RACCONTI DAL NEVERENDING TOUR
cronache dei fans in tour con Bob Dylan

 
UNA FATTORIA IN PIAZZA DUOMO

by Michele "Napoleon in rags" Murino

E' stata una giornata indimenticabile quella di martedì 10 Luglio a Brescia, non solo per il concerto di Bob, ovviamente, ma anche perchè c'è stato un grande raduno di "maggie'sfarmiani, il primo con così tanti partecipanti dalla nascita del sito. 

Voglio ringraziare tutti coloro che ho incontrato in Piazza Duomo (e nella vicina Piazza Vittoria) dove abbiamo chiacchierato prima e dopo il concerto di Bob. Probabilmente ne dimenticherò qualcuno e spero che mi perdonino... 

Partiamo con Anna "lasciosempreacasailmarito" "Duck" insieme con la quale sono andato al concerto e che è ormai una delle più note mfarmiane grazie alle strepitose strips di Zimmy,  il "degregoriano" Mino "Mosquito" con il quale mi sono messo a parlare poco prima del concerto appunto del grande Francesco De Gregori che, come per magia, si è materializzato tra il pubblico pochi minuti dopo e che sia io che Mino abbiamo avuto il piacere di conoscere se pure per pochi secondi... Ed ancora Fausto, Paolo M. e l'amico Nino sempre in lotta nella gara di "concerti di Bob visti" (ma mi sa che se continuano ad andarci insieme si è giunti ad una situazione di stallo), Giulio "Horse", "bresciano temporaneo", e poi il mitico Dr. "ilbluesnonmoriràmai"Faust... Gli amici di Anna "Duck", Giorgio ed Alessandro con cui abbiamo fatto il viaggio Milano/Brescia... Era presente anche Beni "Hamster" che però non ho incrociato... e tanti altri che mi perdoneranno se non li cito ma non riesco a ricordare tutti i nomi... Era presente anche Paolo Vites che purtroppo non ho incrociato (sarà per la prossima volta...). Insomma una grande festa che, unita al concerto di Bob, ha reso appunto questa giornata indimenticabile.

E veniamo allo show che si è svolto nella bella Piazza Duomo (vedete nella foto sotto il palco prima dello show).

Bob ha iniziato lo show con qualche minuto di ritardo sull'orario previsto e la partenza è stata grande con "Roving Gambler "che è davvero un bellissimo brano.
Il pubblico è stato subito caldo ed ha applaudito con entusiasmo fin dall'inizio. Un pubblico che contava anche alcune presenze illustri come Dori Ghezzi, Fernanda Pivano ed il grande Francesco De Gregori che ha assistito al concerto mescolato agli spettatori "comuni " seduto tranquillamente con in testa un cappellino ed indosso una maglietta di Bob Dylan (era poche file davanti a me ed Anna sulla nostra sinistra). La cosa mi ha fatto un certo effetto visto che Francesco sembrava un semplice fan venuto a vedere il proprio idolo e non certo il grande e famoso artista che è (lo vedete al centro nella foto qui sotto)...

La band ha proseguito con The Times they are a-changin' e poi con Desolation Row. Bob era vestito di nero, Charlie di bianco e Tony di viola (li vedete qui sotto). Larry in nero e Dave col solito basco sepolto dai suoi strumenti.
Desolation row è stata molto bella e particolarmente ritmata. Ho dato uno sguardo a De Gregori durante questo brano e mi è sembrato particolarmente attento a seguirla (Francesco ha scritto con De Andrè una bellissima cover italiana di questo brano).
A seguire è stata la volta di Maggie's Farm in una versione molto originale con tutti i finali di verso cantati da Bob in crescendo. Un assolo di armonica lunghissimo e molto molto bello ha caratterizzato il brano (vedi foto sotto)
La quinta canzone è stata Just Like a Woman ed a questo punto dai balconi intorno alla piazza sono stati accesi alcuni fuochi artificiali che ondeggiavano al ritmo del brano (vedi foto)
Larry ha suonato la pedal steel su questo brano (foto sotto) che è stato particolarmente applaudito con un altro grande assolo di armonica di His Bobness...
Il concerto è proseguito con una sorpresa: If you see her say hello. Sarà stata solo una coincidenza, dopo Desolation Row, oppure la presenza di De Gregori tra il pubblico ha "influenzato"Bob? (oltre a Desolation row Francesco ha infatti cantato in italiano anche una bellissima versione di If you see her say hello da lui tradotta e comparsa nell'album "La valigia dell'attore").
La canzone aveva uno strano arrangiamento che ricordava molto la musica ed il ritmo di Stuck inside of Mobile. Larry ha suonato il violino in questo brano (lo vedete sotto mentre esegue il brano).
Un caloroso battimani ritmico ha accompagnato Don't think twice it's all right seguita da Masters of war, da One too many mornings e da Stuck inside of Mobile che mi è piaciuta particolarmente stasera.
A seguire Positively fourth street su cui è successo il "casino totale"nel senso che è stato a questo punto che tutti sono corsi dovunque... Quelli dei settori "popolari" hanno invaso quelli delle poltrone ed è stata la bolgia più infernale... tutti sotto al palco di Bob in piedi (sembra che lo stesso Bob si fosse lamentato con la security perchè avrebbe voluto subito la gente in piedi davanti e non seduta in poltrona... Bisognerebbe però, nel caso, chiedere a quelli che avevano pagato 150.000 lire per vedere il concerto in tutta tranquillità (e che da questo momento non hanno praticamente più visto nulla coperti da centinaia di persone che gli si sono messi davanti) se sono d'accordo con Bob... ma ne dubito FORTEMENTE.

Nel caos totale il concerto è continuato con i pochissimi addetti alla security che si sono arresi subito alla folla (come avrebbero potuto del resto contenere migliaia di persone?... Serve ancora domandarsi cosa vendano a fare biglietti di diversi prezzi per concerti in piazza?... Credo che sappiate già la risposta).
Drifter's escape è stata come sempre "bella e irriconoscibile "tanto che in realtà avrebbe potuto essere anche "The wicked messenger"... e infatti lo era!

E' stata poi la volta di Rainy day women anche stasera trascinante come a Montreux e che ha concluso la prima parte. 
I bis hanno visto più o meno sempre le solite canzoni da Things have changed a Like a rolling stone (bellissima), da Knockin' on Heaven's door (che ha mandato il pubblico in visibilio) ad All along the watchtower, da I shall be released a Blowin' in the wind che ha chiuso la serata applauditissima dal pubblico bresciano.
Ed ora... La Spezia, arriviamo!!!

Michele "Napoleon in rags" Murino


 
 
 
BRESCIA - 10 LUGLIO 2001
piazza Duomo

1.      Roving Gambler (acustica) 
2.      The Times They Are A-Changin' (acustica) 
3.      Desolation Row (acustica) (Bob all' armonica) 
4.      Maggie's Farm (Bob all' armonica) 
5.      Just Like A Woman (Larry alla steel guitar) 
6.      If You See Her, Say Hello (Larry al violino) 
7.      Don't Think Twice, It's All Right (acustica) 
8.      Masters Of War (acustica) (Charlie al dobro) 
9.      One Too Many Mornings (acustica) 
10.     Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again 
11.     Positively 4th Street 
12.     The wicked messenger (Bob all'armonica) 
13.     Rainy Day Women #12 & 35 

Bis:

14.     Things Have Changed 
15.     Like A Rolling Stone 
16.     Knockin' On Heaven's Door (acustica) 
17.     All Along The Watchtower (Larry alla lap steel guitar) 
18.     I Shall Be Released (acustica) 
19.     Highway 61 Revisited 
20.     Blowin' In The Wind (acustica) 


 
Ecco un'altra galleria di immagini 
dal concerto di Brescia













 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------