Il Bob Cristiano ed il
contratto capestro :o)

Tratto da "Observer Music Monthly",
mensile sull'industria discografica.

Traduzione di Michele Murino

Esiste un aneddoto a proposito dello scrittore (Simon Napier-Bell il quale è stato un manager tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta) che andò a fare visita ad uno dei capi della CBS il quale stava rinegoziando il contratto di Bob Dylan.

"La CBS aveva cacciato Clive Davis in seguito ad un scandalo legato a delle bustarelle. La compagnia era ora diretta da due avvocati, Walter Yetnikoff e Dick Katz. A me piaceva Walter ma capitai nella metà della compagnia che era gestita da Dick, che era di fatto un uomo molto noioso. Alla fine ebbi un
incontro con lui ma ero da poco arrivato nel suo ufficio che suonò l'interfono e la voce della sua segretaria disse: 'C'è Bob Dylan sulla linea uno.'

'Posso richiamarlo io dopo?' chiese Dick.

'No. Dice che vuole parlarle subito.'

Dick stava per avere una conversazione indesiderata. Diciotto mesi prima c'era stato molto clamore a proposito del fatto che il nato Ebreo Dylan era diventato un Cristiano Rinato. Dylan aveva realizzato un paio di dischi pieni di ardore evangelico. Ora il suo contratto doveva essere rinnovato. In particolar modo Dick non voleva avere quella conversazione in mia presenza. Tuttavia prese ugualmente la telefonata.

All'inizio il dialogo tra i due non fu molto interessante, ma poi ad un certo punto Dick gridò: 'Te l'ho detto, Bob. Niente religione del cazzo! Se tu non riesci a convincertene, allora il contratto è rotto...'

Bob dall'altro capo cercava di spiegare le sue ragioni ma Dick non voleva sentirne nemmeno parlare.
'Ascolta. Te lo ripeto. Non ci sarà nessuna religione del cazzo. Nè Cristiana, nè Ebrea, nè Musulmana. Niente di niente. Per l'amor di Dio, amico... Sei nato Ebreo, il che fa sì che la tua religione sia il denaro, non è così? Perciò convinciti, per l'amor di Dio. Ti sto dando venti milioni di dollari. E' come un
battesimo, come se ti mandassi in paradiso. Allora di che cazzo ti vai lamentando? Li vuoi i nostri venti milioni di dollari? E allora devi fare quello che ti diciamo. E quello che ti diciamo è... Niente Torà! Niente Bibbia! Niente Corano! Niente Gesù! Niente Dio! Niente Allah! Niente religione del cazzo. Fa
parte del contratto.'

Quale fervente ateo, non me la sentivo affatto di obiettare, sebbene mi sembrasse difficile che un contratto potesse includere simili specifiche restrizioni. Quando alla fine tornammo al soggetto del mio gruppo Dick aveva perduto abbastanza interesse. Acconsentì a pubblicare un album".


traduzione di Michele Murino