesima edizione. I premi sono stati assegnati dopo aver raccolto le preferenze di cento critici musicali delle principali testate giornalistiche italiane. “Ovunque proteggi” di Vinicio Capossella si è aggiudicato il premio come miglior disco italiano, mentre “La scelta” di Marco Fabi è risultato come il miglior opera prima. Tra gli artisti internazionali “Modern times” di Bob Dylan ha raccolto il maggior numero di voti, mentre il premio per il miglior disco di debutto di un artista straniero è andato (ex-aequo) a “Real life” di Joan As Policewoman e “These Days” di Paolo Nutini.
Il concerto di Bruce Springsteen è stato giudicato come il miglior concerto del 2006. La lista completa dei premi sarà pubblicata nel numero di dicembre di Musica e Dischi.

Sky 'Cinema1' - Martedì 11 dicembre ore 3.00 - Masked and Anonymous -Film Commedia, Gran Bretagna, Usa 2003 Con Bob Dylan, Penelope Cruz, Jeff Bridges - Regia di Larry Charles


Lunedì 4 Dicembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 340 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 3 Dicembre 2006
Chris dei Coldplay esegue un inedito e un pezzo dei Killers
Chris Martin ha proposto un brano inedito dei Coldplay ed ha eseguito un pezzo dei Killers ad un concerto a sorpresa svoltosi alla Union Chapel di Londra. Il cantante dei Coldplay ha aperto la sua breve esibizione con “I shall be released” della Band, poi è passato ad una versione di “When you were young” dei Killers affermando: “I Killers, un ottimo gruppo”. Quindi Martin ha suonato “Bucket for a crown” al piano, riferendo d’averla composta da poco tempo. Con umorismo il cantante ha detto: “Se questa canzone fa cagare la daremo ai Killers, se è buona ce la teniamo noi”. Il set è terminato con “Buckets of rain” di Bob Dylan, pezzo dedicato a Lily Allen. Chris ha affermato: “Questa canzone è per Lily Allen. E’ bella ed è dolce. E, se non fossi sposato…”. (da rockol.it - grazie a Sandro per la segnalazione)


Venerdì 1 Dicembre 2006
RACCONTI DAL NEVERENDING TOUR
Cosenza 2006 - Stadio S. Vito - 20 Luglio 2006 - Clicca qui
di Dario twist of fate


Giovedì 30 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Fairfax, Virginia - Patriot Center - 17 Novembre 2006 - Clicca qui


Mercoledì 29 Novembre 2006
Nuove traduzioni
EL PASO - Clicca qui
Eseguita da Bob Dylan al Pan American Center di Las Cruces, New Mexico, il 29 Agosto 1989
NOTHING BUT YOU - Clicca qui
Versione eseguita da Bob Dylan al Seashore Performing Arts Center di Old Orchard Beach, Portland, Maine, il 15 Luglio 1989


Martedì 28 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
East Rutherford, New Jersey - Continental Airlines Arena - 16 Novembre  2006 - Clicca qui

FACTORY GIRL - Clicca qui
Da youtube il trailer del film basato su un triangolo amoroso tra Bob Dylan, Edie Sedgwick ed Andy Warhol (grazie a Giorgio per la segnalazione)
Nota di Napoleon: ufficialmente il personaggio interpretato nel film da Hayden Christensen non è Bob Dylan, ma tal Billy Quinn. In effetti è però Dylan al duecento per cento, guardare per credere (Bob minacciò di querelare la produzione del film se lo avessero esplicitamente citato).


Lunedì 27 Novembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 339 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 26 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Amherst, Massachusetts - University of Massachusetts - Mullins Center - 15 Novembre 2006 - Clicca qui

Nuova serata Dylan per Francesco Maggi
Il 5 Dicembre all'Eskimo Club (via dei Canacci 12, Firenze) - con Bernardo Cicchi (basso acustico) e Gabriele Savarese
(chitarra, violino)


Sabato 25 Novembre 2006
Nuove traduzioni
AIN'T NO MAN RIGHTEOUS (NO, NOT ONE) - Clicca qui
Versione alternativa del 16 Novembre 1979 dal bootleg "Contract with the Lord"
ALL YOU HAVE TO DO IS DREAM - Clicca qui
Giugno/Ottobre 1967 (Basement Tapes) - Pubblicata sui bootleg "A tree with roots" e "The Genuine Basement Tapes Vol. 1-2"

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Uniondale, New York - Nassau County Coliseum - 13 Novembre 2006 - Clicca qui


Venerdì 24 Novembre 2006
BOB DYLAN - La Bbc compra i diritti dello show radiofonico - L'emittente inglese si è aggiudicata i diritti di 'Theme time Radio Hour', il programma in cui Bob Dylan si sbizzarrisce in veste di disc-jockey Londra, 23 novembre 2006 - La Bbc compra Bob Dylan. O meglio, i diritti per trasmettere lo show dove l'artista si sbizzarrisce in veste di DJ. "Theme Time Radio Hour" è il nome della trasmissione radiofonica che a partire dal 23 dicembre sarà in onda anche su Radio 2 e su 6 Music. Le trasmissioni sono iniziate la scorsa primavera sulla radio via satellite americana XM Deep Tracks e in ogni puntata, dedicata a un tema specifico, il DJ Dylan propone percorsi della memoria suonando canzoni storiche dalla sua collezione di dischi. http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net


Giovedì 23 Novembre 2006
WOW! GRANDE BRIAN!!!
Un grande degli anni ’70, Brian Ferry, ex leader dei Roxy Music, ha annunciato per marzo 2007 un nuovo album, che sarà composto di cover di Bob Dylan. Un’altra conferma peraltro del grande rilancio del cantastorie americano, testimoniato dal ritorno dopo ben 30 anni, al numero uno della classifica americana di un suo album (Modern Times, primo nella classifica di Billboard lo scorso 7 settembre).


Mercoledì 22 Novembre 2006
ALL YOU NEED IS ROCK arriva a
MILANO
DOMENICA 18 Febbraio 2007 - ore 21,00 - TEATRO BARRIO'S - Clicca qui

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Boston, Massachusetts - Agganis Arena - 12 Novembre 2006 - Clicca qui

AIN'T TALKIN' - IL VIDEO!!! - Clicca qui
Ciao Michele, su expecting rain (youtube) si puo vedere l'unica e grande versione live di Ain't talkin. Direi che dal vivo e' fenomenale e grandiosa!! Grande Bob! Yeaaaaaaaaa GRANDE!! Grande Bob sopratutto quando alla fine del video pronuncia in modo enfatico il verso "the Gardman is gone". Dovrebbero dargli un premio solo per questa song! Stefano C.

ALL YOU NEED IS ROCK
Picture Gallery Take Two - Clicca qui
La seconda pagina della galleria di foto ricordo dallo show di Cantù - Teatro S. Paolo


Martedì 21 Novembre 2006
...e ieri a New York è arrivata anche...
AIN'T TALKIN' - Clicca qui
Grazie a Renzo Cozzani per questo mp3

ALL YOU NEED IS ROCK
Picture Gallery - Clicca qui
Le foto ricordo dallo show di Cantù - Teatro S. Paolo

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Boston, Massachusetts - Agganis Arena - 11 Novembre 2006 - Clicca qui


Lunedì 20 Novembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 338 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Sabato 18 Novembre 2006
OGGI ALL YOU NEED IS ROCK E' A CANTU' - NON MANCATE!!!
Il cast al completo vi aspetta numerosi per una grande serata dylaniana/beatlesiana!!!

LA MIA ORA DI LIBERTA'
rieccoci. rudi Cagnoloni e dolci Cagnette, la rassegna della canzone intelligente "LA MIA ORA D LIBERTA'" sta x giungere alla quarta serata consecutiva dedicata al nostro nume tutelare, nnké spiritual guidance, nnké genio universale - FABRIZIO DE ANDRE'. La scorsa settimana il grande Leonardo Leonardi c ha deliziato orekkie e cuore con le sue magike interpretazioni. Questa volta, dulcis in fundo, e cioè LUNEDI'20 novembre h.21.30 al RASHOMON, via degli Argonauti 16 (zona via Libetta / mercati generali) sarà DAVIDE TREBBI (giovane e già affermato interprete delle canzoni del Maestro) a condurre la ns serata sui binari della bellezza e dell'intelligenza (ke sono poi, come riteneva Plotino, la stessa identica cosa). Venite copiosi e gioiosi o Argonauti del lunedì sera - giorno sacro a Gandhi, notte d luna nuova. Vi si aspetta col cuore e il bikkiere in mano. Love il sub-direttore Franco Fosca


Venerdì 17 Novembre 2006
ALL YOU NEED IS ROCK IN TV
Picture Gallery dallo speciale televisivo di Rete St.Vincent "Place Deffeyes" - Clicca qui

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Portland, Maine - Cumberland County Civic Center - 9 Novembre 2006 - Clicca qui

WHEN WE FIRST MET...
La mia prima volta con Bob? - Clicca qui
di Hollis

DIZIONARIO COMPLETO DELLA CANZONE ITALIANA - EDITORE GIUNTI - PAGG. 480 - euro 18,00
La più straordinaria e affidabile opera mai uscita in libreria in Italia, lo strumento più completo per conoscere e capire i protagonisti di tutta la musica del nostro Paese; un lavoro di passione e competenza durato anni. Facile da consultare, con una enorme quantità di informazioni storico-critiche e migliaia di dischi citati. In molti casi le voci sono corredate da discografie complete e da schede di approfondimento sugli album più rappresentativi degli artisti considerati. Le voci sono poco meno di 600 e riguardano artisti e gruppi degli ultimi 50 anni, da Domenico Modugno ai rapper dei nostri giorni, attraversando il grande mare della musica italiana nelle sue diverse epoche e generi...


Mercoledì 15 Novembre 2006
DYLAN E I COMICS - 16ma puntata
Altaj & Jonson - di Tiziano Sclavi e Giorgio Cavazzano - Clicca qui

'Memorabilia' di lusso in vendita: testo dei Beatles e chitarra di Hendrix
La prossima vendita di oggetti musicali che si svolgerà da Christie's di New York, appropriatamente intitolata "Rock and pop memorabilia auction", vedrà sul banco del battitore dei pezzi veramente interessanti. I due principali sono un testo dei Beatles ed una chitarra appartenuta a Jimi Hendrix. Per quanto riguarda il primo, si tratta del manoscritto originale, vergato da Paul McCartney, di "Maxwell's silver hammer" dei Fab Four; è la prima stesura, senza le quattro righe finali, e si stima che lo scritto possa finire in casa di qualche danaroso collezionista per una cifra oscillante tra i 200.000 ed i 300.000 dollari. Per quanto concerne il secondo, si tratta di una Fender Stratocaster che fu in possesso di Hendrix tra il 1969 ed il 1970. La chitarra potrebbe essere battuta tra gli 80.000 ed i 120.000 biglietti verdi. Nella sessione della celebre casa d'aste figurano inoltre delle lettere, delle poesie e e delle note personali, scritte ad inizio anni Sessanta, di Bob Dylan. E, inoltre, alcuni oggetti che hanno a che fare con John Lennon; il più notevole è forse un'intervista del marzo 1974, rimasta inedita, che potrebbe raggiungere la quotazione di 35.000 dollari. L'asta si svolgerà il prossimo 4 dicembre. da rockol.it

Tambourine in concert
Giovedì 16 novembre h.21.30 al Lettere/Caffé (via san Francesco a Ripa 100, Roma) concerto dei TAMBOURINE: Franco Fosca voce, chitarra armonica Felice Zaccheo chiarra elettrica, Roberto Arcipreti basso, Aldo Abete batteria - Cover di Dylan e rock anni Sessanta e Settanta

Nuovo libro
Fabrizio De Andrè raccontato da Massimo Bubola - Clicca qui


Lunedì 13 Novembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 337 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Montreal, Quebec - Bell Centre - 8 Novembre 2006 - Clicca qui

Cari amici delle Barbe (THE BEARDS)... Vi scrivo per comunicarvi che il concerto che terremo SABATO 18 NOVEMBRE AL'THE CHARLESTON POUR HOUSE' nel South Carolina, U.s.a. insieme con la Last Waltz Ensemble verrà trasmesso in diretta via Web all' indirizzo http://www.charlestoncrystalball.com/
oppure a questo
http://www.charlestoncrystalball.com/cams/?l=pourhouse
Penso che sarà trasmesso alle ore 2.00 ora Italiana, per chi è sonnambulo o ha voglia di connettersi potrà assistere all' intero evento. Verranno suonate brani del nostro disco di debutto, canzoni di Dylan e The Band. Inoltre dovrebbe essere trasmesso sulle radio americana WFMU-FM e Xform di New York (ascoltabili anche online) una nostra intervista della durata di un'ora sul nostro disco 'Mephisto Potato Sauce' intervallata dalle nostre canzoni. Appena ho maggiori informazioni vi aggiorneremo dagli U.S. Un caro saluto, a presto. Emanuele - www.thebeards.it


Sabato 11 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
London, Ontario - John Labatt Centre - 3 Novembre 2006 - Clicca qui
Toronto, Ontario - Air Canada Centre - 7 Novembre 2006 - Clicca qui


Venerdì 10 Novembre 2006
ALL YOU NEED IS ROCK IN TV
Amici di MF, giovedì 16 novembre, alle 20.30 su Rete St.Vincent, in diretta nel corso del talk-show "Place Deffeyes", Michele Murino, The Blackstones e The Beatland saranno ospiti per parlare di "All you need si rock" ed eseguire alcuni brani dello spettacolo

Nuove traduzioni
A HOUSE OF GOLD - Clicca qui
EASY LOVIN' - Clicca qui
(I DON'T WANT TO) HANG UP MY ROCK AND ROLL SHOES - Clicca qui


Giovedì 9 Novembre 2006
THEY'RE SELLING POSTCARDS... - Clicca qui


Mercoledì 8 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Auburn Hills, Michigan - Palace of Auburn Hills - 2 Novembre 2006 - Clicca qui
Ottawa, Ontario - Scotiabank Place - 5 Novembre 2006 - Clicca qui


Martedì 7 Novembre 2006
Video Youtube - Bob Dylan - Imperdibili Farm Aid Rehearsals
Universal Studios - Los Angeles, California - 19 Settembre 1985
Bob Dylan, Tom Petty & The Heartbreakers, The Queens of Rhythm
THEN HE KISSED ME - Clicca qui
THAT LUCKY OLD SUN - Clicca qui
SHAKE - Clicca qui
JAM - Clicca qui
LOUIE LOUIE - Clicca qui
I'LL REMEMBER YOU - Clicca qui
FOREVER YOUNG - Clicca qui
BABY WHAT YOU WANT ME TO DO? - Clicca qui


Lunedì 6 Novembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 336 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

THE BEARDS IN CONCERTO, L'UNICA DATA PRIMA DEL TOUR AMERICANO PER LA PRESENTAZIONE DEL DISCO 'MEPHISTO POTATO SAUCE'.
10 NOVEMBRE 2006, ORE 22.00 -  OPEN GATE PUB , FIESSO D'ARTICO, VENEZIA  (CANZONI DI BOB DYLAN, THE BAND E BLUES)


Lunedì 6 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
St. Paul, Minnesota - Xcel Energy Center - 29 Ottobre 2006 - Clicca qui
Madison, Wisconsin - Kohl Center -  31 Ottobre 2006 - Clicca qui


Sabato 4 Novembre 2006
MAGGIE'S BASEMENT
URAWA - Clicca qui

AL DIESAN IN CONCERTO
Al Diesan insieme al suo gruppo, la Rolling Thunder Band, sarà al "CONTRALTO" di Maracalagonis (prov. di Cagliari) venerdì 10 novembre prossimo. Tutte le info e i dettagli alla pagina http://www.al-diesan.it/html/dalvivo.htm


Venerdì 3 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Chicago, Illinois - Sears Centre - 28 Ottobre 2006 - Clicca qui


Giovedì 2 Novembre 2006
ALL YOU NEED IS ROCK - Clicca qui
Nuova data per lo spettacolo con le canzoni di Bob Dylan e dei Beatles - Cantù, 18 Novembre


Mercoledì 1 Novembre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Chicago, Illinois - Sears Centre - 27 Ottobre 2006 - Clicca qui

Video da youtube
Dylan - Fourth Time Around - 2001 Liverpool - Clicca qui
Strepitosa!


Martedì 31 Ottobre 2006
Il musical su Bob Dylan fa cilecca a Broadway - Esordio stroncato da critica e fan del cantautore 30-10-2006 - Le correzioni in corsa non sono bastate, a quanto pare. Il musical di Twyla Tharp con le canzoni di Bob Dylan, intitolato "The Times They Are A-Changin'", ha esordito a Broadway giovedì scorso (26 ottobre), deludendo la critica e il pubblico. Alla Tharp, coreografa e regista di fama mondiale, non è riuscito il colpo che segnò trasformando in commedia musicale le canzoni di Billy Joel con "Movin' Out", un lavoro che le valse il premio Tony e tre anni di successi a Broadway. Terry Teachout del Wall Street Journal ha scritto che il musical: "E' così brutto che ti fa scordare quanto belle siano quelle canzoni". Alla vigilia dell'esordio a New York, durante le repliche "di aggiustamento" che tutti i musical fanno in America, Twyla Tharp aveva sostituito diversi interpreti e cambiato gli arrangiamenti musicali. Ma era la storia, con le musiche di Dylan che suonavano quasi irriconoscibili, a provocare dubbi: nella trama non c'è un personaggio Bob Dylan, ma si racconta invece la storia di un padre ed un figlio che seducono la stessa donna, sullo sfondo delle celebri canzoni del grande artista. Il titolo del New York Times è già una stroncatura, parafrasando una celebre canzone di Dylan: "Knock, knock, knockin' on heaven help us door", più o meno, "bussando alla porta del cielo e che il cielo ci aiuti". Il musical su Dylan ha avuto sfortuna come "Lennon" e i fan hanno messo sotto accusa proprio il menestrello, meravigliandosi su come abbia potuto dare il permesso per un simile scempio. Fu proprio Dylan che, dopo il successo di "Movin' Out", contattò la Tharp e le cedette i diritti per utilizzare il suo catalogo di canzoni. Stavolta però, dopo l'uscita dell'autobiografia, le pubblicità televisive per iTunes e Victoria's Secret, il documentario con Martin Scorsese e il suo apprezzato programma radiofonico, Dylan ha fatto cilecca. Ed è significativo che il musicista non abbia voluto dare nessun commento al fiasco iniziale di "The Times They Are A-Changin'" a Broadway. Un passo falso che preoccupa chi ha investito nel lavoro teatrale milioni di dollari. da musiclink.it

A Roma lezioni di rock di Assante e Castaldo - Roma, 30 ott. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - Il teatro Studio dell'Auditorium del Parco della Musica ospitera' un fitto programma di appuntamenti con Ernesto Assante e Gino Castaldo. Sara' con uno degli album piu' classici di Bob Dylan, Highway 61 Revisited, che il 5 novembre alle 11 si aprira' la serie delle ''Lezioni di Rock'' di quest'anno, dedicata ad alcuni dei dischi piu' importanti della storia della musica. Tra questi, ovviamente, figura anche il capolavoro di Bob Dylan pubblicato negli Stati Uniti nel 1965. Con brani come ''Like a rolling stone'', ''Desolation row'' e ''Ballad of a thin man'', Dylan segnava a suo modo la fine dell'era del folk revival e la nascita del rock e faceva il suo ingresso trionfale nella storia della musica. Domenica 12 novembre Assante e Castaldo tratteranno Who's Next dei Who. Era il 1971, il rock aveva esaurito la sua carica propulsiva, il sogno di Woodstock era andato in frantumi, la guerra del Vietnam continuava, il ''movement'' era sotto lo scacco di una forte repressione. Pete Townshend pensava pero' che non tutto fosse perduto e che il rock potesse ancora salvare il mondo. Da questa speranza nacque Who's next, il capolavoro degli Who, uno dei piu' grandi dischi della storia del rock, dove passione e note diventano un unicum. IV dei Led Zeppelin sara' l'album analizzato durante l'appuntamento del 19 novembre. da adnkronos.com

McGuinn: coi Byrds ho rifondato il folk ora torno alle origini  - di Antonio Lodetti - C'era una volta un gruppo di capelluti americani che prese una canzone folk in due quarti scartata da Bob Dylan, la trasformò con gli scintillanti arpeggi della chitarra Rickenbaker 12 corde e con l'eleganza delle armonie vocali, e la portò in vetta alle classifiche pop e alle playlist radiofoniche. Una bella favola quella dei Byrds di Roger McGuinn (ma c'erano anche David Crosby, Gram Parsons e altre stelle del country), la prima band americana che inventò un nuovo suono (anche detto «jingle jangle sound» per contrastare lo strapotere del beat inglese).   La ricetta? Folk più armonie alla Beatles = country rock, di cui i Byrds furono indiscussi pionieri arricchendolo poi con venature country, ondate psichedeliche, accenti bluegrass, virate rock. Da loro discendono Eagles e decine di gruppi come Flying Burrito Brothers, America, Nitty Gritty Dirt Band. Per celebrare la loro epopea esce in questi giorni il quadruplo cofanetto (più dvd con dieci apparizioni inedite tra il 1965 e il 1967) There Is a Season con tutti i loro classici - da Mr. Tambourine a So You Want To Be a R'n'R Star,  da Turn Turn Turn ai primi vagiti di McGuinn con gruppi adolescenziali come Jet Set e Beefeaters. Caro McGuinn i Byrds sono ancora una delle band più amate dal pubblico del rock. «Quando segni una svolta in campo musicale è normale che il pubblico ti ricordi. Abbiamo avuto la fortuna di esplodere negli anni Sessanta, quando molti campi erano ancora completamente inesplorati. Oggi è impossibile inventare qualcosa di nuovo». E a quell'epoca? «Il problema è sempre lo stesso. Rimanere fedeli alla tradizione attualizzando i suoni. da ilgiornale.it

E riesce l’Anthology che stregò Dylan  - Negli anni Venti, un secolo prima dell'Ipod, la musica si ascoltava alla radio o sul fonografo, e quest'ultimo era in auge tra i neri e i proletari bianchi, perché costava meno della radio e in più non bisognava pagare l'elettricità. Così tutti compravano i dischi di blues e folk che con gli anni andarono distrutti e perduti. Nei decenni successivi però ci furono personaggi come Harry Smith (eccentrico e poliedrico artista senza dimora famoso per i suoi surreali film) che girando le riserve indiane,   i bidoni della spazzatura, i musei, le chiese ha raccolto la bibbia della musica popolare - poi pubblicata nel 1952 - come Anthology of American Folk Music e oggi ripubblica in un bel cofanetto di tre tripli cd. L'Anthology è il vademecum su cui hanno studiato Bob Dylan, Joan Baez e tutti i grandi cantautori degli anni Sessanta. Come avrebbero potuto altrimenti metabolizzare e «rubare» brani come See That My Grave I Kept Clean di Blind Lemon Jefferson, ballate allegoriche come John Henry o Old  Lady and the Devil oppure scoprire che il padre del Mississippi blues Charley Patton incise il celeberrimo Boll Weevil Blues (storia del micidiale insetto che distruggeva il cotone) sotto il nome di The Masked Marvel? Dave Van Ronk, pioniere del Greenwich Village, ricorda: «Tutti noi conoscevamo a memoria parole e musica di quei brani, anche di quelli che odiavamo. Nel diciannovesimo secolo nel Parlamento inglese, quando qualcuno citava un passo classico in latino, l'intera camera si alzava in piedi e declamava con lui all'unisono. da ilgiornale.it


Martedì 31 Ottobre 2006
FOTO DI BOB E BAND DAL CONCERTO DI CHICAGO (28 OTTOBRE) - Clicca qui
grazie a Luca per la segnalazione


Lunedì 30 Ottobre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 335 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Sabato 28 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Denver, Colorado - Fillmore - 24 Ottobre, 2006 - Clicca qui
Lincoln, Nebraska - Pershing Auditorium - 25 Ottobre 2006 - Clicca qui


Giovedì 26 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Long Beach, California - Long Beach Arena - 21 Ottobre 2006 - Clicca qui
San Diego, California - Cox Arena - 22 Ottobre 2006 - Clicca qui

Stories in the press
BOB DYLAN: "SMETTERO' AL TOP. LA PENSIONE E' ANCORA LONTANA" -
Dylan parla di 'Modern Times' - Clicca qui
da ilgiornale.it

Mp3 da San Diego!
SPIRIT ON THE WATER
Tasto destro, salva con nome

NASHVILLE SKYLINE - Clicca qui
Dal Mucchio Extra - Grazie a Raffaella


Mercoledì 25 Ottobre 2006
Someone Showed Me A Picture...
ROMA - Palalottomatica - 1 Novembre 2003 - Clicca qui

Le versioni migliori dei brani di Modern Times eseguite dal vivo finora (grazie a Renzo Cozzani)
Workingman's blues 2 da Portland
http://www.yousendit.com/transfer.php?action=download&ufid=E5BB5703736BBEEA
Rollin' and tumblin' da Los angeles
http://download.yousendit.com/D0BE0E344BB4A7AB
When the deal goes down da Los angeles
http://download.yousendit.com/E5D58F143776D7AF
Thunder on the mountain da Los angeles
http://download.yousendit.com/5AF9AF473462CDA9
Nettie moore da Sacramento (versione molto migliore del precedente mp3)
http://download.yousendit.com/0F9AFB68228E2EE7


Martedì 24 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Sacramento, California - Arco Arena - 18 Ottobre 2006 - Clicca qui
Los Angeles, California - The Forum - 20 Ottobre 2006 - Clicca qui
Prosegue il tour di Dylan in California...

SABATO 28 OTTOBRE ORE 18.00
MASSIMO PRIVIERO
PRESENTA ALLA FNAC DI MILANO IL NUOVO CD "DOLCE RESISTENZA" - Clicca qui
Un'occasione per ascoltare i brani del nuovo disco ed anche una versione di Chimes of freedom


Lunedì 23 Ottobre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 334 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

MAGGIE'S BASEMENT
A DREAM CAME TRUE - Clicca qui


Domenica 22 Ottobre 2006
Un intervento di Ewan MacColl
da "Sing Out" a. XV, n.4 del settembre 1965, integralmente tradotto in Italia dalla rivista "Marca Tre" nel Giugno 1966 - Clicca qui

WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
San Francisco, California - Bill Graham Civic Auditorium - 17 Ottobre 2006 - Clicca qui
Seconda tappa del Bob Dylan show a San Francisco

When The Deal Goes Down da Sacramento (grazie a Renzo Cozzani) - Clicca qui

Battisti-Panella: da quale parte stava il genio? - Clicca qui
(Little Dylan content)


Venerdì 20 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
San Francisco, California - Bill Graham Civic Auditorium - 16 Ottobre 2006 - Clicca qui

MP3 dal concerto di Sacramento dell'altro ieri
Nettie Moore! Thunder on the Mountain! When the Deal Goes Down! Etc. - Clicca qui


Giovedì 19 Ottobre 2006
Someone Showed Me A Picture...
ROMA - Cavea dell'Auditorium - 16 Luglio 2006 - Clicca qui

FRANCO FOSCA AL RASHO-MON, Roma
Mie adorate e miei adorati cavalieri dell'intelligenza, della dolcezza, della bellezza e della poesia, in attesa della deandreana (ke si dovrà pur fare prima o poi), al RASHO-MON, via degli Argonauti 16 (zona via Libetta / mercati generali) nn si sta con le mani in mano! Si pensa, si vàluta, si propone e si dispone. Onde x cui, dopo lunga e onerosa riflessione, eccomi qui a annunciarvi x LUNEDI' 23 OTTOBRE h.21.30 la serata di un cantautore molto particolare, uno a cui sono particolarmente affezionato: io. Dunque concerto di FRANCO FOSCA, durante il quale eseguirò una scaletta mista di brani miei - insieme alla incantevole ESMERALDA - e di covers varie. Sul finale, come da tradizione invalsa nei miei concerti, si andrà a rikiesta. With love, il sub-direttore Franco Fosca


Mercoledì 18 Ottobre 2006
Aggiornata la pagina dei discorsi di Bob in concerto - Clicca qui


Martedì 17 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Portland, Oregon - Memorial Coliseum - 14 Ottobre 2006  - Clicca qui
E arriva anche Rollin' and tumblin' live!!!

THUNDER ON THE MOUNTAIN DA SEATTLE!!!
Tasto destro e salva con nome
http://www.danahanson.com/thunder.mp3

Serata dylaniana a Firenze
Ciao Michele, volevo segnalarti che Martedì 24 Ottobre, inizio ore 23, all'Eskimo Club (via dei Canacci 12 Firenze) faccio una serata di forte ispirazione dylaniana, in compagnia della chitarra classica di Gabriele Savarese. Potrebbe essere un'occasione interessante per ascoltare alcuni classici (e alcune cose meno note) di Bob in arrangiamenti acustici inusuali e carichi di atmosfera! Francesco Maggi


Lunedì 16 Ottobre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 333 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 15 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Seattle, Washington - Key Arena - 13 Ottobre 2006 - Clicca qui
Debutta anche Thunder on the mountain!!!


Venerdì 13 Ottobre 2006
WHAT'S GOING ON IN YOUR SHOW...?
Vancouver, British Columbia - Pacific Coliseum - 11 Ottobre 2006 - Clicca qui
Ricomincia il Bob Dylan Show: debutto per When the deal goes down e Workingman's Blues #2!!!

YouTube Video
Per una bellissima versione di 'Is Your Love In Vain?' tradotta in italiano ed interpretata da Renzo Cozzani...Clicca qui

"LA MIA ORA DI LIBERTA'" - I lunedì della canzone intelligente - Roma
LUNEDI 16 OTTOBRE alle ore 21.30 al RASHO-MON, via degli Argonauti 16 (zona via Libetta / mercati generali) serata dedicata al folk-rock angloamericano (Springsteen, Tom Waits, Bob Dylan, Neil Young...)


Giovedì 12 Ottobre 2006
Il premio Nobel per la Letteratura è stato assegnato allo scrittore Turco Orhan Pamuk.
Bob Dylan era anche quest'anno candidato al prestigioso premio.

LE CONTROVERSE, MULTIVERSE E TALORA OSCURE RAGIONI DEL SUCCESSO MONDIALE DI MODERN TIMES - Di Marlow - Clicca qui

Modern Times
Ciao Michele, ti invio questa recensione di Modern Times appena uscita su Kalporz.com, Raffaele - Clicca qui


Mercoledì 11 Ottobre 2006
UNO SGUARDO CARISMATICO - Clicca qui
grazie a Marilina Mastrangelo che mi invia questo suo articolo su Dylan a Foggia

Bob Dylan fa visita a Dave degli Eurythmics. Ma sbaglia Dave...
Ormai è diventata una sorta di leggenda metropolitana, seppure su una base reale. Non è, insomma, come la fola dei coccodrilli nelle fogne di New York. Un giorno -non si sa bene quando- Bob Dylan, il quale si trovava a Londra, decise improvvisamente di far visita al suo amico Dave Stewart. Ma l'indirizzo al quale il menestrello di Duluth si fece portare non era quello giusto. Dylan suona il campanello, una donna appare alla porta. Bob, credendo che la signora fosse la moglie del musicista, ed ignaro d'aver sbagliato indirizzo, chiede: "C'è Dave?". La donna lo fa accomodare, gli dice che Dave non c'è, è al lavoro ma (ovviamente) lo avrebbe chiamato subito. Peccato che il Dave in questione non fosse metà degli ex Eurythmics ma un elettricista di nome Dave. La signora prende il telefono, chiama il marito e gli fa: "Dave, c'è qui Bob Dylan per te".
Stewart, ora che la storia ha assunto lo status di leggenda metropolitana, ha detto: "Ormai avrò sentito un centinaio di versioni di questa storia. Dev'essere accaduta a Maida Vale, la zona di Londra dove una volta abitavo, o a Crouch End, dove avevo lo studio. Una volta un tipo me l'ha narrata ed era ambientata in un ristorante di pesce. E ogni volta che la sento diventa più complicata. Non capisco, è solo un piccolo aneddoto su Dylan che suona un campanello...". da rockol.it


Lunedì 9 Ottobre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 332 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Domenica 8 Ottobre 2006
I'LL BE A BACHELOR TILL I DIE (McKenzie Manuscripts) - Clicca qui
COLORADO BLUES (McKenzie Manuscripts) -Clicca qui

Bob Dylan tocca con Modern Times il cuore dell'arte e dell'uomo - Clicca qui


Venerdì 6 Ottobre 2006
MAGGIE'S BASEMENT
TRUE CONFESSIONS FOR CAROL - Clicca qui

CLASSIFICA ALBUM & SONGS
Album: Pioggia di voti per (tanto per cambiare) Blood on the tracks e Highway 61 con ben 94 punti a testa. Grandi risultati anche per Blonde on blonde (79 voti in questo parziale) e Bringing it all back home (75). Sensibile aumento anche per Bootleg Series Vol. 5 con ben 25 voti. - Clicca qui per la classifica aggiornata.
Songs: Incredibile salto in avanti di It's all over now baby blue che conquista ben 28 punti in questa tornata. Bene anche Don't think twice con 24, ma naturalmente anche stavolta il plebiscito è per Like a rolling stone che conquista altri 40 punti!!! - Clicca qui per la classifica aggiornata.
Aggiornata anche la classifica delle copertine - Clicca qui

RAILROAD BOY (Bob Dylan e Joan Baez da "Hard Rain") - Clicca qui
Per chi non ha mai visto questo capolavoro non perda questa occasione grazie a You Tube


Giovedì 5 Ottobre 2006
BOB DYLAN - MODERN TIMES - Clicca qui
Grazie a Sal "Eagle" per la scansione di questo articolo del "Mucchio"

LA MIA ORA DI LIBERTA' - Lun. 9 Ott.  (21.30), RASHO-MON via degli Argonauti 16 (zona via Libetta / mercati generali), ROMA
Serata in onore di FRANCESCO DI GREGORI
con la partecipazione del duo MARCO PICUCCI e DANIELE "Mark  Knopfler" DE SETA, e ospiti sorprendenti ed eccelsi


Martedì 3 Ottobre 2006
ALL YOU NEED IS ROCK - Clicca qui
Il racconto e le foto della serata


Lunedì 2 Ottobre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 331 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

MODERN TIMES E' DISCO D'ORO (RIAA certification)

"LA MIA ORA DI LIBERTA'"
rassegna della canzone intelligente, tutti i lunedì alle h.21.30 al RASHOMON, via degli Argonauti 16 (zona via Libetta/mercati generali) - Si inaugura LUNEDI' 2 OTTOBRE alle 9 e mezzo con una serata dedicata a BOB DYLAN - Clicca qui


Venerdì 29 Settembre 2006
Ciao Ragazzi, domani e domenica siamo "chiusi"... Saremo a Como per "All you need is rock"... ci vediamo lì... non mancate!

Texas, in vendita il 6 ottobre 'la prima registrazione di Dylan' (vedi notizia di mercoledì)
Quella che secondo alcune fonti sarebbe la prima registrazione di Bob Dylan andrà all'asta il prossimo 6 ottobre. Si tratta di una vecchia cassetta in cui l'allora Bobby Zimmerman suona la chitarra acustica e canta tre pezzi su quattro. A consegnarla alla casa d'aste Heritage Auction Galleries di Dallas, Texas, è Ric Kangas, che di Dylan fu amico d'infanzia. Il nastro, uno Scotch del 1959, potrebbe raggiungere i 100.000 dollari. Due brani, “I got trouble” e “I got a new girl”, sono stati inseriti in “No direction home”, il documentario dello scorso anno di Martin Scorsese. Kangas, che ha visto per l'ultima volta il menestrello di Duluth nel 1974, non ha una grandissima opinione delle doti canore del vecchio amico. L'uomo ha infatti detto: "Canta un po' come una rana" - da rockol.it

 «Bob Dylan's American Journey, 1956-1966»
La Morgan Library di New York, uno degli istituti di cultura più prestigiosi degli Usa, da venerdì prossimo presenterà «Bob Dylan's American Journey, 1956-1966», una mostra dedicata ai primi dieci anni di carriera dell'autore di «Mr. Tambourine» e «Desolation Row». L'esposizione raccoglie più di 90 manoscritti originali, che riportano gli accordi per chitarra arrangiati dall'autore con tanto di cancellature e rimaneggiamenti, e comprende la prima versione di classici come «Blowin' in the Wind», «Masters of War» e «Gates of Eden». I fogli con gli appunti e le diverse stesure dei testi del giovane Dylan, appena approdato con la chitarra in spalla a New York, verranno esposti nei locali rinnovati di recente da Renzo Piano - da iltempo.it


Giovedì 28 Settembre 2006
INSIDE OUT - Clicca qui
LEGEND IN MY TIME - Clicca qui

OH, EV'RY GIRL THAT EVER I'VE TOUCHED... - Clicca qui
Aggiornate le schede di Dana Gillespie e Farida McFree e aggiunta quella di Francoise Hardy


Mercoledì 27 Settembre 2006
DYLANBEATLES
ALL YOU NEED IS ROCK -Clicca qui
La piantina del luogo del concerto di Como - 30 settembre 2006, dalla brochure della manifestazione

I Got Troubles, The Frog Song, I Got a New Girl - Clicca qui
All'asta rare registrazioni casalinghe di Bob Dylan del 1957/1959 (30 secondi scaricabili)

Tambourine, il secchiello di Bob Dylan
MILANO - «Hey, mr Tambourine man!», cantava Bob Dylan. E siccome sono i Sessanta e i Settanta gli anni che ispirano la collezione Hogan della prossima estate «Tambourine bag» è il nome della borsa ultima nata. Un tondo di cuoio (idealmente un tamburello) e poi la forma a secchiello con chiusura a ferro di cavallo... (dal Corriere della Sera - Sezione: moda sfilate - 26 settembre, 2006)

GOODBYE, JANIS - Tributo a Janis Joplin, di Ezio Guaitamacchi (ROCKFILES live - lunedì 2 ottobre)
A 36 anni esatti dalla sua prematura scomparsa,  (4 ottobre 1970), un omaggio sentito al talento della prima e più grande rockstar donna della storia. Uno spettacolo affascinante a cavallo tra musica, arte e poesia. EZIO GUAITAMACCHI, voce narrante - CLAUDIO VIGOLO (LifeGate Radio), speaker - SONIA ERBETTA (nel ruolo di Janis) - A interpretare dal vivo i grandi hit di JANIS JOPLIN: LAURA FEDELE - BRUNELLA BOSCHETTI - MARTINA FONTANA - Il Maestro CARLO MONTANA dipingerà sul palco un grande ritratto di Janis - Proiezioni e immagini a cura di ROBERTO MONESI - Inizio ore 21:00 -  La Salumeria Della Musica (Via Pasinetti 2, ang. Via Ripamonti - Milano). Ingresso gratuito previa prenotazione scrivendo a rockfiles@lifegate.it


Martedì 26 Settembre 2006
Stories in the press
GLIMPSES OF GOD - Modern Times - di Josh Hurst - Clicca qui
da http://www.christianitytoday.com


Lunedì 25 Settembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 330 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui


Venerdì 22 Settembre 2006
It's party time!!!!... Congratulations, Mr. Dylan, from italian fans!
MODERN TIMES (NEW ENTRY) E' AL N. 2 NELLA CLASSIFICA ITALIANA DI "SORRISI E CANZONI TV" - Clicca qui
Inoltre conquista il n. 1 anche in Austria, torna al n. 1 in Danimarca e conquista il n. 2 in Olanda
Bob Dylan bissa l'enorme successo di "Love and theft" e raggiunge per la seconda volta consecutiva il secondo posto nella classifica italiana con lo splendido "Modern Times", il suo ultimo album di inediti. L'ultima volta che era giunto così in alto nel nostro Paese prima di questi due album fu nel lontano 1976 con "Desire", 30 anni fa. (grazie a Sandro per il link di "Sorrisi")

QUANDO DYLAN FA LA COVER - Clicca qui
Dodici brani celebri stravolti da Mr. Zimmerman - da XL


Giovedì 21 Settembre 2006
I 30 ANNI DI 'DESIRE' - di Paolo Vites - Clicca qui
Grazie a Paolo per questo articolo in cui celebra uno dei più grandi album di Dylan

Nuove date per Francesco Maggi: 26 Settembre, 3-10-17 Ottobre - "Porto di Mare", via Pisana 128, Firenze. Inizio ore 23 (Francesco eseguirà soprattutto cover di Dylan)


Mercoledì 20 Settembre 2006
BOB DYLAN DA' UN CONCERTO A SORPRESA PER LA GENENTECH
Alla festa per la celebrazione del 30mo anniversario della Genentech, si è tenuto ieri un concerto all'aperto durato un intero giorno nel quartiere generale della ditta a Sud di San Francisco. Si sono esibiti sul palco vari artisti tra cui i Foo Fighters, i Black Eyed Peas e le leggende della musica Bob Dylan e gli Eagles. Gli impiegati e gli ospiti della Genentech - circa 10.000 - sono stati tenuti all'oscuro dei grandi ospiti musicali che si sarebbero esibiti, fino a pochi minuti prima dell'inizio del concerto. Ma forse la più grande star dell'evento è stato James Watson, vincitore del Premio Nobel nel 1962 per aver scoperto la struttura della molecola del DNA. Watson, 78 anni, ha dichiarato: "Mi sento una pop star."

Dopo 40 anni si scopre che la celebre foto di Bob Dylan è falsa
La foto che raffigura Bob Dylan -capelli "a cespuglio" ed occhiali da sole- davanti al Golden Gate Bridge di San Francisco è una sorta di icona. E' tra le immagini-simbolo degli anni Sessanta. Evoca il rock, l'America. Ma dopo quarant'anni si è scoperto che era "falsa". Macché Frisco, era il meno esotico Gloucestershire britannico. A scoprirlo sono stati i curatori del programma "Inside out west" della BBC, ed il fotografo che immortalò il profeta di Duluth, Barry Feinstein, con le spalle al muro ha "confessato". L'immagine venne scattata da Feinstein nel 1966 non davanti al Golden Gate Bridge ma di fronte al Severn Bridge, il ponte che conduce dall'Inghilterra al Galles e che avrebbe aperto al traffico dopo soli quattro mesi. Nella famosa foto il ponte non si vede chiaramente, e nessuno si era mai posto il problema se non si trattasse di quello californiano. "Dylan pare così cupo per colpa del tempo britannico. In più era un tour molto lungo, tutti erano veramente a pezzi", ha riferito il fotografo. "His Bobness" era inoltre contrariato perché la sera prima, alla Colston Hall di Bristol, era stato contestato; fu proprio il celebre concerto della "svolta elettrica" e gli gridarono "Giuda!". Ma che ci faceva Dylan in quello strano posto? Stava semplicemente attendendo il battello, al porto di Aust, per andare a Cardiff; in quel periodo era l'unico modo per evitare un centinaio di chilometri d'auto. (da rockol.it)


Martedì 19 Settembre 2006
IL TUONO SULLA MONTAGNA, LO SPIRITO SULLE ACQUE, IL MISTICO GIARDINO ABBANDONATO... - di Michele Murino - Clicca qui
Una lettura di "Modern Times" in chiave dantesca


Lunedì 18 Settembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 329 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Ciao Michele questa settimana suono due volte a Firenze, Martedì 19 al Porto di Mare in Via Pisana 128, e Giovedì 21 all'Eskimo in Via dei Canacci 12. Come sempre l'ossatura del repertorio è basata su Dylan! Si inizia alle 23...
Ciao, Francesco Maggi


Domenica 17 Settembre 2006
Il caso del giorno - Il plagio di Dylan
Il luogo: la redazione di un noto quotidiano italiano. I personaggi... - Clicca qui


Domenica 17 Settembre 2006
BOB DYLAN E HENRY TIMROD - di Alessandro Carrera - Clicca qui
Grazie ad Alessandro Carrera per questo articolo relativo alla delirante accusa di plagio mossa a Dylan nei giorni scorsi sulla Rete e ripresa da alcuni quotidiani italiani


Sabato 16 Settembre 2006
WHEN THE DEAL GOES DOWN - Il video
Bob Dylan sa parlar d’amore (e chiama Scarlett Johansson)  - di Paolo Giordano - La sensibilità, quella ci vuole. Da giovani, accende lo spirito guerriero. Dopo, diventa il balsamo dell'anima, la carezza, la convince finalmente all'amore. Bob Dylan, che ha 65 anni e si è dimenato come un ossesso per fuggirlo, questo benedetto amore, ora ha la voce sbigottita di chi canta la frase che dà un senso alla vita: «Sarò con te quando tutto finirà». E così non c'è neppure bisogno che lui appaia nel video When the deal goes down diretto da Bennett Miller (regista di Capote) da lunedì in rotazione sui canali tv. A ricordare che è suo bastano la targa di un auto (del Minnesota, dov'è nato) e la copertina di un disco di Hank Williams, suo ispiratore. E persino la presenza di Scarlett Johansson, che è una delle dive del momento e che sembra fatta apposta per la canzone, è un sovrappiù, splendido ma contingente. Girato in super8, il video raccoglie immagini di viaggi e di vita familiare che non hanno altro significato che quello di portare dolcezza.  Sono bellissime, viste così. E diventano straordinarie se si pensa che la voce è propria la sua, quella di Dylan, un vecchio artista che non si è consumato nel cinismo e ora parla d'amore senza mostrarsi, teneramente, magari chissà con gli occhi bassi come un ragazzino al primo ti amo  - da ilgiornale.it

Bob Dylan è primoanche nella classifica europea con Modern Times, davanti agli Iron Maiden (A Matter Of Life And Death). Modern Times era gia primo nella classifica mondiale davanti a Christina Aguilera (Back To Basics)

Stories in the press
Dylan prende in prestito da un oscuro poeta della Guerra Civile, dicono i critici - Clicca qui
di Andrew Buncomb - Da: independent.co.uk


Giovedì 14 Settembre 2006
MODERN TIMES E' IN VETTA ANCHE NELLA CLASSIFICA ITALIANA (è secondo)
Grandi cambiamenti nella hit parade in Italia : il best di Freddy Mercury e Modern Times di Bob Dylan si piazzano al 1° e al 2° posto, facendo scivolare gli Iron Maiden in terza posizione (da Il Giornale - Grazie ad Iris per la segnalazione)

DYLANBEATLES
ALL YOU NEED IS ROCK - The songs that changed the world - Clicca qui
Aggiornata la pagina dello show di Como del prossimo 30 settembre con nuovi dettagli ed informazioni

"Modern Times", l'album sulla condizione della classe operaia
L'ECONOMISTA ASCOLTA BOB DYLAN - Clicca qui
di Giulio Sapelli - dal Corriere

"Modern Times è un capolavoro. Forse Dylan è un rifugio da tutta la desolazione e i supplizi dell'età moderna"
NON PARLO… CAMMINO - Clicca qui
di Massimo Bomprezzo


Mercoledì 13 Settembre 2006
Someone Showed Me A Picture...
PISTOIA - Piazza Duomo - 15 Luglio 2006 - Seconda parte - Clicca qui
Grazie a Peppe Basile per le splendide foto di questa pagina

Modern Times è primoanche nella classifica di Feltrinelli ed è al primo posto anche nella classifica dei bestsellers di amazon UK


Martedì 12 Settembre 2006
I ricordi di Don Was su Bob Dylan e Under the red sky - Clicca qui
Da "Mojo" n. 154 - Settembre 2006

Bob Dylan tops worldwide charts - Clicca qui
da www.stuff.co.nz


Lunedì 11 Settembre 2006
TALKIN' BOB DYLAN BLUES - Parte 328 - La Posta di Maggie's Farm - Clicca qui

Bob Dylan è primo nella classifica mondiale con Modern Times, davanti a Christina Aguilera (Back To Basics)

DYLAN IN EUROPA
bobdylan.com riporta che nuove date europee saranno presto annunciate


Per le notizie precedenti all'11 settembre vai qui


PER TUTTE LE ALTRE SEZIONI DEL SITO
VAI ALL'INDICE GENERALE DI MAGGIE'S FARM CLICCANDO QUI

MAGGIE'S FARM
sito italiano di Bob Dylan


Cosa c'è di nuovo

NELLA PAGINA IN CUI TI TROVI ORA PUOI LEGGERE TUTTE LE NOVITA'
CHE RIGUARDANO BOB DYLAN CON AGGIORNAMENTI QUOTIDIANI
SE INVECE VUOI CONSULTARE TUTTE LE ALTRE SEZIONI DI MAGGIE'S FARM
VAI ALLA PAGINA DELL'INDICE GENERALE CLICCANDO QUI

 
Pensi di aver avuto una qualche funzione nel cambiamento della musica popolare?
Bob Dylan:
Spero proprio di no...

--------------------
è una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------

Maggie's Farm - Sito italiano di Bob Dylan
è un sito creato e curato da MICHELE MURINO
on line dal 1 giugno 1999
Copyright © 1999/2005 - Michele Murino - Tutti i diritti riservati
Copyright © 1999/2005 - Michele Murino - All rights reserved