Fratelli, a un tempo stesso, Amore e Morte

ingenerò la sorte.


"Tutte quelle canzoni che parlano di rose che escono dal cervello della gente e di amanti che in realtà sono oche, e cigni che si trasformeranno in angeli, non moriranno mai."

Nell'intervista rilasciata a Nat Hentoff per Playboy nel marzo del 1966 mi sembra che Dylan nelle righe sopra riportate voglia alludere a due bellissimi traditionals, Barbara Allen e Polly Vaughn (entrambi cantati da Dylan: Barbara Allen il 31 Ottobre del 1962 al Gaslight Cafe di New York e durante il Never Ending Tour nella data del 19 Ottobre del 1988 alla Radio City Music Hall, NY; Polly Vaughn durante le Bromberg Sessions nel 1992).
Le due canzoni sono accomunate dallo stretto legame tra amore e morte, presente in entrambe con sfumature diverse, ma a mio avviso molto simili.
In Barbara Allen il dolce William, che si suppone sia ricco e nobile (ha infatti un servo che lo chiama master nella terza strofa), si innamora della donna del titolo e durante una serata alla taverna offre un brindisi per tutte le signore ma disdegna Barbara Allen.
L'amore è dunque visto come una forza oscura troppo potente per poter essere padroneggiata o ignorata, cosicché William non può far altro che inginocchiarsi di fronte a lei o disprezzarla, e sceglie quest'ultima possibilità portando così alla propria autodistruzione, perché era abituato a essere servito e non a servire.
Il prezzo di questo rifiuto è infatti la morte.
L'amore lo tormenta e mentre la natura è nel pieno del suo rigoglio primaverile respirando viva, lui giace morente, e solo alla fine manda il suo servo a chiamare la donna che ama, rivelandole il suo amore.
Ma ormai è troppo tardi. Il cuore di lei si è impietrito per l'oltraggio subito e tutto ciò che riesce a dire è: "Young man I believe you're dying".
Solo la morte di lui riuscirà a commuoverla e allora si renderà conto della grandezza del sentimento del dolce William e deciderà di ricambiarlo, offrendo a sua volta la propria vita e non solo a parole: "Sweet William died for me today / I'll die for him tomorrow".
Unicamente nella morte riusciranno a unirsi in quel legame, simboleggiato dall'intreccio tra la rosa rossa ed il rovo, che in vita avevano rifiutato, portando ognuno all'annientamento proprio e dell'altro.

Anche in Polly Vaughn viene riproposto lo stesso rapporto tra amore e morte, anche se le cose sembrano differenti: un giovane uccide la sua innamorata mentre è a caccia al tramonto scambiandola per un cigno; il fantasma di lei appare al processo salvandolo dalla forca.
Ma ad una lettura più profonda, giustificata anche dall'accostamento che ne fa Dylan nell'intervista, la frase "I've shot that fair female in the bloom of her life / And I always intended to make her my wife" può anche essere interpretata in senso intenzionale: cioè Jimmy Randall ha ucciso metaforicamente Polly Vaughn, abbandonandola, perché ne era innamorato, ma sentiva che quest'amore, visto sempre come una forza oscura, era più grande di lui e lui voleva invece possederlo, controllarlo e, non essendo questo possibile, lo rifiuta.
Jimmy riesce a sopravvivere a questo rifiuto autodistruttivo unicamente grazie al perdono di Polly, che, diventata angelo, lo salva da morte sicura.

La canzone di Dylan che più si avvicina a questa concezione dell'amore penso che sia I'm not there.
In essa il protagonista ripete ossessivamente "I'm gone" come se si trattasse di una colpa che gli attanaglia l'anima e di cui non riesce a liberarsi ma anche così terribile che non può dirla, nemmeno a se stesso: in effetti tutta la canzone è un tentativo fallito di raccontare una storia ("it's a-too hard to speaking") che viene così illuminata in certi dettagli ma resta nel complesso condannata all'oscurità.
Ciò che emerge è che lui se ne è andato: la sua ansia di libertà o di fuga dalle responsabilità ("But I don't belong there", "No I don't belong to her I don't belong to [anybody? ev'rybody?]", "I dream about the door") lo ha spinto lontano da lei che aveva invece bisogno del suo aiuto ("I wish I was there to help her but I'm not there").
Questo abbandono è percepito come la violazione di un comandamento divino (dal magma della canzone emergono termini quali angel e mystic a caratterizzare la donna e parole come Lord, Heaven, Jesus savior e kingdom) e la frase "And I went out she used to live here I was born to love her", anche per la disperazione con cui Dylan la canta, condensa quello che era il suo compito esistenziale, di stare accanto a lei ed amarla, nonostante le sue recriminazioni ("she don't hear me cry", "It's unknown it's a crime the way she [moved?] me around"), al quale lui è venuto meno, perché se n'è andato.
Nella penultima e nell'ultima strofa Dylan pronuncia la parola crime, prima riferito al comportamento della donna, poi a se stesso, ma proiettandola nel passato: in realtà sono entrambi tentativi di dissimulare il suo crime attuale, che non riesce a non esprimere talmente forti sono i sensi di colpa, ma nemmeno ad affrontare.
Un altro tentativo fallito di falsare la storia mi sembra che ci sia anche tra la fine della settima strofa e l'inizio dell'ottava nelle quali affermando "She's a lone-hearted beauty but she don't block the spot / And she gone / Yes she's gone like the rainbow that's shining yesterday / But now she's home beside me and I'd like to hear she'd stay" vorrebbe scaricare su di lei le proprie colpe, dicendo che non è stato lui ad andarsene ma lei: tuttavia questa finzione ha vita breve, e subito riaffiora la coscienza di ciò che ha fatto: "And I wish I was beside her but I'm not there I'm gone." A lui quindi non resta altro che il pianto: "Now I'll cry tonight like I cried the night before".


Francesco Alunni
 
 
BARBARA ALLEN
traditional

Nella città di Scarlet laddove son nato
abitava una bella fanciulla
ed il suo nome era noto a tutti quelli che vivevano vicino o lontano da quel luogo, e la chiamavano Barbara Allen.

Avvenne nel dolce mese di Maggio
I verdi bocciuoli fiorivano
Il dolce William giaceva nel suo letto di morte
per l'amore di Barbara Allen

Egli inviò il suo uomo in città
nel luogo in cui ella abitava
"Il mio signore vuole la vostra compagnia
se il vostro nome è Barbara Allen."

Lentamente, lentamente lei salì
nel luogo in cui egli giaceva
E quando scostò la tenda
disse: "Giovane, penso che tu stia per morire"

"Oh sì, oh sì sono molto malato
e certamente non starò meglio
finchè non avrò l'amore di colei
l'amore di Barbara Allen."

"Non ti ricordi quella notte di tanto tempo fa
quella notte giù alla taverna
Hai fatto un brindisi per tutte le signore che eran lì
ma hai dimenticato Barbara Allen."

"Oh sì, oh sì mi ricordo bene
di quella notte giù alla taverna
Ho fatto un brindisi per tutte le signore che eran lì
ma ho dato il mio cuore a Barbara Allen."

Mentre se ne andava verso il campo
sentì quelle campane che suonavano a morto
ed ogni rintocco sembrava dire
"Crudele Barbara Allen"

Più rintoccavano e più lei piangeva
finchè il suo cuore fu colmo di dolore
Disse "Il dolce William è morto per me oggi
Io morirò per lui domani."

La seppellirono nel cimitero della vecchia chiesa
e di fianco a lei seppellirono lui
e dal cuore di lei nacque una rosa rossa
e dal cuore di lui un rovo

E crebbero, crebbero così alti
che non poterono andar più in alto
e si intrecciarono in un nodo d'amore
la rosa rossa ed il rovo. 

BARBARA ALLEN
traditional

In Scarlet town where i was born
There was a fair maid dwellin'
And her name was known both far and near
And they called her Barbara Allen.

'T was in the merry month of may
The green buds there were swellin'
Sweet William on his dead bed lay
For the love of Barbara Allen.

He sent his man down to town
To the place that she was dwellin'
Sayin', "Master bids your company
If your name be Barbara Allen.''

Slowly, slowly she got up
To the place where he was lyin'
And when she pulled the curtain back
Said, "Young man I believe you're dying.''

"Oh yes, oh yes i'm very sick
And I'll sure not be better
Unless I have the love of one
The love of Barbara Allen.''

"Don't you remember that night ago
The night down in the tavern
You gave a toast to all the ladies there
But you slighted Barbara Allen.''

"Oh yes, oh yes i remember it well
That night down in the tavern
I gave a toast to all the ladies there
But i gave my heart to Barbara Allen.''

As she was walkin' in the yonder field
She could hear them death bells a-knelling
An' every toll seemed to say
Hard hearted Barbara Allen

The more they tolled, the more she wept
Till her heart was filled with sorrow
She says, "Sweet William died for me today
I'll die for him tomorrow.''

They buried her in the old church yard
They buried him beside her
And from her heart grew a red rose
And from his heart a briar.

They grew, they grew so awfully high
Till they could grow no higher
And there they tied a lover's knot
The red rose and the briar. 

versione cantata da Dylan nel 1988
traduzione di Michele Murino
 
 
POLLY VAUGHN
Traditional

Tutti voi coraggiosi cacciatori che seguite il fucile
State attenti a sparare al tramonto del sole
Perchè l'uomo che lei amava andò a caccia e sparò quando era buio. Ma - oh ahimè - fu Polly Vaughn il suo bersaglio

Lei aveva il suo grembiale avvolto intorno a sè e lui la scambiò per un cigno
Oh ed ahimè - quel cigno era lei, Polly Vaughn

Lui le corse incontro quando capì che si trattava di lei
Le gambe non lo sorreggevano e gli occhi non riuscivano a vedere.
La strinse tra le braccia quando la trovò a terra morta
e versò una fontana di lacrime per la sua innamorata

Oh, lei aveva il suo grembiale avvolto intorno a sè e lui la scambiò per un cigno
Oh ed ahimè - quel cigno era lei, Polly Vaughn

La prese tra le braccia e corse a casa
gridando: "Padre, padre caro, ho sparato alla bella Polly
Ho sparato a quella bella ragazza nel fiore della sua vita
Ed avevo sempre pensato di chiederla in sposa"

Lei aveva il suo grembiale avvolto intorno a sè e lui la scambiò per un cigno
Oh ed ahimè - quel cigno era lei, Polly Vaughn

Mezzanotte, nella camera di lui apparve Polly Vaughn
piangendo disse: "Jimmy, oh Jimmy non hai nulla da temere
Resta in paese fino al tuo processo
Non sarai imprigionato per quello che hai fatto

Perchè io avevo il mio grembiale avvolto intorno a me e tu mi hai scambiato per un cigno
Ma - oh ed ahimè - quel cigno ero io, Polly Vaughn"

Nel bel mezzo del processo Polly Vaughn apparve
gridando: "Zio, caro Zio, Jimmy Randall deve essere scagionato"
Il giudice e gli avvocati erano in piedi in fila
Polly Vaughn nel mezzo come una fontana di neve

Lei aveva il suo grembiale avvolto intorno a sè e lui la scambiò per un cigno
Oh ed ahimè - quel cigno era lei, Polly Vaughn

Lui vagò nei pressi del luogo dove la sua amata era morta
Pianse lacrime amare, ma le sue lacrime furono vane
Mentre guardava il lago vide un cigno passare vicino
Ed il sole affondò lentamente nel cielo grigio

POLLY VAUGHN
Traditional

All ye brave huntsmen who follow the gun
Beware of a-shooting at the setting of the sun
For her true love went a-huntin' and he shot in the dark
But oh and alas Polly Vaughn was his mark.

She had her apron wrapped about her and he took her for
a swan
Oh and alas - it was she, Polly Vaughn

He ran up beside her when he found it was she
His legs they grew weak and his eyes could not see
He embraced her in his arms when he found she was dead
And a fountain of tears for his true love he shed

Oh, she had her apron wrapped about her and he took her for
a swan
Oh and alas - it was she, Polly Vaughn

He took her in his arms and home ran he
Crying: "Father, dear father, I've shot fair Polly
I've shot that fair female in the bloom of her life
And I always intended to make her my wife

She had her apron wrapped about her and I took her for
a swan
Oh and alas - it was she, Polly Vaughn"

Midnight, in his chamber, Polly Vaughn did appear
Crying: "Jimmy oh Jimmy you have nothing to fear
Stay in your country till your trial comes on
you shall not be convicted for what you have done

For I had my apron wrapped about me and you took me for
a swan
But oh and alas - it was I, Polly Vaughn"

In the midst of his trial Polly Vaughn did appear
Crying: "Uncle dear Uncle Jimmy Randall must be cleared"
The judge and the lawyers stood around in a row
Polly Vaughn in the middle like a fountain of snow

She had her apron wrapped about her and he took her for
a swan
Oh and alas, it was she, Polly Vaughn

He roamed near the place where his true love was slain
He wept bitter tears, but his tears were all in vain
As he looked on the lake, a swan glided by
And the sun slowly sank in the grey of the sky

registrata da Bob Dylan durante le "Bromberg Sessions" nel Giugno 1992
traduzione di Michele Murino
 
 
NON CI SONO (1956)
parole e musica Bob Dylan

[Va tutto] bene, e lei è sempre qui in giro nel mio quartiere
piange notte e giorno, lo so perché [è successo lì? lui era lì?]
è una pietra miliare ma lei è sfortunata
e [disperata tutti i giorni?], ma [a far difficile la cosa?] io c’ero.

Credo che lei vorrebbe dirgli basta se cominciasse a pensarci su
credo che vorrebbe ripensare a questo lato della cosa e [decidere di?] pensarci su,
e io rispetto Dio e dove me la vedo venire incontro
ma il mio posto non è qui.

No, il mio posto non è vicino a lei, non è vicino a [nessuno?]
è lei l’angelo [abbandonato? senza prezzo?] che mi è stato dato [in premio?], ma non mi sente se piango
è una mistica dal cuore triste e [sa? non sa?] come tirare avanti
finché ci sono io va tutto bene ma [quando?] non è così quando me ne vado.

Lo sa il cielo che la risposta – lei non è tipo da chiamare nessuno
è lei la via, una bellezza dalle vele spiegate perché è mia, per la sola...
e io ho perso [il mutamento greve? l’esitazione?] per come va la tentazione
ma lei non mi può chiamare con un grido, ma io non ci sono, me ne sono andato.

Mi viene da piangere stasera, come mi veniva da piangere anche ieri
e io [affitterò la casa? i suoi occhi? le altezze?] ma sogno di prendere
la porta
addio Gesù, salvezza, fede cieca [da annunciare? dov'è da dire?]
non c'è conferma, il mio addio è lei.

Sono andato fin là dove abitava, il mio destino era di amare proprio lei
ma lei sa che il regno [dei cieli] [attende? pesa?] alto sopra di lei
e corro ma corro ma non troppo forte da non poter [cadere?]
ma [non sento la sua presenza? non la inganno?], non ci sono me ne sono andato.

È tutta una gran confusione mentre io sono qui che piango per il suo [velo?]
e non ho bisogno di nessuno al mio fianco che me lo dica
ed è tutta [informazione? affermazione?] che ricevo, ma non lo è
lei è una bella dal cuore triste ma non occupa il posto
e se n’è andata.

Sì, se n’è andata come l’arcobaleno che ieri splendeva
ma adesso è a casa con me e vorrei sentirle dire che rimarrà
è una bella in cerca di una casa dove stare e non c’è da fidarsi di nessuno
e vorrei esserle vicino ma non ci sono, me ne sono andato.

Sì, è troppo difficile da dire e io ancora non (ci) credo
è una brutta faccenda perché [lei usa? è spiritosa?] ed è troppo, troppo difficile lasciarla
è una cosa inaudita, è un delitto come che mi ha fatto fare quello che voleva lei
ma le è stato detto, per potermi odiare, ma c’è un [pagliaccio nato patetico? abbandonato?].

Sì, credo che sia giusto, oh, nell’animo lo credo
mi hanno detto, come ho detto io, quando prima [portavo? porto?] io il peso del delitto
quando lei è tutto quello che le hai detto, come ho detto, tira dritto
vorrei essere lì ad aiutarla ma non ci sono, me ne sono andato.

I’M NOT THERE (1956)
words and music Bob Dylan

[Ev'rything’s?] all right and then she's all the time in my neighborhood
She cries both day and night I know it because [it? he?] was there
It's a milestone but she’s down on her luck
And she [daily is so lonely?] but to make hard to buck I was there

I believe that she'd stop him if she would start to care
I believe that she'd look upon [the side and? deciding?] to care
And I'd go by the Lord and where she's
on my way
But I don't belong there.

No I don't belong to her I don't belong to [anybody? ev'rybody?]
She's my [price? prize?]-forsaken angel but
she don't hear me cry
She's a lone-hearted mystic and she [can? can’t?] carry on
When I'm there she's all right but [when?]
she's not when I'm gone.

Heaven knows that the answer
she's don't call in no one
She's the way a sailing beauty for she's mine for the one
And I lost the [heavy changing? hesitating?]
by temptation as it runs
But she don't holler me but I'm not there I'm gone.

Now I'll cry tonight like I cried the night before
And I'll [lease out the house? her eyes? the heights?] but I dream about the door
So long Jesus savior blind faith [worth to tell? where's to tell?]
It don't have confirmation she's my own fare thee well.

And I went out she used to live here I was born to love her
But she knows that the kingdom [waits? weights?] so high above her
And I run but I race but it's not too fast to [slump?]
But I don't [perceive? deceive?] her
I'm not there I'm gone.

Well it's all about confusion as I cry for her [veil?]
And I don't need anybody now beside me to tell
And it's all [information? affirmation?]
I receive but it's not
She's a lone-hearted beauty but she don't block the spot
And she gone.

Yes she's gone like the rainbow that's shining yesterday
But now she's home beside me and I'd like to hear she’d stay
She's a home-seeking beauty and it don't trust anyone
And I wish I was beside her
but I'm not there I'm gone.

Well it's a-too hard to speaking and I don't quite believe
It's so bad 'cause [she’s using? amusing?] and she's hard too hard to leave
It's unknown it's a crime the way she [moved?] me around
But she told for to hate me just as a [born pathetic? gone pathetic?] clown.

Yes I believe that it's rightful oh I believe it in my mind
I been told like I said when I before [carried? carry?] on the crime
And she's all that you told her like I said carry on
I wish I was there to help her
but I'm not there I'm gone.

eseguita da Bob Dylan durante le registrazioni dei cosiddetti "Basement Tapes", Giugno/Ottobre1967
traduzione di Alessandro Carrera

Nota. Ho utilizzato alcune trascrizioni apparse su vari websites, ma alcune erano incomplete e tutte presentavano varie discrepanze. Credo che questa sia la trascrizione più esauriente finora disponibile, ma posso sempre essere smentito da ricerche ulteriori. Comunque non penso che si possa mai arrivare a un testo definitivo di I’m not There (1956) perché un testo definitivo non c’è mai stato. Può darsi che alcune delle parole incomprensibili non siano nemmeno parole, ma sillabe improvvisate da Dylan sul momento per completare il verso. La traduzione cerca di essere letterale, con qualche necessaria integrazione di senso che può essere giusta o sbagliata, ma senza sapere rispetto a che cosa lo sarebbe.
Alessandro Carrera
 
 


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION