CONFERENZA STAMPA DI
COPENHAGEN
1 MAGGIO 1966

Dal New Musical Express, Venerdì 13 Maggio 1966.

Intervistatore: Sven Wezelenburg

S.W.: Sei sposato, e con chi?

Dylan: Se rispondessi a questa domanda ti mentirei. E tu non vuoi che io sia un bugiardo.

S.W.: Perchè ridi all'inizio di "Bob Dylan's 115th Dream" sul tuo LP?

Dylan: Non mi ricordo... mmm, aspetta un po'... sì... qualcuno è entrato in studio travestito da mia madre. Sì è andata così. Allora mi è venuto da ridere.

S.W.: Puoi parlarci dei tuoi amici?

Dylan: Non ne ho di amici. Sono sempre alla ricerca di qualche amico. Non ne ho mai trovati.

S.W.: Le grandi somme di denaro che ora possiedi significano molto per te?

Dylan: Non mi interessa il denaro. Non c'è niente che mi abbia cambiato. Non sono un profeta. Non mi importa quanto denaro guadagno, ma a te sì.

A questo punto Dylan fa ai giornalisti domande tipo "Dov'è il castello di Amleto?" e "Quanto dista la mucca più vicina?". E gli viene pure risposto.


traduzione di Michele Murino



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION