"Love & Theft":
l'ultimo disco di Bob Dylan?

 
 
di Paolo Vites


"Love & Theft": l'ultimo disco di Bob Dylan?
Ovviamente no. Altri ce ne saranno, l'uomo non
smetterà mai di incidere così come non smetterà mai di
esibirsi dal vivo. E' vero però che L&T è un disco che
pone delle domande, perché conclude, idealmente, 40
anni di ricerca artistica del nostro.
Attenzione alle date: il primo disco di Dylan, benchè
pubblicato nel '62, fu inciso nel '61, 40 anni esatti
prima di L&T. Erano tutte cover eccetto due brani
autografi (che non avevano nulla di originale, nelle
musiche: Song To Woody era 1913 Massacre di Woody
Guthrie, Talkin' NY era un classico talkin' blues). Poi
giunse Freewheelin': neanche una musica è farina del
sacco di Bob Dylan, compresa Blowin' In The Wind, sono
tutti riadattamenti di brani del patrimonio
tradizionale anglo-americano. Si chiama "the folk
process", o "tradizione della musica folk di
riadattare continuamente brani a nuove liriche con
qualche piccolo cambiamento melodico". Dylan,
dopotutto, è un folksinger (vedi Good As I Been To You e World Gone Wrong).
Negli anni Dylan ha sempre proceduto così: Highway 61 Revisited è composto (eccetto Queen Jane, Tom Thumb's Blues e
Desolation Row) di riadattamenti di classici del
blues. Anche Blonde On Blonde ne ha parecchi.
Poi negli anni '70 Dylan ha preferito comporre di
propria iniziativa, almeno fino a Oh Mercy (con
diverse eccezioni, vedi Saved che è un brano - anche
il titolo è identico - di Lieber & Stoller).
Poi arriva "Love & Theft", che come dimostrano recenti indagini,
uno a uno sta dimostrando che tutte le canzoni non
sono musiche originali di Bob Dylan: Sugar Baby è un
adattamento del tradizionale The Lonesome Road;
Floater si rifà a Snuggled On Your Shoulder (incisa
anche da Bing Crosby); Tweedle Dee è identica a Uncle
John's Bongo del duo country & western anni '50 Johnny
& Jack; Bye and Bye deve molto a Having Myself a Time
(Billy Holiday) e al classico Blue Moon; Summer Days è
identica a un brano di Big Joe Turner; Po' Boy mette
insieme Cocaine Blues e Blue Bonnet Girl.
Questo quanto è stato identificato fino ad adesso.
The circle is complete: Will the circle be unbroken?
No, never: è impossibile spezzare il cerchio della
tradizione. Dylan ha compiuto il suo quarantennale
viaggio nella sua America, l'ha rivoltata come un
guanto cantandone le musiche e le sue storie e con L&T
è arrivato alla fine.
"Ho sempre navigato profondamente nell'oceano che è l'America", ha detto Dylan nel 2001.

Paolo Vites



 
 
 
 
 
 
 
 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------
 
 
 

AMERICAN RECORDINGS: On "Love and Theft" and the Minstrel Boy - di Sean Wilentz
Clicca qui - Un bell'articolo su Love and Theft e le sue connessioni con i "blackface minstrels" del 1800
Clicca qui per un'intervista ad Eric Lott, autore del libro "Love & Theft - Blackface Minstrelsy and the American Working Class" che tratta il tema dei "blackface minstrels"
LOVE AND THEFT & THANKS TO BOB - dal New York Expressed - Clicca qui

Un articolo su "Love and theft" in relazione alla tragedia dell'11 Settembre 2001

 
 
 

---