La Maggie's Farm Southern Band
a Campusinfesta
Tutte le foto della nostra band ufficiale in concerto a Salerno

Due righe di commento sulla nostra partecipazione alla manifestazione di Salerno, Campusinfesta, presso il Campus di Fisciano dell'Università degli Studi di Salerno che si è tenuta il 18, 19, 20 giugno 2004.
La Maggie's Farm Southern Band ha chiuso la parte musicale dell'evento, la prestazione è iniziata alle 00:15 sotto la pioggia (è subito cessata per fortuna), nonostante la pioggia e l'ora notturna la folla di spettatori era abbastanza nutrita.
Partiamo con 30 secondi di Absolutely Sweet Marie per il sound check (eliminata dalla scaletta per ovvi motivi di tempo vista l'ora - l'organizzazione ci aveva chiesto di stringere il più possibile).
Pistol shots ring out... subito alle note di Hurricane la risposta del pubblico è calorosa (si dimenano, saltano e ballano) !! Non l'avrei mai creduto, dal momento che prima di noi si erano esibiti gruppi di musica fusion senegalese e reggae di vario genere, con musiche magistralmente arrangiate ed eseguite con maestria, ballabili e trascinanti più che mai per la tipologia di audience presente (studenti universitari), per non parlare del gruppo folk che ha fatto ballare per 45 minuti tutti (la pizzica è una danza - dell'Italia meridionale - piuttosto sfrenata).
Per dirla chiaramente, tutti noi della band saremmo stati già contenti se fossimo riusciti a completare la nostra performance senza eccessive proteste o peggio ancora oggetti contundenti. 



I preparativi

Leopard Skin Pill-Box Hat, dopo l'ottima risposta su Hurricane (nonostante un evidente errore nella chiusura), l'accattivante riff blues ha riscosso uguali consensi, grazie anche al grandissimo contributo della sezione ritmica della band particolarmente ispirata (Sandro al basso e Boom Boom Gianluca alla batteria).
LARS e Knockin' on Heaven's Door - essendo annoverabili tra i pochi brani conosciuti del nostro - hanno riscosso una risposta ancora più calda e il breve set si è concluso sotto scroscianti applausi. Ci è sembrato di scorgere addirittura la richiesta di continuare a suonare e la cosa ci è stata confermata dai pochissimi amici/parenti dei componenti della band (5 in tutto, compresa la mia minuscola Brunellina) presenti nel pubblico che erano allibiti quanto noi.

Brunellina on stage

L'organizzatore ha chiesto alla nostra foto reporter ufficiale (Susanna, compagna di Sandro) se potevamo continuare, ma l'incauta (quando ci capita più !) forse perchè si era fatto molto tardi ha detto che non avevamo preparato altri pezzi (ovviamente data la recente performance a Pummarola City potevamo contare almeno su un'altra quindicina di pezzi!).
Comunque il tutto si è concluso con grandi complimenti ed abbracci da parte dell'organizzatore in testa di Campusinfesta (Prof. Paolo Apolito). Insomma la Maggie's Farm Southern Band, nonostante le premesse, vi giuro su una montagna di Bibbie (come avrebbe detto Tex Willer) per nulla rassicuranti, ce la siamo fatta letteralmente addosso, ha onorato l'evento e mantenuto alto il nome della Fattoria !
Santo Bob ha fatto di nuovo il miracolo ed attraverso un mezzo quantomeno insolito - una sgangherata band partenopea - il suo Verbo e la sua musica sono stati diffusi ancora "a grain of sand" in più.
Perdono per il commento autoreferenziale, ma cronisti non partecipanti purtroppo al momento non ce ne sono.
Antonio Genovese

Ancora i preparativi...


Si mette a punto la strategia...


Cominciamo? Boh!


Si parte!


Guitars Heroes in Fisciano


Effetti speciali


Leo "Strato"


Gran Finale!


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION